Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare italiano: la guida per gli insegnanti su come preparare una lezione

Di Catia, pubblicato il 19/06/2018 Blog > Sostegno Scolastico > Italiano > Come Preparare un Corso di Italiano

A differenza dei corsi scolastici, le lezioni private di italiano permettono di capire le difficoltà di un allievo, aiutarlo ad aumentare il suo livello e offrirgli una reale preparazione per superare gli esami.

Alunno e insegnante creano un’alleanza verso il successo scolastico.

L’obiettivo può essere quello di avere una media più alta, recuperare delle insufficienze o prepararsi alla prima prova degli esami di maturità.

L’insegnante privato deve capire le necessità personali dello studente e aiutarlo a rimanere al passo con la scuola.

Se si danno ripetizioni di italiano per la terza media e l’ultimo anno delle superiori è importante andare al di là del programma scolastico.

Un insegnante di italiano deve cercare di catturare l’interesse del suo studente e adattarsi al suo livello per fare in modo che progredisca.

Prima di dare delle lezioni di italiano serve quindi un minimo di preparazione!

Valutare il livello dello studente

La prima lezione è, innanzitutto, una presa di coscienza tra lo studente e il suo insegnante di italiano.

Il primo compito dell’insegnante è quello valutare il livello di partenza dell’allievo.

Il programma delle lezioni private di italiano dipende dalle lacune dello studente e dal lavoro che svolge a scuola. Determina il livello di italiano del tuo studente prima di fissare gli obiettivi!

Dei voti bassi, un rapporto conflittuale con un insegnante o la mancanza di interesse per lo studio possono portare uno studente a perdere fiducia in se stesso.

Spetta all’insegnante ravvivare la voglia di studiare.

I corsi privati rappresentano un investimento in termini di tempo, per l’allievo, e di denaro, per i suoi genitori, e tutto questo deve avere un ritorno.

L’insegnante può preparare un rapido test di valutazione di 15 minuti, per sapere quali sono le lacune da colmare: coniugazioni, ortografia, sintassi, letteratura… Dopo il test l’insegnante può stabilire quali sono le tematiche complementari su cui lavorare, in accordo con il programma ministeriale.

Rimanere fedeli al programma di italiano

Un corso privato deve essere adeguato al livello scolastico dello studente. Un insegnante privato di italiano può cercare delle risorse online che aiutano a sostenere il lavoro in classe.

Per esempio, Treccani Scuola è un sito che offre la possibilità di accedere a materiale scolastico da smartphone, tablet o computer.

Sul sito del Miur, Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca è possibile accedere ai programmi ministeriali da usare come punto di riferimento per i corsi di italiano privati.

Gli istituti scolastici hanno un certo grado di libertà con il programma, per cui si può seguire direttamente il programma della scuola che frequenta l’allievo.

Nei corsi privati di italiano è importante sperimentare nuovi approcci tenendo a mente il programma ministeriale.

Anche in questo caso è bene assegnare dei compiti tra una lezione di italiano e l’altra, per permettere allo studente di lavorare in maniera autonoma.

Trovare un complemento ai corsi di italiano scolastici

Buona parte dei genitori pretendono che gli insegnanti privati aiutino gli studenti nello svolgimento dei compiti assegnati dai professori a scuola. Sicuramente è un punto di partenza non indifferente per l’insegnante che, però, deve rendere le lezioni più coinvolgenti e facili da capire.

Il valore aggiunto di un corso privato è il fatto di poter dare all’allievo delle spiegazioni su misura, riprendendo quello che è stato fatto in classe in modo puntuale. La tariffa del tuo corso di italiano si deve basare sulla qualità delle tue lezioni.

Nei corsi individuali l’insegnante deve rafforzare le basi di italiano dello studente con un approccio interdisciplinare.

Come aiutare uno studente che ha delle difficoltà d’ortografia? Effettivamente, anche se lo studente dà delle risposte giuste a un test o svolge correttamente un tema, il voto sarà comunque basso se ci sono degli errori di ortografia.

Con un insegnante di italiano privato puoi approfondire le materie trattate a scuola. Le lezioni di un insegnante privato di italiano sono complementari rispetto a quelle scolastiche!

Nei primi anni di scuola la maggiore difficoltà per gli studenti sono le doppie e alcuni suoni consonantici come ch o gn. Più in là con lo studio, gli studenti hanno carenze nella costruzione della frase e nell’uso dei tempi verbali, in particolare il congiuntivo e il condizionale. E’ importante ritornare sulle basi anche con dettati ed esposizioni scritte e orali.

Come si fa ad aiutare uno studente con la grammatica? Con gli alunni di  elementari e medie si tratta della grammatica di base. E’ possibile studiare una regola grammaticale a lezione insieme alla lettura di testi.

Come migliorare la sintassi?

Lo studente deve abituarsi a scrivere dei testi. L’insegnante può assegnargli delle composizioni brevi o delle domande a risposta aperta con cui esercitare la sintassi e la logica.

Lo scopo è insegnare allo studente a esprimersi in modo semplice, logico, con frasi brevi e il registro adatto.

La formazione di un insegnante di italiano include gli strumenti di didattica che sostengono gli alunni nello studio.

Come creare un corso di italiano su misura per un allievo

1. Usare la giusta metodologia

Chi ha delle difficoltà con l’italiano si sente ancora più sotto pressione durante le verifiche. E’ proprio in questi casi che aumentano gli errori, a partire da quelli di ortografia,

Un modo per superare questa difficoltà potrebbe essere quello di dettare 3 frasi ad ogni lezione. In questo caso lo studente si abitua a una sorta di auto-verifica, fa attenzione alla punteggiatura e all’ortografia. Non ci sono segreti in materia di dettati: più ci si esercita, più si migliora. Il dettato non fa parte delle prove scritte agli esami di terza media, ma rappresenta comunque un esercizio che ti prepara a una corretta costruzione della tesina.

Si tratta di un esame difficile che include 3 prove scritte di italiano, matematica e inglese, una prova orale e una tesina interdisciplinare.

E fondamentale esprimersi correttamente per iscritto e oralmente.

2. Rivedere i concetti di base

L’insegnante deve costruire la lezione di italiano intorno a un argomento o una nozione da acquisire.

Per esempio, la poesia è un genere letterario ricco che richiede un ampio vocabolario e delle conoscenze tecniche.

All’inizio lo studente vedrà solo rime e versi. Poi imparerà a distinguere le diverse rime, la metrica, le figure retoriche.

L’insegnante di italiano deve aiutare lo studente sia dal punto di vista semantico sia con le più diffuse figure di contenuto e di pensiero: litote, metafora, similitudine, allegoria, iperbole, personificazione, anafora, eufemismo, ossimoro.

3. Proporre degli esercizi pratici

Se l’insegnante deve spiegare delle nozioni passo dopo passo, l’allievo deve esercitarsi su ogni nozione appresa. Gli esercizi non devono durare più di un’ora.

Per approfittare al massimo delle lezioni private, bisognerebbe prevedere attività diverse ogni 15-20 minuti. In questo modo lo studente ha il tempo di riflettere e chiedere ulteriori chiarimenti, senza perdere la concentrazione. Le esercitazioni più lunghe devono essere lasciate al di fuori delle lezioni, come lavoro autonomo.

Aggiungere un aspetto ludico e interattivo alle lezioni di italiano

L’insegnante privato deve creare un clima sereno e conviviale con l’allievo.

Anche se la serietà è un pilastro delle lezioni, è importante stabilire allo stesso tempo una relazione di fiducia con l’allievo. E’ il modo migliore per trovare nuovi studenti per le tue lezioni di italiano.

Se si lavora in un mabiente disteso è più facile imparare l'italiano, le sue regole grammaticali e la sua produzione letteraria. la complicità con lo studente è una garanzia di successo di un corso di italiano!

Se si ripete la distanza con l’autorità dell’apprendimento formale, lo studente non sarà invogliato a fare le domande che lo aiutano a colmare le proprie lacune. E’ possibile studiare anche in un modo disteso, con il sorriso.

L’insegnante privato può essere un’opportunità per ritrovare la voglia di studiare.

Ci sono molte risorse online come i quiz che stemperano le lezioni e offrono un strumento per l’autovalutazione da parte dell’allievo.

L’insegnante ha un ruolo importante nel far scoprire l’etimologia delle parole agli studenti, includendo degli accenni storici. La nascita dell’italiano con le opere di Dante, Petrarca e Boccaccio sono argomenti che possono essere trattati anche collegandosi agli eventi della propria città.

Per esempio, sarebbe interessante vedere il Decameron al teatro, ascoltare i versi di Dante recitati da Benigni, o guardare Fratello Sole e Sorella luna, il celebre film di Zeffirelli ispirato alla vita di San Francesco d’Assisi.

Prevedere dei compiti dopo ogni lezione di italiano

Tra una lezione e l’altra l’insegnante deve coinvolgere l’allievo con ricerche bibliografiche e online su alcuni autori, per esempio.

Per migliorarsi l’allievo ha bisogno di svolgere i compiti autonomamente.

Dopo ogni lezione di italiano vanno assegnati dei compiti allo studente. E’ molto utile fare i compiti di italiano da soli!

I concetti fondamentali devono essere trattati durante le lezioni di italiano. I compiti devono essere adeguati agli argomenti visti insieme e non devono portare via troppo tempo.

Oggi con internet si può rimanere in contatto con lo studente tra una lezione e l’altra attraverso le email. Uno studente può scannerizzare e inviare gli esercizi fatti così che l’insegnante possa correggerli prima della successiva lezione.

L’insegnante deve spaziare nello studio di un argomento, offrendo letture complementari.

Se lo studente legge poco o niente dei classici è compito dell’insegnante espandere la sua cultura con commedie, poesie, romanzi alla scoperta di generi letterari e poeti che non si possono non conoscere.

Scopri anche come dare dei corsi di italiano via webcam.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar