Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Apprendere la lingua inglese per ragioni professionali

Di Igor, pubblicato il 30/08/2017 Blog > Lingue straniere > Inglese > Perché e Come Imparare l’Inglese per il Lavoro?

Conoscere l’inglese oggi da del valore aggiunto al tuo CV

Sia che tu sia alla ricerca di un lavoro nel turismo, nella ristorazione, nella traduzione, ma anche nel commercio o nel diritto, …

Imparare l’inglese è necessario per comunicare nel mondo degli affari perché si tratta di una lingua internazionale.

Sei astuzie per migliorare il tuo inglese al lavoro

Non è più un segreto: l’inglese insegnato a scuola non aiuta molto nel mondo del lavoro. I corsi infatti sono focalizzati sul vocabolario, ma anche sulla grammatica, sulla coniugazione dei verbi e sulla comprensione scritta.

Ma sono il dialogo, la conversazione e l’espressione orale ad essere trascurati. E questi sono aspetti fondamentali nella vita di tutti i giorni, a maggior ragione in quella professionale. Perché non cercare un insegnante personalizzato nella propria città, ad esempio seguendo dei corsi inglese roma?

Imparare una lingua straniera è più complesso di quello che succede nelle nostre scuole, di ogni ordine e grado.

Come fare allora per migliorare il proprio livello di inglese?

Ecco alcuni consigli per stupire i colleghi al lavoro!

Riprendere in mano i libri di scuola

I libri scolastici di grammatica inglese e i vocabolari sono una base necessaria per rafforzare la propria conoscenza linguistica.

Anche i corsi di lingua e un corso di inglese restano sempre degli strumenti estremamente utili.

Se desideri non spendere soldi per acquistare delle ore di lezione, vai sul web: troverai molti corsi di lingua accessibili gratuitamente 24 ore su 24.

Parlare ed ascoltare l’inglese

Perché non utilizzare Skype per intrattenere alcune conversazioni con un anglofono. Non dovrebbe essere difficile trovare qualcuno, dato che l’inglese è la lingua più parlata su internet!

L'inglese è da sempre la lingua degli affari e della comunicazione internazionale. Rimboccati le maniche e impara il miglior inglese degli affari. Leggere e ascoltare l’inglese è fondamentale per farne il proprio lavoro in avvenire!

Allo stesso modo, i podcast o le serie in versione originale sono un ottimo modo per progredire rapidamente in inglese.

Leggere in inglese

Perché non tentare di leggere delle celebri opera scritte in inglese? La maggior parte dei libri di letteratura classica che fanno la loro figura e che troneggiano sugli scaffali delle librerie o delle biblioteche sono stati tradotti in inglese, o meglio ancora, sono stati scritti direttamente in inglese. Pensa ad esempio al capolavoro della letteratura per ragazzi Harry Potter.

Non sei ancora pronto a lanciarti nella lettura di un romanzo? Puoi allora pensare di dedicarti alla cronaca, che puoi senza difficoltà trovare sui siti di stampa digitale: un eccellente mezzo per imparare l’inglese gratuitamente.

Prendere lezioni private online o a domicilio

Per migliorare il tuo livello di inglese, puoi sostituire il tempo che solitamente passi davanti alla tv (ogni italiano in media trascorre davanti al teleschermo più di tre ore al giorno), con un tablet (un iPad, ad esempio). Ti eviterà anche, ad esempio, di trascorrere delle ore la sera a giocare ai video giochi.

Fare uno stage professionale all’estero

I paesi anglofoni sono numerosi: dall’Inghilterra, all’America del Nord, passando per l’Oceania; e viaggiare è sempre più facile ed economico, al giorno d’oggi.

Stati Uniti rima con New York e la metropoli americana rima con lavoro e successo. Iniziare con uno stage a New York: un bel punto di partenza per il tuo lavoro futuro!

Prepararsi per il TOEIC, il TOEFL o lo IELTS

Provare a superare questo esame ti costringerà a metterti a studiare seriamente l’inglese (corso inglese online).

Inoltre, una volta che avrai il diploma, avrai un vantaggio enorme rispetto ad altri candidati, e lo potrai inserire nel tuo CV.

Saranno valutate l’espressione orale e la comprensione orale.

Avere il buon livello per parlare l’inglese professionale

Vocabolario più tecnico, giri di frase più ricercati, … padroneggiare l’inglese degli affari differisce molto dall’apprendimento scolastico standard.

Non vi è dubbio che l'inglese parlato nella vita di tutti i giorni non si impara a scuola. Allo stesso tempo, è fondamentale per riuscire a farsi strada nel business. Scambiare due chiacchiere con dei nativi inglesi: un colpo di acceleratore per il tuo lavoro!

Per valutare te stesso al fine di sapere se le tue competenze siano all’altezza del posto ricercato, hai a disposizione diversi modi, tutti o quasi reperibili in rete:

  • Il Toeic, il test attualmente più noto. Ti consente di attribuirti un volto che rileverà il tuo livello di inglese.
  • Il BULATS (Business Language Testing Services) o il BEC in un quadro più professionale

Dopo diversi ripassi intensive, non resta che fare domanda di candidature. Ok, ma verso che settore puoi dirigerti?

  • Il turismo, la ristorazione, la traduzione
  • Il commercio
  • Il web

Le formule specifiche dell’inglese professionale

Il linguaggio tecnico dell’inglese del business

Pensavi di conoscere la lingua di Shakespeare, ma confrontandoti con il gergo del business, ti sei reso conto che il tuo inglese è lacunoso?

Per sapere tutto del linguaggio tecnico del business, niente di più facile!

Lo puoi imparare innanzitutto da autodidatta.

Per fare questo, avrai bisogno di manuali e dizionari specializzati nel linguaggio degli affari come per esempio: The Slangman Guide: slang, idioms & jargon used in Business English di David Burke.

I libri restano sempre e comunque uno dei luoghi e metodi più sicuri per imparare qualsiasi cosa: anche l'inglese professionale. Spulcia in biblioteca per trovare il miglior metodo inglese degli affari!

Conoscere questa forma di inglese non è indispensabile per la maggior parte dei lavori.

Al contrario per riuscire a fare una carriera brillante nell’economia, è meglio ripassare tutti questi termini per poter comunicare efficacemente con tutti i colleghi e integrarsi all’interno dell’azienda.

L’educazione nel mondo degli affari

Come in tutte le culture, l’universo professionale anglofono è dotato di una serie di tradizioni e di costumi da rispettare anche nel mondo del business.

Quante volte si giudica una persona dalla sua stretta di mano? Molle la stretta, debole la persona; forte la stretta, sicura la persona! Una stretta di mano sicura e forte può fare la differenza!

L’ideale è di adottare il comportamento corretto, e questo a partire dal colloquio di lavoro: l’esaminatore vedrà così che il suo candidato conosce bene il mondo degli affari e che potrà facilmente convincere dei clienti anglosassoni.

Per dimostrare il tuo impegno, niente di meglio e di più facile che una buona conoscenza delle regole dell’educazione anglofona.

Ecco le tecniche per padroneggiare l’inglese professionale nel mondo degli affari:

  • Mai utilizzare termini peggiorativi per descrivere il tuo lavoro precedente: “oppressing”, “boring” o “dull” sono dei termini da bandire dal tuo vocabolario
  • Adotta sempre una strategia pro – attiva, dinamica, motivate, entusiasta
  • Lascia lamentele e negatività a casa (nella cultura anglofona, è visto di cattivo occhi il fatto di lamentarsi, dato che colui che si lamenta non è al posto giusto, dovrebbe cambiare ufficio o città
  • Avere un ritmo di dialogo fluido
  • Evitare le battute e i giochi di parole
  • Resta naturale e non dare eccessivo peso alla candidature
  • Sii educato in ogni circostanza, soprattutto con i colleghi; ad esempio preferisci would you mind handing me this spreadsheet please? anziché hand me this spreadsheet,
  • Utilizza le giuste espressioni: good morning anziché hi o hello, troppo colloquiali
  • Utilizza i titoli per i superiori: sir, madam,
  • Non criticarti, né devalorizzarti: I did not have the opportunity to work with social networks yet, but I’m looking forward to it, piuttosto che I do not know anything about social networks, o peggio ancora, I am not keen on social networks.

Imparare l’inglese professionale in un paese anglofono

Lavorare a Londra

Malgrado l’attualità della controversa Brexit, partire per Londra al fine di arricchirsi professionalmente ed umanamente resta sempre una possibilità caldamente raccomandata.

Ma se il tuo livello di inglese è buono, puoi provare. E al ritorno avrai di che fare impallidire i tuoi colleghi italiani. Lavorare nella capitale inglese: un sogno per molte persone!

Attenzione, tuttavia, prima della grande partenza, dovrai stare attento a diversi aspetti:

  • Partire con un dato livello di inglese. I debuttanti faranno più fatica a trovare un lavoro
  • Trovare un appartamento rapidamente. Trovare dove stare a Londra è molto difficile ed è meglio consultare gli annunci o optare per una soluzione molto in voga nelle città occidentali ad alta densità: la collocazione
  • Informarsi sul Sistema sanitario inglese, il National Health Service
  • Avere un po’ di soldi per sicurezza: la vita londinese è magica, ma ha un costo; con Sidney, Londra fa parte delle città più care al mondo!

Durante un viaggio linguistico in Inghilterra, chiunque potrà vivere un’esperienza unica grazie alla quale crescere.

Insomma, se partirai tornerai a casa con un bagaglio professionale che ti permetterà di differenziarti da tutti gli altri candidati al momento della ricerca di un posto: la strada verso il livello bilingue sarà già tracciata!

Lavorare negli States

Meta prima della beat generation, oggi Frisco è sempre e comunque in auge. Sarà il fascino del sole californiano? San Francisco è sicuramente un luogo magico dove andare per lavorare e imparare l’inglese!

Se tanti studenti ogni anno decidono di partire per gli Stati Uniti, un motivo ci sarà: il viaggio negli USA permette di accrescere il proprio livello di inglese professionale in un brevissimo spazio di tempo, perché si utilizza la lingua di Shakespeare tutti i giorni.

In effetti, lavorare oltre Atlantico ti consentirà di:

  • Dare un’impennata al tuo livello di inglese
  • Scoprire una nuova cultura
  • Accedere a dei mestieri poco sviluppati in Italia
  • Fare amicizia con americani ed organizzare degli scambi linguistici
  • Aggiungere un’esperienza importante al tuo CV
  • Imparare l’inglese familiare, utilizzato dai native
  • Avere dei colleghi venuti dal monto intero (il famoso melting pot di New York), etc.

Devi tuttavia sapere che, per lavorare nel mondo degli affari americani, l’inglese commerciale che vi è praticato è diverso dal british language!

Per imparare da autodidatta, il dizionario American Business Language: a Dictionary di W. Davis Folsom raggruppa tutto il gergo americano degli affari.

Lavorare in Australia

Partire per andare a lavorare agli antipodi della Terra – almeno rispetto alle nostre latitudini europee – è un’idea che ogni anno attira diverse migliaia di persone.

L’Australia, un’isola continente, è un’eccellente terra d’accoglienza temporanea per imparare l’inglese professionale.

L'Australia negli ultimi anni è diventata una delle mete preferite dei giovani europei e italiani. Le possibilità offerte dall'isola continente sono immense. Sydney, capitale economica dell’Australia, l’eldorado per i bilingue e per i debuttanti in inglese!

Per 315 €, tutti coloro che hanno Massimo 30 anni d’età hanno la possibilità di partecipare all’ormai tanto celebre programma vacanze – lavoro (Working holiday visa), che consente, grazie ad un accordo intergovernativo –  di partire fino ad un massimo di due anni per visitare, viaggiare e allo stesso tempo lavorare, per finanziare così le proprie peregrinazioni.

Coloro che hanno già un buon livello di inglese e che sono dotati di competenze altamente qualificate – nel mondo del web, delle tecnologie, della sanità, nell’edilizia – possono, se lo desiderano, trovare dei lavori altamente remunerati.

All’inizio, i soli lavori cui si possa aspirare con un livello infinitesimale o iniziale di inglese, sono i lavori non qualificati, che sempre o spesso gli stessi australiani rifiutano di fare: la raccolta di frutta e verdura (fruitpicking), lavare i piatti nei ristoranti e la manutenzione di base nei cantieri.

Andare a lavorare in Australia ti consente di:

  • Imparare l’inglese
  • Diventare bilingue
  • Stringere amicizia con viaggiatori di numerosi paesi (Giappone, Taiwan, Hong Kong, Germania, Regno Unito, Nuova Zelanda, Cile, Francia, etc.)
  • Approfittare di un’esperienza indimenticabile
  • Fare un’immersione linguistica e culturale
Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar