Lo yoga, come stile di vita e filosofia, può essere praticato da tutti coloro che aspirano a questo sforzo, poiché appartiene a tutta l'umanità. Non è di proprietà di alcun gruppo o individuo e può essere realizzato da chiunque, in qualsiasi parte del mondo, indipendentemente dalla classe sociale, dai valori o dalla religione - Shri K Pattabhi Jois

Tra cardio e allenamento con i pesi, a volte è difficile mantenere un'attività sportiva che sia efficace e piacevole. In questa prospettiva, secondo i dati ISTAT, già nel 2015 più di 20 milioni di persone praticavano uno o più sport.

L'importante è sapere come scegliere il proprio sport quando ci si vuole allenare, e godere degli effetti sportivi. Tra le conseguenze più ricercate di un'attività vi è affinare e tonificare la pancia! Ciò si ottiene attraverso l'allenamento e il rafforzamento degli addominali.

Per unire il principio del piacere a tutto questo, lo yoga è quindi un'attività ideale! In connessione con il corpo e la mente, una serie di asana (posture) ti permette di lavorare sulla respirazione, sull'allineamento, ma anche sulla pancia. È anche necessario sapere come selezionare gli esercizi che riprodurrai.

Perché sì, alcune asana sono più adatte per sviluppare il petto, altre sono perfette per i glutei e le gambe, mentre alcune posture consentono di rimuovere più facilmente il grasso addominale, bruciare le calorie immagazzinate o anche tonificare la cintura addominale.

Per perdere la pancia e farsi gli addominali, ecco 10 esercizi yoga! Segui la guida!

1 - Yoga: la posizione del cobra, per una pancia piatta

fai esercizi yoga per rassodare la fascia addominale
Molte posizioni yoga sono ottime per perdere il grasso della pancia!

Il cobra è uno dei grandi classici dello yoga, ma anche come posizione ideale per avere la pancia piatta! Dal suo nome originale "Bhujang asana", questa postura è perfetta per costruire i muscoli addominali e rimuovere il grasso dall'addome.

Ed ecco qualcosa in più: il cobra è l'ideale per allungare la colonna vertebrale e la schiena.

In concreto, si tratta di iniziare la postura sdraiati a pancia in giù, gambe dritte, idealmente su un tappetino da yoga per un maggiore comfort e per non farti male. Posiziona i palmi delle mani sul tappetino, giusto sotto le spalle.

Appoggiati sulle braccia, in modo da sollevare il petto e anche la testa, ovviamente! Tira indietro il busto, respirando il più regolarmente possibile. Le gambe rimangono distese sul materassino. Mantieni la posizione guardando dritto davanti a te o verso l'alto.

Mantieni la posizione per circa 30 secondi, l'equivalente di dieci respiri. La cosa principale è sapere come ascoltare il tuo corpo, non sforzarti! Ripeti la posa da 3 a 5 volte.

Nel corso delle settimane dovresti sentire gli effetti del cobra e anche trovare un ventre piatto, sempre associato a una buona dieta e ad altre posture. Ed ecco altre nove posture!

2 - Yoga: il plank, per rassodare pancia e addominali

Chiamato anche "Kumbhakasana", il plank è un esercizio ben noto a tutti, poiché viene praticato sin dalla prima infanzia, nelle lezioni di sport o fitness, anche oggi. È molto facile da riprodurre ma non sempre da mantenere. Tuttavia, questo esercizio è perfetto per uno stomaco piatto e ben definito!

Perché sì, qui sotto i riflettori c'è la cintura addominale. Per iniziare, mettiti a quattro zampe con le mani sul pavimento. Solleva tutto il corpo mantenendo il peso sui piedi, sempre a faccia in giù.

Fai attenzione a tenere dritta la schiena, per evitare effetti particolarmente negativi sulla colonna vertebrale! Come piccolo aneddoto yogico, si considera il plank una posizione di transizione durante il saluto al sole.

L'allineamento tra spalle, glutei e talloni nel plank deve essere perfetto. Una volta raggiunto questo allineamento, mantieni la posizione per circa 30 secondi mentre respiri correttamente. Gli addominali dovrebbero essere tesi, se lo sono stai svolgendo bene l'esercizio, complimenti!

Ripeti da quattro a cinque volte e dovresti vedere alcuni risultati sullo stomaco nel corso delle sessioni di yoga. Il punto vita più sottile è tuo!

3 - Yoga: la posizione dell'arco, rafforzamento degli addominali

pratica l'arco per addominali più scolpiti e per rilassarli
L'arco fa parte delle posture yoga che rilassano e rassodano allo stesso tempo la fascia addominale.

L'arco (o "Dhanurasana") è una postura yogica particolarmente indicata per ottenere un ventre piatto e per rinforzare gli addominali. In pratica, si tratta di iniziare a sdraiarsi a pancia in giù, sempre su un materassino ovviamente! Le gambe sono distese, le braccia sono disposte lungo il corpo.

Come per il cobra, alza il busto piegando le ginocchia e arrivando ad afferrare le gambe. Una posizione acrobatica, che ti fa riposare più o meno sul bacino. In questo modo puoi anche oscillare avanti e indietro seguendo il ritmo del respiro.

L'arco permette nello yoga, di massaggiare l'addome, di allungare la schiena, ma anche e soprattutto di stimolare la muscolatura addominale. Quando rilasci la posa, ricorda di non farlo tutto in una volta, ma di farlo dolcemente passo dopo passo.

Praticando yoga, puoi anche allenare le braccia, lo sapevi?

4 - Yoga: la barca, pancia piatta garantita

La "Naukasana" (o barca, nello yoga), è una posizione particolarmente efficace per perdere i chili di troppo e bruciare il grasso addominale. Particolarmente efficace, sì, ma anche difficile da tenere, dato che si tratta di sedersi solo sui glutei.

In concreto, inizia sedendoti con la schiena dritta, quindi inclina il corpo all'indietro. Ora, solleva le gambe una per una, mantenendo gli addominali tesi. Solleva le braccia e dirigile in avanti, sempre con le gambe sollevate . (Puoi anche ravvivare l'esercizio alzando le braccia e le gambe verso il cielo).

Resta in questa posizione per 30 secondi, quindi rilascia lentamente. Ripeti circa cinque volte e il grasso addominale sarà sconfitto nel modo più efficace.

5 - Yoga: il plank laterale, allenare gli addominali obliqui

continua a tenerti in allenamento con un'evoluzione del plank
Dopo aver imparato il plank, puoi portare avanti la tua pratica yoga e aumentare il livello di difficoltà.

Se il plank "classico" è una delle posture che ti abbiamo già mostrato, il plank laterale è una buona alternativa per cambiare un po 'e completare il tuo allenamento. Perché sì, il plank laterale ti permette di costruire muscoli... laterali!

In pratica si tratta di fare il plank, ma appoggiandosi su un solo lato (piede destro e braccio destro, ad esempio), mentre si raddrizzano le gambe. L'idea è di mantenere l'equilibrio, facendo lavorare i muscoli. Qui è fondamentale far lavorare la pancia!

Cambia lato, alternalo e dovresti vedere i risultati nel tempo.

6 - Yoga: la posizione del rilascio dei venti, per affinare la silhouette

Postura yoga molto nota: il rilascio dei venti ("Pavanamukthasana") ha molti effetti, interni ed esterni, sul corpo. Tra questi effetti sono coinvolti i muscoli dell'addome. E una piccola chicca in più: è una postura che rilassa, sì sì!

L'idea iniziale è sdraiarsi sul materassino, gambe distese e talloni uniti, braccia lungo i fianchi. Piega un ginocchio e riportalo sul busto. Premi quest'ultimo con le braccia. Puoi anche farlo con entrambe le gambe allo stesso tempo.

Espira, inspira, mantenendo la posizione per un minuto buono. Ripeti la postura cinque volte. Il tuo ventre verrà stimolato, e anche i muscoli dell'addome!

7- La postura della sedia nello yoga, per evitare il grasso addominale

La sedia, come il plank, fa parte degli esercizi che abbiamo già praticato, almeno a scuola. Non c'è bisogno di un muro qui, l'importante è sedersi su una sedia immaginaria, alzando le braccia e tenendo i piedi paralleli. E questo è tutto! Mantieni la postura per circa 30 secondi, respirando profondamente.

Qui, grazie all'insopportabile (o quasi!) sensazione di bruciore, si lavoreranno i muscoli posteriori della coscia, ma anche la cintura addominale. Ed è questo che ci interessa oggi!

8 - La posa del cammello nello yoga, per tonificare la pancia

Con il suo buffo nome, il cammello (o "Ustrasana") permette di allungare il ventre, e di stimolare gli organi. Mettiti in ginocchio, curvando delicatamente la schiena. Attento a farlo con delicatezza, per evitare di bloccarti!

Piano piano, prendi i talloni tra le mani e mantieni la postura per un buon minuto. Il cammello permette gradualmente d affinare il ventre oltre a distendere tutto il corpo!

9 - Il cane a testa in giù nello yoga, rafforzare gli addominali delicatamente

impara le posizioni yoga per una pancia perfetta
Se lo yoga è una disciplina importante per definire gli addominali, è importante saper padroneggiare le posizioni.

Spesso conosciamo questo esercizio yogico per altri motivi, ma il cane a testa in giù non è una postura iconica per niente! Permette infatti di fare esercizi addominali, lavorando l'equilibrio di tutto il corpo.

Si tratta di appoggiare le mani a terra, sollevando i fianchi, in modo da formare un angolo di 90°. Entrambe le mani e entrambi i piedi servono quindi come pilastri a terra, e i tuoi fianchi vanno verso il cielo. Ecco il cane a testa in giù!

Mantieni la postura da trenta secondi a un minuto respirando regolarmente. In questo modo i tuoi addominali saranno scolpiti... dopo un po'!

Per diversificare la postura, puoi sollevare una gamba in aria. Questo ti permetterà di lavorare sul tuo equilibrio e solleciterà ancora di più gli addominali!

Sai che fare yoga permette di migliorare anche la postura? Continua a leggere gli articoli di Superprof per scoprire di più!

10 - Yoga: la tavola, una posizione perfetta per una pancia piatta

Se hai letto questa selezione nella sua interezza, dovresti capire a cosa assomiglia il plank. Ebbene qui la posizione (chiamato anche "posizione su 4 appoggi" o "Catuspadasana", ma anche, a seconda degli esercizi, "Ardha Purvottanasana") è più o meno simile... ma capovolta!

È l'equilibrio che ti manterrà stabile e che renderà possibile la muscolatura del tuo ventre o del tuo petto. Steso sulla schiena e su un materassino con le ginocchia piegate e le braccia dietro la schiena, solleva il corpo per formare una linea retta.

Il tuo ventre è rivolto verso l'alto, resta in questo modo per circa trenta secondi, la testa in linea con la colonna vertebrale. Questa postura richiede un equilibrio perfetto e aiuta a rafforzare lo stomaco, oltre alle braccia. Ricorda di respirare correttamente. Per fare di più, puoi provare a divaricare i piedi, in modo da allungare maggiormente le gambe. Attenzione, fai tutto questo con delicatezza, per non farti del male!

Quindi, con questi dieci esercizi così efficaci e diversi tra loro, dovresti ottenere un potenziale dimagrimento, ma soprattutto una cintura addominale da fare invidia! E se vuoi conoscere altre posture continua ad approfondire! Namaste!

Bisogno di un insegnante di Yoga?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Alice

Colleziono quaderni e penne da scrivere, amo i fogli bianchi ma ancora di più amo riempirli con le mie parole. Copywriter di professione, da sempre innamorata della lettura e della scrittura.