"Un tavolo, una sedia, un cesto di frutta e un violino. Di cos'altro ha bisogno un uomo per essere felice?" Albert Einstein

Imparare a suonare il violino è un lungo processo che comincia con l'acquisto dello strumento musicale.

Secondo uno studio condotto Dismamusica, il 6% degli Italiani tra i 18 e i 65 anni è in grado di suonare uno strumento musicale che nel 44% dei casi è la chitarra e nel 36% dei casi è il pianoforte.

Se tu hai voglia di imparare a suonare il violino, dovrai avere tutto l'occorrente per esercitarti. Ecco una mini guida su come acquistare il violino e i suoi accessori.

Come è fatto un violino?

La realizzazione di un violino da parte di un liutaio richiede circa un mese. E' il tempo necessario per assemblare la cassa in legno, passare una vernice protettiva che risulta da un misto di resine, gomme e pigmenti e per la regolazione dello strumento.

E' sempre meglio custodire il violino nell'apposita sacca.
Riponi sempre il tuo violino nella custodia!

Il violino fa parte degli strumenti ad arco, insieme alla viola, il violoncello e il contrabbasso, in ordine di grandezza.

Per realizzare un violino occorrono tra 70 e 85 pezzi di legno, impiegati per realizzare le tre parti principali: la testa del violino, il manico e la cassa.

La testa è composta da un pezzo di legno detto riccio, con la tipica forma arricciata e da un cavigliere, la parte in legno dove vengono inseriti i piroli, ossia delle viti in legno che si girano per poter accordare lo strumento.

Il manico del violino, come per la chitarra classica, acustica, jazz o il basso è la parte principale dove il violinista posiziona le dita della mano sinistra (se è destro) per poter suonare le melodie.

Questa è la parte del violino che richiede maggiore manutenzione visto che non è ricoperta da vernice.

Infine, la cassa di risonanza rappresenta il corpo del violino: è da qui che escono le sonorità prodotte dalle vibrazioni amplificate delle corde.

Non è finita qui!

Il violino può essere diviso in tre parti distinte: la parte superiore, la parte centrale e la parte inferiore.

  • Nella parte superiore del violino c'è la tavola armonica, composta da due pezzi di legno di abete.
  • Nella parte centrale troviamo due fessure, dette effe per la loro caratteristica forma, e che influiscono sul suono del violino. I fianchi del violino sono composti da piccole assi di legno che donano rigidità allo strumento. Il ponticello, assicura la trasmissione delle vibrazioni emesse dalle corde a partire dalla cassa di risonanza.
  • Nella parte inferiore del violino troviamo il tiracatino, un pezzo di legno con quattro fori dove vengono inserire le corde della tastiera, la cordiera e la mentoniera.

Suonare il violino richiede accuratezza e precisione nell'accordatura e una tecnica impeccabile. Non ci sono punti di riferimento per suonare le note sulla tastiera e bisogna servirsi di un archetto o pizzicare le corde con maestria. Per fare pratica con il violino è necessario avere degli accessori specifici.

Hai bisogno di un corso di violino per principianti?

Comprare un violino: consigli per acquistare gli accessori di base

Prima di comprare il tuo primo violino, sappi che il valore commerciale del tuo strumento non sempre è un indicatore della sua qualità. Prima di fare il tuo acquisto ci sono delle considerazioni da fare, per poter prendere lo strumento più adeguato.

La prima cosa da fare per acquistare un violino è conoscere la taglia adatta.
I violini hanno diverse taglie, a seconda della corporatura e dell'età dell'allievo!

Puoi comprare un violino nuovo, un violino antico o un violino di seconda mano, ma dovrai comunque imparare a regolare lo strumento. Se scegli un violino nuovo, dovrai esercitarti per arrivare a produrre il suono che ricerchi.

Quali sono le migliori marche di violino?

Se opti per un violino usato, invece, in linea teorica il suono è migliore, ma possono esserci problemi alla cassa o alla vernice. Il prezzo di uno strumento d'occasione è sicuramente più basso, ma dovrai fare attenzione al suo stato di conservazione.

Ai violinisti principianti si consiglia di cominciare con un violino nuovo e acquistare uno strumento di qualità superiore con il passare del tempo.

Un altro criterio da prendere in considerazione nell'acquisto di un violino è l'età dell'apprendista. Chiedi consiglio in un negozio di musica o al tuo insegnante per capire se hai bisogno di un violino intero o di altre dimensioni.

Il prezzo di un violino è molto vario: può spaziare da 50 € per un pezzo commerciale a milioni di euro per un pezzo da collezione, come quelli in mostra al Museo del Violino di Cremona.

Se trovi un violino a 50 €, sappi che è poco di più di un giocattolo decorativo.

E' impossibile trovare uno strumento fatto da un liutaio con legni pregiati e resistenti come l'acero per la parte inferiore, l'abete per la parte superiore e l'ebano per le effe o la tastiera.

Per essere sicuro che il tuo strumento raggiunga i requisiti minimi di qualità, dovresti preventivare una spesa minima che va da 150 € a 400 €.

I violini di fascia intermedia offrono delle finiture e delle sonorità più elaborate e hanno un prezzo che si aggira tra 500 € e 2.000 €. Sono l'ideale per degli strumentisti di livello più avanzato. Tra le case produttrici possiamo citare la Gliga Gems.

Infine, i violinisti professionisti scelgono degli strumenti realizzati seguendo le antiche tradizioni della liuteria. Si tratta per lo più di prezzi unici, copie di antichi violini come gli stradivari o riproduzioni di violini usati da celebri violinisti. La fascia di prezzo è molto alta e può arrivare fino a 10.000 €.

Ti piacerebbe suonare come un virtuoso su un pezzo di liuteria, ma i prezzi sono troppo cari? Potresti trovare delle soluzioni per l'affitto del tuo stradivari!

Cerchi un corso di violino?

Quanto costano gli accessori per violino?

Quali accessori per violino comprare e a quale prezzo?

Non basta comprare il violino per cominciare a fare pratica, ma bisogna anche disporre di una serie di accessori che ti aiutano a suonare il tuo strumento o a prendertene cura.

Tra gli accessori più utili per violino ci sono i poggiaspalla.
Se senti dolore al collo mentre suoni il violino perché non provi un poggiaspalla?

Ecco gli accessori per violino più importanti:

  • Colofonia o pece, per i crini dell'archetto
  • Set di corde di ricambio
  • Poggiaspalla
  • Sordina, per ridurre il suono
  • Archetto per violino
  • Metronomo
  • Diapason o accordatore elettronico
  • Microfono

Trovi questi accessori in ogni negozio di musica oppure online. Ci sono siti come strumentimusicali o Thomann con un'ampia selezione di strumenti e accessori per la musica.

La colofonia, o pece greca, è una resina che si applica sui crini dell'archetto per renderli abbastanza compatti da far vibrare le corde. Si tratta quindi di un accessorio indispensabile che trovi a un prezzo di 2-20€, a seconda della marca.

Una postura sbagliata può provocare dolore, ecco perché molti suonano il violino con l'aiuto di un poggiaspalla. Questo accessorio colma il vuoto tra la spalla sinistra e la mascella. Il prezzo varia da 25 € a oltre 200 €.

Se suoni in un appartamento e vuoi mantenere buoni rapporti con i vicini, devi assolutamente comprare una sordina o un violino elettrico con cuffie per attenuare la potenza del suono.

La sordina può essere in ebano, palissandro, caucciù o metallo e può ridurre il suono anche dell'80%. Con questo accessorio potrai esercitarti a fare le scale o eseguire indisturbato un brano jazz, manouche o klezmer.

Il prezzo di una sordina va da 2,50 € a circa 15 €.

Per quanto riguarda le corde di violino, la gamma di prezzo e materiali è davvero molto ampia. Puoi scegliere le classiche corde in budello o rivestite, oppure optare per corde in metallo o sintetiche, a seconda del genere di musica che suoni.

Ogni tipo di corda offre una sonorità diversa. Per un set di corde che ogni violinista dovrebbe avere di scorta puoi spendere circa 40 €.

Presta attenzione alla lunghezza delle corde che cambia a seconda della taglia del violino: quarto, mezzo, tre quarti ecc.

Andare a tempo è fondamentale per il violino.
Per seguire le partiture non puoi perderti il tempo!

Trova il tuo corso di violino ideale!

Quanto costano l'archetto e il metronomo?

Se ci sono due accessori di cui nessun violinista può fare a meno sono l'archetto e il metronomo.

Senza l'archetto non è possibile suonare questo strumento detto ad arco proprio per questo motivo. Gli archetti sono fatti di legno di pernambuco oppure in carbonio. Alle estremità della bacchetta di legno vine fissato un fascio di crini che a contatto con le corde della tastiera produce le vibrazioni.

La scelta di un archetto è molto personale, perché non solo deve essere adatto al violino che si possiede ma anche al proprio modo di suonare.

Dove si trova un buon archetto per violino?

Su internet si possono trovare degli archetti sintetici a partire da 15 € e pezzi di qualità che possono superare i 700 €.

Infine, per imparare a suonare qualunque tipo di strumento è indispensabile rispettare il tempo. Per questo è fondamentale avere un metronomo.

Alcuni siti offrono delle versioni digitali, ma se vuoi allenarti con il ritmo, è bene cominciare da un metronomo vero.

Per studiare violino bisogna avere un discreto budget di partenza. La scelta migliore è quella di investire in materiali di qualità per non essere costretti a ricomprare gli accessori troppo spesso!

Bisogno di un insegnante di Violino?

Ti è piaciuto l'articolo?

3,00/5, 2 votes
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue