L'educazione non ha prezzo, è un investimento.

Se si investe poco, si guadagna anche poco. Negli ultimi anni, i salari dei docenti tendono a rimanere bloccati, e, per alcune categorie, persino ad abbassarsi con i tagli allo stipendio accessorio. Ecco perché gli insegnanti non sono pienamente soddisfatti del proprio stipendio.

Secondo l'annuale rapporto dell'OCSE sullo stato dell'istruzione, Education at a Glance, in Italia continua una generale riduzione della spesa pubblica nella scuola.

"Tra il 2008 e il 2013 c'è stato un abbassamento del salario reale degli insegnanti di circa il 7%"

I dati relativi al 2017 e rilasciati nel 2020, fotografano un paese che ancora fa fatica a investire nell'istruzione:

  • La spesa totale per l'istruzione è stata il 3,9% del PIL, prodotto interno lordo, rispetto al 5% della media OCSE;
  • Rispetto ad altri paesi industrializzati, l'Italia investe 750 dollari in meno per uno studente delle superiori e 4.100 dollari in meno per ogni universitario;
  • Gli stipendi degli insegnanti sono inferiori di 5.000 dollari l'anno rispetto alla media OCSE.

Questo spiega il motivo per cui molti studenti ricorrono all'insegnamento privato e, soprattutto, perché tanti insegnanti hanno bisogno di arrotondare a fine mese offrendo lezioni a domicilio e online.

Se anche tu hai bisogno di un guadagno extra o sei uno studente interessato a dare ripetizioni o diventare personal trainer, potresti avere dei dubbi su come definire la tua tariffa.

Alcuni insegnanti privati hanno difficoltà a trovare studenti perché le loro tariffe non rispecchiano la realtà del mercato.

Con questa guida, vogliamo darti una panoramica del prezzo delle lezioni private in Italia in modo che tu possa dare lezioni di inglese, matematica, e ogni altra materia, al prezzo che ritieni più corretto.

Scopriamo insieme quanto costa un insegnante privato.

Barbara
Barbara
Prof di Photoshop
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Maurizio
Maurizio
Prof di AutoCAD
5.00 5.00 (2) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giorgia
Giorgia
Prof di Danza moderna
5.00 5.00 (15) 20€/h
Prima lezione offerta!
Serena
Serena
Prof di Traduzione - italiano
4.93 4.93 (14) 25€/h
Prima lezione offerta!
Rina clece
Rina clece
Prof di Portoghese (Portogallo)
5.00 5.00 (3) 16€/h
Prima lezione offerta!
Cristiana
Cristiana
Prof di Inglese
4.93 4.93 (14) 20€/h
Prima lezione offerta!
Lara
Lara
Prof di Disegno
5.00 5.00 (8) 30€/h
Prima lezione offerta!
Paolo
Paolo
Prof di Fotogiornalismo
5.00 5.00 (5) 18€/h
Prima lezione offerta!
Laura
Laura
Prof di Francese
5.00 5.00 (5) 18€/h
Prima lezione offerta!
Bruno
Bruno
Prof di Spagnolo
5.00 5.00 (12) 15€/h
Prima lezione offerta!
Nath
Nath
Prof di Aritmetica
4.97 4.97 (86) 40€/h
Prima lezione offerta!
Arianna
Arianna
Prof di Web design
5.00 5.00 (5) 30€/h
Prima lezione offerta!
Giuseppe
Giuseppe
Prof di Latino
5.00 5.00 (12) 20€/h
Prima lezione offerta!
Antonino
Antonino
Prof di Iniziazione musicale
5.00 5.00 (18) 20€/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
Riccardo
Prof di Scacchi
5.00 5.00 (6) 15€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Prof di Solfeggio
5.00 5.00 (14) 30€/h
Prima lezione offerta!
Andrea
Andrea
Prof di Tennis
5.00 5.00 (5) 25€/h
Prima lezione offerta!

Insegnante privato: costo a seconda della città

Quando si parla di insegnanti privati si pensa che tutti i professionisti dell'educazione applichino le stesse tariffe, ma non è così!

Gli insegnanti privati tengono conto del costo della vita e delle disparità tra le diverse città, quando fissano il prezzo delle lezioni.

Basta dare un'occhiata ai Conti economici territoriali dell'Istat per capire che la qualità della vita e i redditi, variano molto a seconda delle regioni e delle città. Gli ultimi dati disponibili dimostrano che che nel biennio 2016-2018 il PIL pro-capite nelle regioni del Nord-ovest è stato in media di 36.200 euro, nel Nord-est di 35.100 euro, nel Centro di 31.600 euro e al Sud di 19.000 euro l'anno.

Una famiglia calabrese, in media, ha la metà del potere d'acquisto di una famiglia lombarda. Tutto questo va preso in considerazione da un insegnante a domicilio oppure online.

Capire come applicare la tariffa è importante anche per diventare insegnante di yoga!

Trova la tariffa giusta per le tue lezioni private, anche all'aperto!
Aiuta i tuoi studenti a superare l'anno scolastico con una lezione all'aperto!

Costo insegnante privato: quali sono le regioni dove è più alto?

Se hai la fortuna di abitare nel Nord o in un capoluogo di provincia anche del Centro-Sud, allora il tuo guadagno come insegnante privato sarà di tutto rispetto. A Milano, Torino, Roma, Napoli, Bologna, Palermo ci sono molte famiglie che non hanno difficoltà a pagare ai figli delle lezioni private.

Insegnante privato a casa: costi nei piccoli centri

Chi viene da un piccolo centro invece, soffre della legge della domanda e dell'offerta: sarà per la richiesta più bassa, per il costo minore della vita e per la diversa situazione socio-economica in generale, ma gli insegnanti privati in provincia hanno una remunerazione più bassa.

In generale, gli insegnanti del Centro-sud sono pagati meno rispetto ai colleghi del Nord-ovest e del Nord-est. Per rimediare a queste difficoltà economiche potresti sempre scegliere di insegnare a distanza, via webcam, e trovare studenti in tutta Italia a cui dare ripetizioni online!

Superprof: tariffe degli insegnanti per città

Per avere un'idea del guadagno degli insegnanti a domicilio in Italia, ecco una panoramica delle tariffe medie applicate dai professori privati su Superprof:

CittàTariffa media lezioni private su Superprof (€)
Milano17,08
Roma16,75
Torino16,25
Napoli16
Palermo15,60
Firenze15,50
Bologna15,10
Genova15
Novara14,8
Caserta14,6

Per fissare il prezzo delle tue lezioni fai una ricerca su Superprof. Sapere qual è la tariffa media applicata nella tua città è un buon punto di partenza per raggiungere il maggior numero di studenti vicino casa tua e online.

Superprof tariffe: differenze di genere

Le donne hanno una remunerazione più bassa di quella degli uomini?

Le disparità non riguardano soltanto le regioni!

Anche su Superprof ci sono delle leggere disparità nella tariffa richiesta da uomini e donne:

  • Le insegnanti in media chiedono 15,50 euro l'ora per materie come chitarra, matematica, filosofia, inglese, auto compiti e italiano.
  • La media degli uomini è invece di 17 euro l'ora.

Una differenza di 1,50 euro che si spiega con il contesto socio-economico del nostro paese: ancora oggi la parità uomo-donna non è stata raggiunta. Se si guarda più in generale alle differenze salariali uomo-donna elaborati da Istat ed Eurostat per l'anno 2017, in Italia si è al 18%, sopra la media europea del 16%.

Continuano le disparità nel salario tra uomini e donne stando ai dati Istat ed Eurostat.
Lo studio annuale sulla disparità di genere di Eurostat evidenzia che le donne guadagnano meno degli uomini!

C'è da dire che su Superprof sono gli insegnanti a scegliere da soli la propria tariffa oraria. Quindi, coraggio donne, valutate di più il vostro lavoro!

Insegnante a domicilio: come dichiarare al fisco le lezioni private

Anche offri lezioni private di tanto in tanto, devi dichiarare i proventi del tuo lavoro come insegnante a domicilio. Come immagini, il lavoro in nero è illegale in Italia e può essere punito con multa e detenzione!

In generale, il datore di lavoro che ha dei lavoratori senza regolare contratto rischia una multa fino a 36.000 euro. Per il libero professionista che non dichiara una parte dei propri proventi c'è una sanzione dal 100% al 200% del valore non dichiarato.

Al di là dell'aspetto legale, per te come insegnante c'è in gioco anche il fattore sicurezza! 

Infatti, lavorando in nero, non hai nessuna copertura in caso di incidente sul lavoro. E poi, corri un rischio maggiore di non essere pagato per prestazioni di cui non ci sono né ricevute, né fatture. Ed è un rischio che può accadere spesso perché all'inizio i tuoi studenti sono dei perfetti sconosciuti!

Eppure, si stima che il 90% delle lezioni a domicilio non vengano dichiarate al fisco. Solo il mercato delle ripetizioni scolastiche in Italia sarebbe stato intorno a 1 miliardo di euro nello studio condotto dalla Fondazione Einaudi nel 2016: perché non partecipare alla crescita di questo settore rispettando le leggi italiane?

Per dichiarare i proventi delle lezioni private ci sono diverse possibilità:

  1. Lavorare per un ente di formazione: ci sono molte società o agenzie private che ti faranno firmare un contratto di lavoro. Diventerai quindi un dipendente o un collaboratore autonomo, e sarà la società a versare i contributi per te.
  2. Lavorare come autonomo: il lavoratore autonomo non ha bisogno di partita IVA né di iscriversi alla gestione separata dell'Inps se il suo compenso lordo non supera i 5.000 euro l'anno. Emetterai una ricevuta con ritenuta d'acconto se il tuo cliente è un sostituto d'imposta, altrimenti, ai tuoi studenti privati, basterà una ricevuta con marca da bollo, se l'importo è superiore a 77,47 euro. Includi i proventi delle lezioni private nella dichiarazione dei redditi.
  3. Lavorare con partita IVA: se la tua attività di insegnante a domicilio e online non è più occasionale ma svolta con regolarità devi aprire la partita IVA. Scegliendo il regime forfettario, paghi solo il 5% di tasse per i primi 5 anni, ma devi aprirti una posizione INPS. Se sei un insegnante della scuola pubblica non dovrai mai versare l'IVA neanche dopo 5 anni di attività.
  4. Aprirti una società: puoi creare una ditta individuale o una società e assumere delle persone che lavorino per te. Se arrivi a questo punto, vuol dire che sei diventato un imprenditore e dovresti consultare un commercialista per pagare le tasse e sapere tutto sul tipo di società che devi aprire.
Dichiara le tue lezioni private al fisco e lavora in tutta legalità e libertà!
Mettendoti in regola con le lezioni private, lavori con più serenità!

Cerca di trovare la soluzione giusta per lavorare in base alle tue aspirazioni professionali. Per esempio, se offri qualche lezione in modo occasionale per mantenere vive alcune conoscenze, come l'inglese, ti conviene lavorare come autonomo. Non ti dovrai preoccupare del versamento dei contributi previdenziali sotto una certa soglia.

Al contrario, se il tuo progetto si insegnamento è serio, la cosa più semplice è lavorare con partita IVA. Avrai delle agevolazioni fiscali per i primi anni, e quindi ci sarà tutto il tempo per aumentare il numero degli studenti.

Che tu voglia completare il tuo salario di insegnante della pubblica istruzione o pagarti gli studi universitari, puoi cominciare in tutta legalità l'esperienza nell'insegnamento a domicilio e online.

Barbara
Barbara
Prof di Photoshop
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Maurizio
Maurizio
Prof di AutoCAD
5.00 5.00 (2) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giorgia
Giorgia
Prof di Danza moderna
5.00 5.00 (15) 20€/h
Prima lezione offerta!
Serena
Serena
Prof di Traduzione - italiano
4.93 4.93 (14) 25€/h
Prima lezione offerta!
Rina clece
Rina clece
Prof di Portoghese (Portogallo)
5.00 5.00 (3) 16€/h
Prima lezione offerta!
Cristiana
Cristiana
Prof di Inglese
4.93 4.93 (14) 20€/h
Prima lezione offerta!
Lara
Lara
Prof di Disegno
5.00 5.00 (8) 30€/h
Prima lezione offerta!
Paolo
Paolo
Prof di Fotogiornalismo
5.00 5.00 (5) 18€/h
Prima lezione offerta!
Laura
Laura
Prof di Francese
5.00 5.00 (5) 18€/h
Prima lezione offerta!
Bruno
Bruno
Prof di Spagnolo
5.00 5.00 (12) 15€/h
Prima lezione offerta!
Nath
Nath
Prof di Aritmetica
4.97 4.97 (86) 40€/h
Prima lezione offerta!
Arianna
Arianna
Prof di Web design
5.00 5.00 (5) 30€/h
Prima lezione offerta!
Giuseppe
Giuseppe
Prof di Latino
5.00 5.00 (12) 20€/h
Prima lezione offerta!
Antonino
Antonino
Prof di Iniziazione musicale
5.00 5.00 (18) 20€/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
Riccardo
Prof di Scacchi
5.00 5.00 (6) 15€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Prof di Solfeggio
5.00 5.00 (14) 30€/h
Prima lezione offerta!
Andrea
Andrea
Prof di Tennis
5.00 5.00 (5) 25€/h
Prima lezione offerta!

Professori privati: aggiustare le tariffe in base all'esperienza

Per aumentare il prezzo delle lezioni private l'insegnante deve tenere in considerazione il proprio status e livello.

Per esempio, se prendiamo il caso delle lingue straniere, un insegnante madrelingua inglese è molto più richiesto. Può quindi cercare di fissare un prezzo più alto rispetto a un insegnante italiano di lingue straniere o a un insegnante-studente.

Per le altre materie bisogna tenere in considerazione la formazione dell'insegnante: la laurea e l'esperienza a livello universitario cambiano completamente le tariffe degli insegnanti. E poi, gli insegnanti con esperienza nella scuola pubblica, di solito richiedono una tariffa più alta perché, oltre alla formazione e all'esperienza, sanno dare consigli molto utili sul programma ministeriale.

Un insegnante a domicilio prende di più se è laureato e specializzato in una determinata materia.
Un insegnante laureato può richiedere un prezzo orario più alto!

Oltre alle sue qualifiche personali l'insegnante deve tenere conto delle esigenze dello studente.

Un corso per principianti avrà un costo più basso rispetto a un corso avanzato, di perfezionamento. 

L'importante è parlarsi prima dell'inizio del corso, così per gli studenti e le loro famiglie è chiaro che tipo di insegnante sei e qual è la tua tariffa.

Insegnanti privati a casa: come definire la tariffa oraria

Esistono poche statistiche sulle lezioni a domicilio, e quelle che ci sono riguardano le ripetizioni scolastiche.

Sappiamo, però, che i corsi a domicilio e online interessano sempre di più anche le materie non scolastiche come lo sport, la musica o il disegno.

Se i prezzi delle materie scolastiche sono piuttosto simili, anche se cambiano a seconda del livello dell'allievo e dell'insegnante, per gli altri corsi si brancola un po' nel buio quando si vuol fissare il costo delle lezioni personalizzate.

Per decidere che prezzo orario applicare, bisogna comportarsi come degli imprenditori e fare molta attenzione ad alcuni aspetti come:

  • L'amministrazione: l'organizzazione del proprio tempo è fondamentale per massimizzare le ore di corso e bisogna tenere in considerazione anche eventuali cancellazioni improvvise da parte degli studenti.
  • La concorrenza: studiare i prezzi applicati da insegnanti che offrono le stesse lezioni può essere un modo per allinearti o distinguerti dai concorrenti.
  • La geografia: il prezzo delle tue lezioni cambia a seconda del luogo in cui si svolgono. Fai una ricerca sulle tariffe applicate nella tua città a domicilio e online.
  • Costi e tasse: tieni a mente anche eventuali costi di trasporto e le tasse che dovrai pagare per poter fissare al meglio la tua tariffa oraria.

I prezzi medi delle lezioni private in Italia

La maggior parte delle lezioni a domicilio si tiene nelle zone urbane perché c'è più domanda, gli studenti, e una maggiore offerta didattica, insegnanti ed enti di formazione.

Tutto quello che c'è da sapere sulle tariffe da applicare ai tuoi corsi a domicilio.
Vuoi sapere quali sono i prezzi medi delle lezioni private?

Oltre a tenere in considerazione i prezzi che si applicano nella tua città, dovrai analizzare in particolare quelli richiesti per la materia che insegni.

Ecco alcuni esempi del costo medio delle lezioni su Superprof:

  • Corsi di lingua: i corsi di lingua su Superprof vanno da 16 euro l'ora per inglese, spagnolo, giapponese a 19 euro per arabo e rumeno;
  • Corsi di musica: da 19 euro per i corsi di ukulele e batteria a 25 euro per un corso di violino o sassofono, a 32 euro per la fisarmonica;
  • Ripetizioni scolastiche: da 15 euro per ripetizioni di italiano, matematica e aiuto compiti a 18 euro per i corsi di preparazione agli esami;
  • Corsi di informatica: da 18 euro per lezioni di Word ed Excel a 21 euro per i corsi di grafica;
  • Corsi di sport: da 15 euro per difesa personale a 27 euro per le lezioni di corsa.

Ricorda che su Superprof non ci sono intermediari tra l'insegnante e il suo allievo.

Non c'è bisogno di conoscere la matematica per insegnare su Superprof: se chiedi al tuo studente 23 euro l'ora tramite Superprof otterrai 23 euro l'ora!

Ora che hai chiaro quante variabili devi tenere in conto, puoi fissare la tua tariffa oraria in piena libertà per i tuoi cosi a domicilio!

Gli altri elementi che influiscono sul prezzo delle lezioni

Gli elementi fino ad ora elencati sono già molti, ma non sono gli unici a influire sul costo delle lezioni private.

Dobbiamo aggiungere altri fattori che contribuiscono a ridefinire il prezzo delle ripetizioni.

Ad esempio, oltre alla tariffa stabilita dall'insegnante, a volte si deve aggiungere un costo di intermediazione: ovvero una specie di commissione o costo di servizio pagato alla struttura o organizzazione che fanno da tramite tra allievi e insegnanti.

Se vuoi offrire lezioni private tramite piattaforme online, leggi molto bene le condizioni di servizio e non esitare a chiedere ulteriori informazioni se qualcosa non è chiaro.

Riassumendo, alcuni fattori fondamentali per il costo di un prof privato sono:

  • Il profilo dell'insegnante (esperienza e formazione): un insegnante della scuola pubblica viene pagato di più rispetto a uno studente che offre ripetizioni;
  • Il livello dell'allievo: per l'aiuto compiti alla scuola primaria, il prezzo è più basso rispetto a lezioni di matematica per le scuole medie e superiori;
  • La durata di un corso privato: se un corso dura diversi mesi, la tariffa oraria può essere più bassa rispetto a un corso intensivo di pochi incontri.
  • Il livello d'insegnamento: un corso di inglese base è meno caro rispetto a un corso più avanzato o di livello accademico per adulti;
  • La situazione geografica dell'insegnante: alcuni insegnanti offrono una tariffa più alta per le lezioni a domicilio e abbassano leggermente il prezzo per le lezioni online.

Prima di decidere la tua tariffa, ricordati anche di calcolare tasse ed eventuali costi di intermediazione.

Come ridurre i costi delle ripetizioni?

Per compensare i costi spesso elevati di intermediazione oppure le tariffe troppo elevate a volte richieste dagli insegnanti, si possono adattare alcuni accorgimenti che ti aiuteranno senz'altro a diminuire i costi delle lezioni private.

Il prezzo delle lezioni online per le scuole superiori è diverso da quello per studenti universitari?
Quanto costa una lezione con un prof online!

Primo fra tutti, e il più utilizzato, è quello di iniziare a dare corsi online: ciò permette di ridurre il costo supplementare legato allo spostamento e al tempo supplementare messo a disposizione dall'insegnante.

Un'altra maniera è quella di organizzare, ad esempio, dei corsi in piccoli gruppi: spesso più si è, meno si paga!

Ultimo, ma non meno utile o importante, è l'acquisto di pacchetti di lezioni o ripetizioni: anziché prenotare o organizzare una lezione alla volta, se si ha la necessità o l'intenzione di intraprendere un percorso di studio di supporto abbastanza lungo e consecutivo, si può sin da subito accordarsi per un numero di lezioni più importante, il che permette di ridurre i costi.

Diventare insegnanti può essere redditizio!

Bisogno di un insegnante di ?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 2 vote(s)
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue