Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La lingua spagnola è la seconda più parlata al mondo

Scritto da Francesca, pubblicato il 18/09/2017 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Lo Spagnolo è una Lingua Molto Diffusa!

Se non lo sai, devi saperlo: sì, lo spagnolo è proprio la seconda lingua più parlata al mondo oggi.

A quanto pare, davanti all’inglese!

Ma come si può spiegare tale dominio linguistico nel mondo? Come si può spiegare che è ora la lingua ufficiale o la seconda lingua in tanti Paesi? Quali fattori hanno permesso a quest’idioma derivante dal latino di sperimentare una tale espansione in pochi secoli?

Uno sviluppo impressionante che non è pronto a fermarsi come dimostra l’esempio degli Stati Uniti…

Perché imparare lo spagnolo? Adesso lo scoprirai!

Perché e come si è diffusa la lingua spagnola in tutto il mondo?

Come si trasmette un idioma attraverso le epoche e le persone?

Ecco una delle domande più serie e che continua a interessare linguisti e storici, secolo dopo secolo. Per rispondere, possiamo innanzitutto parlare (in modo piuttosto simile) di passaparola. La lingua e le sue evoluzioni di vocabolario o di sintassi si trasmettono principalmente attraverso lo scambio, la discussione e la condivisione. La trasmissione orale in qualche modo.

Infine, se si vuole parlare di uno sviluppo più concreto ancora, la lingua si diffonde soprattutto in due modi: le conquiste e la scrittura. La guerra e la cultura. L’espansione territoriale e i libri.

E proprio in questi “due piccoli giochi” gli spagnoli non sono mai stati gli ultimi. Questo spiega perché sono così tante le persone a parlare la lingua di Cervantes in tutto il mondo…Ma facciamo ora un leggero passo indietro, se ne hai voglia…

La lingua spagnola è diffusissima in tutta l'America Latina! La lingua di Cervantes è parlata in quasi ogni angolo dell’America Latina!

Derivante dal latino, la lingua spagnola fece la sua comparsa tra il VIII e il IX secolo. Cerchiamo, però, tutti i passaggi che hanno permesso alla lingua di formarsi, anno dopo anno, fino a costruirsi una propria grammatica, con la sua coniugazione il suo vocabolario.

Quindi cerchiamo di fare un grande salto indietro nella storia per affrontare un periodo che va dalla fine della Reconquista (riconquista dei territori iberici diventati di dominazione moresca da parte di Ferdinando II d’Aragona e Isabella di Castiglia e i Re Cattolici), alle conquiste dei territori del Nuovo Mondo da parte di Cristobal Colon e i navigatori spagnoli, a partire dal 1492. È stato durante questo periodo che l’impero spagnolo ha perseguito la sua espansione in tutto il mondo e in particolare nel corso del 16 ° secolo, in:

  • Perù,
  • Messico e in gran parte dell’America Centrale
  • Il Viceregno della Nuova Granada: Colombia, Ecuador, Panama, Venezuela, Guyana, Trinidad e Tobago,
  • Il Viceregno del Rio de la Plata: Argentina, Uruguay, Paraguay, Bolivia e parte di Cile e Brasile,
  • Le Filippine,
  • E le seguenti isole: Guam, Isole Marianne e Isole Caroline (isole dell’Oceano Pacifico).

Tutto ciò costituisce l’età oro della lingua spagnola.

Nel 1714 i Borboni fecero lo spagnolo l’unica lingua del Paese. Tra il 1726 e il 1739, dizionari spagnoli vennero pubblicati e distribuiti nel mondo ispanico. Successivamente, anche le popolazioni creole e indiane cercano di diffondere la lingua, anche dopo le successive guerre d’indipendenza che costellano il continente americano nel 19 ° secolo.

Aggiungiamo anche l'”infusione” della lingua di Cervantes in Africa nel 18 ° e 19 ° secolo, nella Guinea Equatoriale e nel Sahara occidentale.

Infine, non si può negare che la cultura spagnola abbia permesso allo spagnolo di diventare una delle lingue più diffuse al mondo. Attraverso personalità di primaria importanza come: El Greco, Francisco Goya, Salvador Dali, Joan Miro, Pablo Picasso, Antoni Gaudi… La musica (flamenco, salsa, reggaeton, bachata, classica), il cinema (Almodovar, Bunuel…) o lo sport (il calcio, soprattutto, con i grandi club del FB Barcelona e del Real Madrid) non sono più sconosciuti parlando di storia contemporanea.

La lingua di Cervantes: la seconda più parlata al mondo

Come probabilmente sai, la lingua spagnola come la conosciamo oggi come lingua straniera, è chiamata anche “castigliano” Spagna (castellano), dove è quindi la lingua ufficiale. Il galiziano si parla anche nella penisola.

Il Castigliano ha un suo vocabolario (parole, frasi, lessico, frasi…), le sue regole di espressione orale, le sue coniugazioni (verbi, tempi), la sua pronuncia (alfabeto, consonanti, vocali, accento), la sua fonetica, ovviamente la sua grammatica… Tutto questo si è evoluto con la storia della Spagna.

Ma soprattutto, tutto questo bagaglio linguistico si apprende facilmente oggi. Già, perché, l’apprendimento dello spagnolo non è così diverso dall’apprendimento dell’italiano, la nostra lingua madre. Entrambe le lingue sono molto simili. Ma anche perché le lezioni di spagnolo sono oggi una moltitudine. Per i principianti, nelle lezioni serali o estive, e per gli studenti, in tutto il loro percorso universitario.

Lo spagnolo è parlato nel mondo da circa 1 175 000 000 persone! Sono 1 175 000 000 gli individui che attualmente parlano spagnolo nel mondo!

In breve, oggi è molto semplice acquisire le competenze linguistiche specifiche per la lingua di Cervantes, in particolare con un corso di spagnolo. Tutto questo, in molti paesi del mondo!

Così tanti che oggi lo spagnolo è ufficialmente la seconda lingua più praticata al mondo!

Perché se il cinese mandarino è al primo posto, con 1.350 miliardi di persone che lo parlano, gli ispanici sono 1.175 miliardi nel mondo: 425 milioni come madrelingua, 400 milioni come seconda lingua e 350 milioni come lingua straniera.

Notevole.

Soprattutto, è interessante notare che lo spagnolo è parlato in più di venti Paesi, contro soltanto 4 per il cinese mandarino. Solo il francese, l’inglese e l’arabo sono prevalenti in termini di Paesi.

La lingua spagnola: l’esempio degli USA e dell’espansione dello spagnolo

Come spiegato in precedenza, una lingua può anche svilupparsi attraverso la cultura e l’espansione territoriale. Questi sono probabilmente i due vettori più potenti. Cose che imparerai sicuramente al corso di spagnolo

A tal proposito, è interessante notare che il Paese con la cultura più influente del mondo (stiamo parlando degli Stati Uniti), sta attualmente vivendo una trasformazione linguistica (e demografica) unica.

Se l’inglese è ovviamente la lingua madre e la lingua ufficiale (perché non andare lì per imparare l’inglese?) degli Stati Uniti, è molto possibile che il numero di persone di lingua spagnola diventi, in pochi decenni, più forte di quello degli anglofoni. Nella terra di Abramo Lincoln!

Secondo gli ultimi censimenti, sembra che negli Stati Uniti siano attualmente presenti quasi 41 milioni di ispanici, a cui dovrebbero essere aggiunti quasi 12 milioni di americani bilingui. Troviamo questa forte comunità “latina” soprattutto negli stati meridionali della Florida, del Texas e della California. Quelli che, tra l’altro, hanno reso lo spagnolo quasi una seconda lingua. Che ognuno deve parlare e praticare quotidianamente.

Lo spagnolo è parlato negli Stati Uniti soprattutto in alcune zone, tipo Miami e la Florida! La Florida e Miami sono le zone in cui lo spagnolo è più parlato negli Stati Uniti!

A tal proposito, calcolatrice in mano, ci rendiamo conto che gli Stati Uniti sono ora il secondo paese ispanico nel mondo. Appena dietro il Messico, ma davanti alla Spagna (46 milioni di abitanti).

Meglio ancora, i linguisti e gli specialisti della questione demografica annunciano che, entro il 2050, la popolazione del Paese sarà costituita da circa 102-138 milioni di ispanici. Rendendo gli Stati Uniti il ​​primo Paese di lingua spagnola nel mondo…

Nel genere “diffusione espressa” di una lingua, il caso americano sembra abbastanza eccezionale! Un’ulteriore prova che oggi parlare spagnolo è indispensabile.

Lo spagnolo nel mondo: una lingua spesso prediletta dagli alunni a scuola

Naturalmente, la lingua spagnola si impara anche grazie alla scuola. All’interno del programma del Ministero dell’Istruzione e dell’istruzione superiore (lo spagnolo lo si studia fin dalle medie), naturalmente per quanto riguarda l’Italia. Ma anche in altri paesi del mondo.

Le lezioni di spagnolo sono ampiamente acclamate anche nei Paesi anglofoni.

A scuola si imparano l’espressione orale, l’espressione scritta, la conversazione in spagnolo, le coniugazioni, la grammatica (alfabeto) e il lessico. L’apprendimento dello spagnolo e dei vocaboli spagnoli può essere effettuato anche attraverso Don Chisciotte a scuola. Basta per diventare bilingue in spagnolo? Spesso no, dovresti anche concederti un soggiorno linguistico di diversi mesi all’interno dell’Unione Europea (per imparare lo spagnolo professionale in Spagna) o in America Latina per esprimerti un po’ meglio.

Lo spagnolo è una delle lingue più amate dai ragazzi di tutto il mondo! Spesso, lo spagnolo è una delle lingue predilette dai ragazzi stranieri!

Un diploma di liceo linguistico non è sufficiente a vantare una padronanza completa della lingua.

Oltre a questo, la lingua di Cervantes si diffonde anche in diversi modi:

  • Nelle scuole di lingua,
  • Scuola di spagnolo,
  • Corsi di spagnolo in Spagna,
  • Spagnolo online…

Parlando proprio di quest’ultimo punto, se gli spagnoli possono continuare oggi la “conquista del mundo”, è anche e soprattutto grazie a uno strumento come Internet. Abbiamo parlato prima di sviluppare la lingua attraverso la diffusione della cultura ispanica (cinema, arte, musica): dobbiamo ora constatare che Youtube e molti siti web sono molto coinvolti in quest’impresa!

Meglio, grazie ai siti di apprendimento dello spagnolo online, diventa molto semplice trovare un insegnante privato o eseguire esercizi per migliorare rapidamente.

La lingua di Cervantes è quindi indispensabile oggi e ha dei giorni bellissimi davanti a sé!

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar