Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Lezioni di batteria: imparare a suonare la musica metal

Di Nicolò, pubblicato il 19/09/2019 Blog > Musica > Batteria > Un Corso Di Batteria Per Diventare Batteristi Metal

“Distruggo una batteria a concerto per rispetto del mio pubblico. Se non lo facessi  rimarrebbe deluso”. Keith Moon, The Who

La musica metal è oggi uno dei generi musicali più ascoltati su Spotify, assieme alla pop, la folk, la country, il rock, l’hip hop o il raggae. 

Così come la musica rock, il metal si caratterizza per la presenza di almeno un chitarrista, un bassista e un batterista. In questo stile musicale, la batteria viene anche generalmente suonata con un doppio pedale. 

Ma cosa possiamo suonare il ritmo metal o hard rock con una batteria? Scoprilo con i consigli di superprof e prenota oggi stesso la tua prima lezione di batteria metal! 

Qual è la differenza tra hard rock e metal? 

Qual è il tuo genere musicale preferito? Hardo rock e metal sono due generi simili ma distinti!

Anche se li mettiamo insieme in questo articolo per alcune somiglianze, l’hard rock e il metal sono in realtà due stili musicali ben distinti. 

Prima di tutto, perché l’hard rock (chiamato anche heavy rock) si definisce prima di tutto come un periodo che va dal 1968 al 1976, mentre l’heavy metal, che dà origine al metal, si caratterizza principalmente per un certo numero di caratteristiche (vestiti e accessori in cuoio, chiodi e bandane, tematiche legate all’orrore, ecc…).  

L’hard rock si serve delle distorsioni della chitarra elettrica, del basso, dei sintetizzatori e della batteria. 

Il termine hard rock è spesso utilizzato come un termine generico che racchiude il grunge (ex: Nirvana), il punk rock, l’heavy metal e l’alternative rock.

Questo spiega in parte perché i due generi vengano spesso confusi. 

L’hard rock trova le sue origini nel rock’n roll e nel blues (blues rock di Jimi Hendrix), ma sviluppa un carattere molto più aggressivo. Nell’hard rock, il suono della batteria è netto, senza ghirigori. Possiede un groove semplice ed efficace per far risaltare i riffs della chitarra e la voce del cantante.

Il metal è un’evoluzione dell’hard rock. Nasce intorno alla fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80. Le tematica si fanno più oscure, mentre lo stile rimane molto aggressivo.

I breaks e i fills di batteria sono estremamente presenti. Il tocco è brutale e rapido sulla grancassa e il rullante, ma leggero sul charleston. 

Il suono della coppia rullante/grancassa è decisamente violento. 

Il miglior modo per capire di cosa stiamo parlando è vedere qualche esempio.

L’hard rock è rappresentato da gruppi come: 

  • AC/DC,
  • Aerosmith,
  • Guns’N’Roses,
  • Led Zeppelin,
  • Kiss.

Il metal si definisce attraverso gruppi come:

  • Black Sabbath,
  • Iron Maiden,
  • Judas Priest,
  • Metallica,
  • Motörhead.

Dalla sua nascita ad oggi, il metal ha continuato a evolvere verso forme ancora più violente (black metal, death metal, thrash metal , ecc…) o più addolcite (latin metal, funk metal, metal neoclassico).

In questo articolo parleremo soprattutto del ritmo metal, poiché il ritmo hard rock si avvicina a quello del rock quando si parla di batteria.

Apprendere le basi del rock per padroneggiare il metal alla batteria 

Sapresti definire la musica metal! Ci vogliono molte energie per suonare brani metal alla batteria!

Il metal trae le sue origini dal rock. 

Se è lo stile musicale che preferisci e sogni di suonare brani metal alla batteria, dovrai prima di tutto padroneggiare il ritmo binario. 

Il ritmo ternario è invece una prerogativa del jazz, non ne avrai bisogno per lo stile metal.  

Il pum-ciak per esercitare il ritmo binario

Il pum-ciak è la base del ritmo rock e non solo.

Nel rock e nel metal, le misure durano 4 tempi. Ma siccome si tratta di un ritmo binario, si conta “1 e 2 e 3 e 4 e“.

Imparare a suonare la batteria, significa imparare a servirsi di tre elementi di base: 

  • Il charleston, 
  • Il rullante, 
  • La grancassa. 

I colpi di charleston devono essere regolari e coincidere con tutti i tempi (le cifre) e tutti i contrattempi (gli “e”). 

Un ritmo “pum-ciak” si scompone come segue: 

  • 1: charleston e grancassa,
  • “e”: charleston da solo,
  • 2: charleston e rullante, 
  • “e”: charleston da solo, 
  • 3: charleston e grancassa, 
  • “e”: charleston da solo, 
  • 4 : charleston e rullante, 
  • “e”: charleston da solo. 

Comincia col battere colpi regolari sul tuo charleston con la mano destra. 

Per un ritmo rock, il charleston va suonato chiuso (mantieni il piede sinistro appoggiato sul pedale del charleston). In questo modo otterrai un suono secco.

Per un ritmo metal, ti consigliamo invece di alzare leggermente il piede dal charleston, in modo da mantenerlo semi-aperto. Si ottiene così un suono più energico e decisamente metal. 

Aggiungi in seguito la grancassa sui tempi 1 e 3, premendo il pedale rispettivo col piede destro. 

Infine, aggiungi il rullante con la mano sinistra sui tempi 2 e 4. 

Le braccia devono essere incrociate, e la mano destra deve passare sopra la mano sinistra. 

Scopri tutto quello che c’è da sapere sui diversi generi musicali alla batteria!

La potenza dei colpi

Nel metal, ancor più che nel rock, si suona dando colpi molto intensi. 

La potenza dei colpi si deve sentire anche nel suono del rullante e della grancassa.

Non esitare quindi a colpire le casse e i piatti con potenza.

Il piede destro deve essere rapido e deciso per ottenere il suono giusto. Ti consigliamo di tenerlo sulle mezze punte: solo la parte davanti del piede deve essere utilizzata per premere sul pedale. Guadagnerai così in velocità e in potenza di battito. 

Attenzione a non staccare il piede tuttavia, o rischi di perdere tempo prezioso. 

La mano sinistra colpisce la pelle del rullante in maniera netta e precisa, ma ricorda di non tenere la bacchetta troppo stretta. Un po’ di flessibilità darà più sfumatura al suono e soprattutto ridurrai il rischio di sviluppare calli! 

Utilizzare il doppio pedale per la musica metal 

Non perdere mai di vista i tuoi obiettivi! Con molta pratica un giorno potrai forse esibirti su un palco davanti a centinaia di persone!

I batteristi metal si riconoscono soprattuto per l’utilizzo del doppio pedale per suonare la batteria. 

Allenandoti con assiduità, potrai in breve tempo comporre brani metal alla batteria.

Il ritmo metal senza doppio pedale

In un corso batteria canonico, non è sicuro che il tuo professore di batteria possa insegnarti l’arte del doppio pedale. Ricorda comunque che si possono suonare ritmi metal senza per forza utilizzare il doppio pedale. 

Il charleston viene suonato in posizione semi-aperta: il piede sinistro è leggermente alzato sul pedale. Si tiene un ritmo regolare su tutti i tempi e i contrattempi. 

Il rullante è suonato sui tempi 2 e 4 con la mano sinistra. 

Fino a qui, nulla di diverso dal pum-ciak del ritmo rock di base. 

Ma il tutto si complica con l’aggiunta della grancassa.

Saper leggere e scrivere la musica ti darà una marcia in più! Non sai leggere gli spartiti? Cerca un corso di solfeggio ritmico!

Nella musica metal si battono diversi colpi su un singolo tempo… Bisogna essere davvero rapidi! Ma prima di suonare a un ritmo rapido, bisogna imparare a tenere un tempo più lento.

Ti consigliamo davvero di cominciare con un ritmo molto lento e di studiare ogni singola misura nel dettaglio. 

Comincia col tempo 1, poi il tempo 2, e così via… Poi suonali insieme prima di passare al tempo 3. Prova poi ad aggiungere il tempo 3 ai due tempi precedenti. Idem per il 4° tempo. 

All’inizio farai fatica, ma poco a poco vedrai che ci riuscirai!

  • Tempo 1 : 
    • 1: charleston + grancassa,
    • “i”: grancassa da sola,
    • “e”: charleston + grancassa,
    • “e”: pausa,
  • Tempo 2 : 
    • 2: charleston + rullante,
    • “i”: grancassa da sola,
    • “e”: charleston + grancassa,
    • “e”: grancassa da sola,
  • Tempo 3 : 
    • 3 : charleston da solo,
    • “i”: grancassa da sola,
    • “e”: charleston + grancassa,
    • “e”: niente,
  • Tempo 4 : 
    • 4 : charleston + rullante + grancassa,
    • “i”: grancassa da sola,
    • “e”: charleston da solo,
    • “e”: niente.

Ha l’aria complicata, vero? 

Per le pause puoi battere un colpo a vuoto: aiuta a mantenere il ritmo! 

Lavora in seguito questo ritmo metal con un metronomo, prima a 50 bpm, poi a 75 e infine 100 per ottenere davvero un suono metal. 

Prima di accelerare il ritmo, presta attenzione a questi elementi:

  • L’intensità del suono della grancassa, che deve sempre rimanere la stessa, 
  • L’intervallo tra ogni colpo, 
  • La coordinazione tra colpo di grancassa e colpo di rullante, che devono essere suonati al contempo. 

Cerchi corsi di batteria? Dai un’occhiata alla offerta di corsi batteria nella tua città sulla nostra piattaforma!

Utilizzare il doppio pedale 

Il doppio pedale permette di accelerare il ritmo. La maggior parte dei batteristi metal utilizzano il doppio pedale.

Il doppio pedale si suona con entrambi i piedi. Musicalmente, si ottiene una velocità di battito più rapida con un doppio pedale che permette di raddoppiare i colpi sulla pelle della grancassa. 

Nella maggior parte dei gruppi metal, il batterista possiede un doppio pedale.

Il pedale con il bastone si piazza davanti alla pelle della grancassa, al posto del pedale semplice, mentre il pedale secondario (che non possiede un bastone) si posiziona a destra del pedale del charleston. 

Ti consigliamo di prestare particolare attenzione allo spazio tra i due pedali, posizionandoti come se dovessi suonare. 

Le cosce devono essere parallele al suolo. Per la sistemazione ideale, ti consigliamo di chiedere consiglio a un batterista professionista, o almeno ad un esperto. 

Chi ha detto che il metal è un genere facile? 

E non è tutto! Sta a te vedere quale tecnica per le gambe è più adatta a te: 

  • Heel down: talloni posati al suolo, 
  • Heel up: talloni alzati, tecnica spesso utilizzata nella musica rock, 
  • Heel toe: o talloni/punte,
  • Swivel: consiste a far ruotare la punta del piede verso la sinistra e la destra, 
  • Flatfoot: si utilizzano principalmente i muscoli dei fianchi,
  • Ecc.

Il doppio pedale è uno strumento supplementare che richiede al batterista di imparare nuovi movimenti! 

Vuoi migliorare la tua indipendenza e coordinazione? Impara a suonare i brani jazz!

Cosa aspetti? Inizia a suonare oggi stesso prenotando la tua prima lezione batteria su Superprof.it!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar