Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Quanto si spende indicativamente per partire in Giappone? 

Di Nicolò, pubblicato il 21/08/2019 Blog > Lingue straniere > Giapponese > Il Costo Indicativo Di Una Vacanza In Giappone

In Giappone la bellezza è iniziatica, la si merita, è il premio di una lunga e talvolta penosa ricerca, è finale intuizione, possesso geloso. Il bello che è bello subito ha già in sé una vena di volgarità.
Fosco Maraini

Nel 2016, il Giappone ha battuto il suo record di visitatori: ben 21 milioni di turisti hanno infatti visitato il paese nell’anno. Da allora, il record è stato nuovamente battuto nel 2017 e nel 2018. In questi ultimi tempi, la città di Kyoto in particolare sembra attirare grandi masse di visitatori. Tokyo, Osaka, Nagoya, il Monte Fuji, i templi buddisti, ecc… chi visita il Giappone non rimane di certo a bocca asciutta! 

Purtroppo però il paese del sol levante non ha la fama di essere particolarmente economico. Ma è la verità? Che budget va previsto per un viaggio in Giappone? Scopri la risposta in questo articolo! 

Quanto costa il biglietto aereo per il Giappone? 

L’organizzazione di un grande viaggio inizia con la scelta del mezzo di trasporto per arrivare alla destinazione desiderata. Che si tratti di un viaggio in Giappone, in Spagna o in Colombia, la domanda è la stessa che ci si pone è sempre la stessa: qual è il mezzo più comodo ed economico per partire? 

Dall’Europa è abbastanza difficile raggiungere il paese del sol levante con un mezzo che non sia l’aereo. Diverse compagnie aeree propongono biglietti i cui prezzi vanno in media dai 460 ai 1200€, a seconda della città di partenza, della città di arrivo e del periodo stagione in cui si intende partire. Ad esempio, un volo andata-ritorno con scalo Roma-Tokyo in maggio con KLM costa meno di 500€!

Tokyo, Kyoto, Osaka, ecc... Il Giappone è un paese tutto da scoprire! Pronto a scoprire il Giappone e le sue meraviglie?

Se sei flessibile rispetto alle date di partenza, avrai più probabilità di trovare voli a prezzi davvero convenienti. Inoltre, se programmi il tuo viaggio con qualche mese d’anticipo, potrai davvero risparmiare una bella somma!

I biglietti più costosi sono quelli dei voli diretti delle grandi compagnie (escluse quelle low-cost). Se vuoi ad esempio volare con Alitalia da Roma a Tokyo senza fare scali, dovrai prevedere almeno 900€. Il prezzo ovviamente lievita se scegli di viaggiare in prima classe.

Se il tuo obiettivo invece è risparmiare, tieni a mente che la maggior parte dei voli più economici effettuano almeno uno scalo. Possono essere scali vicini all’Italia, come Parigi o Londra, che sono due incroci importanti per le vie aeree, oppure essere scali più distanti, come Istanbul, Dubai o addirittura grandi aeroporti asiatici.

Il prezzo dell’alloggio in Giappone

Dopo aver prenotato il viaggio, la seconda tappa è quella di trovare il posto in cui dormire. Il Giappone è una destinazione molto visitata, e offre di conseguenza un largo ventaglio di alloggi di ogni sorta, capaci di soddisfare tutti i viaggiatori. Dagli alberghi capsulari ai grandi hotel a cinque stelle, non avrai difficoltà a trovare l’alloggio che fa più al caso tuo!

Se disponi di un budget limitato, ti consigliamo di privilegiare gli ostelli della gioventù o le guest house, che ti permetteranno di cavartela con qualche decina di euro a notte. Anche se i prezzi del Giappone non sono hanno nulla a che vedere con quelli di destinazioni low-cost come il Marocco o il Portogallo, esistono diverse soluzioni per soggiornare a Tokyo senza rovinarsi.

Nella capitale, troverai facilmente un letto in una grande camerata o anche in camere più piccole per 20 o 30€ a notte. Per esempio, un letto in una camerata da dieci al YADOYA Guest House Orange costa 21€ a notte. 

Se anche questa soluzione ti sembra troppo cara, puoi sempre optare per l’opzione Couchsurfing: potrai così farti ospitare qualche notte da un abitante del luogo. Un’altra buona soluzione, in particolare se parti con la famiglia o con un gruppo di amici, è quella di affittare un appartamento o una casa su Airbnb. Ti costerà in media tra i 30 e gli 80€ a notte. 

Il prezzo di una camera in un hotel più classico della capitale può rapidamente lievitare a 100€ o più, soprattutto se l’hotel è ben situato. 

Un hotel cinque stelle a Tokyo costa in media 250€ a notte. Il prezzo di una camera doppia al Grand Nikko Tokyo Daiba, ad esempio, è di 251€. 

Gli alloggi nelle altri grandi città dell’arcipelago hanno prezzi di poco inferiori a quelli della capitale. Osaka, Kyoto, Nagoya, ecc… il vantaggio è che più la città è grande, più le soluzioni offerte ai viaggiatori sono numerose e diversificate.

E se vuoi scoprire uno degli aspetti più bizzarri del Giappone e della cultura giapponese, prova l’esperienza degli alberghi capsulari. Come suggerito dal nome, questi hotel economici offrono capsule poco più grandi di un sarcofago per trascorrere la notte. Non si tratta certo di una sistemazione comoda per un lungo soggiorno, ma ti consigliamo di vivere quest’avventura per una notte! Attenzione: fortemente sconsigliato a chi soffre di claustrofobia.

Il Giappone offre paesaggi mozzafiato! Scopri gli angoli più sublimi del paese del sol levante!

Un altro modo di vivere a pieno la cultura giapponese è quella di dormire nei Ryokan, gli alberghi tradizionali giapponesi. Tieni però a mente che alberghi di questo tipo possono costare facilmente più di 200€ a notte. 

E se ti iscrivessi a un corso di giapponese prima di partire? 

Quanto costa mangiare in Giappone? 

Ecco una buona notizia per i golosi: in Giappone si può mangiare davvero bene senza dover spendere cifre astronomiche. Esistono ovviamente i grandi ristoranti gastronomici con prezzi da capogiro, ma per chi vuole risparmiare le strade giapponesi pullulano di ristoranti in cui si può mangiare per 3-5€. Questo vale anche per molte grandi catene di ristorazione rapida che propongono sushi, maki e altri piatti a base di riso.

È anche possibile acquistare piatti pronti nei konbini, convenience store molto comuni e aperti 24h/24. I giapponesi acquistano spesso il pranzo in questi negozi e persino la cena, poiché a fine giornata i piatti invenduti passano a metà prezzo.

Per mangiare senza spendere, puoi anche fare la spesa nei grandi supermercati e cucinare nella cucina comune di un ostello o nell’appartamento che hai affittato su Airbnb. 

E se vuoi fare una vera e propria immersione culinaria e culturale, perché non provi i Teppanyaki? Questi ristoranti, tipici del Giappone, offrono un vero e proprio spettacolo gastronomico ai clienti. Seduti a ferro di cavallo intorno all’angolo cottura, si può ammirare senza filtri il talento dei cuochi in diretta. Prevedi all’incirca 50€ per un pasto. 

Impara a salutare e ordinare il pranzo con un corso di giapponese!

Qual è il prezzo dei trasporti giapponesi? 

In maniera generale, i trasporti in Giappone sono piuttosto costosi.

Il Japan Rail Pass rappresenta senza dubbio il miglior mezzo di muoverti se intendi visitare più di una città dell’arcipelago. Questo pass permette infatti di viaggiare illimitatamente su tutta la rete di trasporti giapponese, incluso il treno rapido (Shinkansen), l’autobus e il traghetto. 

È particolarmente consigliato per i viaggiatori che vogliono visitare una vasta area del paese.

Ma quanto costa il JRP? 

Stabilito di anno in anno dalla Japan Railways, l’equivalente giapponese di Trenitalia (ma con una qualità di servizi indubbiamente superiore), il prezzo del pass varia a seconda della classe e della durata del viaggio.

Prima di partire, informati bene sulle tariffe e le condizioni di viaggio. Viaggia senza limiti con il JRP!

A titolo indicativo le tariffe di un pass in seconda classe: 

  • 21 giorni: 498€,
  • 14 giorni: 389€,
  • 7 giorni: 244€.

I prezzi possono variare anche a seconda del rivenditore. In effetti, la JRP deve essere acquistata prima di partire in Giappone da un rivenditore che ti manderà un buono di scambio. Una volta arrivato sul posto, non ti basterà recarti in stazione e presentare il buono assieme al tuo passaporto per ottenere il pass.

Per usufruire del pass, dovrai in seguito validarlo. 

Un piccolo consiglio utile: convalida il pass all’inizio della giornata, poiché questo è valido in base al calendario e non al tempo reale. Convalidandolo nel pomeriggio o di sera, perderesti quindi mezza giornata!

Per muoverti in città, la capitale giapponese non ti costerà più delle capitali europee. Prevedi in media 8€ al giorno. Altre città come Kyoto o Osaka invece non ti richiederanno più di 4€ al giorno, talvolta ancora meno. Inoltre, le città più piccole possono essere tranquillamente esplorate a piedi.

Quanto costano le attività culturali in Giappone? 

Viaggiare in Giappone non significa semplicemente mangiare, dormire e prendere il treno. Nel paese del sol levante potrai esplorare i monumenti, i musei, i grandi templi, i grandi templi, e partecipare alle feste tradizionali del paese. Ma quanto ti costerà tutto ciò?

Come abbiamo visto, il trasporto e l’alloggio rischiano già di essere un brutto colpo per le tue tasche. Fortunatamente però le attività culturali hanno in genere un costo abbastanza accessibile.

I  templi giapponesi, ad esempio, sono sempre gratuiti e quindi accessibili a tutti. Questi luoghi religiosi sono particolarmente numerosi a Kyoto. E a Tokyo potrai scoprire i templi Meiji-Jingu e Senso-ji. 

Scegliendo il periodo giusto, potrai anche goderti i giardini e i parchi giapponesi riempiti di sakura, varietà di ciliegi molto fioriti in primavera, e rilassarti immerso nella natura.

Anche i musei sono, per la maggior parte, abbastanza accessibili. Se ti trovi nella capitale, puoi acquistare il Grutt Pass, che ti permetterà di visitare una buona parte dei musei della città. Il pass costa solo 16€ (2000 yen). 

E non dimenticare di provare un onsen! 

Gli Onsen fanno parte della tradizione giapponese. Goditi un bagno caldo nei celebri Onsen!

Questi bagni termali tipici del Giappone ti offrono un’esperienza imperdibile e molto accessibile a livello di prezzi. Il prezzo medio per entrare in questo genere di stabilimenti è di 6€, e alcuni sono addirittura gratuiti, come ad esempio Urami-ga-taki Onsen e l’Onsen Saki No-yu. 

Esempio di budget per una settimana in Giappone 

Visitare il Giappone non è semplice per chi non dispone di un budget adatto, dal momento che il costo del viaggio e della vita è davvero elevato. Tuttavia, il prezzo ridotto del cibo e delle uscite culturali permette di riequilibrare almeno in parte le spese.

Il costo totale di una settimana di vacanze in Giappone dipende ovviamente come la si vive, e cambia in base al viaggiatore. Tuttavia, abbiamo realizzato una stima al fine di aiutarti a farti un’idea sul budget da prevedere: 

  • Biglietto aereo: 500-1200€
  • Allogggio: 210-450€
  • Cibo: 90-150€
  • Trasporti: 250€
  • Uscite culturali 10-80€
  • Totale: 1060€-2130€

Prepara le valigie e fai buon viaggio! 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar