Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

I requisiti per diventare insegnate privato

Di Chiara, pubblicato il 25/10/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Quale Formazione Avere per Impartire Lezioni Private?

Considerato per molto tempo come il migliore mestiere in assoluto, la professione di insegnante sta tornando alla ribalta.

Se da un lato diventare docente nelle scuole italiane non è una prospettiva molto alettante, la figura dell‘insegnante privato è richiestissima!

In Italia il mercato delle lezioni private non conosce crisi. Anzi, si sta rivelando un vero e proprio business dalle uova d’oro, con un fatturato di circa un miliardo di euro l’anno.

Gli studenti e i genitori di questi ultimi sono sempre più numerosi a rivolgersi a un insegnante privato per fare delle ripetizioni e migliorare a scuola.

Spinto da uno o più fattori quali l’essere un insegnante, aiutare degli studenti in difficoltà condividere le tue conoscenze, hai deciso anche tu di diventare un insegnante privato.

La passione è uno dei requisiti chiave per fare l'insegnante privato. La passione è il motore dell’insegnante privato!

Nonostante tu sia sicuro della tua decisione diversi dubbi hanno cominciato a prendere forma nella tua mente.

Quale percorso professionale intraprendere per avere successo in questo progetto di vita e ottenere risultati soddisfacenti con i futuri allievi?

Come dare delle ripetizioni private di qualità?

Rifletti e rifletti ma non trovi risposta ai tuoi interrogativi…

Superprof è qui per aiutarti!

Insegnante privato di professione

Innanzitutto definiamo con precisione chi è un docente privato e di cosa si occupa.

L’insegnante a domicilio ha come missione quella di impartire lezioni private con lo scopo di migliorare i propri voti a scuola e colmare le lacune. I corsi avvengono a casa degli allievi, da qui il nome particolare del mestiere.

Generalmente il docente da ripetizioni in una materia specifica, nella quale è specializzato.

Un esempio lampante: se non sapete dire neanche buongiorno in tedesco non prendete neanche in considerazione l’idea di insegnare la lingua di Goethe!

Le lezioni possono abbracciare tantissime materie: matematica, fisica, francese…

Cerca subito “annunci ripetizioni” per trovare l’insegnante più adatto a te!

Come avrai già intuito si tratta di corsi individuali che coinvolgono studenti di diverso livello che non hanno voglia di studiare o che hanno alcune difficoltà in una o più materie.

 

Avrai a che fare con studenti di esigenze e livelli diversi. Studenti di qualsiasi livello scolastico si rivolgeranno a te per superare le proprie difficoltà!

Ti potrai anche confrontare con allievi bravi a scuola, che decidono di rivolgersi a un insegnante privato per avere un supporto nel loro percorso scolastico; ad esempio per avere un voto alto alla maturità o per ripassare in occasione dei test di ingresso all’università.

Per dare lezioni private dovrai dare prova di una didattica brillante e di una buona capacità di adattamento. I tuoi futuri studenti avranno livelli e necessità diversi ai quali dovrai stilare un piano di attacco appropriato.

Avere delle conoscenze solide per essere un buon insegnante privato

Quando si prende la decisione di diventare insegnante privato devi anche pensare a “giustificare” in che modo hai acquisito quelle competenze.

Ad esempio se vuoi dare lezioni di storia o di geografia, devi anche essere competente in quell’ambito. Fa parte dell’abc dei requisiti di un docente privato!

Se dai ripetizioni a un allievo del primo anno di liceo sarebbe meglio avere almeno una laurea triennale in modo da avere delle conoscenze solide da trasmettere allo studente. In questo modo ci sono più probabilità che il corso sarà più efficace e i risultati soddisfacenti e duraturi.

I tuoi futuri allievi vorranno sapere come hai acquisito le nozioni che ti appresti a trasmettere a lezione. Ecco perché è importante che tu abbia a portata di mano le copie dei tuoi titoli di studio di insegnante o dei corsi di formazione, le tue referenze e un CV sempre aggiornato.

Se sei iscritto al centro per l’impiego della tua città, non esitare a prendere in considerazione la possibilità di frequentare un corso di formazione specifico per apprendere, o migliorare, il tuo approccio didattico.

Oltre che essere prezioso per la tua didattica, potrai inserirlo nel tuo CV, accrescendo così le tue chances di successo.

Se hai referenze o lettere di raccomandazione non dimenticare di inserirle nel tuo cv o di presentarle ai tuoi allievi. Hai delle lettere di referenze? Non esitare a presentarle ai tuoi futuri studenti!

La professione di insegnante privato non si riduce al solo capitolo competenze. Devi anche pensare al tuo status in quanto insegnante a domicilio.

C’è una certa differenza tra lo studente che dà ripetizioni per avere un’entrata mensile extra e un futuro insegnante a tempo pieno. La formazione, il guadagno e lo status giuridico di questi due profili non hanno nulla a che vedere l’uno con l’altro.

Approfondiamo l’argomento con un esempio: uno studente all’ultimo anno del liceo scientifico decide di dare ripetizioni di fisica al “collega” di qualche anno più piccolo di lui per guadagnare qualche soldo.

Le sue competenze in ambito scientifico sono sufficienti per permettergli di dare ripetizioni a un alunno con un livello inferiore al suo (annunci ripetizioni). Dal momento che si tratta di un impiego che lo occupa solo qualche ora a settimana dovrà optare per la remunerazione con il libretto di famiglia

Al contrario un ex insegnante con tanti anni di onorato servizio nella Scuola Pubblica che decide di diventare insegnante a domicilio a tempo pieno sceglierà lo status di libero professionista. Lui stesso si occuperà della fatturazione di ogni ora di lezione esercitata.

La sua formazione in lettere moderne gli permetterà di impartire lezioni ad allievi anche universitari.

Non sei convinto? Esistono altre forme per esercitare il lavoro di insegnante privato!

Insegnante a domicilio presso un ente di formazione privato

Se temi la burocrazia e preferisci invece lo status di lavoratore dipendente, perché non lavorare presso un organismo privato?

Sul mercato ci sono tantissimi enti specializzati nelle lezioni private individuali, alcuni dei quali con un esperienza ventennale!

Ti consigliamo di scegliere questa opzione solo se hai una formazione professionale da docente o una laurea nella materia che andrai a insegnare. Molti organismi scartano infatti tutti i profili che non soddisfano questo requisito.

La puntualità e la costanza sono due qualità che non possono mancare a un insegnante privato. Costanza e puntualità: due regole d’oro per un docente a domicilio!

Prima di inviare la tua candidatura accertati di avere un po’ di esperienza nell’ambito delle lezioni private. Una volta ottenuto il posto di insegnante non disporrai di corsi di formazione e presentarti alle prime armi potrebbe metterti in seria difficoltà.

Una volta superato il duro ostacolo della selezione, il più è fatto! Saranno gli enti di formazione ad assegnarti e trovare i tuoi futuri studenti, ovviamente in base alla disponibilità da te fornita.

La tariffa è fissata dall’organismo, che provvederà a detrarre la sua percentuale ad ogni lezione.
Il prezzo delle ripetizioni così come la commissione trattenuta varia da ente a ente.

Uno dei vantaggi di insegnare per un ente di formazione è quello di non dovere fare la fatica di crearsi una clientela: verrai messo direttamente in contatto con i tuoi studenti. Farà meno per te se invece vorrai avere la libertà di fissare la tariffa oraria e scegliere i tuoi allievi.

Insegnare con Superprof

Ecco infine un altro modo di fare ripetizioni private. Forse il metodo più semplice e utilizzato per dare delle ripetizioni è proprio quello di scrivere un annuncio. Chi non ha già almeno una volta nella vita attaccato un annuncio fuori dalle scuole o nelle bacheche dei supermercati per farsi conoscere e trovare qualche studente…! O fatto ricorso ad alcuni siti specializzati nel settore.
Ciò però non significa che godrai di visibilità.

Superprof ha rivoluzionato il mondo degli annunci realizzando una piattaforma online che mette in contatto diretto i docenti con i futuri allievi.
L’iscrizione per gli insegnanti è completamente gratuita e non prevede alcuna commissione sulle tariffe stabilite.

Per quanto riguarda invece la formazione professionale, non è richiesta alcuna laurea per poter essere presenti sulla piattaforma. Tutti possono condividere il proprio sapere con Superprof!

Inoltre un sistema di recensioni verificate da’ la preziosa possibilità agli insegnanti di farsi notare!

Ecco perché è fondamentale essere mossi da un sentimento di condivisione delle proprie conoscenze ed essere competenti nel proprio ambito. Per riuscire a farsi conoscere e avere successo in questo mestiere dovrai essere una persona seria, puntuale e costante.

A differenza di altri organismi privati, Superprof ti offre la possibilità di dare lezioni private in tantissime materie, non necessariamente oggetto di insegnamento a scuola.

Potrai così dare dei corsi di chitarra anche se sei un autodidatta o delle lezioni in arti plastiche.
Su Superprof non mancheranno anche i personal trainer. Non te lo aspettavi, vero?

La scelta di diventare insegnante privato prevede, tra le altre cose, l’essere spinti da una grande motivazione, passione per la propria materia e solide competenze. Avere un curriculum impeccabile non fa necessariamente di te un ottimo insegnante.

Non è richiesta una formazione specifica, ma alcune capacità non devono comunque mancare per fare sì che i tuoi studenti traggano dei benefici dal tuo insegnamento.

Piano piano acquisirai sempre più esperienza e i tuoi studenti non saranno i soli a trarre i benefici da questa esperienza insieme. E ti sarai anche creato una buona reputazione, della quale potrai godere non solo su Superprof!

Il passaparola farà il resto!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar