"Nuvole: pasticceria del cielo fra il morbido e il fondente." Sylvain Tesson

Realizzare ricette di dolci di pasticceria è per molte persone la passione di una vita!

Non bisogna essere chef pasticceri per realizzare una torta al limone, alle fragole o ai lamponi, oppure biscotti e mousse al cioccolato.

Anche voi desiderate fare progressi in questo campo e indossare il cappello da chef a casa vostra?

Ecco i nostri consigli per fare pasticceria come grandi chef e diventare bravi come Iginio Massari!

Essere appassionati di pasticceria

Come in tutte le professioni manuali, bisogna essere appassionati e motivati per riuscire a creare con le proprie mani!

Lavorare con passione è il modo migliore per cucinare cose buone. 

Se avete quello, siete già sulla strada giusta!

La passione permette di avere successo in molte cose, anche in cucina e nel preparare dolci!
La vostra passione è così grande che andate a procurarvi direttamente la farina!

Prima di capire se la vostra strada è proprio nel campo dei dolci e dei dessert, è bene che vi mettiate alla prova.

Per cominciare, che ne dite di realizzare mousse al cioccolato e torte allo yogurt?

Scoprite alcune ricette semplici per cominciare a preparare dolci!

Come in tutte le cose, bisogna cominciare dalle basi. Anche quando si cucinano dolci è vietato avere fretta e voler bruciare le tappe... partire dalle ricette semplici vi aiuterà a prendere la mano e non fare alcuni errori quando vi misurerete con ricette più complesse.

Pasticceria: formarsi sul campo

In una prima fase, non c'è bisogno di avere un diploma per cucinare dolci.

Un po' come per altri mestieri, ad esempio quelli del web, ci si può informare e imparare molto anche a casa propria, da autodidatti.

Cercare di migliorarsi sempre e seguire i consigli di persone davvero esperte sono due aspetti fondamentali che possono davvero fare la differenza!

Iniziare a fare pasticceria è qualcosa che va bene a tutte le età.

A differenza della musica, per cui è bene iniziare fin dall'infanzia a suonare se si vuole diventare professionisti, si possono mettere le mani in pasta anche a 30, 35, 40 anni o più e magari scoprire il proprio talento nascosto!

In famiglia o tra amici, sfruttate ogni occasione per fare pratica e migliorarvi.

Come?

Raccogliendo le ricette che trovate in giro, ascoltando i consigli della nonna, provando a riprodurre i dessert proposti da grandi ched e pasticcieri.

Bisogna provare, provare, provare... e a volte, se è il caso, anche ricominciare.

Imparerete molto dai vostri errori e potrete così alzare il vostro livello.

Diventare livello pro nella pasticceria: fare pratica quotidianamente

Un altro consiglio che sarà molto utile agli aspiranti pasticcieri è quello di esercitarsi quotidianamente.

La cucina è certamente la vostra stanza preferita della casa: rendetela il più possibile accogliente e rilassatevi mentre vi mettete alla prova con nuove ricette.

Lavorare tutti i giorni è il modo migliore per perfezionarsi.

Ribadiamo ancora una volta che è bene cominciare dalle cose semplici: incaponirsi con la tecnica della millefoglie fin da subito potrebbe rivelarsi frustrante e farvi perdere entusiasmo.

Aumentare progressivamente il livello di difficoltà vi farà invece arrivare a a livelli altissimi... un passo alla volta, a tutta dolcezza!

Diventare pasticcieri esperti: essere pazienti

Ecco una qualità che non può mancare a nessun aspirante pasticciere e a chi lavora in cucina: la pazienza.

Ebbene sì, è un aspetto fondamentale... quasi quanto avere nei cassetti tutti gli utensili e gli strumenti necessari!

La pazienza e il rispetto dei tempi di cottura sono due aspetti fondamentali per ogni apprendista pasticciere.
Essere pazienti: uno dei prerequisiti per riuscire al meglio nella pasticceria!

Non ignorare mai i tempi di riposo, cottura e congelamento.

La fretta e la voglia di assaggiare (vi sfidiamo a non farvi prendere per la gola!) possono rovinarvi un dessert o la preparazione di un dolce proprio sul finale! Vuoi ottenere una pasta sfoglia molto croccante, una bella brioche dorata (no, niente a che vedere con quella industriale ...), un buon caramello al burro salato?

Non trascurare mai nessuna delle fasi della realizzazione.

Se è richiesto un periodo di riposo di due ore, c'è un motivo.

Prima di iniziare a preparare una ricetta, assicuratevi di avere abbastanza tempo a disposizione.

Diventare pasticcieri esperti: divertirsi!

Come diventare pasticcieri esperti se non si ha nessun piacere nel fare le meringhe, una bella torta al cioccolato o preparare dei biscotti?

Che sia che sia autodidatti o meno, la pasticceria deve prima di tutto essere percepita come un piacere e non obbligo!

È sconsigliato iniziare a mettersi ai fornelli se non se ne ha la voglia...

Il piacere nel cucinare saprà liberare la vostra creatività: più ne avrete, più sarete creativi!

Questo vi darà la voglia di fare le cose al meglio e di avere l'attenzione sufficiente per riuscire nella preparazione di un dessert.

Se non avete voglia di imparare come rendere migliore la vostra mousse al cioccolato o se perdete presto interesse nel seguire una ricetta, quella della pasticceria forse non è la strada che fa per voi!

Scoprite la guida completa per l'apprendista pasticciere.

Seguire una vera e propria formazione nel campo della pasticceria

Seguire la formazione di pasticciere sarà indubbiamente necessario se volete diventare pasticceri di alto livello.

Bisognerà seguire dei corsi dedicati che alla fine attestino le vostre competenze e che siano veri e propri  punti di riferimento per imparare il vostro futuro mestiere.

Sicuramente nella vostra città ci sono scuole di formazione dedicate che vi insegneranno anche come gestire le scorte di prodotti, come confezionare i dolci e anche come decorarli.

Anche senza voler arrivare al conseguimento di un diploma, potete seguire dei corsi di cucina per specializzarvi nella creazione di dolci.

Potrete fare progressi anche grazie ai prof disponibili sulla nostra piattaforma Superprof!

Pesare gli alimenti e seguire metodicamente le ricette

La pasticceria è un'arte in cui la precisione è di rigore.

Pesare e scegliere bene gli alimenti è un momento cruciale della preparazione dei dolci.
Quando si parla di dolci, il rispetto delle proporzioni ha un'importanza fondamentale!

Bisogna imparare a pesare tutto nelle proprie ricette, saper dosare le uova, i liquidi, le farine...

Per essere un buon pasticciere non basta avere il tradizionale bicchiere dosatore!

Si raccomanda di utilizzare una bilancia di precisione, prendete ad esempio una bilancia elettronica, uno strumento che vi darà veramente indicazioni sul peso preciso... al grammo.

Ebbene sì, potrà sembrarvi noioso ma seguire alla lettera le ricette è fondamentale, almeno in una prima fase.

Che si tratti di quantità da rispettare o della scelta degli ingredienti, è infatti importante imparare a confezionare i vostri dessert con metodo.

Si pensi, ad esempio, ai tempi di cottura, alla farina da impiegare o alla temperatura del forno...

Va bene essere creativi ma improvvisare, almeno all'inizio, è sconsigliato!

Ecco gli ingredienti che non possono mancare nella dispensa di un apprendista pasticciere.

Acquistare il materiale adatto a fare pasticceria

Forse vi sembrerà banale, ma è anche importante poter lavorare con buoni strumenti e buoni utensili.

Certo, non è la qualità della chitarra che fa il chitarrista.

Si possono vedere bravi chitarristi suonare su strumenti di bassa gamma...

Quindi, avere gli strumenti giusti non farà di voi in automatico pasticcieri esperti ma sarà certamente di fondamentale aiuto!

Assicuratevi, prima di mettervi all'opera, di avere nella vostra cucina:

  • una bilancia elettronica,
  • delle teglie,
  • un termometro da cucina,
  • un setaccio,
  • un pennello,
  • un mattarello,
  • cerchi da pasticceria,
  • una grattugia,
  • stampi per torte,
  • un robot da cucina per dolci...

La lista è molto più lunga, se volete trovare ispirazione recatevi nei negozi specializzati... vedrete quante meraviglie per la vostra creatività!

Scoprite quali utensili sono indispensabili per iniziare a fare pasticceria.

Pasticceria: considerare l'importanza degli alimenti

Ecco un altro suggerimento che è tra i più importanti.

Forse non sempre vi soffermate a pensare quanto sia fondamentale, ma vi assicuriamo che molto dipende da questo: la scelta degli ingredienti!

Ci sono infatti diversi tipi di farine, di uova e di zuccheri: gli uni vanno bene per un dessert ma non sono magari adatti per un altro.

Per esempio, alcune farine vanno bene per le crepes e i flan, altre sono perfette per le brioche e per i piccoli pasticcini.

Stessa cosa vale per le uova: bisogna pesarle perché a seconda del loro peso possono avere una diversa destinazione d'uso.

Le uova più grandi pesano circa 63 grammi, le uova medie 53 e le piccole 45 grammi.

L'uovo grande è sconsigliato per le paste perché rischiano di risultare troppo umide, mentre le uova piccole le renderanno troppo secche.

Essere creativi nel preparare dolci

Infine, ultimo consiglio: da un certo livello in poi, non rispettate più le ricette alla lettera.

Anche nella pasticceria, come nella cucina in generale, è importante saper innovare e creare combinazioni inedite.
Per questo dolce, 3 uova, 500 grammi di farina e tanta tanta creatività!

La cucina e la pasticceria sono il risultato di innovazioni continue e scelte audaci da parte degli artigiani.

Sarà quindi importante provare cose sempre nuove, combinazioni inedite di alimenti e variare i gusti.

L'importante è rispettare gli equilibri e i sapori, sempre ricordandosi di divertirsi.

Per finire, un ultimo consiglio: osate, lanciatevi e non abbiate paura di mettervi alla prova!

Bisogno di un insegnante di Cucina?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.