Cantare è sempre un atto di gioia

Ti piacerebbe allenare la voce, fare dei vocalizzi, migliorare la tecnica vocale ma non sai suonare uno strumento musicale? Non è un problema, perché la musica a cappella è alla portata di tutti. Imparare a cantare a cappella non è solo un bisogno per chi non ha un accompagnamento strumentale, ma un vero e proprio genere musicale.

Sarebbe bello imparare a familiarizzare con la propria voce in modo naturale e migliorare le armonie senza alcuno sforzo. Youtube può essere la soluzione che stai cercando. In Italia il numero di visualizzazioni dei video musicali su questa piattaforma è in costante crescita. Non si guardano solo i video ufficiali dei propri artisti preferiti ma anche i tutorial che ti insegnano qualunque cosa, anche a cantare a cappella.

La piattaforma raggruppa video amatoriali fatti da persone di tutto il mondo. Il canto senza accompagnamento musicale è una delle arti che questo immenso social dei video sta divulgando grazie a cantanti amatoriali e professionisti. Di fronte a tanta offerta, quali sono i migliori video per imparare a cantare a cappella su Youtube? Ecco alcune idee in lingua italiana.

Trovare la tua voce naturale per cantare a cappella

Per imparare a cantare a cappella bisogna conoscere la propria voce.
Il canto a cappella ti permette di volare, anche senza gli strumenti musicali!

Secondo un rapporto del 2017 di We Are social, gli Italiani hanno una passione sfrenata per Youtube e Facebook. In particolare, nella piattaforma dedicata ai video amano guardare video divertenti e istruttivi, dimostrandosi pronti a imparare qualcosa. Tra le tante discipline insegnate, non manca il canto. Ecco come trovare le migliori lezioni di canto!

Uno dei video più cliccati dagli internauti è come trovare la propria voce. Alessandra Cartocci è specializzata nell'aiutare le persone a rimuovere gli ostacoli che impediscono loro di scoprire la propria voce profonda.

Si tratta della voce con cui ti senti a tuo agio nel cantare e nel parlare. Per farlo, Alessandra ti dà 3 suggerimenti:

  • Notare il cambiamento della propria voce nella vita quotidiana. La voce che usi per parlare con una persona che ti piace è molto diversa da quella che usi per litigare con qualcuno. In questo modo si capisce quali sono i toni della nostra voce.
  • Ascoltare i propri cantanti preferiti, per trovare degli esempi. Attenzione però a non copiarli, ma provare a imitarli con la propria voce per vedere dove può arrivare. La lezione è che la propria voce si può adattare a tante sfumature.
  •  Osare anche con i suoni più estremi e con la mimica facciale che accompagna il suono.

Questi consigli sono molto semplici e facili da mettere in pratica nella vita di tutti i giorni. Ascoltare se stessi e gli altri per sperimentare tutte le sfaccettature della propria voce è il miglior modo per trovare se stessi. Un semplice video di Youtube potrebbe essere la spinta che ti aiuta a trovare la tua voce, sviluppare la tecnica vocale e un giorno esibirti in pubblico.

Prima dei grandi successi sul palco, devi capire chi sei trovando la tua voce, soprattutto se pensi di cantare a cappella, ossia senza accompagnamento musicale.

Hai bisogno di un corso di canto?

Imparare a cantare a cappella con un video: come evitare le stonature?

Se c'è una cosa che preoccupa tutti i canti, specie quelli che si esibiscono con il solo strumento della propria voce, è la stonatura. Riuscire a prendere tutte le note in una canzone senza l'aiuto di uno strumento musicale è davvero difficile, anche per i cantanti che non sono proprio dei principianti.

Se cerchi un trucco per cantare senza stonare puoi seguire uno dei consigli di Alessia e il suo canale Cantare R&B. Alessia apre il tutorial con una bella notizia: chiunque può cantare e migliorare!

Ci sono due tipi di stonature:

  • Nota calante, appena sotto la nota da riprodurre
  • Nota crescente, appena sotto la nota da fare

Per risolvere il problema, basta uno strumento accordato o un'app con cui riprodurre una nota. Mentre ascolti la nota la devi riprodurre con la voce. Il trucco è quello di ascoltare e produrre il suono contemporaneamente.

Certo, quando si canta a cappella non ci sono gli strumenti musicali, ma nella fase dell'esercitazione puoi farti aiutare da un pianoforte o una chitarra. Alessia consiglia di aumentare il numero di note progressivamente, passando da una nota a una sequenza di due note, poi a tre e così via. In questo modo si aumenta progressivamente il grado di difficoltà.

Un altro consiglio: esercitarsi tutti i giorni e registrarsi per riascoltarsi e capire quali sono le note stonate.

Scopri le origini del canto a cappella!

Fare un riscaldamento vocale a cappella con Youtube

Puoi cantare a cappella tutti gli stili di musica.
Dal soul, al gospel, alle hit del momento: si possono cantare tutti i generi musicali a cappella!

Qualunque cosa tu voglia cantare, che sia un canto popolare o la hit del momento, occorre molta preparazione. Sul canale Youtube CantareFacile trovi suggerimenti per riscaldare la voce:

  • Fare un ronzio con la tipica lettera "z", come se fossi un'ape.
  • Fare il suono del bordo per riscaldare la voce. Pensa al gatto che fa le fusa, o al suono che emetti quando ti svegli la mattina e non hai proprio voglia di alzarti.
  • Sbuffare, tecnicamente "lip rolling", facendo quel suono che si fa quando si mette il broncio, come a dire che qualcosa ci annoia.
  • Trillare, ossia far muovere la lingua ripetendo il suono della erre.

Questi esercizi si possono fare quotidianamente in pochissimi minuti e aiutano a rafforzare la voce per prepararsi a cantare da soli o in un gruppo a cappella.

Un video Youtube per tirare fuori la voce

C'è un popolare video su Youtube dove una concorrente di X Factor Russia ha una voce talmente bella, che i giudici la interrompono durante l'esibizione con una richiesta che spiazza il pubblico: cantare a cappella.

La concorrente parte, senza accompagnamento musicale e supera la prova più difficile, tirando fuori una voce melodiosa e dalla tecnica impeccabile.

Cantare a cappella è quindi la prova del nove dove non può vincere la timidezza. Se cerchi qualche consiglio per avere una voce potente, puoi seguire il tutorial di ValyTv.

L'insegnante di canto, ti introduce alla voce di petto, una voce che serve a fare le note basse e medie, interrompendosi a un limite definito passaggio, che cambia da uomo a donna.

Prima di arrivare alle note acute, bisogna rafforzare la voce imparando a produrre un suono pieno, più grave. Con degli esercizi molto semplici puoi imparare a fare la voce di Babbo Natale, rilassando la mandibola, proiettando il suono avanti e lontano.

Le vocali da privilegiare, sono la o e la u che aiutano a mantenere un suono rotondo.

Cerchi le migliori canzoni da cantare a cappella?

Imparare i registri vocali per cantare a cappella

Su Youtube trovi i video di Cheryl Porter per imparare a conoscere i diversi registri.
Un video divertente ti introduce ai registri vocali più usati!

Il tutorial di Cheryl Porter è uno dei più amati su Youtube con 1,8 milioni di visualizzazioni. Il motivo? La cantante americana spiega in italiano, i segreti dei vari registri vocali. Nella sua esperienza ha avuto modo di notare che i suoi allievi hanno difficoltà a usare la propria voce come vorrebbero perché non conoscono i meccanismi base del suo funzionamento.

Ecco i registri vocali che ogni cantante dovrebbe conoscere:

  • Registro di petto
  • Registro di testa
  • Registro misto
  • Registro di falsetto
  • Altri registri vocali

Il registro che si usa, cambia a seconda del tipo di musica che si fa. Per il rock è più adatto un registro di petto, il registro misto è molto usato nel pop che a volte usa anche il registro di testa.

Dopo un breve elenco sui registri usati, Cheryl Porter passa subito alla pratica esibendosi in alcune delle canzoni più note, specificando il registro adottato. Il video è sicuramente molto divertente, specie quando canta Hotline Bling di Drake con un registro di petto e FRY.

Poi si passa agli esercizi di difficoltà crescente. Si comincia con un esercizio molto semplice dove si ripete una nota usando i due registri principali, ossia quello di testa e di misto. Alla fine, si affronta il difficile passaggio in discesa, da un registro di testa, a quello misto a quello di petto.

Insomma, l'intero programma di un corso di canto in 10 minuti!

Sicuro di poter cantare a cappella senza stonare?

Esercizi vocali per cantare a cappella

Infine, alcuni video tutorial per principianti assoluti.

Il Canale R&b promette di farti cambiare la voce in 5 minuti. Pensa a un'ape e al suono che fa e ripeti l'esercizio z per 5 minuti al giorno.

Gli esercizi di riscaldamento della voce sono fondamentali per qualunque tipo di musica, anche quella a cappella.
Bastano pochi minuti al giorno per allenare la voce!

Il secondo esercizio molto semplice ti insegna la respirazione, il rilassamento per viso, labbra e lingua prima di cominciare con l'humming. E' un suono della m, un suono naturale che si produce spingendo l'aria dal naso. La m è muta, si fa quindi con la bocca chiusa. Se si proietta il suono in avanti, senti un formicolio all'altezza del naso e della bocca.

Dopo una carrellata di esercizi divertiti a guardare alcuni video amatoriali fatti da appassionati come te che diventano dei veri artisti anche solo per pochi minuti, cantando a cappella su Youtube.

Sei pronto a riscoprire il piacere per il canto a cappella?

Bisogno di un insegnante di Canto?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue