"Chi canta spaventa tutti i mali!" Miguel de Cervantes

Il canto è una passione senza tempo e senza spazio. Volendo riusciamo a sentire la musica ovunque, dal fruscio delle foglie a qualche automobilista che canta a squarciagola in autostrada. I più coraggiosi vogliono andare al di là del canto amatoriale e si iscrivono a lezione di canto per imparare a usare le proprie corde vocali con consapevolezza.

A questi nuovi adepti dell'arte della canzone si pone subito un quesito: come imparare a cantare con il diaframma?

In questa breve guida ti spiegheremo brevemente cos'è la respirazione diaframmatica e quali benefici porta alle corde vocali, alla voce e alla tecnica vocale che vuoi imparare.

Come imparare a cantare con il diaframma

E' molto probabile che durante le prime lezioni di canto l'insegnante ti parli della respirazione diaframmatica. Inizierai subito a chiederti di cosa si tratti e soprattutto cosa voglia dire cantare con il diaframma.

Ovviamente la tua insegnante non si riferisce alle capacità ventriloque, ma a una tecnica di canto che usa il diaframma per riuscire a gestire e amplificare il suono, evitando così che lo sforzo ricada tutto sulle corde vocali o peggio, sulla gola.

La musica è interpretazione e il canto è respirazione.
Respirare bene è importante per riuscire a interpretare un brano musicale!

In effetti, sforzare le corde vocali può danneggiarle nel lungo periodo portando a lesioni o noduli. A loro volta, i noduli possono essere responsabili di una perdita parziale o totale della voce.

E' quindi importante cantare con il diaframma ma senza mai mettere a rischio la salute della propria voce.

Come si fa a usare il diaframma?

Per prima cosa, bisogna comprendere la posizione del diaframma, un muscolo che si trova nella parte bassa dell'addome, appena sotto al di sotto della cassa toracica. Questo muscolo si contrae durante l'espirazione e si allunga durante l'inspirazione. Riuscendo a usare consapevolmente il diaframma, i cantanti possono gestire il fiato e tirare fuori l'aria che serve per realizzare il suono ricercato.

Durante l'espirazione, avviene l'appoggio diaframmatico, un movimento del diaframma verso il basso che aumenta la durata dell'espirazione e l'intensità del suono. Contemporaneamente, i muscoli addominali offrono sostegno al diaframma aiutandolo con una forza contraria, per evitare un eccessivo appoggio.

Puoi imparare a usare il diaframma da autodidatta. In questo caso, è sufficiente eseguire degli esercizi di respirazione e rafforzamento dei muscoli dell'addome. Il consiglio, per i principianti, è quello di iniziare sempre con l'aiuto di un vocal coach per partire fin da subito con delle buone abitudini.

Il tuo insegnante di canto può aiutarti a eseguire degli esercizi di respirazione e accompagnarti con un programma personalizzato almeno per i primi mesi di pratica.

Se ti alleni regolarmente con la respirazione diaframmatica, riuscirai presto a migliorare la tecnica vocale, avrai più resistenza e una voce più solida. Ecco perché gli insegnanti di canto professionisti ti consigliano di fare esercizi di respirazione.

10 consigli per imparare a respirare nel canto

La respirazione, come avrai capito, è alla base di ogni tecnica vocale. Lavorare sulla respirazione e sul diaframma è quindi un ottimo modo per migliorare come cantante.

Ecco alcuni consigli sulla respirazione che ti aiuteranno a respirare bene quando canti:

  • Usa il diaframma per migliorare la respirazione sfruttando le funzioni di appoggio e sostegno
  • Esegui regolarmente degli esercizi di respirazione per tonificare i muscoli addominali e del diaframma
  • Mantieni una postura corretta perché canti con tutto il corpo
  • Apri bene la gola per facilitare l'uscita del suono
  • Esercitati nel passaggio dal registro di petto al registro di testa
  • Impara ad articolare bene le parole del testo di una canzone
  • Rilassati per poter respirare bene
  • Inizia a gestire il fiato per maggiore stabilità
  • Riscalda la voce per preparati a cantare
Per imparare a cantare bene è necessario esercitarsi.
Un buon allenamento è la migliore scuola per un aspirante cantante!

Tutti questi consigli vanno in un'unica direzione: aiutarti a respirare meglio durante l'esecuzione di un brano.

Se assumi la posizione corretta con la schiena, le spalle, il collo ti metti già nelle condizioni per sfruttare al meglio l'aria che esce dai polmoni. Il passo successivo è aiutare l'aria ad andare verso la bocca proiettando il suono verso l'alto e riproducendo le note desiderate.

Fai attenzione anche ad aprire la bocca affinché il suono esca senza ostacoli. Se tieni la bocca socchiusa potresti avere difficoltà nella dizione e nel passaggio dell'aria. Il rischio è che le persone non riescano a capirti o sentirti.

E' importante articolare bene le parole. Per allenarti, potresti leggere ad alta voce il testo del brano che devi cantare. In questo modo ti eserciti ad aprire bene il suono e a ricordare le parole di una canzone.

Essere rilassati è un altro consiglio che tutti gli aspiranti cantanti dovrebbero seguire! Se sei stressato i muscoli si contraggono e il corpo non riesce a ossigenarsi come dovrebbe. Non esitare a fare degli esercizi di rilassamento, magari usando altre discipline, come lo yoga. Ricordati anche del riscaldamento vocale, un aspetto fondamentale per tutti i cantanti.

Canto: come trovare esercizi di respirazione

Come si fa a mettere in pratica la respirazione diaframmatica? Innanzitutto, tramite degli esercizi di respirazione per poter prendere coscienza sulla funzione di questa parte del corpo e sulla sua posizione.

Il nostro consiglio è di eseguire i primi esercizi con la supervisione di un insegnante di canto. Al tuo maestro puoi chiedere tutto ciò che non capisci o che ti incuriosisce del canto e della musica in generale. Dove trovare un insegnante di canto?

Il modo migliore per imparare a cantare è prendere un insegnante di canto.
Andare a lezione di canto è il primo passo prima di calcare il palcoscenico!

Il primo luogo che ci viene in mente per trovare insegnanti di canto è il Conservatorio. Ricordati, però, che i corsi pre-accademici sono praticamente scomparsi e che questa istituzione è equiparata all'università. Questo vuol dire che serve il diploma di scuola superiore per iscriversi e che non si possono frequentare altre facoltà contemporaneamente.

Allora, potresti rivolgerti a scuole di musica private e cercare una lezione individuale o in gruppo adatta al tuo livello. Informati bene sul tipo di lezione che offrono le scuole, sulla metodologia e sul profilo degli insegnanti.

Puoi anche trovare un'associazione culturale che offra lezioni di canto tramite un coro, per esempio. Potrai condividere la tua passione per il canto con altre persone e magari troverai un insegnante che ti insegni le tecniche di respirazione che cercavi.

Infine, è possibile contattare un insegnante di canto privato. Le lezioni si possono svolgere a casa tua o a casa dell'insegnante, a seconda di come vi volete organizzare. Al tuo insegnante potrai chiedere di approfondire ciò che più ti interessa, in questo caso la respirazione. Potrà darti esercizi da svolgere insieme, durante le lezioni, o in autonomia per imparare a gestire il fiato quando canti.

Puoi anche imparare a fare degli esercizi di respirazione in autonomia.

Per esempio, puoi cercare dei video tutorial su YouTube e approfittare dei consigli che molti appassionati e professionisti di canto condividono con gli utenti online. Anche i social network sono un ottimo modo per trovare degli esercizi di respirazione. Basta iscriversi a gruppi dedicati al canto su Facebook, seguire insegnanti di canto su Instagram e lasciarti ispirare dalle immagini su Pinterest.

Non dimenticare che ci sono anche molti libri di canto. Puoi trovarli nelle biblioteche, nei mercatini dell'usato e nelle librerie specializzate del tuo quartiere e online. Potresti anche allargare la ricerca ad altre discipline. Per esempio, sui libri di yoga trovi esercizi di respirazione che possono tornarti utili anche nel canto.

Cantare con il diaframma: pro e contro

Dopo tutta questa spiegazione su come esercitarti con la respirazione ti stai ancora chiedendo perché cantare con il diaframma e non con la gola?

Cerchiamo di fare un breve riassunto.

Il primo motivo per cui dovresti imparare a cantare con il diaframma è che questo metodo ti aiuta a preservare la tua voce, proteggendo le corde vocali. Per un cantante non c'è niente di peggio che perdere la voce!

Il primo motivo per cantare con il diaframma è proteggere le corde vocali.
Attenzione a non sforzare troppo la voce!

E' molto importante riuscire a cantare senza forzare la voce per evitare noduli alle corde vocali.

Il secondo motivo è riuscire ad aumentare l'intensità della voce per produrre un suono chiaro.

E' una ragione piuttosto convincente per tutti quei cantanti che non hanno il microfono ma che devono far sentire la propria voce se accompagnati dalla chitarra o da un altro strumento musicale. Cantare sfruttando l'appoggio e il sostegno diaframmatico è un modo per intensificare il suono senza farsi venire mal di gola o rischiare delle lesioni.

Nel canto vengono coinvolti altri muscoli del corpo, come quelli addominali che indirettamente offrono sostengo al diaframma e quelli intercostali che si attivano nella fase dell'appoggio.

I muscoli della schiena, del collo e delle spalle hanno anche un'altra funzione molto importante: quella del rilassamento. Più sei disteso e concentrato più sarà facile eseguire le note alla perfezione senza sforzare la voce.

Inoltre, allenandoti a cantare con il diaframma migliorerai le tue capacità respiratorie. Basta un semplice esercizio per iniziare a vedere i primi risultati. Prendi una cannuccia e soffia dentro un bicchiere d'acqua. Inspira per 4 secondi, poi soffia espirando per 10 secondi. Il flusso d'aria deve uscire fuori in maniera costante. Te ne accorgi dal numero delle bolle che dovrebbe rimanere più o meno lo stesso.

La respirazione diaframmatica ti permette anche di rilassarti e quindi di migliorare ancora di più la tecnica vocale. Con tutti questi vantaggi non poteva mancare qualche inconveniente nell'usare la respirazione diaframmatica nel canto.

La respirazione è un processo naturale che deve rimanere tale. Forzare troppo e cercare di controllare in maniera esagerata il proprio respiro può essere controproducente: il ricambio d'aria è rumoroso e forzato, ti irrigidisci, affievolisci la voce. Ecco perché si raccomanda sempre di iniziare la pratica con un professionista del canto.

Non dimenticare di cantare sempre con passione!

Bisogno di un insegnante di Canto?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue