La fotografia diventa arte quando svela l’anima e rivela l’autenticità del soggetto - Monique Moreau 

Il fotoritocco è diventato un vero e proprio strumento per i fotografi professionisti, ma anche per gli appassionati. Grazie alle numerose funzionalità proposte da un programma di edit, è facile cancellare dei difetti su una fotografia di famiglia, o ridimensionare uno scatto digitale, indipendentemente dalla macchina fotografica utilizzata per ottenerlo.

Esiste ormai sul mercato un buon numero di programmi — gratuiti o a pagamento — come Adobe Photoshop, Illustrator, Lightroom, e Gimp. Quest’ultimo è forse il programma di fotoritocco gratuito più conosciuto, che presente un buon numero di vantaggi da tenere in mente quando sceglierai il tuo supporto per l'edit fotografico.

Anche in Italia, sono sempre di più gli appassionati di fotoritocco. Ma in nel mercato concorrenziale dei programmi che permettono di migliorare la qualità delle immagini, cosa fa di Gimp un prodotto interessante? Vediamolo insieme! 

Marco
Marco
Insegnante di Fotografia
5.00 5.00 (9) 15€/h
Prima lezione offerta!
Leonardo
Leonardo
Insegnante di Fotografia
5.00 5.00 (7) 15€/h
Prima lezione offerta!
Giorgia
Giorgia
Insegnante di Fotografia
5.00 5.00 (4) 12€/h
Prima lezione offerta!
Saverio
Saverio
Insegnante di Fotografia
5.00 5.00 (6) 50€/h
Prima lezione offerta!
Natalia
Natalia
Insegnante di Fotografia
5.00 5.00 (2) 20€/h
Prima lezione offerta!
Paola
Paola
Insegnante di Fotografia
20€/h
Prima lezione offerta!
Omar
Omar
Insegnante di Fotografia
35€/h
Prima lezione offerta!
Paolo
Paolo
Insegnante di Fotografia
5.00 5.00 (4) 18€/h
Prima lezione offerta!

Gimp, un programma di fotoritocco gratuito 

Migliora i tuoi scatti con il migliore programma gratuito sul mercato!
L'icona di GIMP è celebre in tutto il mondo!

Livelli, ritaglio, filtri... vorresti scoprire il significato di questi termini di fotoritocco? Sfortunatamente Photoshop comporta un certo costo, e non è adatto a chi non dispone di un buon budget da investire in questo campo. Ma per fortuna c'è Gimp!

Questa programma di fotoritocco ricco e completo e funzionale è una valida alternativa per chi vuole risparmiare, dal momento che è completamente gratuito!

Acronimo di GNU Image Manipulation Program ( in italiano "Programma di manipolazione di immagine GNU"), GIMP è stata creata nel 1984 da Spencer Kimball e Peter Mattis, due studenti di Berkeley. Oggi, ben 35 anni dopo, questo programma foto è diventato uno dei più utilizzati al mondo!

Le ragioni sono piuttosto semplici: è un programma efficiente, intuitivo e accessibile per tutti i tipi di portafogli! Ispirato a Adobe Photoshop, GIMP è pensato per offrire più o meno le stesse potenzialità del celebre programma di fotoritocco ma in versione gratuita. Per chi vuole imparare, esistono inoltre numerosi tutorial online!  

L'essere completamente gratuito ha di certo contribuito molto al successo di GIMP, che ha infatti voluto conservare questa caratteristica fino ai giorni nostri. 

Ti basterà avere una buona connessione a internet per scaricarlo, è potrai iniziare a ritagliare le tue fotografie e modificare luminosità e contrasti senza alcuna difficoltà! 

Preferisci un programma a pagamento? Combinando le funzionalità di Photoshop con la semplicità di Lightroom potrai ottenere risultati impressionanti!

Gimp, un programma di fotoritocco semplice da utilizzare 

Migliora i tuoi scatti e rendili unici e impressionanti!
Il fotoritocco permette di ottenere dei risultati mozzafiato!

Con un'interfaccia ispirata a quella di Photoshop (e il chiaro obiettivo di accaparrarsi un certo numero di utilizzatori della piattaforma a pagamento!), GIMP è la prova che esistono programmi intuitivi e semplici da utilizzare non a pagamento.

Scaricarlo è davvero semplice, e salvo disfunzioni del sistema, i caricamenti troppo lunghi e i bug sono davvero rari, e questo è un fattore importante, soprattutto quando si lavora su file pesanti.

Facile da utilizzare, GIMP è organizzato in maniera molto chiara. In men che non si dica, potrai imparare gli elementi base del fotoritocco, per passare in seguito alla fase più avanzata.

Capire i menu Gimp 

Per riuscire a utilizzare bene GIMP e sfruttare al meglio le sue potenzialità, dovrai semplicemente capire bene la funzione di ogni menù. Ma non preoccuparti, gli strumenti di GIMP sono organizzati in maniera intuitiva. I menù sono ovviamente una porta di accesso evidente alle impostazioni e agli attrezzi del fotoritocco.

Nei menù troverai: 

  • File: questo menù consente di registrare una creazione, di aprire un nuovo file, un file già esistente, o ancora di stampare, 
  • Modifica: qui potrai accedere a funzioni come "annula" o "ripristina", riempire un livello con un colore (funzione che ti sarà più utile in seguito), o il più classico "copia/incolla",
  • Selezione: potrai selezionare una parte dell'immagine scelta e modificarla, scoprendo tutte le altre funzionalità legate a questo menù, 
  • Visualizza: questo menù ci permette di aggiungere una griglia, di selezionare delle opzioni come aggiustare la finestra all’immagine, o ancora allineare la barra del menu, 
  • Immagine: qui potrai vedere tutte le informazioni relative all’immagine che stai modificando, ritagliarla, modificarne il peso o o la qualità, ecc...,  
  • Livello: questa sezione, che vedremo meglio dopo, permette di regolare tutti i dettagli riguardanti lo stile, la creazione, l’aggiunta o la trasformazione di livelli, 
  • Colori: tutto ciò di qui c’è bisogno per regolare meglio le tinte di una foto scattata in studio, come il bilanciamento dei bianchi, la saturazione, o il contrasto, 
  • Strumenti: Qui troverai i principali strumenti del fotoritocco, come lo zoom e la luminosità, 
  • Filtri: questo menù raggruppa i diversi effetti che si possono applicare a un’immagine, come la sfocatura, la nitidezza aumentata o la fluidità,
  • Finestra: qui potrai configurare interamente il tuo spazio di lavoro stabilendo quali elementi saranno perennemente visibili nella barra degli strumenti, 
  • Aiuto: come indicato dal nome, questa finestra permette di ottenere informazioni in caso si riscontrino difficoltà col programma.

Una barra di menu intuitivo quindi, in cui tutti gli elementi essenziali figurano, per un ritocco di immagini senza imboscate! 

Capire i livelli Gimp

Nel paragrafo precedente abbiamo parlato di livelli, un elemento fondamentale di GIMP. Si tratta delle fondamenta di ogni programma di fotoritocco che si rispetti.

Per farla semplice, possiamo dire che un'immagine digitale, che si tratti di un formato jpeg, di un raw, o di una bitmap, è un insieme di livelli sovrapposti. Com'è evidente che sia, l'ultimo livello aggiunto sarà quello che si vede. Anche se può sembrare complesso da capire, ti assicuriamo che con la pratica imparerai a gestire i livelli in men che non si dica.

Un livello è formato da diversi elementi, che possono andare da un testo a un filtro di colore, passando per un colpo di pennello, insomma, sono tanti gli effetti potenziali da applicare su un’immagine. È questa la magia del fotoritocco! 

Su GIMP, non c’è limite di livelli, puoi crearne e sovrapporne quanti ne vuoi, e il menu "Livelli" è adibito a questo scopo. Potrai trovarci tutte le funzionalità necessarie, che ti permetteranno di fare collage e di ritoccare le foto con precisione in maniera davvero semplice.

Scopri anche come servirti del programma Aperture per Mac!

I diversi strumenti di GIMP

I grandi fotografi sono anche grandi esperti dell'editing fotografico.
Le fotografie venivano ritoccate già all'epoca dell'analogico, ma il digitale ha senza dubbio migliorato le cose!

Così come Photofiltre, Canva o Picasa, GIMP offre degli strumenti molto interessanti per il fotoritocco online gratis. Suddivisi in livelli (come abbiamo visto in precedenza), questi strumenti permettono di trasformare uno scatto banale una vera e propria opera d’arte! Ovviamente la qualità del risultato dipenderà dal talento dell'utilizzatore, ma questo non toglie che GIMP sia un alleato davvero prezioso per chi fa fotoritocco!

Tra gli strumenti più importanti offerti da GIMP troviamo: 

  • Gli strumenti di selezione, che ci permetteranno di scegliere un'area della foto particolare da ritoccare, secondo la forma che ci sembra più idonea, 
  • Gli strumenti di forma e di colore: questo tipo di strumenti ha un grande impatto estetico; vi si trovano i pennelli, il testo, e molti altri attrezzi che permetteranno di migliorare la qualità della foto, 
  • Gli strumenti di trasformazione: tra rotazione, inversione, simmetria orizzontale o ridimensionamento, la nostra foto non sarà più la stessa, 
  • Gli strumenti di navigazione: si tratta di elementi di base come lo zoom,
  • Gli strumenti di ritocco: tutto ciò che ci permetterà di migliorare la qualità globale della nostra foto, come la nitidezza o la correzione degli occhi rossi, 
  • Gli strumenti di colore, che ci permetteranno di scegliere le tonalità da applicare alla foto.

Avrai quindi capito: per essere un programma gratuito, GIMP è davvero una miniera d’oro, una risorsa davvero completa e un prezioso alleato per tutti gli amanti di foto editing e di fotoritocco. Facile da usare, ti permetterà con qualche clic di rendere una foto molto più gradevole a livello estetico, e degna del miglior programma (GIMP è uno dei pochi software che fa concorrenza, per qualità e numero di utilizzatori, ai grandi titani del fotoricotto come Photoshop)!

Cerchi uno stage di fotografia per migliorare le tue capacità? 

Gimp, un programma di fotoritocco polivalente 

Contrasto, colore, luminosità... Modifica i parametri di base e dai nuova vita alle tue fotografie!
Con GIMP puoi rendere unici i tuoi scatti senza spendere un euro!

GIMP è quindi un programma a libero uso, che non dispone necessariamente di tutte le funzionalità e i plugins disponibili nelle altre piattaforme di fotomontaggio. Tuttavia, un buon numero di elementi sono esattamente gli stessi, e permettono di creare immagini dal successo assicurato.

Non importa che il proprio computer utilizzi il sistema Windows o Mac OC X, ognuno di noi potrà usufruire di questo programma del tutto gratuito.

Prima di tutto — ed è forse uno dei più grandi vantaggi di questo programma di fotoritocco, GIMP supporta tantissimi formati, tra cui gif, jpeg e png.

Inoltre, la libertà che offre GIMP va di pari passo con l'affetto dei suoi utilizzatori: si tratta infatti di una comunità i appassionati che sostengono il programma e propongono dei miglioramenti e in alcuni casi sviluppano addirittura plug-in che tutti quanti potranno utilizzare.

Questa ricchezza rende GIMP polivalente, e adattabile a tutte le esigenze, soprattutto per chi vuole ritoccare fotografie. Tra le funzionalità supplementari sviluppate dagli utilizzatori troviamo: 

  • Darktable, che permette di utilizzare formati non previsti inizialmente, come i celebri file raw, 
  • Liquid Rescale, che permette di ridimensionare solo una parte dell'immagine,  
  • Pandora, per creare immagini panoramiche, 
  • Wavelet Decompose, che uniforma la pelle dei soggetti ed elimina le imperfezioni, in modo da rendere il tutto un po' più liscio, 
  • E molto altro! 

Scaricabili facilmente da internet, questi plugins sono in realtà davvero utili, e funzionano a meraviglia con le opzioni di base offerte da GIMP. Chi ha detto che il fotoritocco è destinato unicamente ai professionisti? 

Ritoccare gli occhi rossi, migliorare una screen capture, dare un’unità alle fotografie, ritagliarle, eliminare le macchie, ecc... tante sono le possibilità offerte da questo programma, che ne fanno una piattaforma completa e intuitiva!

Allora, pronto a divertirti con il fotoritocco?

Bisogno di un insegnante di Fotografia?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Nicolò

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.