Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Che formazione occorre per poter insegnare la lingua di Molière?

Blog > Lingue straniere > Francese > I Diplomi che Consentono di Dare Lezioni di Francese!

Quando si ama la lingua francese, si padroneggia il suo vocabolario, la sua grammatica, la sua coniugazione e quando si ha desiderio di trasmettere il proprio sapere, allora è facile avere voglia di diventare insegnanti.

A quel punto, il tuo punto di riferimento sarà quel professore citato da Daniel Pennac nel libro “Comme un roman”: “quel professore non inculcava nessun sapere, semplicemente offriva quello che sapeva”.

Tuttavia, tra il momento in cui si prende la decisione di offrire le proprie conoscenze a dei futuri studenti e il momento in cui si diventa veramente professori di francese, vi sono numerose domande da porsi.

  • In che struttura insegnerò?
  • Ho voglia di farne il mio mestiere o mi servirà solo per arrotondare lo stipendio a fine mese?
  • Dispongo dell’approccio pedagogico necessario per proporre agli studenti un reale perfezionamento?

La passione prima di tutto: senza di questa non è possibile insegnare in maniera costruttiva. Diventare professori di francese significa prima di tutto voler trasmettere le proprie conoscenze!

Tali domande, perfettamente legittime, rinviano tutte ad un unico aspetto: quali diplomi per diventare professore di francese?

Nel nostro Paese, nonostante la continua altalena cui ci sottopone il ministero dell’Educazione dal punto di vista della normativa, dei concorsi e dei diplomi, la questione si risolve abbastanza rapidamente: per dare lezioni di francese è necessaria una laurea in lingue straniere, concorso e abilitazione. Poi tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, si sa, ma da un punto di vista tecnico, la risposta è così semplice.

Ma se il tuo livello (magari uno dei tuoi genitori è francofono o hai vissuto e studiato a Parigi per anni) fosse tale da consentirti di insegnare in Francia?

O semplicemente, se volessi fare un paragone con i cugini d’Oltralpe per vedere il livello di serietà richiesto ai professori francesi?

Beh, allora stai leggendo l’articolo giusto.

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, in Francia non vi è un diploma solo a consentire di dare lezioni di francese, sia privatamente, sia nella scuola pubblica. Semplicemente perché vi sono diversi modi di insegnare la lingua di Molière, anche optando per un corso di francese online.

Che tu sia un liceale in meditazione sui tuoi studi universitari, che tu sia alla ricerca di un lavoro o in ottica di ri – orientamento, troverai tutte le informazioni che ti servono.

Professore di francese nell’insegnamento secondario

Buona parte dei professori di francese insegnano al liceo o alle scuole medie. Questo periodo è quello dell’insegnamento secondario.

In Francia, la scuola è obbligatoria fino a 16 anni. Quindi, che lo studente abbia scelto un percorso scolastico generale, tecnologico o professionale, avrà sempre delle lezioni di lingua francese dispensati da un insegnante dell’Educazione Nazionale (il ministero competente).

Il CAPES: essere insegnante alle scuole medie

Il percorso classico per poter insegnare il francese alle scuole medie è: ottenere una laurea e poi un master di secondo livello in lettere moderne, per poter così preparare il famoso concorso CAPES (Certificat d’aptitude au professorat de l’enseignement du second degré).

In alternativa, puoi decidere, dopo una laurea in lettere moderne, di presentarti al Master MEEF (Métiers de l’enseignement, de l’éducation et de la formation.

Questo master si prepara in seno ad un’ESPE (Ecoles Supérieures du professorat et de l’éducation), quella che prima veniva chiamata IUFM.

La cultura del Paese ha la sua parte, certo. Ma la conoscenza della grammatica, della costruzione delle frasi e di un certo approccio pedagogico sono fondamentali. Non basta conoscere la cultura francese per insegnare la lingua francese!

Al momento di superare il concorso CAPES, il futuro insegnante di francese sceglierà ovviamente la sezione “lettere”.

Poi, avrà la possibilità di indirizzarsi sulle lettere moderne o su quelle classiche.

La prova scritta è composta di due parti di sei ore ciascuna: una composizione scritta su uno dei punti del programma del liceo, poi una prova scritta realizzata a partire da un dossier.

La parte orale, anch’essa in due fasi, consiste innanzitutto in una messa in situazione e poi nella relativa analisi di una situazione professionale.

Questo concorso valuterà allo stesso tempo le tue competenze in grammatica, la tua conoscenza della lingua francese (letteraria ed artistica), ma anche il tuo approccio pedagogico, tra le altre cose…

Il CAFEP-CAPES è l’equivalente del CAPES per insegnare, però, nella scuola privata, ma sotto contratto statale.

Ciò non sarà comunque indispensabile per dare lezioni di francese via webcam.

L’agrégation: professore di francese al liceo

Quelli che desiderano insegnare il francese al liceo, nelle classi preparatorie, nelle Grandes Ecoles, in BTS o all’università in qualità di PRAG (professore agrégé, cioè con licenza, riconoscimento), devono superare il concorso dell’agrégation.

Si tratta dell’unico concorso dell’insegnamento che si possa presentare unicamente dopo aver ottenuto il master.

In genere, il concorso dell’agrégation viene preparato una volta ottenuto il CAPES. Anzi è consigliato: ci si trova infatti ancora in una dinamica di concorso e di apprendimento intensivo.

Alcuni preferiscono passare l’agrégation solo dopo aver già insegnato alla scuola media per qualche anno. È possibile, certo, ma allo stesso tempo è più complicato, perché obbliga a reinvestirsi nuovamente negli studi e in parallelo esercitare il proprio mestiere di insegnante.

Le prove sono diverse, a seconda se si scelga lettere classiche o lettere moderne. In entrambi i casi, dovrai prima passare delle prove scritte di ammissione e poi delle prove orali di ammissione.

Il CAPLP per essere professore di francese in un liceo professionale

Il Certificat d’aptitude au professorat de lycée professionnel (o CAPLP) è per coloro che vogliano diventare professori in un liceo professionale. Come per il CAPES, per accedervi bisogna essere iscritti al primo anno del master MEEF o essere titolari di un master 2.

Esattamente come per gli altri concorsi dell’insegnamento, vi sono due prove scritte seguite da due prove orali. Per questo concorso, la prima prova scritta dura 5 ore.

Le prove scritte, che possono durare anche sei ore, consentono di dimostrare la conoscenza della lingua e delle sue sfaccettature, la capacità di analisi e di osservazione. Pronto a cogliere la sfida delle prove scritte?

Si tratta di un compito di mobilizzazione delle conoscenze a partire da un insieme di documenti.

La seconda è una prova di riflessione critica.

All’orale, la prima prova è una messa in situazione e la seconda si basa su un dossier preparato prima della prova dal candidato.

Professore di francese negli studi superiori nel privato senza contratto

Nell’insegnamento superiore, si trovano diversi tipi di struttura: le pubbliche, le private con contratto con lo Stato e le private senza contratto.

Per i primi due casi, abbiamo già visto precedentemente i concorsi da superare.

Per quel che riguarda invece gli istituti di insegnamento superiore privati senza contratto, la procedura da seguire è particolare.

In effetti, una scuola privata funziona proprio come un’impresa. Ogni insegnante risponde ad un’offerta di lavoro (o si candida da solo), poi passa un colloquio di lavoro.

È per questo che nei corridoi di queste strutture si trovano professori con profili molto diversi l’uno dall’altro. Tuttavia, la maggior parte è costituita da ex professionisti convertiti all’insegnamento o che continuano ad avere un’altra attività professionale in parallelo.

Alcuni lavorano anche in più scuole allo stesso tempo.

Va però detto che il numero di ore che ogni insegnante svolge in una settimana raramente supera le 20 (e a volte anche molto meno).

I contratti possono prendere diverse forme: a tempo indeterminato, a tempo determinato, imprenditori con partita iva, … Non vi sono dunque diplomi obbligatori per insegnare il francese in una struttura privata senza contratto. Dovrai tuttavia dimostrare di una certa esperienza nel dominio, di una eventuale formazione pedagogica (fortemente consigliata) e soprattutto avere un livello uguale o superiore ai propri studenti.

Professeore di francese all’università

Un professore agrégé può dare lezioni di francese all’università in qualità di PRAG (professeur agrégé). Tuttavia i PRAG vanno distinti dai maîtres de conférence.

Questi ultimi, detti anche “insegnanti ricercatori”, hanno una doppia missione.

Come il PRAG, l’insegnante ricercatore trasmette il proprio sapere agli studenti durante le ore di lezione o durante i TD (travaux dirigés).

Partecipa anche attivamente all’interno dell’università a dei lavori di ricerca e sviluppo, generalmente in équipe.

Il percorso per divenire professore universitario non è semplice, ma garantisce la migliore preparazione in modo che tutti gli studenti possano beneficiare delle conoscenze del docente. Come si diventa maitre de conférences all’università?

Per diventare maitre de conférences in lettere e scienze umane, bisogna avere un dottorato.

Chi abbia svolto più di tre anni di attività professionale o d chi appartenga ad un corpo di ricercatori dell’insegnamento pubblico può anche inviare la propria candidatura al Centre National des Universités (CNU).

Dopo l’abilitazione CNU, un candidato può provare un concorso organizzato da ogni università all’apertura di un posto.

Il professeur certifié (PRCE) è invece un professore abilitato a insegnare alle scuole medie o al liceo (scopri quali compiti di francese assegnare tra le varie lezioni), la che non ha l’agrégation.

Può anche insegnare nelle scuole superiori, unicamente se non esiste agrégation nella sua disciplina o se non vi sono posti per PRAG.

Professore di francese come lingua straniera

Alcuni possono anche decidere di insegnare il francese in Francia (o ovunque nel mondo) a degli stranieri desiderosi di perfezionarsi.

Danno dei corsi di francese nel settore privato.

Per questo settore non esiste un percorso specifico e nemmeno dei concorsi per FLE. È possibile specializzarsi a partire dal master.

Esistono anche numerosi organismi e istituti che propongono delle formazioni di FLE che permettono di ottenere un diploma.

Vi è per esempio il DAEFLE (Diplôme d’Aptitude à l’Enseignement du FLE) o ancora il DPAFP (Diplôme Professionnel de l’Alliance Française de Paris).

Professore privato di francese

Tutti i diplomi appena citati possono condurti a diventare professore privato di francese.

Per arrotondare la fine del mese, o ancora al momento della pensione, ma sempre con la stessa voglia di trasmettere le proprie conoscenze.

Tuttavia, è possibile diventare professore di francese dando dei corsi di francese a domicilio, senza avere uno dei diplomi di cui sopra.

Nella misura in cui hai delle competenze evidenti in lingua francese e dal momento in cui disponi di un livello superiore a quello dei tuoi studenti del corso di francese puoi iscriverti e depositare i tuoi annunci su Superprof o candidarti presso un organismo di sostegno scolastico.

Un diplomando del linguistico, uno studente di lettere moderne o ancora un futuro dottore in lettere classiche possono benissimo dispensare lezioni private a degli studenti.

Se pensi di orientare la tua carriera verso il mestiere di professore, è anche un eccellente modo di sapere se questa professione ti si addice.

E le tariffe delle lezioni private di francese potrebbero permetterti di guadagnare in modo soddisfacente!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar