"La musica dona un'anima ai nostri cuori e le ali al pensiero," Platone

Cantare è un'attività appagante che aiuta ad acquisire fiducia in se stessi. La tua voce diventa uno strumento per affermare te stesso e osare esprimerti con forza e potenza. Come tutti i cantanti, o aspiranti tali, anche tu devi avere abbastanza fiato per produrre il suono che desideri e tenere le note. Per riuscirci è essenziale conoscere le tecniche di respirazione.

Senza una corretta respirazione il canto diventa complicato, quasi innaturale. Qual è il modo giusto per respirare quando si canta?

Ecco alcuni consigli per perfezionare la tua tecnica vocale puntando sulla respirazione.

Usare il diaframma per migliorare la respirazione

Il canto è principalmente una questione di respirazione. Se non si respira correttamente è difficile tenere una nota musicale o seguire il ritmo di una canzone. L'errore principale che fanno i cantanti principianti è quello di pensare che il canto si riduca tutto alle corde vocali.

Le corde vocali e la gola non vanno sforzati quando si canta.
Forzare la voce è inutile con il canto. E' molto meglio usare il diaframma!

Il modo migliore per cantare, senza farsi male alla gola, è usare la respirazione diaframmatica per immettere aria nei polmoni e distribuirla con controllo. Così, si usa il muscolo al di sotto del torace per amplificare il suono senza dover forzare la voce.

Il diaframma è un quindi molto importante per la pratica del canto, in particolare per la tecnica dell'appoggio o sostegno.

Questo muscolo si trova al di sotto della cassa toracica e si contrae quando inspiriamo per poi distendersi quando espiriamo. Non fa parte dei muscoli addominali per questo è difficile da identificare.

Capire qual è la posizione del diaframma e il modo in cui funziona è il primo passo per riuscire a gestire la respirazione nel canto. Il diaframma è quella parte del corpo che spesso confondiamo con i muscoli addominali. In realtà, è una parte che tutti i neonati, ben noti per la loro potenza vocale, sanno usare con naturalezza.

Proprio per la sua funzione nella respirazione questo muscolo è un vero alleato di tutti i cantanti e aspiranti tali.

Grazie al diaframma, infatti, puoi imparare a usare l'appoggio, quella tecnica che può dare stabilità alla tua voce.

Eseguire esercizi di respirazione regolarmente

Per migliorare la tecnica vocale è molto importare fare qualche esercizio di respirazione ogni giorno, anche se frequenti già delle lezioni di canto. I vantaggi sono molteplici: con la pratica acquisisci delle buone abitudini e rafforzi i muscoli addominali e il diaframma.

C'è un esercizio in particolare che potrebbe esserti molto utile: il cosiddetto "milk shake". Fai finta di aspirare qualcosa con una cannuccia, mantenendo sempre le spalle dritte. Dovresti sentire la pancia che si muove verso l'interno del corpo.

Puoi anche provare a soffiare, come fanno i nostri amici cani, per poter lavorare sul fiato.

Un altro esercizio utile è quello delle bolle.

Riempi un bicchiere d'acqua e usa una cannuccia per soffiarci dentro fino a quando non si formano delle bolle. Quando espiri per realizzare le bolle in realtà fai vibrare le tue corde vocali. All'inizio emetterai un suono ma con la pratica imparerai a non fare rumore. Il flusso d'aria inviato nella cannuccia deve essere costante così che ci sia sempre lo stesso numero di bolle nel bicchiere.

Con quest'ultimo esercizio lavori sulla faringe e rendi le corde vocali più flessibili. Nel complesso, questi esercizi ti aiuteranno a respirare con il diaframma.

Per verificare se hai fatto dei progressi puoi respirare profondamente e, durante l'espirazione, puoi contare ad alta voce. Con l'allenamento ti renderai conto che avrai una tenuta sempre più lunga.

Mantenere una postura corretta per respirare meglio

Oltre al diaframma, anche la postura gioca un ruolo importante nella respirazione. Prova a respirare profondamente prima con la schiena curva e poi stando in posizione eretta. Il fatto di stare dritti permette di inspirare molta più aria e quindi di avere una maggiore resistenza durante il canto. Assumendo la posizione corretta aiuti a indirizzare il flusso d'aria verso l'alto.

Basta tenere la schiena ben dritta, le spalle distese e aperte verso l'esterno. Tutto il copro deve essere ben allineato dalla testa ai piedi. Con questa posizione acquisisci anche maggiore fiducia in te stesso e imparare a cantare diventa più facile.

Cantare con la gola aperta per facilitare la respirazione

E' impossibile far circolare l'aria se si tiene la bocca chiusa. Più la tieni aperta, invece, e più favorisci l'uscita del suono corretto. Ogni cantante deve quindi cercare di aprire la bocca il più possibile, ma con naturalezza.

Quest'azione dovrebbe assomigliare allo sbadiglio. Cerca di aprire la bocca al massimo, rimanendo disteso e senza mai sforzare i muscoli.

Per aiutarti a tenere questa apertura, puoi fare dei vocalizzi immaginando di tenere una pallina in gola. Puoi fare tutte le scale in questo modo, ovviamente usando l'immaginazione e non una palla vera e propria!

Se c'è abbastanza apertura, l'aria esce fuori dalla bocca nel modo giusto mentre canti.
Gestire il fiato si aiuta a utilizzare meglio le tue corde vocali!

Lavorare su diversi registri di canto

Nel canto ci sono alcuni passaggi che sono più tecnici rispetto ad altri. E' quello che succede quando il cantante deve passare dal registro di petto, con cui esegue le note più gravi, al registro di testa, indispensabile per realizzare le note alte. Per riuscire a cambiare registro è fondamentale respirare correttamente.

Ecco perché devi allenarti a passare dal registro di petto a quello di testa continuando a respirare e senza mai trattenere il fiato. Per riuscirci è necessario lavorare sugli intervalli esercitandoti a respirare correttamente con il diaframma.

E' bene eseguire questi esercizi regolarmente, soprattutto durante la fase di riscaldamento vocale.

Articolare bene le parole per respirare cantando

Aprire bene la bocca ti aiuta ad emettere il suono giusto così come articolare le parole fa circolare l'aria e offre un maggiore sostegno alla voce. Ogni singola parola che pronunci deve essere comprensibile nel canto.

Per allenarti,  potresti iniziare a leggere il testo da cantare ad alta voce. Puoi anche leggerlo più volte perché così riscaldi i muscoli della mascella. Questa tappa è fondamentale quando prepari una canzone nuova perché stimoli anche la memoria e ricordi le parole del testo.

Presta attenzione soprattutto alle consonanti che tendono a essere tagliate quando si canta.

Imparare a rilassarsi per respirare meglio

Il rilassamento è la chiave della respirazione nel canto.
Assumere una posizione zen ti aiuta a rilassarti e respirare meglio anche quando canti!

Per cantare bene bisogna essere ben riposati. Qualunque professionista del canto sarà d'accordo con questo consiglio. Non basta riposare la voce, ma bisogna anche sentirsi rilassati durante l'esecuzione. Se un cantante è stressato, la sua prestazione ne risentirà automaticamente a causa della contrazione muscolare e di una cattiva postura.

Quando si è agitati il respiro è più corto, come se fosse interrotto. E' difficile tenere le note in queste condizioni!

Fortunatamente, gli esercizi di respirazione sono anche esercizi di rilassamento. Il diaframma permette, allora, di controllare anche lo stress. Basta prendere un bel respiro, trattenere il fiato per qualche secondo, poi espellere l'aria dai polmoni molto delicatamente.

Questa tecnica si usa per calmare i bambini quando sono particolarmente agitati.

Una volta eliminato lo stress, sarà più facile far circolare l'aria dal basso verso l'alto.

Scegli il modo migliore per rilassarti: ascoltare un brano di musica classica prediligendo Beethoven, Verdi o Puccini, fare una siesta o praticare yoga per ricaricare il corpo e la mente.

Usare bene il fiato per migliorare la tecnica vocale

Riuscire a gestire la respirazione mentre si canta significa aver il controllo sul flusso d'aria, il che non è affatto naturale. La respirazione, infatti, è un processo che si verifica senza che ci pensiamo. Per riuscire a controllare la respirazione dobbiamo fare un esercizio allo stesso tempo fisico e mentale.

Il controllo della respirazione permette anche di risparmiare ossigeno e non rimanere senza fiato nel bel mezzo di una frase.

Ecco un esercizio che ti aiuta a gestire il fiato.

Inizia inspirando per 4 secondi per poi espirare per altri 4 secondi mentre pronunci la lettera "S". Fin qui, nulla di complicato. Poi però, dovresti ripetere l'operazione facendo passare la durata dell'espirazione a 1o secondi. Aumenta progressivamente i tempi dell'espirazione riducendo quelli dell'inspirazione.

Finirai per abituarti a risparmiare il fiato e vedrai che la tua voce sarà anche più stabile. Se poi riesci a usare la tecnica dell'appoggio, sostenere le note lunghe può diventare un atto naturale.

Nello sport come nel canto è importante controllare il respiro.
Alcuni esperimenti per trattenere il fiato!

Riscaldare la voce prima di cantare

Potrebbe sembrare scontato, ma è bene ribadire che una delle prime cose da fare prima di iniziare a cantare è riscaldare bene la voce. Potresti iniziare con le scale, per esempio. Gli esercizi di riscaldamento della voce ti permettono di tenere le note e il ritmo.

Che rischi si corrono se si perde il ritmo?

Se la voce traballa su una nota potresti perdere la concentrazione. In tutta risposta, il respiro diventa più affannoso e finisci per perderne il controllo proprio quando ne hai più bisogno.

Approfitta della fase di riscaldamento della voce per fare anche degli esercizi di respirazione per essere pronto per ogni evenienza. Prendila anche come un fase di rilassamento, prima dell'esibizione in pubblico o semplicemente a lezione di canto.

Se hai delle domande sui pro e contro del diaframma, sul ruolo dei polmoni, sull'apertura della gola, sul controllo del fiato e, in generale, sulla respirazione, puoi chiedere più informazioni al tuo insegnante di canto.

Saprà darti tutte le risposte che cerchi in fatto di canto e musica.

Bisogno di un insegnante di Canto?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue