Se, fino ad un anno fa, erano già diverse migliaia le persone che, da un lato e dall'altro, si erano lanciate nel mondo dell'insegnamento e dell'apprendimento digitale, oggi, a qualche mese dall'inizio della pandemia di Covid 19, tutti gli studenti e tutti gli insegnanti si sono trovati obbligati ad affrontare questa nuova esperienza.

Moltissimi, troppi, si sono dimostrati però impreparati: non solo dal punto di vista delle infrastrutture (connessione a banda larga, computer, tablet, ...), ma anche e soprattutto dell'utilizzo delle apparecchiature informatiche, dei software e delle app indispensabili per impartire o seguire le lezioni online di matematica, fisica, italiano, inglese, ...

A dire il vero, la categoria ad essersi mostrata meno pronta al salto, anche solo momentaneo, verso un insegnamento digitale, è proprio quella degli insegnanti: quante ore di DAD (acronimo diventato tristemente famoso durante i mesi di lockdown, che sta per didattica a distanza) sono andate sprecate perché le maestre non riuscivano a connettersi con gli studenti? Quanti insegnanti, una volta ottenuta la connessione, si sono mostrati impacciati, timorosi che dietro lo schermo, assieme agli studenti, ci fossero anche i genitori degli stessi, pronti a registrare e a rinfacciare ogni minimo errore, ogni minima inefficienza, da parte dell'insegnante?

Insomma, se una parte d'Italia e di italiani si è mostrata pronta e attiva, un'altra parte ha dimostrato che il gap digitale da colmare è ancora tanto e, soprattutto, che la forma mentis di un corpo docenti, vecchio non solo anagraficamente, è altrettanto bisognoso di aggiornamento. E al più presto!

Se stai leggendo questo articolo, però, puoi stare tranquillo, dato che tutti i superprof che trovi sulla nostra piattaforma hanno un ottimo rapporto con l'insegnamento a distanza: prova ne sia il fatto che molti di loro sono pronti a darti subito lezioni di matematica via Skype.

Si tratta di persone normalissime, per le quali imparare la matematica e la fisica, apprendendone le sfumature e i segreti, ed insegnarla, è una vera passione. Si tratta di insegnanti che, anche prima della diffusione della pandemia che ha costretto le scuole a chiudere i battenti per qualche mese, erano pronti a insegnare la matematica online. Sono persone che sanno come fare lezioni via Skype, via Zoom, via Meet, ...

In quest’articolo, si presentano vantaggi e svantaggi dei corsi via webcam oltre che i mezzi tecnologici che consentono di vivere una gradevole esperienza durante le lezioni digitali.

Stai cercando ripetizioni matematica milano?

Alle volte, è necessario arrendersi all'evidenza della necessità di un cambio di rotta.
Non sempre la pedagogia tradizionale può essere sufficiente!

Ecco alcuni consigli per insegnare matematica in modo efficace, insomma!

Insegnare matematica online: i vantaggi

vantaggi lezioni matematica via webcam

Non si perde tempo negli spostamenti: naturalmente, se le lezioni si svolgono via webcam né l’insegnante, né l’alunno perdono tempo a spostarsi: nessuno deve salire sulla propria auto e guidare nel traffico; nessuno è costretto ad aspettare il treno o l’autobus, né all’andata, tanto meno al ritorno. Ciò consente all’insegnante di fornire una disponibilità più ampia di orari per le lezioni e permette allo studente di usufruire di lezioni private anche se non risiede in una zona ricca di insegnanti preparati.Più confort e meno stress per l’alunno: la presenza fisica di un insegnante che stia ad osservare lo studente durante la lezione può generare stress, soprattutto in alcuni soggetti più timidi o più sensibili; la lezione on line offre maggior libertà allo studente, che in tal modo si sente a suo agio e, di conseguenza, approfitta meglio del trasferimento di conoscenze.
Possibilità di lezioni in video conferenza: certo perché no? Allo stesso modo delle lezioni private e allo stesso modo in cui dall’altra parte dello schermo, ad ascoltare il professore, c’è uno studente, ce ne possono essere anche due, o tre, o cinque … Ancora, una volta: risparmio e miglior gestione del tempo dell’insegnante e degli studenti, minor spesa per gli studenti e, in seguito alla ottimizzazione dei tempi e delle lezioni, maggior guadagno per l’insegnante.Flessibilità: le lezioni via Skype possono essere programmate in funzione delle rispettive agende del docente e del discente. Cosa ancor più importante, i corsi non vengono sospesi anche se insegnante o studente si trovano in viaggio (vacanze, trasloco….). Giusto per fare un esempio, un insegnante che per vari e diversi motivi sia in trasferta a Roma, dalla sua stanza d’albergo, o al limite anche da un bar tranquillo, può dare lezioni ad uno studente che si trovi invece in vacanza coi genitori a Riccione o sulle Alpi friulane.
Risparmio sulle spese: il trasporto rischia di raddoppiare il tempo necessario ad un insegnante per una sola ora di lezione. Questo tempo recuperato al trasporto e allo spostamento dal proprio domicilio al luogo della lezione può invece essere utilizzato pienamente per il corso. Molte volte gli studenti che decidono di seguire lezioni private di matematica (ma non solo di matematica) riescono a risparmiare anche 10 euro per un’ora di corso via Skype.Migliorare le proprie competenze comunicative: il fatto di dare e prendere lezioni on line obbliga lo studente ad esprimere meglio le proprie idee (cosa che prova l’assimilazione di nuove nozioni): la comunicazione tra due persone fisicamente vicine o tra due persone via webcam non è la stessa: fateci caso!
Nessuna costrizione di natura geografica: sembra una banalità, ma non lo è nel modo più assoluto. La localizzazione geografica dell’insegnante e quella dell’alunno diventano irrilevanti, in quanto bastano un pc, un tablet o uno smartphone, la disponibilità di una connessione internet e tutti e due siete pronti!Facilità di condivisione delle informazioni: l’alunno e l’insegnante dispongono di tutti i loro file sul computer, il tablet, etc.… quindi lo scambio di tali documenti diviene molto facile. Tramite applicazioni diverse di messaggeria (come Whatsapp), via mail, o anche semplicemente via Skype stesso è possibile inviare tutto il materiale necessario: soluzioni di esercizi, appunti, spiegazioni, grafici, disegni geometrici, …

Insegnare matematica online: gli svantaggi

La mancanza di pratica ha rischiato di inficiare il lavoro degli insegnanti.
I bambini e ancor più gli insegnanti si sono trovati in difficoltà davanti agli strumenti digitali!
  • Cattiva connessione e problemi di sincronizzazione: al giorno d’oggi succede raramente, ormai. Se la connessione internet non è buona, però, o se vi sono piccole differenze temporali nella trasmissione dei suoni, la qualità della lezione di matematica on line potrebbe risentirne. Alla lunga questo problema andrebbe ad inficiare la qualità del lavoro dell’insegnante e il livello di comprensione ed assimilazione dei concetti da parte dello studente. Per evitare questo tipo di inconveniente, è consigliato verificare attentamente la qualità della propria connessione ben prima dell’inizio del corso. E questo, va fatto da una parte e dall’altra (insegnante e studente).
  • Problemi di comunicazione: alcuni studenti possono avere dei problemi di comunicazione durante le prime lezioni, ma si abitueranno rapidamente al sistema delle lezioni online e il problema sparirà generalmente dopo le prime volte.

Come fare lezioni di matematica online: quali strumenti?

Vari mezzi tecnologici consentono di semplificare e di rendere gradevoli i corsi a distanza (via Skype). Pensiamo, ad esempio, a :

  • Google Doc: si tratta di una pagina Google che permette di vedere in tempo reale ciò che l’uno e l’altro dei due soggetti in comunicazione e che condividono la pagina stanno scrivendo. Questa possibilità facilita di molto gli scambi tra studente e insegnante. Con le funzionalità avanzate di Microsoft Word, si possono mostrare allo studente il metodo per risolvere un problema, proprio come se i due si trovassero fisicamente l’uno di fronte all’altro, in aula o in una stanza di casa.
  • Programmi di geometria: esistono dei programmi di geometria da utilizzare online o da scaricare sul proprio pc o tablet che consentono di disegnare facilmente tutte le figure geometriche, scegliendo parametri e misure. Questo tipo di programmi è molto vantaggioso e consente di mostrare allo studente delle costruzioni geometriche matematiche complesse. A titolo d’esempio, citiamo tra questi programmi GeoGebra.
  • Email, Whatsapp: le mail e le applicazioni di messaggeria sono molto adoperate. Lo studente può inviare i suoi esercizi e gli appunti presi in classe all’insegnante privato e quest’ultimo può mostrare allo studente come può essere risolto un esercizio ,scattando facilmente una foto della soluzione ed inviandola al primo in rapidità, anzi in tempo reale.
  • I programmi online: esistono diversi programmi di matematica e fisica online che consentono di tracciare curve complesse. Si utilizzano questi software via web, per mostrare agli allievi come affrontare uno studio di funzione, uno dei concetti fondamentali della matematica.
  • Condivisione della schermata: in un solo click, la stessa schermata può essere condivisa tra insegnante ed alunno, cosa che aiuta l’insegnante a chiarire gli esercizi e lo studente a spiegare la proprie difficoltà. L’ideale per rimuovere i blocchi psicologici in matematica.
Alcuni insegnanti durante il lockdown hanno dimostrato di non sapersi muovere con sicurezza nel mondo digitale.
Il gap digitale rischia di farsi sentire nel momento delle lezioni online!

Superprof e la matematica: per convertire anche i più scettici nei confronti del digitale

Molti studenti dell’ultimo anno di liceo diffidano inizialmente delle lezioni di matematica online. Provano dapprima gli insegnanti privati classici, al proprio domicilio, o al domicilio dell’insegnante o in un terzo luogo. Solo dopo alcuni corsi, riescono a superare finalmente lo scetticismo nei confronti delle lezioni di matematica via webcam.

D'ora in poi, sarà necessario aggiungere alle LIM anche tablet, computer, webcam e connessioni stabili.
La pandemia ha messo ancor più in evidenza le carenze a livello informatico della scuola italiana!

Spesso, dopo pochi mesi appena di lezioni tramite webcam, riescono a fare grandi passi avanti nella comprensione delle nozioni di matematica; di conseguenza, ottengono miglioramenti notevoli nei voti e finiscono, poi, col consigliare addirittura lo stesso percorso (e magari lo stesso insegnante, chissà?) ad amici e colleghi di studio! Su Superprof è facile trovare degli insegnanti di matematica efficaci, flessibili e rapidi via webcam, che offrono una prima lezione gratis.

Questo è l'ideale per preparare un esame di matematica e appassionare gli allievi a questa materia!

La lezione privata via webcam è la soluzione ideale per preparare l’esame di maturità e per far appassionare molti giovani alla matematica. Per verificare che un insegnante di matematica proponga lezioni private di matematica via webcam, nulla di più facile: sul sito di Superprof devi semplicemente consultare la barra laterale, che si trova a destra di ogni annuncio degli insegnanti e cercare il logo “webcam”.

Se desideri, invece, trovare e consultare soltanto annunci di lezioni che si tengano esclusivamente via webcam, togli la spunta (quindi elimina dalla lista disponibile) alla scheda “a domicilio” e “presso il domicilio dell’insegnante”.

Quello che noi di Superprof ti proponiamo è senza ombra di dubbio un metodo di insegnamento della matematica decisamente ispirato alle nuove tecnologie!

Superprof e le lezioni via Skype

Al giorno d’oggi il 32% dei nostri insegnanti privati dà lezioni via webcam sull’intero Paese, ma gli eventi recenti stano incrementando rapidamente questo numero. La tariffa oraria media delle lezioni private via webcam è di 22€ .

Nel contempo, come ricorda Anna, un’utente di Superprof, “le lezioni via webcam sono anche una soluzione interessante per chi vive in campagna, lontano dagli insegnanti o addirittura all’estero. Paradossalmente, durante queste lezioni dematerializzate, ci si concentra meglio”.

Tra i nostri insegnanti, Davide sottolinea il vantaggio delle lezioni “connesse”, che “offrono una nuova ed ulteriore possibilità di essere in legame coi propri studenti 24h/24 7j/7”.

Scopri cosa ne pensa una vera insegnante di matematica 2.0!

Bisogno di un insegnante di Matematica?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 3 vote(s)
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura