Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Le maggiori correnti letterarie in lingua francese

Blog > Lingue straniere > Francese > I Movimenti Letterari da Conoscere!

Ogni anno per gli esami di maturità è d’obbligo lo studio delle diverse correnti letterarie, sia per la prima prova di italiano, sia per le prove di indirizzo in una lingua straniera come il francese. Per ripassare o approfondire i vari filoni letterari francesi, pensa a una lezione personalizzata nella tua città, cercando, ad esempio, un corso francese milano.

Il concetto di corrente non è facile da interiorizzare per gli studenti, perché in seno a un movimento ci possono essere diversi stili. 

Una corrente letteraria dura tra i 20 e i 50 anni e ci possono essere molte declinazioni a seconda degli autori. 

Dal XVII al XIX secolo si sono susseguiti il barocco, il classicismo, l’illuminismo, il romanticismo, il realismo e il naturalismo.

I movimenti letterari interessano anche la pittura e la musica.

Queste informazioni possono essere preziose per riuscire a passare gli esami di maturità e magari intraprendere il filone umanistico all’università.

La lingua francese può essere materia d’esame per i ragazzi del liceo linguistico, del liceo internazionale e degli istituti professionali, in particolare il turistico. Lingua letteratura e storia francese saranno anche studiate dai ragazzi che preparano l’Esabac, il doppio diploma delle superiori italiano e francese.

Vediamo quali sono i maggiori generi letterari da conoscere, i principali esponenti, le opere maggiori e il contesto culturale in cui si iscrivono.

Queste conoscenze ti saranno d’aiuto anche durante una lezione in presenza o un corso di francese online.

Che cos’è una corrente letteraria?

Un movimento letterario riunisce degli autori attorno a dei valori comuni su cui si basano le caratteristiche e l’identità delle loro opere. Spesso si parla anche di correnti letterarie come sinonimo.

Il temine movimento letterario fa riferimento a un gruppo di autori e di opere che presentano, volontariamente o involontariamente, dei tratti comuni. 

Se oltre ai tratti in comune ci sono anche una dottrina ben precisa e dei capofila, allora si parla di una scuola letteraria.

Il termine corrente letteraria ha una portata più ampia e, semplificando, possiamo dire che racchiude il concetto di movimento letterario.

Quello che caratterizza una corrente letteraria è la sua unità dal punto di vista estetico e ideologico.

1. L’umanesimo: movimento letterario con al centro l’uomo

L’umanesimo è una corrente letteraria in cui l’uomo, la persona, la dignità e i valori propri di ogni individuo vengono messi in primo piano. Questa corrente, che raggiunge il suo apogeo nel XVI secolo, mette l’uomo prima della religione, di Dio e delle leggi. E’ un cambiamento incredibile per l’epoca.

Il valore dell’istruzione in questa corrente letteraria occupa una funzione essenziale. In questo senso, l’umanesimo rimette al centro alcune idee dell’antichità, come la paideia. L’obiettivo è quello di diffondere la conoscenza.

La libertà, il libero arbitrio, la tolleranza, fanno parte dei valori fondamentali di questa corrente letteraria iscritta nel periodo storico del Rinascimento.

Tra i grandi autori francesi di questo periodo ci sono Rabelais e Montagne.

2. Il barocco: l’arte dell’esagerazione

Nato in Italia alla fine del XVI secolo, il barocco si espande rapidamente in tutta Europa. Questo movimento emerge in un contesto di crisi e di grandi cambiamenti: guerre di religione, grandi scoperte e progressi tecnici.

La spinta all’esagerazione portata dal barocco si manifesterà in tutte le arti: la letteratura, la pittura, la musica, l’architettura… L’esuberanza sembra alla base di questo movimento e si esprime attraverso:

  • le tensioni drammatiche
  • il sovraccarico decorativo
  • l’eccesso ornamentale
  • l’esasperazione del movimento
  • le metamorfosi e i travestimenti

Anche nell'architettura il barocco usa uno stile molto appariscente. L’architettura e le decorazioni barocche riflettono l’amore per l’ostentazione!

Nella letteratura, il barocco si caratterizza per:

  • l’uso di metafore, allegorie e perifrasi
  • le emozioni e i sentimenti in opposizione alla logica
  • le ostentazioni
  • l’accostamento dei contrari
  • l’abbondanza di dettagli

Tra le opere che si inseriscono nella corrente barocca troviamo Le Avventure del barone di Faeneste di Agrippa d’Aubigné, L’illusione comica di Pierre Corneille e come non citare La vita è sogno del drammaturgo spagnolo Pedro Calderon de la Barca e Amleto di Shakespeare.

Il tema dell’illusione è fortemente presente nelle opere barocche, così come quello della morte. 

Per definizione il barocco è un movimento diametralmente opposto al classicismo.

3. Il classicismo: un movimento letterario, culturale e artistico

Il XVII secolo è il secolo del teatro. Nel 1630 Richelieu lo riconosce come una forma d’arte ufficiale e, in questo modo, apre le porte al classicismo.

Dal 1650 al 1700 il classicismo si fa conoscere attraverso le sue opere che hanno come scopo quello di piacere al pubblico e istruirlo con due generi teatrali distinti: la tragedia e la commedia. In Francia, il classicismo è legato al regno di Luigi XIV e si caratterizza per lo stile teatrale che prova a raggiungere la perfezione delle opere degli antichi greci e romani.

Gli autori cercano di rispettare le tre regole dell’unità di azione, tempo e luogo.

Attraverso le opere, soprattutto la commedia, si vuole far passare una morale al pubblico, rispettando sempre i limiti del decoro e quindi evitando le scene di sangue o scioccanti.

Il classicismo è l’arte delle proporzioni, della prospettiva, della matematica, delle ombre e delle figure di scorcio. Questo stile riflette il modo in cui si concepisce “l’onestà dell’uomo” che brilla attraverso il suo spirito e domina le sue passioni.

Il dipinto classico ritrae dei soggetti nobili che glorificano l’azione umana. I pittori si ispirano all’antichità, alla Bibbia, alla mitologia, alla poesia e alla letteratura classica.

I maestri antichi vengono studiati per esprimere un insegnamento morale e veicolare il dramma.

Ill drammaturgo francese Corneille è uno degli esponenti del classicismo da studiare in letteratura francofona. L’illusione comica di Corneille fa rivivere il teatro classico ancora oggi!

Nel programma di francese i tre drammaturghi dell’epoca che devi conoscere sono:

  • Corneille, un autore di tragedie come Orazio, Il Cid, Don Sancio di Aragona;
  • Molière, un artista polivalente che tocca i registri della commedia con le Furberie di Scapino, Le preziose ridicole, Il Minsantropo, Il borghese gentiluomo. Molière usa molto l’aspetto comico dei personaggi e delle situazioni, riuscendo a dare alla commedia un tratto nobile;
  • Racine è conosciuto per le sue opere direttamente ispirate alle tragedie greche dove i personaggi vengono spinti alla follia o alla morte come in Andromaca, Britannucus, Berenice, Fedra…

4. L’illuminismo: una lotta contro l’oscurantismo

Dal 1720 al 1770 l’illuminismo si impone come una corrente di pensiero che lotta contro l’oscurantismo e la superstizione imposta dalla Chiesa e dai costumi dell’epoca. Jean Jacques Rousseau, Voltaire, Diderot, Montesquieu sono i maggiori autori del XVIII secolo, detto il secolo dei lumi.

I filosofi dell’epoca percepiscono il teatro come un divertimento e uno strumento pedagogico per illuminare il popolo. Tra gli autori di teatro si ricordano Marivaux e Beaumarchais.

L’Isola degli schiavi è l’opera che più rappresenta lo stile di Marivaux. Dei naufraghi si ritrovano su un’isola dove viene sovvertito l’ordine sociale: i servi diventano padroni e i padroni diventano schiavi interrogandosi gli uni sulle condizioni degli altri.

La trilogia del drammaturgo francese Beaumarchais incentrata su Figaro può essere una delle domande di francese agli esami di maturità. Il barbiere di Sviglia di Beaumarchais ha ispirato il teatro lirico di Rossini!

La folle giornata o il matrimonio di Figaro è una delle opere che potrebbero chiedere agli esami di maturità. Nella trilogia di Beaumarchais il servo ha un ruolo centrale. E’ quello che chiede più giustizia sociale di fronte ai diritti acquisiti dalla nobiltà. La rivendicazione dell’uguaglianza apre le porte verso la Rivoluzione Francese.

Le opere da leggere sono:

  • Le lettere persiane di Montesquieu che trattano i maggiori temi del pensiero filosofico illuminista dal punto di vista di due Persiani che si scambiano lettere sul loro passaggio in Francia;
  • Giulia o la nuova Eloisa di Rousseau è incentrato sulla corrispondenza epistolare tra due innamorati;
  • Paolo e Virginia di Bernardin de Saint-Pierre è un’opera che esalta i sentimenti dei due protagonisti, ma con un fondo di pessimismo e senza dimenticare di attaccare le ingiustizie sociali pre-rivoluzione.

Queste opere aprono la strada verso il Romanticismo.

5. Il Romanticismo: il movimento letterario della melanconia umana

Dal 1820 al 1850 si afferma il Romanticismo che dà risalto ai sogni e all’immaginazione, l’interesse per la natura, i paesaggi e la rappresentazione dell’uomo.

E’ l’espressione degli stati d’animo, dei sentimenti, della sensibilità, della malinconia.

Ma il romanticismo non è sinonimo di idealismo.

Victor Hugo è la figura di punta di questa corrente letteraria in Francia. E’ un autore che scrive per denunciare le ingiustizie sociali, come la pena di morte ne L’ultimo giorno di un condannato a morte. Nei suoi romanzi fa emergere dei personaggi del popolo, in particolare ne I miserabili li rappresenta attraverso Fantine, Jean Valjean, i coniugi Thénardier o Cosette.

Il Romanticismo francese non perde la voglia di denunciare la disuguaglianza sociale. Un ritratto di Chateaubriand, uno dei maggiori esponenti del romanticismo in Francia!

Le opere del romanticismo che uno studente di un corso di francese all’università (quale strada scegliere dopo il diploma umanistico?) non può non conoscere sono:

  • Memorie d’oltretomba di Cahteaubriand
  • Le meditazioni poetiche di Lamartine
  • La prefazione al dramma storico Cromwell di Victor Hugo
  • Enrico III e la sua corte di Alexandre Dumas

Questi ultimi due romanzi mettono in scena la storia e le relazioni di potere.

Dal punto di vista artistico, il romanticismo si caratterizza per la predominanza della sensibilità e dell’immaginazione sulla ragione:

  • La passione e l’intuizione guidano lo sviluppo artistico di questo periodo
  • La sensibilità tormentata dalla verità o dalla natura sono temi ricorrenti
  • Anche in pittura l’esaltazione del proprio io è centrale
  • I maggiori artisti francesi sono Delacroix, Géricault, Rousseau
  • In Europa si distinguono Turner, Goya, Burne-Jones

Questa è solo un piccolo accenno alle correnti letterarie che uno studente di francese dovrebbe conoscere. Potrebbero essere utili per trovare lavoro dopo aver terminato degli studi umanistici!

Se sei rimasto indietro con il programma e cerchi un insegnante privato di francese, puoi cercare il profilo adatto a te su Superpof (corsi di francese online)!

E scopri subito se è più vantaggiosa la carriera indipendente o se lo stipendio da insegnante di ruolo è soddisfacente!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar