Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Quali destinazioni scegliere per completare gli studi nel paese iberico?

Di Igor, pubblicato il 28/08/2018 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Le 5 Migliori Città per Studiare in Spagna!

Vuoi goderti a fondo la giovinezza? Non possiamo darti torto… Diceva infatti il poeta: “Quant’è bella giovinezza…”.

E siccome sappiamo bene che, in effetti, la giovinezza finisce sempre col “finire tuttavia”… ecco che afferrarla al volo e goderla a trecentosessanta gradi resta l’unica scelta davvero razionale!

Naturalmente, si calmino i più conservatori, coloro che temono per l’avvenire professionale e studentesco proprio e dei propri figli. Non si tratta di far tardi tutte le sere e di darsi esclusivamente a pratiche edonistiche…

Parliamo, al contrario, di uno dei modo per sfruttare pienamente non solo la giovinezza, bensì tutta l’energia, fisica e mentale, che rigoglia durante il periodo degli studi. È la fase giusta per investire al massimo nel proprio avvenire, anche tramite l’acquisizione di elementi culturali e linguistici che, rimanendo sempre in Italia, sfuggirebbero dal bagaglio in preparazione!

Insomma, non parliamo di andare al bar e far tardi, restando a letto al mattino! Parliamo del fatto di mettersi nelle migliori condizioni possibili per scoprire più nozioni possibile, per masticare diverse lingue, per diventare cittadini del mondo, abituarsi a vivere e sopravvivere in qualsiasi situazione ambientale, relazionale, geografica…

E cosa è meglio del soggiornare, studiando e o lavorando presso un Paese straniero?

Siamo davvero un popolo di mammoni, che non riesce a pensarsi per qualche mese lontano dalla cucina della mamma? Un popolo di tardoni che amano le comodità della vita presso la famiglia d’origine fino a quarant’anni?

Rifletti bene, cerca di proiettarti nel futuro immediato… Pensi di farcela a sorpassare la frontiera nazionale, per aprire il cuore e la mente a nuove informazioni e relazioni personali?

Se la tua risposta a tale quesito è affermativa, leggerai d’un fiato l’articolo che segue. Se tentenni… ti consigliamo comunque di farti un’idea sull’argomento… non si sa mai…Giusto? Solo gli stolti non cambiano mai posizione, del resto!

Leggendo e rileggendo, la mente rielabora, il cuore si predispone…ed alla fine … il corpo finisce con l’andare anch’esso…

Andiamo a capire, eventualmente, dove, però e a far cosa?

Sei tentato dall’idea di uno scambio universitario e dal fatto di viaggiare per progredire nella lingua spagnola?

Ami i Paesi soleggiati del Sud dell’Europa in cui si vive bene e vuoi andarci per imparare lo spagnolo?

In tal caso, perché non punti ad una delle 5 migliori città universitarie della Spagna?

Attraverso questa mini-guida, non v’è dubbio che sarai tentato dall’esperienza, trovando l’occasione giusta per imparare lo spagnolo online o a domicilio!

Madrid: vai a studiare nella capitale!

Uno studente su 5 in Erasmus sceglie Madrid come destinazione. Se desideri studiare a Madrid o nei dintorni, potrai scegliere tra ben 19 Università, private e pubbliche..

Un pregiudizio vuole che si vada in Erasmus in Spagna per divertirsi, bere, mangiare, fare conquiste… e soprattutto studiare il meno possibile, superando tuttavia gli esami – ovviamente quelli che nella facoltà di origine sono ritenuti i più duri – con maggior facilità che in Italia. Ebbene, diciamo che si tratta di una visione davvero riduttiva, che non tiene conto delle difficoltà linguistiche dell’affrontare lo studio su testi scritti in un’altra lingua.

Certamente, il concetto di sei mesi lontano da casa e dal tuo paese si lega con quello di divertimento. Ma la Spagna è anche cultura. Erasmus rima solo con festa?

Il divertimento, di certo, sarà assicurato, se si saprà però organizzare bene i tempi di studio. All’inizio, infatti, può esser duro adattarsi alla novità, ad un altro sistema universitario, ad una lingua che non è la propria lingua madre.

Perché e dove effettuare, allora un Erasmus in Spagna?

Per complicarsi la vita? Per perdere tempo? Per “imbrogliare” l’Ateneo di provenienza?

Eh no! La Spagna è una patria culturale di tutto spessore e l’omogeneizzazione delle pratiche di esame in Europa, ormai, ha superato la fase in cui si poteva credere nella disparità di livello tra un’Università e l’altra!

Sì, bello, ma come orientarsi, allora tra le mille informazioni relative alla Spagna ed alle sue Università? Vi saranno comunque delle differenze tra una Facoltà ed un’altra, come in Italia, no?

Certamente. Ed ecco perché ti daremo qualche indicazione, che poi ti invogli a cercarne delle ulteriori, al fine di poter selezionare serenamente e saggiamente il tuo sito universitario più adeguato.

Che differenza c’è, poi, tra Università pubbliche e Università private?

Tra le istituzioni pubbliche trovi la Universidad Politècnica de Madrid che forma i futuri ingegneri, la Universidad Carlos III de Madrid è nota per i corsi di sociologia e giornalismo, la Universidad Complutense de Madrid situata dentro Madrid che ha la popolazione più numerosa di iscritti e conta numerosi rami disciplinari.

Per quanto riguarda gli istituti privati, potrai scegliere tra 12 facoltà tra cui la Universidad Pontificia de Salamanca situata all’interno del Campus de Madrid, la Universidad Antonio de Nebrija (lettere, comunicazione, scienze sociali, architettura), la Universidad Francisco de Vitoria (Scuola di alta cucina ad opera del ristorante “Le cordon bleu”, lingue straniere, international business school).

A Barcellona non si studia solamente: si fanno i bagni, si visita la città e si fa tardi la sera. Una bella vista del Parco Guell!

Per fare il pieno di informazioni sul tuo trasferimento a Madrid, vai su easyexpat.com.

Barcellona: studiare nella città di Gaudi, ti tenta?

Barcellona è la capitale della Catalogna, città bilingue per definizione in cui in Castigliano e il Catalano si tengono testa l’un l’altro. Essa è situata in riva al mare. Proprio questo affascina migliaia di studenti, i quali possono rilassarsi in spiaggia dopo il corso di spagnolo. La città costituisce un vero e proprio gioiello architettonico, grazie alle opere stupefacenti di Gaudi.

Che sogno, studiare…. Ma in una città di mare! Andando a ripassare in spiaggia, prima degli esami, nuotando dopo un esame! Anche questo, può comportare un Erasmus in Spagna. Che pacchia, vista da un povero studente universitario che passa l’inverno e l’estate nel grigio di Milano!

Sul posto v’è davvero l’imbarazzo della scelta per gli studi. E questo a partire dai sedici anni. Parliamo, allora, di precorrere davvero l’esperienza universitaria e il grande sogno dell’Erasmus in Spagna. Ad esempio, la scuola EF Centro Internacional de Idiomas Barcelona, situata a solo due stazioni dalla celebre Sagrada Familia, vi consente di diventare bilingue spagnolo in un arco di tempo compreso tra i 6 e gli 11 mesi. Per quanto riguarda le Università e le scuole, la città ne conta oltre dieci (lista non esaustiva):

  • L’Università politecnica di Catalogna
  • L’Università di Barcellona: biologia, belle arti, lingue, matematica, etc.
  • L’Università Autonoma di Barcellona: 50 dipartimenti, corsi in diverse lingue, (fra cui le lezioni di spagnolo) e una partecipazione al programma Erasmus. Anche delle borse di studio sono disponili!
  • La Scuola Superiore del Cinema e degli Audiovisivi di Catalogna
  • La Scuola Superiore di Architettura di Barcellona (con Antonio Gaudi o Ricardo Bofill, logico!): è un istituto pubblico che dipende dalla Scuola Politecnica.
  • La Scuola Superiore di Musica di Catalogna

Con tutto questo, difficile non trovare un ramo di studi che faccia al caso tuo e ti porti dritto a Barcellona! Affrettati a scoprire le differenze tra lo Spagnolo e il Catalano. D’altronde, cosa è meglio scegliere, Barcellona o Madrid?

Tutto dipende, anche, dal momento in cui ti recherai nel Paese iberico? Fin dal liceo, all’Università, liberamente o tramite programma Erasmus Spagna?

La Spagna è ricca di città, culture e tradizioni universitarie centenarie. È tra le patrie della cultura moderna. Come fare per destreggiarsi tra le immense e variegate proposte dottrinali e di acculturazione?

La cosa importante, alla base, è come sempre sapere cosa piace di più. Per cosa si è maggiormente portati. Un ramo, un’attività, una specializzazione, una sotto-branca o un sapere ancora generale e di fondo?

Sarà sufficiente organizzare il tuo tempo, suddividendolo saggiamente in corsi, studio e divertimento. Così non ti mancherà nulla. In Erasmus vuoi dedicarti solo allo studio? Un’impresa alla don Chisciotte contro i mulini a vento?

Definendo a monte gli obiettivi culturali si potrà iniziare a delineare e delimitare il panorama per la scelta.

Come capire dove sia meglio e più opportuno recarsi?

La Spagna è tutta da visitare, da conoscere. Ma viverci e studiarvi è qualcosa di più impegnativo. Vincolante, a tratti.

Ti consigliamo, per l’inizio, di digitare su internet i tuoi interessi di studio, professionali, le tue competenze, incrociandole con “Erasmus Spagna”, ad esempio. Troverai da te quali siano i centri in cui i tuoi interessi saranno ben presi in conto.

Ti interessa anche praticare uno sport, mentre studi in Erasmus in Spagna?

Allora aggiungi anche questa variabile. Ti orienterai automaticamente verso degli atenei più british, ossia più ricchi anche dal punto di vista dell’offerta sportiva.

È importante, quando ci si reca all’estero per studio o per lavoro, o per un Erasmus in Spagna, non abbandonare i propri traguardi, siano essi sportivi, musicali, abitudinari. Trovare una buona università, per studiare interamente in Spagna o solo per l’Erasmus è fondamentale. Ma lo è parimenti il fatto di mantenere le proprie attività collaterali, le proprie sane abitudini: corsa, nuoto, sporto in generale, pratica religiosa, canora, associazionistica, volontariato. La spagna può farti sentire a casa tua, a condizione che tu sappia ben organizzarti a monte, però.

Superprof ci tiene a che tu possa davvero integrarti per il tuo periodo di studio all’estero – sia in Erasmus in Spagna, sia per una visita breve di approfondimento specialistico. Ecco perché ti consigliamo caldamente di valutare e soppesare ogni elemento, anche gastronomico, relativo agli usi e costumi, agli orari, prima di varcare la soglia della Spagna per un Erasmus o per un viaggio meno programmatico.

Indaga anche tramite qualche contatto Skype, presentandoti come un papabile straniero in visita in Spagna o… in attesa di un Erasmus in Spagna… vedrai che sventagliata di consigli e proposte che riceverai… Qualcuno potrebbe anche proporsi per aiutarti a sistemarti comodamente laggiù!

In questo modo, porterai a casa tua, dopo sei o più mesi di Erasmus, un bagaglio di cultura e di esperienze. Qualche ora al giorno, rinchiuditi in una stanza a studiare. Non sarai roso dai sensi di colpa, la sera!

Puoi anche dichiarare apertamente su Facebook che cerchi un cicerone per “vagare in Spagna”, prima di iniziare il programma Erasmus o un corso di specializzazione universitaria! Sai quante amicizie sono nate così? I social, infatti, hanno anche degli aspetto positivi!

Studiare a Valencia, terza città più popolosa di Spagna

Valencia conta oltre 800.000 abitanti e 2000 anni di storia. È una città privilegiata dagli studenti che vogliono studiare in Spagna.

La vicinanza terminologica e fonetica tra l’Italiano e lo Spagnolo, tra il Francese e lo Spagnolo – dato che si tratta di lingue neolatine- è alla radice di questa grande propensione e per la scelta di effettuare l’Erasmus in Spagna, da parte di moltissimi giovani europei. Inoltre, anche gli anglofoni e gli studenti nordamericani scelgono spesso la Spagna, perché conoscono già dei rudimenti della lingua o perché masticano l’italiano – cosa che li facilita parzialmente (o li illude di maggior facilità!) nella decifrazione dei contenuti di studio.

L’Università di Valencia risale al XV secolo e si divide in 3 campus. Pioniera nella ricerca delle malattie rare, possiede un Museo Geologico impressionante, che ha compiuto 20 anni d’età. L’Università di Valencia conta circa l’8% di studenti stranieri. Ha già accolto oltre 2000 studenti stranieri tramite i programmi di scambio.

V’è poi l’Università CEU Cardenal Herrera, che propone di seguire un corso di studi in medicina veterinaria, medicina generale, fisioterapia, chirurgia dentaria, o ancora architettura. 800 studenti stranieri hanno già scelto la prima università privata cattolica della Comunità Valenciana.

Ti senti in linea con i valori dell’istruzione cattolica? Pensaci anche tu! E contatta l’Ateneo per il tuo Erasmus in Spagna o per effettuare un corso di specializzazione.

Le lingue fanno parte integrante di ogni corso di studi. Sta a te scegliere tra l’Inglese, il Cinese, lo Spagnolo e il Tedesco. La visione di questo istituto si riassume in una parola: eccellenza. Altro che Erasmus in Spagna come scorciatoia sul piano di studi!

Bonus: la città di Valencia è nota per la sua cittadella delle arti e delle scienze che si caratterizza per l’architettura futurista. Da non perdere in nessun caso! Tanto più che essa gode di solito di circa 320 giorni di sole all’anno e dista solo 1h30 in treno da Madrid.

Altro che il grigiore del tuo Ateneo veneziano! Scappa via con l’Erasmus in Spagna!

Un'università all'avanguardia in tantissimi campi disciplinari: cosa c'è di meglio per uno studente amante della vita notturna? La città delle Arti e delle Scienze di Valencia!

Altri argomenti di rilievo: Valencia conta 1700 ristoranti, 300 monumenti storici, 40 musei e 7 km di spiaggia. Allora, t’ispira?

Quali altri sono gli altri luoghi in cui andare per studiare lo Spagnolo online?

Studiare a Siviglia l’Alcazar e la Piazza d’America

Siviglia s’impone come la destinazione chiave per gli amanti del caldo che si recano in Andalusia. Pur studiando a Siviglia, potrai scoprire le mille ed una ricchezza, ereditate dal periodo arabo (come la cattedrale di Siviglia o la Torre dell’Oro per citare solo due monumenti faro).

L’Università di Siviglia, anche detta La Hispalense, conta la comunità studentesca più importante in Andalusia e la seconda dopo Madrid, su scala nazionale.

Partendo da Siviglia potrai fare un giretto a Marabella, Malaga e spingerti ai confini dell’Europa a Gibilterra.

Per quanto concerne gli eventi di interesse, cerca di non perderti la Settimana Santa, la più rilevante delle festività religiose in Spagna. Tra la domenica delle palme e la domenica di Pasqua, la città respira al ritmo delle processioni, con 60 confraternite attive e varie festività.

Tra un'ora e l'altra di corso all'università potrai godere dell'architettura sivigliana. L’architettura spagnola non ha nulla da invidiare al resto d’Europa!

Salamanca: studiare in una città spagnola patrimonio mondiale Unesco

Salamanca ha la fortuna di accogliere la più antica università di Spagna creata nel 1218 e la IV d’Europa. Una bella reputazione. Nella città dorata, non smetterai di meravigliarti dell’architettura e dello charme delle strade e dei monumenti.

Il Colegio de España è un’università concepita appositamente per gli stranieri che desiderano imparare il Castigliano e la cultura spagnola in generale (letteratura spagnola e dell’America Latina, architettura, storia dell’arte, etc.).

Gli studenti riferiscono che il ritmo di vita è molto riposante e che l’atmosfera è amichevole. Di che sentirsi a casa propria fin da subito!

La vita può essere cadenzata semplicemente da qualche ora di lezione di spagnolo, dai momenti tra amici, senza dimenticare le serate nelle numerose discoteche della città. Studiare a Salamanca significa anche darsi i mezzi di allargare i propri orizzonti, dato che gli studenti arrivano da tutte le parti del mondo. Un luogo da raccomandare anche per le vacanze e per imparare lo spagnolo sotto il sole!

La città è rigogliosa di tesori con un centro storico divenuto patrimonio mondiale dell’umanità, la famosa casa dalle conchiglie (la casa de las conchas), la Plaza Mayor ed ancora il convento delle Dueñas.

Si tratta di un ottimo punto di partenza per visitare luoghi di interesse da non mancare a nessun costo, come Ledesma, Ciudad de Rodrigo, Avila o ancora La Pucelle (Valladolid) coi suoi conventi, palazzi e la casa di Cervantes.

Nota bene: l’Università di Salamanca ha un’ottima reputazione per la filologia.

Città bonus: Granada

Puntiamo verso l’Andalusia! Ti aspetta la vita culturale e festosa animata a piacimento. L’università spagnola di Granada è quella che riceve il maggior numero di studenti stranieri con il programma Erasmus.

Fondata da Carlo V nel XVI secolo, essa resta tra le 10 migliori università della Penisola Iberica.

Il quid in più scegliendo l’Università di Granada è il suo patrimonio artistico. Pensa alla Madrasa di Granada. Ogni anno oltre 2000 studenti stranieri vi si iscrivono, cosa che la rende la prima destinazione Erasmus!

Buono a sapersi: il Centro di Lingue Moderne di Granada organizza corsi di Spagnolo rivolti a stranieri, in particolare corsi di preparazione al DELE (Diploma di Spagnolo come Lingua straniera ELS).

L’Università di Granada ha una buona considerazione per quel che riguarda la formazione in Traduccion e interpretacion.

Per un soggiorno più “figo”, che ti consenta di abbronzarti e di fare scoperte, ti consigliamo tuttavia di ripassare il tuo spagnolo prima delle vacanze.

Informazioni pratiche per studiare in una università spagnola

Innanzitutto, dai un occhio alle frasi spagnole da conoscere a tutti i costi.

Per studiare in Spagna, devi chiedere l’equivalenza dei diplomi sia presso l’Università Nazionale di Educazione a Distanza (UNED) per ottenere la Credencial (il tipo di percorso con il voto ottenuto al diploma di maturità espresso in “decimi”), sia presso l’ufficio per l’educazione e la scienza dell’ambasciata di Spagna a Parigi.

Buono a sapersi: ti chiederanno un certificato accademico; starà a te di realizzare un documento che comprenda tutte le pagelle del tuo liceo (traducendo i giudizi dei professori). Non ti resta che cominciare …!

Successivamente, potrai fare una selezione delle università spagnole che ti interessano, esaminando per ogni filiera / percorso la Nota de Corte (un voto minimo fissato dall’università per accogliere i nuovi studenti).

Qualche ateneo vorrà pur accettarti, tra quelli che ti attirano, per materia, tradizione, ubicazione! Se conosci dei giovani spagnoli che hanno terminato il loro percorso di studi in Italia, scambia informazioni con costoro. Parla della tua intenzione di recarti per un Erasmus in Spagna o di scoprire l’università spagnola tramite un percorso specialistico. Sapranno aiutarti con gentilezza e disponibilità, come è tipico tra latini!

Studio, relax, spagnolo e tapas: cosa chiede di meglio un giovane studente italiano? A Madrid potrai trovare il tuo equilibrio!

Ricordati di pre-iscriverti tra fine maggio e inizio giugno se vuoi essere certo di avere un posto; ovviamente, sempre che il tuo dossier venga accettato. Scopri la lista di tutte le università spagnole. dove potrai seguire un corso di spagnolo.

Oramai, sai quali siano le cinque migliori città studentesche in Spagna (e Granada), dove recarti per seguire dei corsi di Spagnolo. Ora non devi fare altro che scegliere e presentare la tua candidatura in una facoltà spagnola per sperare di poter studiare al sole, in una di queste città di arte, storia e feste! Altrimenti, sfrutta il canale della tua stessa Università. Verifica con quali città spagnole ti venga proposto, in sede, l’Erasmus in Spagna. Troverai di certo qualcosa che faccia al caso tuo!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 3,33 su 5 per 3 voti)
Loading...
avatar