Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Insegnante di italiano: come insegnare a distanza

Di Catia, pubblicato il 21/06/2018 Blog > Sostegno Scolastico > Italiano > Come Tenere un Corso di Italiano Via Webcam?

La paura di insegnare l’italiano, di commettere degli errori e di non riuscire a trasmettere le proprie conoscenze può bloccare se non azzerare ogni possibilità di insegnare la propria lingua madre.

È possibile ridurre quest’ansia da prestazione o farla sparire totalmente grazie all’evoluzione della tecnologia e delle tecniche di apprendimento con i corsi via webcam. Al riparo dietro al tuo schermo, non ti può accadere nulla.

Fino a poco tempo fa era inimmaginabile dare lezioni di italiano se non con l’ausilio di un libro di grammatica e di persona. Eppure, questo sistema di formazione sta per essere sconvolto!

In attesa della telepresenza olografica (eh sì esiste!), dove l’insegnante è presente nella stanza un po’ come nelle fiction scientifiche stile Star Wars, possiamo vedere come un insegnante può dare delle lezioni di italiano usando la webcam.

Comprare buon materiale video e audio per corsi di italiano di qualità

Con internet e le videochiamate non hai bisogno di dare corsi di italiano a casa dello studente! Per un insegnante privato a distanza è fondamentale preparare le lezioni e avere la giusta tecnologia!

Vicinanza tra allievo e insegnante, comunicazione in tempo reale, adattamento delle lezioni in base alle competenze linguistiche e ai bisogni dell’allievo… Tutti questi elementi danno un vantaggio considerevole alle lezioni di italiano via webcam rispetto a quelle delle scuole di lingua!

C’è comunque da dire che è impossibile svolgere queste lezioni per insegnare l’italiano senza la giusta attrezzatura.

Per lavorare come se fosse presente in aula, l’insegnante privato di italiano deve assicurarsi di avere il materiale necessario per dare lezioni di qualità:

  • Un computer che abbia memoria sufficiente. L’uso della webcam richiede delle prestazioni extra che il tuo PC deve essere in grado di supportare. Sarebbe impensabile far fare una prova d’esame a uno studente con un computer che si blocca.

La memoria minima per un PC è 256, mentre per un Mac serve una RAM di 512 GB.

  • Avere una connessione internet veloce. Le connessioni via webcam consumano parecchia banda e la connessione internet non deve mai saltare per assicurare il servizio.

Che si tratti di corsi serali o estivi, il tuo Wifi deve essere potente altrimenti ci sarà una bassa qualità nella comunicazione con l’allievo. E’ meglio attaccare il computer a un cavo Ethernet per evitare i conflitti con gli indirizzi IP che ci possono essere con una connessione Wifi.

  • Avere una webcam. Se usi un portatile c’è già la telecamera incorporata. In caso contrario, puoi trovare delle webcam in ogni negozio di informatica o casalinghi.

Imparare l’italiano o studiare il programma scolastico di italiano è difficile e il tuo studente ha bisogno di te per perfezionarsi.

  • Avere degli auricolari e un microfono. I microfoni inclusi nei portatili lasciano filtrare voci esterne. Il che non è il massimo se stai spiegando l’analisi logica!

Più sei preparato tecnologicamente, più è facile trovare nuovi studenti per i tuoi corsi di italiano online.

Quale software per videoconferenza scegliere per dare lezioni di italiano?

Basta scaricare Skype o usare la versione cloud per dare ripetizioni di italiano a distanza. Non ti serve un esperto di informatico per dare corsi online!

Dopo aver verificato che il tuo computer risponda alle caratteristiche necessarie per dare corsi di italiano online, devi scegliere il software per la videoconferenza.

Quale scegliere?

In realtà sul mercato ce ne sono diversi e tutti assolutamente utili allo scopo.

Ovviamente, cerca di familiarizzare con il software prima di trovare degli studenti per i tuoi corsi di italiano.

Come usare Skype per il tuo corso di italiano online?

Il software gratuito di origini svedesi, Skype, e ormai acquistato dalla Microsoft, è il più conosciuto e il più usato dagli universitari.

Ti permette di parlare a distanza con una o più persone, di condividere lo schermo e usare la funzione chat per inviarsi dei messaggi in tempo reale.

Recentemente Skype ha lanciato la sua versione web, per cui è possible usare il software senza doverlo scaricare sul computer. La magia del cloud!

La sua reputazione è incontestata, ma come Internet Explorer ha comunque qualche detrattore.

Il problema maggiore è che richiede la bada larga e disconnessioni involontarie, bassa qualità del suono e delle immagini sono problemi frequenti.

Non ti preoccupare, perché ci sono altre piattaforme per offrire lezioni di italiano online.

Corso di italiano con Google Hangouts

Quando si tratta di novità tecnologiche il gigante Google non smette mai di far parlare di sé. Google Hangouts è un software gratuito, moderno e piacevole all’uso. Per di più, è collegato alla tua posta elettronica.

Questo programma ti permette di fare delle chiamate audio/video in alta definizione, usare la messagistica istantanea o fare delle chiamate con un massimo di 10 persone.

Puoi anche fare delle sessioni pubbliche che possono essere trasferite automaticamente sul tuo canale YouTube. Insomma, ti dà tutti gli strumenti per aumentare la tua popolarità come insegnante di italiano.

È l’ideale per trasmettere la cultura italiana stando al passo con i tempi.

Con Google Hangouts l’insegnante potrà assegnare dei compiti al proprio allievo tra una lezione e l’altra di italiano.

Dizionari, siti di italiano, regole grammaticali… Quali siti usare?

Per fare un corso di italiano via webcam puoi usare tutte le risorse didattiche offerte dalla rete. Come trasportare il dizionario? Semplice: con il dizionario online!

Sistemata la questine tecnica, è arrivato il momento di pensare agli strumenti pedagogici che possono aiutarti nella tua attività e nella tua vita quotidiana:

  • Treccani Scuola: è una piattaforma pensata dalla celebre enciclopedia per permettere agli insegnanti di fornire agli studenti una didattica interattiva. Può essere usata sia dagli insegnanti di italiano sia dagli studenti.
  • La Ricerca: è un sito della casa editrice Loescher che ha lo scopo di fornire agli insegnanti dei materiali verificati con cui preparare le proprie lezioni. Si tratta di risorse pensate per chi lavora a scuola ma che possono comunque essere adattate a delle lezioni private e personalizzate.
  • Rai Educational: il sito della televisione pubblica dedicato a chi vuole imparare l’italiano come lingua straniera include materiale video e audio suddiviso per livello.
  • Itals: è un servizio fornito dall’Università di Venezia per chi insegna italiano agli stranieri con una raccolta di informazioni su metodologie, risorse didattiche, formazione per insegnanti di italiano come L2.

Ci sono poi le risorse condivise dai singoli insegnanti o dagli istituti scolastici.

Assegnare dei temi di italiano da svolgere su Word, Libre Office o Google Docs

I programmi di elaborazione dei testi sono importantissimi per le lezioni di italiano via webcam. Usa il correttore automatico per verificare l’ortografia e la grammatica dei testi!

Scrivere un tema richiede diverse tappe, che se non osservate, rischiano di far perdere tempo e ridurre la qualità del prodotto finale!

Quando dai dei corsi intensivi di italiano, devi essere cosciente del carico di lavoro necessario per migliorare l’esposizione scritta del tuo allievo.

Per aiutarti in questo compito e per facilitare la trasmissione di un documento, l’ideazione del tema da parte di un allievo o la correzione del testo devi avere uno strumento per testi in modo da organizzare la lezione di italiano nel modo migliore.

Usare Microsoft Office per una lezione di italiano online

Questo strumento della Microdoft non ha neanche bisogno di essere presentato.

Spesso viene dato direttamente in dotazione con l’acquisto di un computer, anche se devi sempre fare attenzione alla scadenza della licenza!

Come insegnante privato, devi essere in grado di gestire le tue lezioni come un manager, calcolando anche l’aspetto finanziario del tuo lavoro.

L’abbonamento a Microsoft Office ha un costo di circa 100€ che probabilmente non avevi previsto e che potrebbe causarti qualche difficoltà nella tua attività di insegnante di italiano a distanza.

Anche se Office ha delle ottime performance e servizi di qualità, puoi sempre trovare delle buone alternative sul mercato!

Scopri anche quale formazione serve per insegnare italiano.

Servirsi di LibreOffice per le ripetizioni di italiano

Se sei alla ricerca di un software gratuito e libero che puoi installare su tutti i tuoi dispositivi, troverai un grande alleato in LibreOffice.

È un software stabile, che si può usare su diversi supporti ed è una facile alternativa da usare quotidianamente.

Writer, lo strumento per creare testi, gode di diversi aggiornamenti e funzionalità che possono esserti utili nel tuo lavoro di insegnante privato.

Google Docs: è utile per una lezione di italiano via webcam?

L’onnipresente gigante della Silicon Valley sembra prenderci gusto  nel cercare delle alternative alla Microsoft.

Ecco come nasce Google Drive…

Tra i diversi strumenti si trova anche Google Docs, che ha scansato le vecchie funzionalità di Microsoft per creare un software più moderno nella creazione e modifica di testi.

Nel menu ci sono funzionalità a non finire, tutte da scoprire.

Una fra tutte è la possibilità che più autori modifichino un testo in contemporanea. È l’ideale per approfondire l’analisi di un testo, assegnare temi e fare dettati con una correzione immediata.

Un altro vantaggio è la messagistica istantanea che ti permette di indicare sinonimi e contrari e modelli diversi per documenti come le lettere di presentazione e i CV.

Recentemente Google Drive ha aggiunto una funzionalità per cercare in diretta delle immagini legate al testo…

Fare le tue lezioni via webcam ti permetterà di ridurre il prezzo delle tue lezioni di italiano e, soprattutto, raggiungere un numero sempre maggiore di allievi.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar