Quando si pensa a opere d'arte famose, generalmente vengono in mente quelle del - o ispirate al - Rinascimento italiano.

Per esempio, due dei quadri più famosi del mondo: L'ultima cena e la Gioconda, entrambi dipinti dallo stesso artista, Leonardo da Vinci.

Cambiando movimenti artistici: per l'espressionismo si pensa a L'urlo, dipinto da Edvard Munch; per l'impressionismo si pensa a Vincent van Gogh, anche se Claude Monet ha "generato" il movimento.

E poi c'è Picasso per il cubismo, Matisse per il fauvismo, senza dimenticarci di Salvador Dalì, il cui nome è sinonimo di surrealismo... notate una tendenza, qui?

Dove sono tutte le donne?

È vero che le donne sono state per lo più relegate ai margini della pittura.

Infatti, fino a poco più di 100 anni fa, le donne non potevano frequentare la scuola d'arte. Se venivano ammesse, erano bandite da qualsiasi dipinto dal vero che coinvolgesse un nudo maschile, ossia dal classico esercizio artistico.

Le donne erano bandite da tutti i luoghi di ritrovo degli artisti cioè i bistrot e i pub che le loro controparti maschili frequentavano per discutere di tecniche pittoriche e parlare delle imminenti mostre.

Nonostante queste restrizioni, ci sono state alcune artiste che hanno lasciato il segno nella storia dell'arte.

Ne abbiamo scelte cinque... cinque donne notevoli, alcune delle quali hanno lottato contro ogni aspettativa per la loro arte.

Superprof presenta ora donne che sono state pioniere di nuovi modi di esprimersi sulla tela, che hanno reso e che hanno brandito un pennello anche quando qualcuno ha cercato di bandire ufficialmente le donne dalla pittura.

Grazie al cielo non è mai successo!

I/Le migliori insegnanti di Pittura disponibili
Lidia
5
5 (22 Commenti)
Lidia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (17 Commenti)
Katia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,9
4,9 (13 Commenti)
Andrea
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (19 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (12 Commenti)
Chiara
7€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Leonardo
5
5 (24 Commenti)
Leonardo
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lara
4,9
4,9 (14 Commenti)
Lara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucio
5
5 (12 Commenti)
Lucio
14€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (22 Commenti)
Lidia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (17 Commenti)
Katia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,9
4,9 (13 Commenti)
Andrea
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (19 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (12 Commenti)
Chiara
7€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Leonardo
5
5 (24 Commenti)
Leonardo
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lara
4,9
4,9 (14 Commenti)
Lara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucio
5
5 (12 Commenti)
Lucio
14€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Artemisia Gentileschi

Se si vuole parlare di lotte per farsi spazio nel panorama artistico, non possiamo che partire da questa pittrice!

Nata a Roma nel 1593, la piccola Artemisia ebbe una precoce introduzione alla pittura perché suo padre, Orazio, era lui stesso un pittore.

Artemisia eccelleva nella rappresentazione di figure femminili forti e... decise!

Sua madre morì quando lei aveva solo 12 anni, e insieme ai suoi fratelli passò molto tempo nella bottega del padre. Naturalmente, il padre dava a tutti loro lezioni di pittura ma, con sua grande sorpresa, era la figlia che superava tutti per talento.

L'era del Rinascimento italiano era passata; l'Italia era ora completamente immersa nell'era barocca e i dipinti di influenza caravaggesca erano di gran moda. Artemisia era più che felice di ispirarsi ad essi!

Il suo marchio di fabbrica? Le scene bibliche, in particolare quelle che coinvolgevano forti protagoniste femminili. Alcune delle sue opere raffiguranti tali scene includono:

  • Giuditta che uccide Oloferne
  • Giuditta e la sua serva
  • Maddalena penitente
  • Susanna e i vecchioni

Artemisia era conosciuta come una delle poche artiste dell'epoca che poteva dipingere una figura femminile credibile, che fosse nuda, drappeggiata o completamente vestita; un talento che dimostrò più di una volta, anche nel suo autoritratto.

Inoltre, la sua padronanza del colore, della luce e dell'ombra rende il lavoro di Artemisia uno dei più visivamente attraenti tra quelli dei pittori barocchi.

Scopri tutta la storia di Artemisia Gentileschi.

Mary Cassatt

Facendo un salto temporale di più di 200 anni e atterrando in una piccola città fuori Pittsburgh, Pennsylvania, facciamo la conoscenza di una certa Mary Cassatt, giovane cresciuta in una grande famiglia benestante.

La madre di Mary fu determinante nello sviluppo della sua sensibilità artistica; credeva che una buona educazione implicasse la conoscenza delle arti, dei viaggi e dell'esplorazione al di là del proprio ambiente quotidiano.

Se non avesse portato i suoi figli nelle principali capitali europee e non avesse provveduto alla loro educazione artistica, c'è la possibilità che Mary avrebbe fatto una vita del tutto convenzionale: ben sposata, madre a pieno titolo...

Ma Mary non ha mai voluto sposarsi e non ha voluto figli. Voleva dipingere.

Sua madre sarà stata segretamente contenta, ma suo padre era furioso! Si rifiutò di sostenerla nella sua follia; lei si iscrisse comunque alla Pennsylvania Academy of the Fine Arts.

Le fu proibito di lavorare con modelli maschili. Sopportò un'istruzione che era molto più paternalistica di quella a cui erano sottoposti i suoi compagni maschi e dovette confrontarsi con il fatto che, anche se c'erano altre ragazze nelle sue classi, nessuna di loro stava davvero contemplando una carriera nell'arte.

La pittura era considerata solo un'abilità sociale; spesso, le ragazze erano incoraggiate a sviluppare qualsiasi talento artistico che potevano avere.

Ma Mary voleva essere presa sul serio. Ecco perché partì per Parigi, solo per trovare la stessa discriminazione e chiusura. Fortunatamente strinse amicizia con altri pittori impressionisti e con Edgar Degas, che cambiò per sempre la sua vita artistica.

L'atteggiamento di Mary nei confronti della vita potrebbe essere riassunto in "dipingere o morire". Per il nostro prossimo artista, potrebbe essere vero il contrario.

Scopri tutta la storia di Mary Cassatt.

I/Le migliori insegnanti di Pittura disponibili
Lidia
5
5 (22 Commenti)
Lidia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (17 Commenti)
Katia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,9
4,9 (13 Commenti)
Andrea
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (19 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (12 Commenti)
Chiara
7€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Leonardo
5
5 (24 Commenti)
Leonardo
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lara
4,9
4,9 (14 Commenti)
Lara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucio
5
5 (12 Commenti)
Lucio
14€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (22 Commenti)
Lidia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (17 Commenti)
Katia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,9
4,9 (13 Commenti)
Andrea
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (19 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (12 Commenti)
Chiara
7€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Leonardo
5
5 (24 Commenti)
Leonardo
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lara
4,9
4,9 (14 Commenti)
Lara
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucio
5
5 (12 Commenti)
Lucio
14€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Frida Kahlo

Tre anni prima che Mary fosse costretta a smettere di dipingere perché non ci vedeva più, Frida fece il suo ingresso nel mondo, in una piccola città appena fuori Città del Messico. Secondo il suo stesso racconto, la sua infanzia non fu felice... ma Frida aveva l'abitudine di esagerare.

Per esempio, la sua piccola statura le permise di dichiarare la sua data di nascita il 7 luglio 1910, l'anno della rivoluzione messicana, in modo da essere più facilmente accettata dai rivoluzionari del suo campus universitario. Il suo vero compleanno era il 6 luglio 1907.

Di tutte le pittrici della nostra lista, Frida è probabilmente quella che ha sofferto di più.

Un attacco di poliomielite all'età di sei anni la lasciò piccola e debole, un target perfetto per i bulli della scuola. Cacciata dalla scuola esclusiva che il padre aveva scelto per lei, fu poi iscritta a una professionale dove subì abusi sessuali.

Rimase anche vittima di un incidente quanto l'autobus su cui viaggiava insieme al fidanzato si scontrò con un tram. Frida ha riportato costole rotte, gambe fratturate ed è stata trafitta al bacino da un corrimano di ferro.

Ci vollero mesi per recuperare, solo per scoprire che l'incidente le aveva anche spostato tre vertebre. Il corsetto di gesso che dovette indossare la lasciò costretta a letto. Fu allora che si dedicò seriamente alla pittura.

Frida Kahlo, un'icona mondiale, è arrivata nel mondo dell'arte per uno sfortunato caso!

Dunque, non aveva pianificato di diventare un'artista; stava studiando per diventare un medico. Avrebbe potuto essere un eccellente medico se non fosse stata su quell'autobus... si potrebbe dire che Frida Kahlo sia arrivata nel mondo dell'arte il giorno di quel fatidico incidente.

Destino?

Di sicuro, il mondo avrebbe perso qualcosa di davvero prezioso!

Scopri tutta la storia di Frida Kahlo.

Georgia O'Keeffe

Questo nome non ti dice nulla? Un vero peccato, perché si tratta della pittrice pioniera del modernismo americano!

Nata in una fattoria del Wisconsin, si potrebbe pensare che una ragazza abituata a mungere le mucche sia la persona meno adatta a creare un'arte emozionante... eppure, sua madre credeva fermamente nel fornire ai suoi figli un'educazione a tutto tondo!

Così Georgia e le sue due sorelle passavano un pomeriggio alla settimana con l'artista locale. All'età di 10 anni, la sua strada nel mondo della pittura era già tracciata.

Georgia ha incontrato la sua parte di tragedie durante la sua lunga carriera nella pittura e nella scultura (quando non poteva più vedere per dipingere, ha deciso di utilizzare questo nuovo mezzo di espressione artistica).

Il suo corpo l'ha messa alla prova, prima con la febbre tifoidea e poi con il morbillo e poi ancora durante la pandemia di influenza del 1918. Senza considerare il dolore per il tradimento da parte del marito infedele...

Tutte queste vicende hanno aggiunto profondità ad ogni rappresentazione a cui Georgia si è dedicata. I suoi fiori sembravano contenere i segreti delle epoche, mentre le sue nature morte richiedevano che si indagasse sulle loro profondità nascoste.

Georgia creava arte perché sentiva che non c'era altro da fare.

Anche quando intraprese altri lavori - l'insegnamento o, a Chicago, una professione commerciale - le mani di Georgia si macchiarono ancora e ancora sempre di pittura.

Scopri tutta la storia di Georgia O'Keeffe.

Helen Frankenthaler

Ciò che inserisce Helen Frankenthaler nella lista delle maggiori artiste americane è la sua insolita tecnica di pittura.

Era relativamente giovane quando si trovò di fronte a un'opera importante di un altro artista americano, Jackson Pollock, la cui "action painting" consisteva nel posare una grande tela sul pavimento e assalirla con schizzi e gocciolamenti di pittura.

Più imparava sul suo stile di pittura, più cristallizzava la propria concezione di "creare arte".

Emulando Pollock, anche lei mise una grande tela bianca sul pavimento del suo studio ma, diversamente da lui, sperimentò con vernice e trementina, cercando di trovare il rapporto ottimale tra diluente e colore.

Una volta trovato l'equilibrio perfetto, versò la miscela sulla tela, lasciandola assorbire nelle fibre.

Diluire la pittura con la trementina leggermente oleosa dava un piacevole alone alla miscela versata; inoltre rendeva il colore un po' più delicato. Helen chiamò questa tecnica pittorica 'soak-stain' e continuò a provarla su altri supporti e materiali.

Considerando i contributi che queste donne notevoli hanno dato alla storia dell'arte, ci si meraviglia che non siano conosciute e celebrate come dovrebbero!

È piuttosto triste notare che, ad eccezione di Frida e forse di Mary Cassatt, queste e altre realizzazioni di pittrici sono davvero poco note al pubblico. Basti pensare ad altre figure, come quella di Elaine de Kooning.

Naturalmente, in molti sanno chi è Willem de Kooning, il pittore espressionista astratto olandese-americano.

Meno conosciuta è sua moglie, Elaine, una pittrice espressionista figurativa del secondo dopoguerra. Ha esposto quasi continuamente dalla sua prima mostra personale nel 1952 e, anche se è morta nel 1989, il suo lavoro viene ancora esposto in mostre selezionate.

Visitando il Museum of Modern Art o il Metropolitan Museum of Art di New York, gli intenditori d'arte potranno trovare alcune delle sue tele appese lì...

Scopri tutta la storia di Helen Frankthaler.

Come avrai capito, il mondo dell'arte deve tantissimo a queste e a molte altre donne... e noi abbiamo voluto celebrarle e rendere loro onore!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.