Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Perché è difficile imparare italiano in seconda media?

Di Catia, pubblicato il 25/07/2018 Blog > Sostegno Scolastico > Italiano > Corsi di Italiano in Seconda Media: Quali Sono le Difficoltà?

Da uno studio del 2016 sul livello di apprendimento scolastico realizzato in 64 paesi dall’OCSE, organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, emerge un quadro impietoso: il 28% degli studenti, ossia 13 milioni di ragazzi di 15 anni avrebbero avuto delle difficoltà scolastiche in matematica, nella comprensione scritta e in scienze.

Il prossimo rapporto PISA 2018, programme for international student assessment, si incentrerà sulle competenze di lettura e sta già raccogliendo i dati su oltre 80 paesi facendo fare ai ragazzi delle medie degli esercizi di comprensione del testo.

Oltre ai test di italiano ci saranno anche quelli di matematica, scienze e alfabetizzazione finanziaria.

I ragazzi vengono selezionati a campione anche per le consuete prove Invalsi che, in seconda e quinta elementare, terza media e seconda superiore testano le competenze acquisite in italiano, matematica e inglese, solo per elementari e medie.

Insomma, gli insegnanti dovranno mettercela tutta per preparare i propri allievi non solo per raggiungere i consueti obiettivi didattici previsti nel programma, ma anche per superare questi test sulla qualità dell’insegnamento.

Come fare per eliminare le difficoltà nell’apprendimento della lingua italiana alle medie?

L’obiettivo de Miur, Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca è quello di permettere a tutti gli studenti di arrivare al successo scolastico e, per quel che riguarda l’italiano, acquisire delle solide basi linguistiche.

Anche se si tratta della propria lingua madre, alcuni studenti non riescono a stare dietro ai ritmi imposti dal programma scolastico per diversi motivi. Alcuni si portano delle lacune fin dalla prima media e hanno bisogno di colmarle per poter affrontare il programma di seconda.

Ecco parte delle difficoltà che gli studenti di seconda media incontrano nelle lezioni di italiano e alcuni consigli per superarle.

Corso di italiano in seconda media: qual è il programma?

Il primo anno delle medie, si sa che è un anno di passaggio difficile per gli scolari. Per quanto riguarda i corsi di italiano in prima media, l’obiettivo è di rafforzare le competenze della quinta elementare e si gettano le basi per acquisire maggiori competenze linguistiche.

In seconda media le lezioni di italiano diventano sempre più difficili. Per un alunno di seconda media gli obiettivi da raggiungere in italiano sono alti!

In seconda media si deve salire di un gradino e portare gli studenti a costruirsi un pensiero autonomo che si regge sull’uso corretto della lingua italiana.

Leggere e scrivere sono competenze ormai acquisite, per cui il programma di seconda media mette l’accento sulla comprensione e l’espressione scritta e orale, oltre che sulle conoscenze artistico-letterarie.

Gli obiettivi del secondo anno delle medie sono:

  • Sviluppare la propria espressione scritta e orale
  • Consolidare la comprensione scritta
  • Scoprire la letteratura italiana

Ogni alunno dovrà essere in grado di leggere e capire un enunciato, fare un’analisi del testo argomentando le risposte in maniera chiara e sintetica. Gli alunni devono essere in grado di capire le informazioni implicite ed esplicite di un testo e distinguere tra fatti ed opinioni.

In fatto di grammatica, i ragazzi di seconda media approfondiscono l’analisi logica:

  • Soggetto
  • Predicato
  • Attributo
  • Apposizione
  • Complementi diretti e indiretti

Oltre agli obiettivi più strettamente didattici ci sono anche quelli educativi che vanno di pari passo con le competenze linguistiche. Alle scuole medie, infatti, gli alunni lavorano su:

  • concentrazione e ascolto
  • riflessione
  • partecipazione

In sostanza, i ragazzi imparano ad esprimere se stessi e convivere con gli altri e cominciano ad avere gli strumenti per capire e agire sul mondo.

E’ un programma piuttosto ambizioso che non tutti i ragazzi riescono a raggiungere nei tempi prefissati, magari perché hanno dei bisogni educativi speciali dovuti a disabilità, disturbi dell’apprendimento e difficoltà legate a fattori linguistici e culturali.

Sono tutti elementi da tenere in considerazione per preparare i ragazzi al meglio alla prova di italiano in terza media.

Come prendere dei bei voti in italiano in seconda media

Le difficoltà linguistiche in italiano di alcuni alunni possono dipendere dal background socio-professionale e culturale dei genitori o da contesti sociali svantaggiati.

Alcuni bambini hanno bisogno di sostegno per migliorare in italiano. È bello andare a scuola, con serenità!

A 11-12 anni, un pre-adolescente è ancora nella fase in cui il suo cervello riconfigura molto rapidamente delle reti di comunicazione interna e delle sinapsi.

Questo vuol dire che se ci sono delle lacune che causano difficoltà nell’apprendimento dell’italiano a livello di ortografia, sintassi, tempi verbali ecc. c’è sempre la possibilità di rimediare.

C’è bisogno di un corso di recupero e una svolta nel metodo di studio.

La prima regola d’oro è incoraggiare sempre i propri figli. E’ importante convincerli che possono prendere una A o un 10/10.

È possibile acquisire una perfetta padronanza del congiuntivo e di tutti altri modi e tempi verbali, acquisire degli automatismi per scrivere meglio in italiano e distinguere con sicurezza i vari complementi indiretti e le relative preposizioni.

Ci sono 5 parole d’ordine per spronare i propri figli a dare il massimo:

  • Perseveranza
  • Devozione
  • Pazienza
  • Rigore
  • Costanza

Non c’è da vergognarsi se bisogna studiare più degli altri per raggiungere dei risultati.

Non fa niente se si passano ore a fare degli esercizi di italiano per ripassare gli ausiliari essere e avere. Quello che conta è il risultato finale!

Per favorire l’apprendimento dell’italiano è importante fare i compiti a casa e questo vale in prima media come in terza media. I genitori dovrebbero spronare i propri figli a organizzarsi in modo che possano studiare italiano con regolarità, senza dimenticare le altre materie.

Per migliorare, è importante che l’alunno faccia da solo gli esercizi di italiano per imparare a gestire il tempo. Il genitore o l’insegnante di italiano intervengono solo nel momento della correzione.

E’ importante ripassare la lezione di italiano per memorizzare meglio quanto appreso prima di andare a dormire, o la mattina presto, per stimolare il cervello.

Per arricchire il proprio vocabolario e imparare a costruire frasi complesse non bisogna mai dimenticare di leggere, leggere molto.

Con questi accorgimenti è possibile alzare la media in italiano.

Alcuni consigli per migliorare in italiano in seconda media

Uno studente che ha bisogno di aiuto per i compiti con un insegnante privato o con i suoi genitori tende a vedere il sostengo ricevuto come una punizione che toglie tempo libero agli amici.

Studiare per migliorare i risultati scolastici a 12 anni non è una cosa che si accetta a cuor leggero, soprattutto se l’esperienza scolastica è vissuta con frustrazione.

Pianificare il ripasso di italiano ti aiuta a colmare le lacune.  Per andare meglio in italiano devi fare un piano di studi!

Si può fare aiuto allo studio con metodologie ludiche: per esempio, per arricchire l’espressione scritta si possono imparare delle massime divertenti, o tratte dal mondo dei fumetti.

Tenere un diario segreto è uno stimolo per raccontare come si sono svolte le settimane o cosa si è fatto in giornata, le vacanze estive ecc.

Un altro modo per migliorare in italiano è fare delle schede sintetiche sulle opere lette. In questo modo si memorizzano le informazioni principali senza troppa fatica.

Puoi stimolare i ragazzi ad arricchire il proprio lessico, aumentando quelli imparati in prima media, attraverso giochi per trovare sinonimi e contrari.

A casa puoi anche sfruttare internet e le eccellenti risorse didattiche gratuite per lavorare sull’ortografia e la grammatica o sui tempi verbali.

Lezioni private di italiano per la seconda media

Se, nonostante tutti gli sforzi fatti dagli alunni i voti di italiano del primo quadrimestre non sono buoni, è meglio correre ai ripari e non accumulare lacune in italiano prima delle superiori.

Un’insufficienza in una materia fondamentale come l’italiano potrebbe infatti “contagiare” anche altre materie. In matematica o scienze, per esempio, gli errori di ortografia contribuiscono al voto di una verifica o un compito a casa.

Recuperare un'insufficienza in italiano aiuta a migliorare l'espressione e andare meglio anche nelle altre materie.  Gli adolescenti preferiscono divertirsi che studiare…ma quando ci sono le insufficienze è meglio correre ai ripari!

Per recuperare, ed evitare un effetto a catena, è meglio seguire un corso di recupero, finché si è in tempo. Gli insegnanti di Superprof possono aiutare tuo figlio a recuperare le insufficienze in italiano, seguire un corretto metodo di studio e trovar la giusta motivazione per migliorare.

Ci sono oltre 2.700 insegnanti di italiano in tutto il paese, pronti a ridare fiducia agli allievi. E’ un vivaio abbastanza grande da poter trovare l’insegnante con il metodo compatibile con il temperamento di tuo figlio.

Il vantaggio è quello di avere un percorso personalizzato che un professore delle medie, per forza di cose, non è in grado di assicurare in una classe di 25 alunni. E poi, lo studente, a tu per tu con l’insegnante è più libero nel parlare chiaramente delle proprie difficoltà. Solo così si possono individuare le carenze, prenderne coscienza e lavorarci sopra.

Le ripetizioni di italiano a domicilio hanno un prezzo medio di 17€ Superprof, ma bisogna considerare l’esperienza, titoli dell’insegnante, i bisogni specifici dell’allievo che possono influire sulla tariffa.

I profili sono diversi, e si può fare una scelta libera non solo in base al prezzo, ma anche alle esperienze specifiche nel sostegno offerto ai ragazzi delle medie.

Con un buon corso di italiano privato puoi aiutare tuo figlio a rimettersi in carreggiata!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar