Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

I consigli per diventare insegnante privato di francese

Blog > Lingue straniere > Francese > Come Impartire Lezioni di Francese?

Varie ragioni possono spingere a voler diventare insegnante privato di francese a domicilio.

Una grande passione per la bella lingua francese lega tutti coloro che diventano insegnanti privati disponibili per dare lezioni di lingua francese.

Grammatica, ortografia, vocabolario e specificità lessicali fanno della lingua francese, il simbolo della cultura francese.

Gli insegnanti privati condividono tutti, poi, il gusto per la trasmissione delle conoscenze e del sapere.

Con un buon approccio pedagogico ed una metodologia efficace, costoro amano condurre i propri allievi sulla via della riuscita.

Una volta iniziato un corso di francese, l'avventura va vissuta in due e a pieno. Solo così si potranno raggiungere gli obbiettivi più ambiziosi. Diventare prof di francese significa aiutare gli studenti a trovare il proprio percorso verso il successo!

Anche tu provi lo stesso amore per il francese? Ti senti parecchio pedagogo?

Possiedi un buon livello di lingua? Ne padroneggi le irregolarità?

Sarai allora un ottimo insegnante per dare corsi di francese.

Tuttavia, tra il momento in cui si decide di aiutare degli alunni nel loro apprendimento del francese e quello in cui davvero ci si cimenta nell’insegnamento intercorre un certo cammino.

Superprof offre consigli per iniziare ad impartire lezioni di francese a regola d’arte.

Come diventare insegnante di francese privato?

Basta una passione sincera per la lingua di Stendhal per mettersi a dare lezioni?

Ebbene, parlando di lezioni private potrebbe anche darsi!

Infatti non occorrono obbligatoriamente titoli per insegnare privatamente. Gli appassionati potranno intrufolarsi nel mondo dell’insegnamento del francese e di altre materie.

Naturalmente, gli insegnanti privati di francese tendono sempre a mettere in evidenza i loro titoli:

  • Dottori di ricerca in lingue e letteratura,
  • Insegnanti abilitati e/o certificati,
  • Scrittori,
  • Giornalisti,
  • Studenti di lingue.

Sono poi allievi e genitori che scelgono a chi affidarsi per l’apprendimento del francese: giovane appassionato ed economico o professore esperiente ma più caro?

Pro e contro sono relativi…

Come fissare la tariffa del proprio corso di francese?

Prima tappa per cominciare ad insegnare il francese è stabilire un prezzo per le proprie lezioni di francese.  Non è così semplice!

Su Superprof si nota subito che i prezzi variano molto da un insegnante all’altro, per diversi fattori.

Innanzitutto, il livello dell’insegnante influisce nel calcolo del costo orario delle lezioni.

Puoi essere un insegnante delle medie, del liceo, abilitato o meno, uno studente universitario che si cimenta nella lezioni private di francese…

In funzione della tua preparazione, la tua tariffa sarà più o meno elevata.

Il profilo dei tuoi studenti poi farà ugualmente variare il prezzo.

È logico: dare lezioni ad uno studente che prepara l’esame di terza media non è come insegnare francese ad un dottorando in tesi.

Valuta le tue competenze, il livello di conoscenza dei tuoi studenti, il tempo necessario per il trasporto e la concorrenza eventuale. Se vuoi dare delle lezioni di francese, non fissare a caso le tue tariffe!

I costi sostenuti dall’insegnante influiscono anch’essi sulla remunerazione domandata.

Nel caso di lezioni a domicilio l’insegnante si reca a casa dello studente.

Calcola allora anche queste spese (benzina, mezzi di trasporto…). Gli spostamenti sono più semplici in città ben collegate dai mezzi pubblici, ad esempio nella capitale della moda: corso francese milano è uno dei più ricercati.

Devi delimitare la zona geografica al di fuori della quale non accetterai di dare lezioni.

L’acquisto di materiale pedagogico, i costi per stampe e fotocopie e le tasse (le lezioni private di francese vanno dichiarate) fanno parte dei costi di base.

La scelta di un organismo tramite cui dare lezioni influisce a sua volta sul prezzo.

Un organismo specializzato in sostegno scolastico preleverà una commissione e fisserà il corrispettivo per ogni lezione, mentre il ricorso ad annunci ti consente di fissare da solo il prezzo.

Secondo il bilancio 2016 di Superprof, la tariffa media per una lezione di francese a domicilio tramite la piattaforma Superprof è di 21,10€ (nessuna commissione è richiesta).

I titoli che ti consentono di dare lezioni di francese

Sebbene non esistano titoli obbligatori per impartire lezioni di francese a domiclio, delle qualifiche relative alla lingua francese sono utili per insegnare.

Un livello superiore a quello del proprio alunno è indispensabile. E certi titoli di studio facilitano il reperimento di studenti per i propri corsi di francese.

Gli insegnanti abilitati secondo il sistema dell’istruzione pubblica risultano più atti a far svolgere i programmi ministeriali.

Citando tal sorta di requisito nell’annuncio, l’insegnante mette in evidenza il teorico possesso di una certa pedagogia istituzionale.

Un ricercatore universitario menzionerà il fatto che insegna francese all’università per attirare alunni.

Coloro che hanno sostenuto gli studi in lingua francese citeranno quest’aspetto.

I concorsi per l'accesso all'insegnamento in Francia sono piuttosto selettivi. Una volta che ne hai passato uno, vale la pena festeggiare. Passare un concorso può essere l’occasione per stappare lo champagne (e dare lezioni di francese)!

La stessa cosa farà chi ha studiato in Paesi Francofoni.

Se non hai titoli specifici sottoponiti ad un test di francese per certificare il tuo livello: TCF (Test de Connaissance du Français) o, presso l’Alliance Française, DELF e DALF.

Come organizzare lezioni private di francese?

Esaminata la questione tariffe e titoli per dare lezioni di francese, eccoti a preparare la tua lezione di francese.

Sappi che la prima cosa da fare per organizzare al meglio il corso di francese è valutare il livello del tuo studente durante il primo incontro.

In lite con gli insegnanti? Sfiduciato?

Ponigli domande e sottoponigli un test di valutazione per giudicare le sue competenze in francese, così fisserete insieme gli obiettivi da raggiungere.

Dopodiché, informati sull’esatto programma di francese che deve svolgere in classe.

Un insegnante privato deve attenersi al programma per facilitare la comprensione e non scombussolare l’allievo.

Sostegno scolastico significa aiutare uno studente a superare l’anno.

Devi essere un complemento alle lezioni di francese della scuola e seguire le indicazioni dell’insegnante ufficiale per consentire al giovane di migliorare.

Disponi comunque di una certa libertà pedagogica.

Oltre al dettato, ad esercizi di francese, al ripasso di varie nozioni, potrai imprimere un tratto ludico alle tue lezioni.

Proponi lezioni interattive, con riferimenti alla storia, ai film, all’arte o a video per rendere il tuo corso di francese più accattivante.

E a prescindere dalla frequenza delle lezioni di francese, assegna sempre al tuo alunno del lavoro da svolgere per la lezione successiva.

Sarà metodico e progredirà.

Ma non sovraccaricarlo, dato che gli studenti della scuola pubblica tornano ogni giorno a casa con un gran quantitativo di compiti da svolgere!

Valuta le tue competenze, definisci il tuo target e le tue tariffe, promuoviti e ... buon lavoro! Se vuoi diventare prof privato di francese, devi saperti organizzare in anticipo!

Anche gli scambi via email sono consigliati perché il sostegno sia efficace.

Come trovare alunni per le lezioni private di francese?

È giunto il momento di trovare alunni per le lezioni di francese!

Anche se sei estremamente motivato, gli studenti non si presenteranno di propria iniziativa, occorrerà andare a “scovarli”.

A tal fine, comincia col creare un sito Internet, che funzionerà come un biglietto da visita virtuale.

Metterà in evidenza la tua preparazione in qualità di insegnante, le tue competenze nella scrittura e consentirà ai giovani studenti di contattarti.

Puoi anche creare un tuo profilo Linkedin, rete sociale professionale, che ripercorre al contempo la tua formazione e consente a chi vuole rispondere ad un tuo annuncio di verificare la tua serietà.

Non dimenticare di aggiungere una foto, in modo che il tuo profilo abbia 7 volte in più la probabilità di essere consultato.

Contattando le istituzioni locali, poi, (scuole di lingua, istituti di sostegno scolastico) svilupperai la tua rete.

Quando si intraprende una nuova attività professionale, la cosa più importante è farsi conoscere.

La rete appare come un mezzo eccellente per poter finalmente insegnare.

È anche possibile rivolgersi direttamente alle scuole per reperire degli studenti.

Potresti incontrare un insegnante di francese titolare di cattedra affinché ti indirizzi alcuni alunni eventualmente bisognosi di sostegno o, ancora, affiggere il tuo annuncio sulla bacheca scolastica.

E cerca di parlare del tuo mestiere con tutti i tuoi amici! Il tuo entourage ed il passaparola potrebbero rivelarsi il tuo miglior mezzo di propaganda!

Come dare lezioni di francese via webcam?

Le lezioni private tendono a diventare oggi la norma per un gran numero di studenti delle scuole.

Tuttavia, probabilmente a causa dei costi o per la difficoltà negli spostamenti, sembra oggi molto spesso preferibile dare lezioni di francese via webcam …

Innanzitutto perché la cosa diventa abbordabile per un maggior numero di portafogli! E di certo le lezioni tramite video-conferenza sono sempre più economiche…

D’altra parte, esse consentono anche di raggiungere un maggior numero di persone, dato che le distanze vengono annullate e che il professore di lingua francese non deve più recarsi a casa dei suoi allievi!

La webcam permette all’insegnante di raggiungere un numero incalcolabile di studenti sparsi in tutta Italia!

Ma per dare lezioni di francese di buona qualità tramite computer, alcune regole andranno osservate:

  1. Disporre di materiale audio e video di buona qualità.
  2. Scegliere un programma per video-conferenza efficace e adatto alle lezioni private: Skype o Google Hangouts?
  3. Saper usare le risorse on line: lezioni di francese on line, esercizi, quiz, video, dizionari on line …
  4. Approfittare dei programmi per il trattamento dei testi: Word, Google Doc…

Che lavoro assegnare ai propri alunni tra una lezione di francese e l’altra?

Probabilmente siete già insegnanti privati di francese.

Ma questo tipo di carriera domanda ancora dei perfezionamenti …

Ad esempio: che compiti dare al proprio alunno tra due lezioni di francese?

Eh già! Ma oltre a quelli che gli assegnano alla scuola media, al liceo o alla scuola elementare bisogna davvero sovraccaricarlo ulteriormente questo povero studente? I compiti supplementari che dai tu possono risultare complementari rispetto a quelli scolastici e consentire al giovane di prendere dei buoni voti?

Secondo noi è importante che un insegnante privato di francese assegni dei compiti a casa al proprio studente. Ma questo è solo per affinare il lavoro.

Inizia col chiedere al tuo alunno di rileggere gli appunti delle lezioni precedenti prima di ogni vostro incontro, ad esempio. È un ottimo modo per non dimenticare la lezione e per partire col piede giusto …

Per darti un’idea di compiti adatti alle lezioni private di francese eccoti tre esempi concreti:

  • Lettura della stampa cartacea e riassunti degli articoli letti
  • Dettati on line
  • Lettura di blog specializzati nell’insegnamento del francese!
Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar