Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Le virtù veicolate durante il corso di Pilates!

Di Igor, pubblicato il 05/04/2019 Blog > Sport > Yoga > Quali Sono i Principi che Imparerai a Lezione di Pilates?

Mi spiace di non aver saputo dare al mio corpo il posto che avrebbe meritato nella mia vita

François Mauriac

Sempre più spesso, si sente parlare di questo metodo, diffusosi in tutto il mondo nel corso degli anni Ottanta. Creato da Joseph Pilates, il Pilates è un tipo di disciplina che ne mette assieme diversi tipi.

Vera pratica, completa e ricca, fa sempre più adepti. In effetti, grazie ad oltre 500 esercizi proposti, il suo pubblico è sempre più numeroso e si impone, oggi, come una disciplina molto in voga in Italia.

Ma come può, un corso di Pilates sostituire la pratica regolare dello Yoga, noto per la sua capacità di rinforzare i muscoli, rassodare, far dimagrire e agevolare la concentrazione e la serenità?

Questo è quello che cercheremo di capire attraverso i grandi principi del metodo Pilates.

Quali sono gli effetti che darà una lezione Pilates?

Come prima cosa, è utile sapere per quale ragione possa convenire praticare il Pilates. Sebbene ogni attività, in linea generale, possa essere benefica per il corpo e lo spirito, quando si tratta di muoversi e respirare, diciamo che è opportuno conoscere i fondamenti, il senso, i meccanismi di ogni esercizio.

Secondo i valori del Pilates, gli accessori non sono completamente indispensabili per praticare e per insegnare! Quando un accessorio basta per essere insegnante di Pilates, meglio sapere perché!

Solo in seguito si può pensare di praticarli col maestro di Pilates oppure da solo a casa.

Quali saranno mai, allora, gli effetti concreti della pratica di questa attività fisica e delle concatenazioni dei movimenti di ogni parte del corpo? Partiamo da una ridotta lista, non certamente esaustiva:

  • Riuscire a rilassarsi,
  • Acquisire una tonificazione muscolare e saper misurare le proprie possibilità fisiche,
  • Riequilibrare il proprio funzionamento corporeo,
  • Rendere la ginnastica effettuata davvero uno sport tonificante, per le proprie membra,
  • Riuscire a svolgere degli esercizi di respirazione davvero in piena coscienza,
  • Svolgere un’attività a fini benefici dal punto di vista cardiaco, rinforzare i propri addominali e le natiche, tutto allo stesso tempo,
  • Perdere finalmente peso e riuscire a tonificare tutto,
  • Svolgere un’attività idonea alla gravidanza,
  • Svolgere esercizi di yoga da sdraiati,
  • Molto, molto altro.

Quando si tratta di svolgere degli allungamenti e dello stretching a fine sessione, dopo un corso di Pilates, l’insegnante adeguato saprà subito darti delle dritte che non dimenticherai. Anzi, le acquisirai come abitudini per sempre.

Ma è importantissimo sapere perché mai, a che fine si stia praticando lo yoga o il Pilates. Ciò vale anche se segui un corso tradizionale di meditazione, una lezione di Tai chi,…

Respirare, prendere un lasso di tempo da dedicare interamente a se stessi, mentre rinforzi i muscoli, stiri la colonna, è una cosa da fare anche a prescindere dal fatto di seguire corsi di Pilates. Con insegnanti, in gruppo, da soli… questo momento dedicato a se stessi non può non esistere.

In concreto, tutto ciò è piuttosto simpatico, e sembra anche piuttosto promettente. Ma quali sono i principi di base costitutivi insegnati a lezione di Pilates, che lo situano a metà strada tra lo yoga delle origini e la ginnastica più attuale?

Cosa sai della storia del Pilates?

Lezioni di Pilates e rimessa in forma!

Che lo vogliamo o meno, il metodo Pilates ha innegabilmente incrementato il numero dei propri allievi nel mondo intero. Tutti noi, presto o tardi, sentiamo, nella vita, la necessità e la voglia di rilassarci. Ed ecco che interviene la pratica del Pilates. Chi arriva ad avvertire questo genere di necessità, di solito, cerca corsi di yoga o prova le lezioni di Pilates, per vedere se riesce a stare meglio.

Il Pilates è la nuova disciplina: nata qualche decennio fa, già spopola in tutto il mondo. A metà strada tra yoga, danza e ginnastica: il Pilates!

Si tratta effettivamente, di un modo per riuscire a rimettersi in forma, in maniera dolce, non brusca. Ed effettivamente, sebbene le posture e gli esercizi tendano sempre a stirare, allungare l’organismo, oltre che a potenziarne i muscoli, i gesti ampli e lenti tramite cui ciò avviene rendono il Pilates una disciplina senza rischi.

Si riesce a recuperare una buona silhouette, ma con estrema dolcezza e a proprio ritmo. Ecco il punto con il corso di Pilates; i suoi oltre 500 esercizi potranno andare bene ai più allenati e ai meno in forma, ai più giovani e ai più canuti. Ognuno potrà godere diversamente dei risultati delle lezioni di Pilates: dall’abbandono del mal di schiena, al ritrovo della propria pace interiore, passando per la scoperta di una disciplina mai conosciuta prima.

Prendi coscienza della tua respirazione, grazie ai corsi Pilates

Il respiro è la culla del ritmo

Rainer Maria Rilke

Sebbene la maggior parte di noi non si renda conto di ciò, respirare è il primo strumento di vita, indispensabile. Il fiato, l’aria che passa attraverso le nostre narici e che ci mantiene sulla faccia della terra, ci permette di andare avanti, oltre che di seguire una lezione di Pilates! Respirando, ossigeni i tuoi polmoni e, così facendo, fai evolvere le tue abilità sportive, in maniera graduale.

Sono proprio questi principi che stanno alla base del successo e della diffusione del Pilates in tutto il mondo. Il metodo di Joseph Pilates si basa su pochi ma sani principi!

Le lezioni di Pilates assicurano il miglioramento, permettono di saper gestire lo stress, di riequilibrare la propria respirazione toracica. Ed ecco perché mano a mano che avanzerai con le lezioni di Pilates, ti accorgerai che la fatica sarà sempre minore, per te. Ogni lezione di Pilates, al suo interno, vede un decrescendo di difficoltà, sicché non si è portati ad abbandonare tutto subito…

In generale, il Pilates insegna che non serve proprio a niente effettuare una postura senza associarvi la corretta respirazione. Il respiro, respirare correttamente rende la lezione di Pilates più tollerabile ed anche più godibile, oltre che più facile d a seguire.

Metti sullo stesso piano corpo, spirito e mentale, grazie alle lezioni di Pilates

Ed effettivamente, questo collegamento tra anima e corpo, tra mentale e corporeo, per l’esattezza, è la chiave di volta del metodo Pilates. In che modo, però, essa si concretizza? A cosa serve lavorare su questa relazione con una insegnante di Pilates?

È possibile che la contrazione del perineo, il lavoro sulle articolazioni incrementino la relazione corretta tra fisico e mentale?

È solo la pratica regolare del Pilates che può far giungere a tali effetti benefici, ovviamente, nonché a questa coscienza globale. L’allineamento dei poli è essenziale. Da un lato, il corpo dirige, riforma i movimenti, dall’altra, la mente procede fino a far acquisire la tecnica del “saper lascar correre”. Si giunge, infine, alla ripresa di coscienza dell’esercizio, nel momento in cui il mentale ci fa progredire grazie ad una tenuta della postura, facendo guadagnare elasticità, raggiungendo finalmente il nostro obiettivo di fondo.

Si tratta di una combinazione che, se ben posseduta ed applicata dall’allievo, apporterà tutti i benefici all’allievo. Partendo da un principio di base facile da assimilare, non necessita dell’uso di accessori, in realtà, e fa avanzare rapidamente in poco tempo, con l’uso solo del proprio corpo!

Il centro di equilibrio: il fulcro durante le lezioni Pilates

In origine, ricentrarsi era la traduzione di powerhouse , termine usato da Joseph Pilates (l’inventore del metodo). La “cintura di forza” era la denominazione di quella parte del corpo situata tra il torace ed il bacino. In poche parole, si tratta del luogo in cui si trovano tutti i muscoli che danno stabilità al nostro corpo.

Tutti questi elementi, allenati in simultanea consentono la stabilità, il rinforzo generale ottimizzato, un buon allineamento del corpo, la coordinazione e l’equilibrio durante i movimenti!

Le posture non sono complesse, ma è sempre meglio progredire lentamente, da una fase all’altra della conoscenza di questa disciplina. Prima di lanciarsi nelle posture più complesse, è meglio padroneggiare le basi del Pilates!

Una cinta addominale al massimo del suo tono, un posizionamento posturale adeguato, una fluidità nei movimenti, una colonna vertebrale ben posizionata: ecco cosa porta il fatto di lavorare per ricentrarsi, tramite un corso di Pilates.

Comunque sia, resta un dato di fatto che questo aspetto è la chiave dell’intero metodo Pilates. Seguire una lezione di Pilates ci obbliga a restare costantemente concentrati su quello che fai. Ed ecco il segreto di tanto benessere.

Il controllo, chiave di volta dei corsi di Pilates

Parlando del metodo Pilates, non possiamo non notare tutti quei movimenti in cui siamo portati a dover resistere, in cui la fluidità non garantisce tutto da sé e in cui il riscaldamento è un ottimo aperitivo. Effettivamente, per quanto questo metodo sia parte della ginnastica dolce, occorre potere e sapere dominare gli esercizi che ci vengono assegnati. La concentrazione di ferro è l’unica via.

Eh già, il Pilates è una disciplina in cui tutto sta nel concatenare correttamente movimenti davvero semplici. Naturalmente, in mezzo a tutti gli esercizi, ne esisteranno alcuni piuttosto ardui, a volte, ma si tratterà soprattutto del livello di attenzione richiesta. Bisogna allora focalizzarsi su quello che si sta facendo, in modo da poter tenere al meglio e il più a lungo possibile la postura.

Un vero lavoro mentale, che permette, allo stesso tempo, di praticare lo yoga, ma anche di scolpire il proprio corpo, di avere una pancia piatta, grazie ai muscoli addominali, e di avere un’armonia posturale o, ancora, una coscienza del proprio corpo.

La concentrazione, anch’essa, è un affare di presa di coscienza e di saper porre le domande corrette: perché sto facendo questo esercizio? Sarò contento o fiero di me stesso, se riuscirò a mantenere la posizione per almeno 30 secondi? Mi sento capace di restare in questa posizione?

Si tratta di domande che, in un senso più globale, fanno del metodo Pilates un metodo completo, estremamente ricco, che potrà andare a genio a molti di voi, che avete letto queste pagine.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar