Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Farsi conoscere come insegnante privato

Di Catia, pubblicato il 21/11/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Come Trovare degli Studenti per le Ripetizioni?

Prima di poter dare delle ripetizioni scolastiche bisogna pensare a:

  • definire il proprio livello di conoscenza della materia
  • scrivere la propria offerta di lezioni in modo chiaro
  • scoprire nuovi modi per comunicare
  • sviluppare la propria rete sociale
  • offrire dei corsi di qualità

Quando si decide di dare lezioni a domicilio e diventare insegnanti privati (annunci ripetizioni) si ha la consapevolezza di poter aiutare gli studenti a fare dei progressi tangibili.

Se anche tu hai recentemente preso la  decisione di lanciarti nell’avventura del supporto scolastico, significa che hai fiducia nelle tue capacità pedagogiche che ti renderanno un ottimo  insegnante a domicilio.

Sai anche che il tuo approccio pedagogico è adatto al tuo studente e che potrai aiutarlo a recuperare i debiti.

Quando si comincia a insegnare privatamente si è già certi delle proprie capacità. Bisogna prepararsi bene prima di diventare insegnante privato!

Ovviamente, hai un’ottima padronanza della materia che insegni.

Che tu voglia dare delle lezioni di italiano, matematica o inglese, hai le conoscenze necessarie per partecipare attivamente alla riuscita scolastica di uno studente.

Hai anche definito le modalità in cui si svolgeranno le tue lezioni private e sai già che tariffa chiedere.

Ti sei informato sul regime fiscale da adottare, e sai se farti pagare con il libretto famiglia oppure se emettere fattura. Hai anche fissato la tua disponibilità oraria, il numero di ore di lezione che puoi dare a settimana…

Insomma, sei pronto per dare il via all’accompagnamento scolastico e sei più motivato che mai.

Sei sicuro di non aver dimenticato niente?

Rifletti bene, forse ci sono dei dettagli che ti sfuggono. Per diventare insegnante privato, non dimentichi forse di trovare degli studenti!

Non arriveranno mica da soli, appena avrai deciso di dare delle lezioni! Ti devi far conoscere studiando i vari annunci ripetizioni per poter cominciare a dare lezioni private.

Niente panico: seguendo qualche consiglio saprai esattamente come trovare degli studenti, e come tenerteli!

Definire il proprio livello prima di diventare insegnante privato

La prima cosa da sapere è che il mercato del sostegno scolastico è estremamente vasto.

Il livello degli studenti che incontrano delle difficoltà a scuola o che, semplicemente, vogliono migliorare la media può essere molto vario.

Dalla scuola primaria, passando per la scuola secondaria e arrivando all’insegnamento terziario, si possono incontrare molti alunni e studenti che richiedono il coaching scolastico.

Ci sono anche degli adulti che cercano delle lezioni in orario serale e che vogliono migliorare in una disciplina.

E’ fondamentale determinare il tipo di studente a cui vuoi insegnare.

Questo ti permetterà di fare una ricerca più pertinente ed evitare gli studenti che non puoi seguire per via del loro livello.

L’attenzione per i dettagli, dopotutto, fa parte delle qualità di un insegnante privato.

Devi conoscere il livello degli studenti per sapere se sei in grado di seguirli. La scala di difficoltà delle lezioni cresce con il livello degli studenti!

E’ importante avere un livello di conoscenza superiore rispetto a quello del proprio allievo per trasmettere un metodo d’apprendimento adatto e che permetta loro di acquisire delle nozioni solide.

Per esempio, se hai un dottorato in fisica e chimica puoi dare delle lezioni a studenti della scuola superiore.

Puoi anche aiutare degli studenti che preparano un master o un corso di specializzazione, un concorso…Potrai anche supportare chi deve scrivere la tesi di dottorato.

Rimanendo in ambito scientifico, se sei all’ultimo anno del liceo potrai dare delle lezioni di fisica, matematica o scienze agli alunni delle medie e delle elementari. Però, non potresti mai aiutare degli studenti del liceo che sono al tuo stesso livello.

Prima di cominciare a farti conoscere, definisci con chiarezza quale tipo di studente sei in grado di seguire.

Scegliere le lezioni private

Lo sapevi che ci sono mille modi per dare corsi di sostegno privati?

Infatti, le offerte nel settore dell’aiuto compiti sono molto numerose!

Come insegnante a domicilio devi scegliere la formula più adatta a te. Questa scelta influenzerà direttamente il modo in cui troverai degli studenti.

Ci sono diversi enti di formazione in Italia che si occupano di supporto scolastico in diversi modi.

Ci sono corsi intensivi durante le vacanze scolastiche, corsi di recupero, corsi individuali, corsi collettivi o corsi a distanza tramite videoconferenza. Chi vuole perfezionarsi in una materia non ha che l’imbarazzo della scelta.

Puoi scegliere diversi modi per aiutare i tuoi studenti, in autonomia o lavorando per un ente di formazione. Ci sono molti modi per fare sostegno scolastico, sta a te scegliere!

Potresti inviare la tua candidatura come insegnante privato presso la maggior parte di questi enti se hai un livello di studi universitario, a partire dalla laurea triennale.

Se scegli questa soluzione, sappi che è l’organismo in questione che ti troverà gli studenti. Tuttavia, per ogni ora di lezione viene detratta una commissione che varia a seconda dell’ente.

Chi vuole avere la libertà di scegliere da solo i propri allievi, preferisce passare per gli annunci privati.

Potrai decidere liberamente la tua tariffa, ma anche il tipo di studente cui insegnare. Questa libertà implica che ti devi far conoscere come insegnante.

Se opti per gli annunci privati presso i negozi del tuo quartiere o sui siti di annunci tra privati, dovrai raddoppiare gli sforzi per farti notare.

Puoi anche iscriverti gratuitamente su Superprof per avere una reale visibilità!

Grazie a un sistema di profili verificati e di recensioni certificate, Superprof dà la possibilità a tutti quelli che amano la condivisione della conoscenza di dare dei corsi di supporto scolastico sotto diverse forme.

Usare internet per dare ripetizioni scolastiche

L’era digitale in cui viviamo ci impone di essere presenti su internet se vogliamo sviluppare la nostra attività. Il supporto scolastico non fa eccezione.

Pubblicare un annuncio su un sito dedicato o iscriversi a Superprof fa aumentare il numero degli studenti facilmente grazie a una presenza costante sul web.

Da parte tua, devi avere molta cura nello scrivere l’annuncio. Si dice spesso che la prima impressione è quella che conta. Non dimenticare che l’annuncio è il primo contatto che lo studente ha con te.

Cura l’ortografia, soprattutto se dai ripetizioni di italiano! Descrivi in maniera dettagliata le tue competenze e quello che vuoi offrire ai tuoi studenti.

Se crei un tuo sito web è più facile farti trovare dagli studenti! Perché non crei un tuo sito internet per farti conoscere come insegnante privato?

Prepari delle esercitazioni ludiche e interattive durante le tue lezioni? Dillo chiaramente!

Ti piace ripassare i programmi scolastici con diversi supporti come i documentari, i libri, i film? Fallo sapere negli annunci!

Potresti anche creare un tuo sito internet.

Si tratterà di un sito vetrina che metterà in mostra le tue competenze, il tuo percorso e, ovviamente, indicherà il modo per mettersi in contatto con te.

Ormai molte piattaforme permettono di creare dei siti internet facilmente e a costi modici.

Per esempio il social network professionale Linkedin ti permette di valorizzare le tue qualifiche come insegnante, la tua laurea e le tue esperienze nell’insegnamento. Inoltre, è un ottimo modo per sviluppare la propria rete di contatti.

Potresti anche crearti dei bigliettini da visita che rimandino al tuo sito internet e alla tua pagina Linkedin. Portane sempre qualcuno con te per poterli distribuire e farti pubblicità “nel mondo reale.”

Sviluppare la rete di contatti come insegnante a domicilio

Le lezioni private a domicilio, di norma, si svolgono a casa dello studente e quindi, in una zona geografica ben definita.

Se abiti a Roma è ovvio che non potrai offrire un corso di recupero a un allievo con difficoltà scolastiche che vive a Torino.

E’ importante farsi conoscere nella propria città. Internet ha senz’altro un ruolo importante da giocare, ma bisogna anche essere capaci di sviluppare una rete reale nella città in cui si abita.

Fatti un giro delle associazioni che si occupano di aiuto compiti.

Prepara dei biglietti da visita che metterai in un posto che i tuoi studenti o i loro genitori frequentano regolarmente.

Puoi anche farti conoscere da alcuni insegnanti o impiegati della pubblica istruzione che insegnano la tua disciplina.

Se uno studente ha bisogno di aiuto per recuperare e i suoi insegnanti conoscono le tue capacità pedagogiche, sarà più facile che li orientino verso di te per un corso di sostengo scolastico a domicilio.

Offrire un aiuto compiti di qualità

Esiste un’altra regola da non dimenticare se si vuole diventare insegnante a domicilio: la tua migliore fonte di pubblicità sei tu e, soprattutto, il contenuto delle lezioni.

Concentrati sulla qualità di ogni lezioni che offri. Approfondisci il tuo lato pedagogico, trasformati anche in consigliere se sei di fronte a uno studente che prepara la maturità o gli esami di terza media e che si interroga sulla strada da prendere.

Il rapporto di fiducia che si stabilisce durante le lezioni ti aiuterà a conoscere meglio i tuoi studenti e, quindi, dare loro dei consigli appropriati.

Un allievo soddisfatto tenderà a cantare le lodi dell’insegnante alle persone che lo circondano.

In marketing si dice che un cliente soddisfatto di un prodotto o di un servizio ne parla a 10 persone del proprio entourage.

Questa regola si applica anche al sostegno scolastico!

Se sei regolare, puntuale, serio e motivato i tuoi studenti avranno fiducia in te e il miglioramento sarà più rapido.

La soddisfazione dei tuoi allievi, allora, diventerà da subito il tuo miglior biglietto da visita!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar