Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La guida per proporre un corso di cucina divertente

Di Martina, pubblicato il 29/11/2018 Blog > Arte e Svago > Cucina > Come Rendere le proprie Lezioni di Cucina Interessanti?

La cucina è un campo di insegnamento di grande successo poiché l’alimentazione è alla base della vita e tutti devono mangiare. Golosi o no, bisogna nutrirsi e perché allora non farlo correttamente e insegnare agli altri a fare lo stesso!

Non è necessario aver frequentato un’importante scuola di cucina molto prestigiosa per poter dare delle lezioni! Sicuramente, non diventerai uno chef stellato, e non è quello lo scopo, ma puoi almeno stare dietro i fornelli, indossare il grembiule e insegnare il tuo savoir faire come chef!

Che tu voglia dare dei corsi di cucina molecolare, di iniziazione, animare i laboratori per bambini, un addio al nubilato o un team building, come rendere le tue lezioni interessanti e trovare i clienti?

È la domanda alla quale questo articolo cerca di rispondere! Buona lettura!

Distinguersi con temi originali

La creatività culinaria è inoltre di gran moda e affascina davvero tutte le età Attenzione alla qualità del contenuto dei tuoi corsi e dei temi! Dopo tutto i tuoi allievi potrebbero valutarti!

Non posso negarlo, non sarai il solo sul mercato delle lezioni di cucina! Sempre più corsi vengono proposti ovunque, in particolare con la tendenza delle trasmissioni di cucina come Top Chef, Master Chef, Bake Off Italia.

Questi programmi televisivi li amiamo o li odiamo, ma devi riconoscere che hanno il merito di suscitare la curiosità e inspirare nuove vocazioni in molte persone che desiderano imparare a cucinare meglio per sorprendere durante le serate tra amici!

Se inspirano alcuni a lanciarsi come prof di cucina, invogliano altri a frequentare corsi, e in effetti il mercato è in crescita!

Ma non credere che il gioco sia fatto! Se ci sono più richieste, ci sono sempre più offerte, è quindi necessario farti notare tra la concorrenza e creare un corso di cucina originale.

In cucina, le possibilità di laboratori o corsi si sono moltiplicati. Trovare il proprio settore è fondamentale, bisogna adattarlo e concettualizzarlo in modo originale.

I clienti che desiderano imparare a cucinare sono, a sorpresa, sempre più giovani, ma soprattutto, sempre più di sesso maschile: un cambiamento nel mondo domestico da non sottovalutare Proponi una lezione di enologia e insegna ai tuoi allievi che una degustazione di buoni vini si può fare anche con altri alimenti e non solo con il formaggio!

Come? Cavalcando le tendenze!

  • Fai un giro in libreria e consulta i bestseller di cucina che sono generalmente i più venduti. Ti daranno idee e ti terranno informato sulle ultime tendente culinarie per proporre temi attuali.
  • Piuttosto adepto della cucina del territorio, italiana o gastronomica? Non esitare ad adattare i concept alla tua salsa e a volte essere innovativo. Proponi ad esempio di rivisitare le ricette di famiglia.
  • Se hai competenze in enologia, perché non proporre un laboratorio di cucina sugli abbinamenti dei vini?
  • Puoi ugualmente offrire lezioni che non necessitato degli utensili comuni o proporre piatti secondo un budget limitato.
  • Portare creatività e ridare un po’ di nobiltà ai piatti della vita quotidiana è molto in voga presso gli chef di cucina ad esempio.
  • Il biologico è ugualmente molto di tendenza, come la cucina vegetariana. Se hai le competenze e questo settore ti interessa, non esitare a proporlo come tema.

Essere presente online!

Oggigiorno internet è fondamentale quando si cercano delle informazioni. Usare il proprio smartphone per cercare qualcosa su Google è un gesto quotidiano.

In media, una persona guarda il proprio telefono 150 volte al giorno, ovvero ogni 6,5 minuti. Inoltre, la tendenza è in aumento. Nel 2017, i video hanno rappresentato il 66% del traffico sugli smartphone (fonte: Gameblog).

Potremmo darti ancora numerose cifre: 39 000 ricerche al secondo su Google, 277 000 connessioni su Facebook ogni minuto, 4 miliardi di visualizzazioni su YouTube al giorno (di cui il 25 % sul cellulare)… (fonte: Planetoscope)

Innanzitutto dovrai trovare un locale o un ristorante adatto per poter organizzare il corso Instagram è il social network in voga per condividere le proprie creazioni sia per principiati o per gli chef di cucina!

Cosa vuol dire? Che devi essere presente e onnipresente online!

  • Apri un blog: oggi molti supporti ti permettono di creare facilmente il tuo blog: Wix, Overblog, WordPress… Non è necessario essere un esperto di codici per avere un sito. Condividere il tuo gusto per la gastronomia e i piatti che cucini ti rendono più visibile sul web e ti permetterà di reclutare più facilmente gli allievi.
  • Cura la qualità del tuo contenuto: scatta delle foto di qualità delle tue creazioni e del tuo corso! Per risvegliare le papille degli internauti, non c’è niente di meglio che delle belle foto di piatti ben decorati. Fai attenzione alle luci e alle ombre che possono materializzarsi. E non bisogna avere una macchina fotografica costosa! Un buon smartphone può bastare con un filtro adatto prima della pubblicazione.
  • Realizza dei video: l’hai capito, le cifre parlano da sole, i video sono il futuro di internet! Per essere sicuro di catturare l’audience, puoi proporre ad esempio le tue ricette nei video ma attenzione a non superare i due minuti, altrimenti, l’attenzione diminuisce. Pensa ugualmente a non utilizzare suoni, a meno che non si ha un materiale di qualità. Inoltre, le persone desiderano guardare i video senza dover essere capaci di capire la ricetta, scrivi piuttosto le quantità e mostra gli ingredienti necessari. Come per la foto, fai attenzione alle luci e alle ombre quando animi la tua lezione di cucina.
  • Sii presente sui social network: certamente, le tue foto e video devono essere presenti sul tuo sito, sul quale puoi aggiungere maggiori informazioni. Ma non dimenticare i social network! Instagram si presta molto bene alle visualizzazioni e Facebook riunisce un gran numero di internauti. Privilegia questi due social media, ma perché non utilizzare anche le stories di SnapChat per condividere i tuoi trucchi e consigli? Lascia libero corso alle tue idee!
  • Utilizza la piattaforma Superprof: è semplice e gratuito! Circa 120000 allievi hanno già usato Superprof! Devi sono iscriverti, pubblicare un annuncio, stabilire la tua tariffa e aspettare che un allievo ti contatti!

Oggi, come avrai capito, è difficile, se non impossibile non utilizzare internet quando si desidera dare lezioni di pasticceria o corsi di cucina generale.

Creare e rimanere in contatto con gli allievi

La presenza sui social network e sul blog ti permette di creare un legame privilegiato con i tuoi futuri allievi. Ciò ti permette di presentarti, presentare i tuoi corsi di cucina, di comunicare prima del primo incontro!

Puoi rispondere alle loro domande, aiutarli sulle ricette, orientarli verso un libro di cucina secondo il loro livello e proporre i tuoi servizi di prof di cucina per trasmettere loro la tua passione.

Se debutti nella professione, esercitati con amici e familiari e domanda se è possibile scattare loro foto per illustrare il tuo corso. Se si percepisce che l’atmosfera e conviviale e divertente, invoglierà a iscriversi alle tue lezioni!

Inoltre, non esitare a mostrare i commenti e le opinioni dei tuoi allievi per attirarne di nuovi. Sono i tuoi migliori ambasciatori e la tua migliore pubblicità, cura la relazione con ognuno di loro!

Cerca di proporre un tipo di cucina che interessa ai vostri "alunni" e di dar loro informazione per cui vale la pena pagare Chi ha detto che la golosità è un brutto difetto? Sicuro non uno chef a domicilio 😉

Su Superprof, mostriamo le recensioni fatte dagli ex allievi dei nostri professori.

Ad esempio, Nicholas impartisce lezioni di cucina a Milano. Ha una valutazione di 5/5 e i commenti sono elogiativi, ecco come conquistare nuovi adepti:

Davide lo raccomanda“Conosco Nicholas da 20 anni, ama il suo lavoro ed è in continua ricerca, studio ed evoluzione della sua cucina e dei suoi piatti. È una persona disponibile, preparata e con un’energia inesauribile. Sarebbe capace di trasmettere la sua passione anche senza parlare. Super consigliato!

 Claudio è ugualmente conquistato dalla sua cucina: “Persona competente e con una grandissima passione. Affidabile, meticoloso e pulito, ottima propensione all’insegnamento”.

Puoi proporre anche dei giochi-concorsi in cui puoi far vincere buoni regalo, permette di creare un’atmosfera di convivialità, non sempre presente sui social network! Sui social network, fai in modo che la comunicazione sia calorosa al fine di creare una comunità di cuochi alle prime armi ed espandere la tua cerchia di clienti!

La cucina è prima di tutto una storia da condividere e di golosità, fai in modo che si percepisca anche prima di partecipare al tuo laboratorio e che tale atmosfera duri anche dopo le lezioni.

In sintesi:

  • Dare dei corsi di cucina di qualità non è per tutti!  Trovare gli allievi richiede sforzi, in particolare per farsi notare tra la concorrenza.
  • Tieni a mente che dare dei corsi, qualunque essi siano, è prima di tutto amar comunicare e condividere con l’altro.
  • Segui le ultime tendenze per attirare sempre nuovi clienti.
  • Sii presente su internet! E se non fa per te, formati affinché lo diventi!

Adesso che sai tutto, contiamo su di te per offrire corsi eccezionali ai tuoi apprendisti!

 

 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar