"La sola cosa che superi il canto è cantare ancora di più," Ella Fitzgerald

Gli appassionati di canto non vedono l'ora di notare i benefici della pratica sulla propria tecnica vocale. per questo non fanno altro che cantare per tutto il giorno.

Secondo uno studio realizzato nel 2004 dall'Istituto Musicale dell'Università di Francoforte, il canto aiuta il nostro sistema immunitario e lo rafforza contro le malattie, come la musica in generale.

Esprimersi con la voce e con le note è anche un ottimo modo per acquisire fiducia in se stessi e rilassarsi soprattutto per chi sa cantare con il diaframma.

Questa parte molto importante dell'addome si attiva con l'inspirazione e l'espirazione e ci aiuta a proteggere la gola e le corde vocali grazie al controllo esercitato sull'afflusso d'aria.

Quali sono i vantaggi della respirazione diaframmatica e quali gli svantaggi?

Usare il diaframma per non danneggiare le corde vocali

Il consiglio che si dà ai principianti che seguono lezioni di canto è quello di cantare "con la pancia". In effetti, usare i muscoli dell'addome aiuta a ottimizzare l'afflusso d'aria dai polmoni alla bocca e far uscire il suono desiderato senza danneggiare le corde vocali.

Spingere troppo sulle proprie corde vocali rischia di comprometterle.
Prova a non sforzare la voce. Sul lungo periodo potrebbero esserci delle ripercussioni!

Come diceva il poeta Khalil Gibran:

"Il segreto del canto risiede tra la vibrazione della voce di chi canta e il cuore di chi ascolta".

La maggior parte dei cantanti amatoriali usa la gola per eseguire le note perché è la cosa che ci viene naturale. Tuttavia, se si inizia a cantare con regolarità ci si rende conto molto presto che la gola tende a chiudersi quando eseguiamo le note. Questo vuol dire che le corde vocali sono troppo sovraccaricate. La conseguenza è che ci viene il mal di gola e abbiamo due opzioni: smettere di cantare o provare a cantare con il diaframma.

Se non conosci la posizione del diaframma prova a sdraiarti e posare un libro sull'addome. La parte della pancia che si solleva e si abbassa è proprio il muscolo del diaframma.

La tecnica consiste nell'usare il diaframma per controllare l'aria e liberarla progressivamente. Non bisogna espirare in un colpo solo, altrimenti si rischia di rimanere senza fiato.

In questo modo le corde vocali si riposano perché il suono trova un appoggio nell'addome. Grazie alla tecnica della respirazione diaframmatica i professionisti riescono a proteggere le proprie corde vocali da eventuali noduli o lesioni. Con la pratica del canto le corde vocali si infiammano e a lungo andare questo potrebbe portare a periodi di afonia.

Per evitare tutto questo è bene apprendere il prima possibile a respirare correttamente, sfruttando il diaframma, il muscolo che si trova al di sotto della cassa toracica e che si contrae e si espande con l'inspirazione e l'espirazione.

Cantare con il diaframma per aumentare l'intensità della voce

Il canto è condivisione. Si canta per trasmettere qualcosa a un pubblico, che siano i nostri amici e parenti o degli sconosciuti che assistono a un evento. Più persone ci ascoltano e più tendiamo ad alzare la voce per farci sentire da tutti, ma anche in questo caso il rischio per un principiante è quello di danneggiare una corda vocale.

La tecnica dell'appoggio diaframmatico, con cui si usa il diaframma per gestire la respirazione e il fiato nel canto, può essere molto efficace per dare intensità alla propria voce.

La respirazione diaframmatica consiste nell'espellere progressivamente l'aria immagazzinata per far uscire il suono. Grazie al sostegno di questo muscolo la voce avrà una maggiore stabilità e intensità. Se il cantante riesce a gestire l'aria che esce dai polmoni riesce anche a dare corpo e intensità al suono.

Prova a fare una semplice prova: prendi un respiro profondo e trattieni il fiato per qualche secondo, poi espira emettendo un suono. All'inizio il suono è più forte perché hai molta aria, ma poi inizia ad affievolirsi sempre di più fino a scomparire.

Se riesci a gestire il fiato potrai cantare dei brani mantenendo una voce salda senza pesare troppo sulle corde vocali. I risultati saranno davvero impressionanti.

Non solo i cantanti, ma anche gli insegnanti e in generale le persone che devono parlare in pubblico usano il diaframma per farsi sentire.

Per i cantanti è fondamentale aprire la bocca, anzi la gola, correttamente per poter liberare il suono. Se tieni la i muscoli della bocca chiusi il suono perde spazio. Chiedi all'insegnante di canto come trovare il giusto equilibrio per aprire la bocca in maniera naturale.

La respirazione diaframmatica rende solida e intensa la voce.
Oltre ai microfoni, anche una corretta respirazione ti aiuta ad amplificare la voce!

Cantare con il diaframma per respirare bene

Usare il diaframma permette di beneficiare di maggiore resistenza e, quindi, di migliorare le proprie capacità respiratorie. A volte per un cantante è fondamentale ripetere diverse frasi musicali senza dover riprendere fiato.

Se si usa la respirazione spontanea non sempre il cantante riesce ad arrivare alla fine della frase e la ripresa d'aria potrebbe non avvenire in maniera discreta.

Cantando con il diaframma, invece, il cantante impara a controllare il fiato e risparmiarlo per riuscire a finire una frase musicale correttamente.

La respirazione diaframmatica è piuttosto naturale nei neonati e la potenza che hanno nella voce è un chiaro indicatore della loro resistenza! Crescendo, iniziamo a usare sempre meno il diaframma e sempre più la cassa toracica.

Riabituarsi alla respirazione diaframmatica è molto importante per ogni cantante. Per riuscire a controllare il fiato in base al ritmo di una canzone si possono fare esercizi di respirazione. Alcuni, sono delle attività tipiche che fanno i bambini: fare le bolle di sapone, gonfiare un palloncino, soffiare dentro una cannuccia ecc.

Per esempio, puoi soffiare dentro un bicchiere d'acqua con una cannuccia contando per 4 secondi, durante l'inspirazione, e per 10 secondi durante l'espirazione. L'esercizio consiste nell'aumentare lentamente il tempo di espirazione, soffiando più a lungo. Imparerai a capire come gestire il fiato per tenere le note lunghe. Le bolle del bicchiere devono avere la stessa intensità.

Anche nello sport è importante imparare a gestire la respirazione.
Inspirare ed espirare al momento giusto è importante per cantanti e sportivi!

Cantare con il diaframma per rilassarsi

Non c'è niente di più bello del fare quello che amiamo di più in pieno relax!

Cantare con il diaframma è un modo per rilassarsi ancora di più. Già di suo il canto fa bene alle emozioni e aumenta la fiducia in se stessi. Se a questi benefici si aggiungono gli esercizi di respirazione usati nelle prove di canto, l'effetto finale è il totale rilassamento.

Puoi provarlo anche tu: inspira profondamente, a pieni polmoni, trattieni il respiro per qualche secondo, poi espira lentamente. Se ripeti questo semplicissimo esercizio più volte imparerai a usare il diaframma e i muscoli addominali e sentirai un generale senso di benessere.

Questa pratica viene eseguita soprattutto nella fase iniziale di un corso di canto, quando l'aspirante cantante ancora non ha sviluppato alcuna tecnica vocale. Respirare bene in generale, aiuta a calmarsi quando si è agitati, come nel caso dei bambini, o prima di un colloquio o un evento stressante, per gli adulti.

Rilassare i muscoli del collo, delle spalle e tenere la schiena dritta aiuta anche i cantanti più esperti a gestire meglio le note. Se un cantante va in stress prima di un'esibizione, la voce inizia a tremare e il fiato si fa corto. Ecco perché è importante fare degli esercizi di respirazione.

Ricordati che la parte del corpo che usi, il diaframma, è un muscolo che si trova al di sotto della cassa toracica. Da quella posizione riesce a convogliare l'aria verso l'alto ed è fondamentale quando devi passare dal registro di petto, per le note basse, al registro di testo per le note alte.

Capire la posizione del diaframma non è così facile, soprattutto per i principianti, ma con un po' di allenamento e la guida di un insegnante esperto diventa tutto più facile.

Cantare con il diaframma: l'importante è non strafare

Non sempre è utile usare la respirazione diaframmatica, soprattutto quando le nostre condizioni di salute sono delicate. La respirazione è e deve rimanere un processo naturale. Forzarla in qualche modo a volte può essere controproducente.

Con un insegnante di canto al tuo fianco apprendi la respirazione diaframmatica senza rischi.
Prendere lezioni di canto con un professionista è il modo migliore per imparare la tecnica nel modo giusto!

Nel tentativo di controllare la respirazione con il diaframma, alcune persone potrebbero sentirsi più stressate. Non tutti i cantanti possono adottare questa tecnica, per questo è importante avere vicino un professionista del canto che sappia darti consigli in base alle tue doti naturali.

Se tendi a contrarre gli addominali rischi di bloccare il diaframma e ottieni l'effetto opposto a quello dell'appoggio.

Cantare con il diaframma è una tecnica che richiede allenamento e che quindi non può essere presa alla leggera.

Lo stesso vale per gli esercizi di respirazione. Se non vengono svolti correttamente, perché fatti troppo a lungo o troppo in fretta, possono portare a dei capogiri.

Conclusione

Ci sono sicuramente più vantaggi che inconvenienti nel cantare con il diaframma. Ecco perché molti aspiranti cantanti cercano di apprendere il prima possibile tutti i segreti della respirazione diaframmatica.

Il rischio, come ogni attività che coinvolge il corpo e la mente è quello di eseguire la tecnica nel modo sbagliato producendo un effetto contrario a quello desiderato. Invece di rilassarsi, rafforzare i muscoli dell'addome e della bocca, acquisire maggiore intensità e stabilità nella voce, si finisce per essere stressati e bloccare il fiato e quindi soffocare la voce.

Se vuoi dei consigli utili e mirati per imparare a usare la respirazione diaframmatica nel modo giusto e apprendere la tecnica vocale più in linea con la tua voce, da quella del sostegno a quella dell'appoggio, la cosa migliore è farti seguire da un vocal coach o un professionista della musica.

In questo modo puoi dedicarti alla tua passione per la musica senza rischi per la voce e la salute.

Bisogno di un insegnante di Canto?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue