Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti e tutor di matematica a Rimini

Visualizza più insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai nostri e alle nostre prof di matematica a Rimini è di 5,0 con più di 29 commenti.

15 €/ora

Le migliori tariffe: il 99% dei nostri e delle nostre insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di matematica a Rimini costano 15€.

4 h

Veloci come saette, i nostri e le nostre prof ti rispondono in 4h.

Imparare Matematica a Rimini non è mai
stato così facile.

2. Organizza le tue lezioni private di matematica a Rimini

Parla con l'insegnante di matematica per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di matematica e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Trovare lezioni di matematica a Rimini non è mai stato così facile.

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti/e gli/le insegnanti, tutor, docenti, coach, maestri/e alle masterclass di Matematica a Rimini, o in altre città, oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Le domande più frequenti:

💸 Quanto costa in media un o un'insegnante di matematica a Rimini?

Il costo medio di una lezione di matematica a Rimini varia a seconda dell'insegnante e dipende da tre fattori:

  • Dell'esperienza del (o della) tutor di matematica.
  • Il luogo in cui si svolgeranno i corsi privati: a casa dell’alunno o dell’alunna, a casa del (o della) tutor, in remoto o in un altro luogo, come un bar letterario o una biblioteca?
  • La cadenza e la durata dei corsi.

 

Scopri i prezzi degli e delle insegnanti nella tua zona con una semplice ricerca su Superprof.

👩🏻‍🚀 Ci sono docenti disponibili per impartire lezioni private di matematica a Rimini?

A Rimini e dintorni ci sono 148 tutor disponibili per insegnare matematica.

 

Dai un'occhiata ai (e alle) insegnanti di matematica a Rimini ed entra in contatto con quello (o quella) che più ti convince.

Prima di fare la tua scelta puoi valutare il percorso dell'insegnante sul suo annuncio, la sua metodologia e le sue esperienze, i pareri degli (e delle) altri studenti e altre studentesse e i dettagli riguardo la tariffa delle singole lezioni o gli eventuali pacchetti di ore.

 

Vedrai che trovare un (o un')insegnante di matematica sarà facilissimo!

💻 Se trovo un (o una) tutor di matematica che mi interessa ma è lontano da casa, è possibile fare le lezioni a distanza?

Ovviamente! La maggior parte dei nostri (e delle nostre) insegnanti, oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi via webcam.

 

Le lezioni in remoto sono meno care rispetto ai corsi a domicilio perché non ci sono supplementi di trasporto e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

 

Le lezioni di matematica a distanza sono un'ottima opportunità per colmare le proprie lacune ed alzare la propria media. Ti basterà avere un computer, una connessione a internet e il tuo quaderno di matematica a portata!

🧮 Per quale motivo optare per le ripetizioni di matematica a Rimini?

La matematica è una materia molto importante e spesso critica nel percorso scolastico di molti studenti e molte studentesse delle scuole elementari, medie, superiori e talvolta anche per molti studenti e molte studentesse dell'università.

Le statistiche mostrano che quasi la metà degli studenti e delle studentesse ha difficoltà in matematica. I numeri crescono con l'intensificarsi dei programmi scolastici. Alla scuola secondaria di secondo grado, la matematica è l'incubo di molti allievi e molte allieve. Di conseguenza, è spesso importante programmare lezioni supplementari di matematica in casa oppure in remoto non appena si manifestano le prime difficoltà, per permettere di riprendere per tempo alcuni argomenti ed evitare di ritrovarsi con troppe lacune accumulate.

 

Decidere di seguire lezioni private di matematica è una buona scelta, non solo per gli alunni e le alunne che manifestano difficoltà di comprensione, ma anche per i e le discenti che desiderano alzare la propria media, prepararsi per l'anno successivo, o per una prova importante.

 

Che cosa aspetti a entrare in contatto con i nostri e le nostre insegnanti di matematica a Rimini?

✍🏻 A Rimini, qual è il voto globale che hanno ricevuto i nostri e le nostre tutor di matematica?

Con 29 commenti ricevuti, i (e le) insegnanti di matematica  hanno ottenuto un voto medio 5,0 su 5.

 

Dietro Superprof c'è un'equipe disponible dal lunedì al venerdì per aiutarti. Puoi contattarci per telefono o via mail.

 

Per ulteriori dubbi, puoi consultare le nostre FAQ, dove rispondiamo ai dubbi più frequenti.

Puoi contattarci via telefono o per mail.

Vuoi imparare Matematica a Rimini?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Matematica di talento!

Visualizza più insegnanti Inizia subito

Ripetizioni matematica: i nostri consigli per scoprire tutti i segreti dei numeri

Università e matematica a Rimini

Come ormai ben noto, l’Università degli Studi di Bologna, che è la più antica d’Europa, ha inaugurato, già dal 1988 - un polo didattico ubicato a Rimini, ove è possibile seguire un percorso di studi universitario in matematica ed informatica.

Il fermento culturale di Rimini, naturalmente, datava già dai decenni precedenti. Infatti, i primi corsi universitari erano già partiti negli anni Settanta.

Ma lo status di cittadina universitaria, a Rimini, è concesso solo con gli anni Ottanta, quando ufficialmente vengono finalmente istituiti diversi corsi di laurea in aree scientifiche: Economia e Statistica sono le prime!

Seguiranno corsi di laurea in materie umanistiche, in Medicina, in Scienze della Formazione,…

La ricerca scientifica e tecnologica, negli anni, è davvero cresciuta a Rimini, grazie all’implementazione di programmi e laboratori assai specifici: Chimica, Fisica…

In parallelo, Rimini è cresciuta anche dal punto di vista della ricettività studentesca, divenendo ottimo luogo di aggregazione ed accoglienza di studenti d’ogni dove. Politiche e programmi studenteschi in diverse lingue sono stati attivati e diversi servizi per i giovani universitari hanno attirato sempre più giovani italiani e stranieri.

Naturalmente, la cosa migliore da fare prima di scegliere dove studiare matematica – a Rimini o a Bologna, per esempio – è quella di visitare il Polo didattico sito in via Cattaneo 17. Non sempre, infatti, per seguire un ottimo corso di studi universitario è indispensabile abbandonare la propria città natale!

La matematica a Rimini, fin dal liceo

Se vivi a Rimini, probabilmente hai preso già in considerazione la possibilità di frequentare, quando sarà il momento, il noto liceo scientifico statale “Albert Einstein”.

Il suo sito web è già attraente e ben strutturato. Ciò può aiutarti ad orientarti nella valutazione generale e nella comparazione rispetto ad altre scuole della tua città.

Il sito internet della scuola offre informazioni di vario genere:

  • il nome degli insegnanti,
  • le possibilità formative,
  • i programmi di recupero,
  • la possibilità di svolgere il volontariato,
  • la mobilità studentesca,
  • l’organizzazione dei dipartimenti,
  • il giornalino studentesco.

Quale miglior modo, poi, di sapere come funziona una scuola e quanto complessi siano i corsi da seguire, se non quello di entrare in contatto con alcuni suoi studenti?

Naturalmente, occorrerà sempre fare una media, tra le dichiarazioni dei più studiosi e quelle dei meno brillanti, in modo da non lasciarsi troppo influenzare da esperienze troppo sui generis.

Matematica a Rimini: scoprire l’infinito

Il concetto di infinito, da sempre, appassiona filosofi, matematici, astronomi, poeti!

L’uomo primitivo percepisce che i limiti dell’universo gli sfuggono. Guardando il cielo, le stelle, il mare, per secoli, l’uomo si pone domande su cosa vi sia oltre, prima, dopo, accanto, sopra…

Fin dai giorni di Talete, poi di Anassimandro, si tenta di capire i concetti di “illimitato”, “indefinito” ed “infinito”, adoperandoli quasi in modo indistinto,…

Oggi, invece, usiamo “illimitato” per riferirci a qualcosa privo di limiti! Pensiamo alla retta e alla sua definizione, ad esempio.

“Indefinito” è ciò che ancora non riusciamo a definire o di cui non percepiamo bene i confini, sebbene essi possano comunque esistere.

E in matematica, “infinito” è ciò che numericamente è maggiore di qualsiasi numero cardinale si possa pensare, anche grandissimo.

Pitagora, Aristotele e poi Euclide, Archimede e l’inglese Bacone incontrano e si scontrano con il concetto di “infinito”, gettando le basi per una critica, un superamento o un adeguamento dei posteri alle nozioni elaborate in epoca greca.

La distinzione cara ai filosofi tra potenza e atto, poi, complicava davvero la riflessione sul concetto di infinito: qualcosa di infinito, immisurabile, non esisteva né in atto, né in potenza. Una grossa sfida, quella di chi volesse cimentarsi sul tema…

Cusano e Galileo apriranno faticosamente le porte alla possibilità di liberare il pensiero di matematici, fisici, astronomi, filosofi ed anche teologi…. Lo stesso merito va riconosciuto al matematico francese Fermat, che spianerà il cammino di Leibniz e Newton, meritevoli di aver dato alla luce un nuovo calcolo.

E da sempre, soprattutto nell’antichità, ha dato luogo ad immani dispute, conclusesi, anche, spesso, con iniziative punitive, processi e condanne, nei confronti dei pensatori che sfidavano il sapere accettato, religiosamente approvato.

Analizziamo, in particolare, l’apporto di un pensatore riminese, alla teorizzazione sul infinito.

Gregorio da Rimini

Vissuto tra il 1300 ed il 1358, questo ultimo grande filoso medievale, soprannominato dottore acutus, dottore authenticus, fu anche teologo ed appartenne all’ordine agostiniano.

Suo grande merito fu l’abilità nel conciliare e sintetizzare le idee di Ockam e quelle di Pietro Aureolo, influenzando in modo duraturo le elaborazioni successive di tutto il pensiero europeo.

Gregorio fu attivo come studioso, religioso, studente ed insegnante fra Parigi, Padova, Basilea, Perugia e Bologna. La sua carriera non fu esclusivamente quella di un uomo dotto e di un lettore universitario, ma si svolse, parallelamente, anche all’interno della Chiesa. Divenne addirittura Priore.

Su diversi temi egli si pronunciò e scrisse: Dalla virtu’ al concetto di infinito, Dal peccato originale al destino dei bambini non battezzati. Divenne un punto di riferimento per le elaborazioni a seguire.

Ma ciò che qui più interessa è la divisione tra:

  • Infinito sincategorematico
  • Infinito categorematico

concetti elaborati anche con il supporto del noto Giovanni Buridano.

Stando alla definizione del primo tipo di infinito, “data una quantità finita, comunque grande, esiste poi una quantità più grande. L’apertura di questo infinito si lega alla ripetitività dell’infinito puro in cui consiste”. È un infinito potenziale, si perfeziona sempre

Nel secondo caso, invece, l’infinito si contrappone a quello appena definito. Esso è “l’attributo di un oggetto che si pone come qualcosa di più grande di qualsiasi grandezza finita che possa esistere”. È l’infinito che ha significato di per sé, è quindi l’infinito in atto.

Insomma, come spesso accade, la speculazione matematica e quella filosofica, ad un certo punto, convergono, pur provenendo da due discipline all’apparenza così distanti tra loro.

E di questo, se studierai matematica a Rimini, potrai rendertene conto anche tu, facilmente!

Che cosa vuoi imparare?