Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Gli inizi e l’evoluzione dell’arte della fotografia!

Di Francesca, pubblicato il 07/08/2018 Blog > Arte e Svago > Fotografia > Primo Corso di Fotografia: la Grande Storia dell’Ottava Arte

“Una fotografia è un frammento di tempo che non tornerà” Martine Frank

Arte praticata da molti italiani, la fotografia è ormai accessibile a tutti grazie ai numerosi dispositivi digitali disponibili sul mercato.

Prima di perfezionare la tua tecnica fotografica, potrebbe essere interessante per te fare una full immersion nella storia di questa arte molto particolare.

Grazie alla storia della fotografia, si possono scoprire nuove tecniche e studiare l’evoluzione di quest’arte nel corso degli anni!

Pronto per un breve tour della storia della fotografia?

Gli inizi della fotografia

Inventata nel 1830, ci vorrà almeno un decennio prima che quest’arte venga finalmente riconosciuta dal pubblico!

Uno dei primi esempi di fotocamere della storia! Ecco il primo esempio di fotocamera della storia!

Prima della creazione della fotografia come la conosciamo oggi, le basi della fotografia erano già presenti: il fotografo professionista o la fotografa professionista riuscivano a catturare un’immagine con la fotocamera principale, senza che fosse ancora possibile la stampa.

Per trattare la foto in post produzione, il fotografo in erba utilizzava una camera oscura, un processo ancora utilizzato oggi per esposizioni lunghe, soprattutto nella fotografia analogica!

La stanza nera e il suo meccanismo, chiamato Camera Obscura in latino, esistevano infatti già nel  XIV secolo. Tuttavia, l’utilizzo di questo processo veniva scoraggiato: i grandi pittori dell’epoca pensavano che lo sviluppo di quella che sarebbe diventata la fotografia avrebbe ucciso la nobile arte della pittura su tela.

La macchina utilizzata dall’artista era molto diversa dalla nostra attuale fotocamera reflex!

Questa grande macchina era riservata a una élite che desiderava sviluppare immagini più precise rispetto alle riproduzioni sui dipinti. Oggigiorno, troviamo lo stesso tipo di processo nel settore dell’animazione tramite il disegno su Retroscope (che si può trovare nei vecchi film di Walt Disney, per esempio).

La fotografia attraverso la camera oscura difficilmente passava inosservata. Il fotografo doveva entrare in una specie di grande gabbia in cui si nascondeva scattando un’istantanea del suo modello.

Questo processo era talmente mal visto che Giovanni Battista, il suo inventore, fu arrestato e condannato per stregoneria, poiché i nobili non capivano la funzione di questa misteriosa camera portatile!

In breve, era molto difficile essere un fotografo prima del 19 ° secolo!

L’invenzione della prima fotocamera e il dagherrotipo

La prima fotografia famosa fu scattata dall’inventore Joseph Niepce nell’anno 1825 e mostra una semplice visione immortalata da una finestra in un villaggio francese.

La foto in sé non è riconosciuta per le sue qualità estetiche: è soprattutto l’innovazione che ne ha fatto un riferimento per i fotografi esperti.

Una delle prime fotografie della storia! Ecco la prima fotografia scattata da Joseph Niepce nel 1827 a Gras!

La mancanza di tecnica fotografica può essere notata a colpo d’occhio su questa foto: Joseph Niepce ha dovuto esporre la sua macchina fotografica per più di 8 ore attraverso la finestra. Ecco perché possiamo vedere il sole sia a est che a ovest dell’edificio!

A quel tempo, gli inventori erano in grado di proiettare le immagini, ma non sapevano come conservare e preservare la luce!

Alla sua morte, quindi, Joseph Niepce lasciò il proprio lavoro incompiuto a Louis Daguerre, figura indiscutibile dell’arte fotografica.

Il dagherrotipo divenne rapidamente una tecnica riconosciuta che diede vita a opere famose come:

  • L’Atelier de l’Artiste, Louis Daguerre,
  • Boulevard du Temple, di Louis Daguerre,
  • Robert Cornelius, (autoritratto),
  • The Moon, di John William Draper,
  • Il ritratto ufficiale di Abraham Lincoln,
  • La prima immagine della stampa (1847),
  • The Solar Eclipse Sequence, di William Langenheim e Frederick Langenheim,
  • Il ritratto di Joseph Jenkins Roberts, di Augustus Washington.

La tecnica del dagherrotipo, iniziata da Joseph Niepce e completata da Louis Daguerre, divenne rapidamente un successo tra gli appassionati di fotografia. Louis Daguerre brevettò persino la sua invenzione in Gran Bretagna e ogni persona che desiderava realizzare un dagherrotipo dovette pagare una grossa somma al suo inventore!

Nel corso degli anni, altri inventori si sono distinti: possiamo citare ad esempio William Henry Fox e il suo famoso calotipo, un miglioramento del dagherrotipo classico.

Infine, il britannico Frederick Scott Archer sviluppò il principio del collodio umido per fissare l’emulsione su vetro; l’inventore tuttavia abbandonò la sua prima invenzione per concentrarsi sullo sviluppo dei negativi.

Per imparare l’arte fotografica di oggi, puoi anche procurarti un libro sulla fotografia.

L’inizio del 20° secolo e la divulgazione della fotografia

Durante gli anni successivi all’invenzione di Louis Daguerre, gli artisti non erano ancora pronti ad accettare la fotografia come un’arte a sé stante!

Diventa fotoreporter per documentare gli eventi clou della storia! E se decidessi di intraprendere una carriera nel fotogiornalismo per assistere agli eventi più importanti della storia?

Bisognerà attendere l’Esposizione Universale di Parigi del 1859 perché le foto e le arti classiche (scultura, pittura, incisione, fotografia scenica) potessero venir esposte accanto alle altre. La commercializzazione della prima fotocamera Kodak nel 1888 contribuì anche a rendere la foto accessibile alla famosa classe media. Ma soltanto nel 20° secolo la fotografia ha potuto conoscere il suo vero apogeo!

Gli scienziati nutrivano un particolare interesse per l’arte della fotografia. Infatti, i fotografi hanno avuto l’opportunità di documentare con grande precisione gli eventi importanti della vita politica, culturale o scientifica grazie alle loro fotografie. La fotografia è stata in grado di competere con l’occhio umano, immortalando momenti troppo brevi per l’individuo.

Durante la Prima Guerra Mondiale, la fotografia e la tecnologia in generale divennero i vettori del progresso e del cambiamento nella società!

Gli artisti d’avanguardia hanno unito tecnologia e storia fotografando le trincee ma anche la vita quotidiana delle persone. Dopo la Prima Guerra Mondiale, la fotografia divenne un mezzo per immortalare i cambiamenti nella società e la ricostruzione durante il periodo tra le due guerre.

È stato proprio durante questo periodo che si è sviluppato il fotogiornalismo, di quei fotografi che desideravano rendere la loro arte una vera e propria professione!

Durante la prima metà del XX secolo, i fotografi hanno fotografato i primi treni, la costruzione di industrie e fabbriche, lo sviluppo di centri urbani o l’introduzione delle automobili per la classe operaia. La fotografia è stata una vera scossa per le persone di tutto il mondo, che hanno visto nuovi sviluppi della società durante l’epoca contemporanea.

Infine, la fotografia a colori cominciò a diventare popolare negli anni ’30, decenni dopo la fortunata ricerca di Auguste e Louis Lumière.

Dal 20° secolo a oggi: la comparsa della fotografia digitale

Oggi tutti usano le fotocamere reflex. Ma conosci davvero la storia della fotografia digitale?

Durante gli anni ’50 e ’60, ci fu un picco nella ricerca della fotografia digitale, grazie in parte al lavoro di George Smith e William Boyle. Eravamo ancora lontani dalla qualità fotografica raggiunta oggi: all’epoca le foto erano soltanto di 100 pixel, contro gli oltre 14 megapixel del 21° secolo.

Bastano pochi secondi per immortalare un momento unico! Oggi bastano pochi secondi per immortalare un istante!

Foto in bianco e nero, ritratti, foto dalle tonalità seppia, foto a colori… I fotografi potevano finalmente crearsi una propria estetica attraverso i filtri digitali sviluppati dai laboratori di ricerca Bell.

Piccolo elenco non esaustivo dei più grandi fotografi del 20° secolo:

  • Robert Capa,
  • Ansel Adams,
  • Philippe Halsman,
  • W. Eugene Smith
  • Dorothea Lange,
  • George Hurrell,
  • Robert Frank,
  • Steve McCurry,
  • Garry Winogrand,
  • Richard Avedon, ecc.

Influenzati dall’arte astratta, i fotografi professionisti hanno cominciato a insegnare l’arte della fotografia nelle università più prestigiose degli Stati Uniti. Negli anni ’60, l’arte fotografica è diventata popolare anche all’interno dei paesi asiatici attraverso riviste tematiche.

Tuttavia, in alcuni Paesi come la Cina, vigeva la censura sulle opere di alcuni fotografi. Soltanto a partire dalla fine del 20° secolo i fotografi hanno iniziato a godere di totale libertà nel loro lavoro.

Verso la fine del 20° anche la fotografia dei paesaggi urbani si è sviluppata, diventando oggi un’arte molto popolare!

Nel 21° secolo, la camera oscura lascia spazio all’editing delle fotografie digitali, soprattutto con la commercializzazione di Photoshop. Nell’era digitale, i fotografi in erba non vogliono più aspettare ore per trovare il tempo di posa perfetto: lo scatto viene effettuato direttamente dal computer, con il quale l’allievo può modificare a piacimento la sua immagine in post produzione.

Oggi le vendite delle fotocamere digitali sono in calo. Il motivo? L’avvento degli smartphone in grado di scattare fotografie!

Tuttavia, sono ancora molti gli appassionati di fotografia analogica, uno stile più focalizzato sull’arte e l’estetica rispetto alla fotografia digitale. Tuttavia, può essere complesso raggiungere da soli la padronanza di tali tecniche: questo è il motivo per cui moltissimi principianti passano attraverso i corsi di fotografia!

Scegliendo di partecipare a un corso di fotografia, i principianti potranno seguire lezioni su misura per il controllo del diaframma, dello zoom o della messa a fuoco.

Allora perché non ti lanci nell’apprendimento della tecnica fotografica con un insegnante privato di fotografia?

Scopri i più importanti fotografi italiani!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar