Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Il migliore periodo per visitare il paese del sol levante

Di Nicolò, pubblicato il 21/08/2019 Blog > Lingue straniere > Giapponese > Viaggiare In Giappone: Quando Partire?

Bello è anche il giorno bigio
in cui
la pioggia cela il Fuji.
Matsuo Basho

Secondo un sondaggio realizzato dall’Ente Nazionale del Turismo Giapponese, i luoghi culturali e le attrazioni turistiche non sono l’elemento che attrae principalmente i visitatori in Giappone. In effetti, lo shopping e la gastronomia giapponese sembrano contare, agli occhi dei turisti, più dei monumenti nipponici. Ma non farti strane idee: tra le foreste di bambù e i templi buddisti, il Giappone ha molto da offrire a chi cerca nuove avventure!

Tuttavia, viaggiare nel pieno della stagione turistica, quando grandi masse di visitatori invadono tutti i luoghi di interesse, non è sempre un’esperienza piacevole. 

Ma quand’è quindi il miglior periodo per partire in Giappone e godersi le meraviglie del paese? Quale il miglior momento per apprezzare la natura e l’architettura del sol levante senza morire di caldo e di freddo e senza dover fare bagni di folla quotidiani? Precipitazioni, temperature medie, intensità del turismo… ecco tutti gli elementi da prendere in conto per visitare Osaka, Nagoya, Kyoto e le altre grandi città giapponesi. 

Il clima giapponese

Non esiste un periodo perfetto per visitare il Giappone: il periodo più adatto dipende dai tuoi gusti.

Hai sempre sognato di festeggiare capodanno in Giappone e di vedere i templi buddisti coperti di neve? Oppure vuoi assistere alla fioritura dei ciliegi? 

Se ne hai la possibilità, visita il Giappone in diversi momenti dell'anno. Il paesaggio Giapponese cambia molto a seconda della stagione!

Certo, non tutti possono permettersi di partire nella stagione che preferiscono, ma nei limiti del possibile, cerca di seguire il tuo istinto e i tuoi sogni. Tuttavia, per alcune condizioni che vedremo in seguito, alcuni periodi sono più consigliati di altri. 

In Giappone, come in molti altri paesi turistici, le temperature stagionali influenzano molto il flusso di turisti. In alcuni periodi, il paese del sol levante è talvolta preso letteralmente d’assalto dai visitatori, mentre in altri periodi potrete visitare i monumenti più celebri incrociando a malapena una manciata di viaggiatori.

Bisogna sapere che in Giappone esistono due tipi di clima diversi. Mentre il sud del paese possiede un clima piuttosto tropicale, mentre nel nord dell’arcipelago troverai un clima temperato. Può quindi esserci uno scarto di temperature abbastanza importante tra il nord e il sud del paese. 

In inverno, ad esempio, nella regione di Sapporo le temperature possono scendere fino a -6 gradi,  mentre nel sud del Giappone possono salire fino a 16 gradi°. Tuttavia, nelle regioni del sud il tasso d’umidità è davvero elevato. Se vuoi quindi vedere il Giappone coperto dalla neve, ti consigliamo di recarti nel nord del paese.

La primavera è di sicuro una stagione ideale per quanto riguarda il meteo e le temperature. Non troverete in Giappone il caldo che potereste trovare in Marocco o in altri paesi caldi, ma in genere le giornate sono molto soleggiate. Questo permette di godersi al meglio le bellezze del Giappone come il Monte Fuji o la foresta di bambù di Kyoto. 

Ma, anche in questo caso, le temperature possono differire molto tra nord e sud. Troverai infatti in media tra gli 8 ai 10 gradi nel nord e fino a 20 gradi nel sud. Non dimenticare di mettere in valigia vestiti pesanti per evitare di prendere freddo e rovinarti le vacanze ammalandoti!

Partire in Giappone in primavera: la stagione migliore

Che tu richieda informazioni in un’agenzia di viaggio, legga una guida sul Giappone o chieda consiglio ad amici che conoscono il Giappone, la risposta sarà sempre la stessa: il miglior periodo per visitare il paese del sol levante è senza dubbio la primavera. 

Dal mese di marzo al mese di maggio, le temperature sono piacevoli e le giornate perlopiù soleggiate. Inoltre, è in questo periodo che il paesaggio giapponesi rivela tutto il suo splendore. I sakura, gli alberi di ciliegio tipici del Giappone, fioriscono e colorano i giardini e i parchi giapponesi di un rosa poetico e pittoresco. 

La fioritura dei "sakura" attira ogni anno milioni di turisti. I ciliegi in fiore sono solo una delle meraviglie che il Giappone offre in primavera!

Per alcuni, le temperature saranno ancora fresche, ma il sole tiepido sole primaverile permetterà ai visitatori di scaldarsi e di approfittare al meglio del viaggio. Le giornate iniziano inoltra ad allungarsi!

Ma quando si parla di periodo ideale, si parla anche e purtroppo di alta stagione turistica. 

In effetti, è in questa stagione che la maggior parte dei turisti arriva in Giappone. I treni e gli alberghi sono pieni, e i prezzi dei biglietti aerei lievitano. Ti consigliamo quindi di organizzarti con largo anticipo per scoprire le meraviglie di Tokyo, Kyoto, Osaka e del resto del Giappone.

Questa stagione è inoltre molto turistica per i giapponesi stessi. In questo periodo infatti termina l’anno scolastico giapponese, e gli studenti dispongono di due settimane di vacanze prima dell’inizio dell’anno successivo. In più ci sono numerosi giorni festivi in questa stagione. Se decidi di partire in primavera, fai particolare attenzione a evitare la Golden week. 

Durante questa settimana di festa (compleanno dell’imperatore Showa Showa, commemorazione della costituzione “Kenpoukinen-bi”, festa della natura “Midori” e festa dei bambini) tutti i giapponesi partono in vacanza. 

Diventa quindi molto complicato trovare alloggi a prezzi contenuti per soggiornare nelle grandi città giapponesi.

L’ideale è partire in aprile o a inizio giugno al fine di approfittare della fine della primavera, evitando le grandi feste e le vacanze locali. Questo però non vi salverà dalle folle di turisti venuti dal mondo intero. 

Cerchi un corso di giapponese per preparati al viaggio? Contatta uno dei nostri superprofessori!

L’estate: un buon periodo per viaggiare in Giappone? 

Anche se la primera rimane la stagione ideale per visitare il Giappone, questo non significa che l’estate non vada presa in considerazione. Tieni comunque presente che molti turisti partono in questo periodo perché, a causa del lavoro, non possono prendere ferie in altri momenti dell’anno.

Se decidi di partire durante le grandi vacanze scolastiche, evita comunque il periodo tra metà giugno e metà agosto. In questo periodo dell’anno, il clima giapponese non è tra i migliori: l’incremento delle temperature e della frequenza delle piogge rende il clima caldo e umido, difficile da sopportare.

L'estate giapponese può essere molto piovosa. In estate potrai goderti numerose feste e sagre tradizionali!

Se decidi di partire in estate, privilegia il periodo che va dal 15 di luglio alla fine del mese di agosto. Durante queste settimane, gli studenti sono in vacanza e il paese è in festa. I giapponesi si spostano quindi verso le montagne o sulla costa. Potrai anche goderti le grandi parate della città di Kyoto o i fuochi d’artificio ad Asakusa, vicino a Tokyo. Come in Italia, molte sagre e tantissimi festival sono organizzati un po’ ovunque nell’arcipelago. 

Il Giappone in autunno

Così come la primavera, anche l’autunno può essere una stagione ideale per visitare il Giappone e scoprire la sua cultura e i suoi magnifici paesaggi. Inoltre, col calare delle temperature, cala anche il numero di turisti.

Certo, non potrai vedere lo spettacolo della fioritura dei ciliegi, ma potrai goderti i principali luoghi d’interesse come templi e santuari nella pace più totale. La foresta di bambù di Kyoto è un luogo che ti consigliamo caldamente in questa stagione!

Visitando il Giappone in autunno avrai l’occasione di goderti le ultime belle giornate soleggiate, prima che arrivi il freddo dell’inverno. Da settembre a novembre, i biglietti aerei sono meno cari rispetto alle stagioni calde, e le agenzie di viaggio offrono talvolta promozioni molto convenienti. Inoltre, gli hotel nipponici sono meno frequentati in questo periodo dell’anno, e avrai l’imbarazzo della scelta a prezzi vantaggiosi.

Approfitta di questa stagione anche per vedere lo spettacolo dei raccoglitori di riso. Le risaie giapponesi fanno parte delle meraviglie paesaggistiche da non perdere!

Partire in Giappone in inverno conviene? 

Durante l’inverno, molti viaggiatori preferiscono recarsi nei paesi caldi per godersi un po’ di sole. Se il freddo non ti fa paura, potrai esplorare il Giappone lontano dalla grande massa di turisti delle stagioni calde.

Per evitare le temperature più estreme e trovare un clima più clemente, ti consigliamo di privilegiare il sud del paese. Da dicembre a fine febbraio, le temperature medie si aggirano infatti intorno ai 16 gradi. 

Tuttavia, nel centro e nel nord del Giappone, le temperature possono scendere sotto zero, e le nevicate non sono rare. Ma anche questo clima può avere il suo fascino e rendere felici gli amanti degli sci e della slitta. Sciare sulle montagne giapponesi è in effetti un’esperienza unica!

Nel 1998, il Giappone accolse i Giochi Olimpici Invernali. La prefettura di Nagano possiede da allora grandi strutture per praticare il pattinaggio sul ghiaccio, lo sci, lo snowboard e tutte le altre discipline che appassionano i fan degli sport invernali.

Al di fuori dalle grandi stazioni sciistiche, il paese è si svuota dai turisti: una situazione ideale per visitare luoghi sacri come i templi o centri culturali come i musei. 

E se passassi il Natale in Giappone con la tua famiglia? Anche in inverno, il Giappone conserva tutto il suo fascino.

Non dimenticare però di portare via una giacca pesante! 

La stagione peggiore per recarsi in Giappone

Anche se la primavera è considerata il miglior periodo dell’anno per scoprire il Giappone, questa può rapidamente diventare un incubo per i viaggiatori che non apprezzano la folla. Ognuno deve scegliere data di partenza in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. Ma a titolo indicativo, vediamo insieme alcuni periodi dell’anno da evitare se vuoi vivere al meglio le tue vacanze nipponiche.

Come spiegato precedentemente, la stagione delle piogge, da metà giugno a metà luglio, è vivamente sconsigliata. Partendo in queste date rischieresti di passare le vacanze sotto l’ombrello. Ma non è l’unico periodo dell’anno che chi viaggia dovrebbe evitare.

Anche le feste di fine anno non sono molto propizie per visitare il Giappone. Nel periodo di Natale e Capodanno, i giapponesi si riuniscono con le loro famiglie. I treni rapidi (Shinkansen) si riempiono e prezzi lievitano, un po’ come in Italia nello stesso periodo. 

Inoltre, molti musei chiudono e i luoghi di culto sono talvolta inaccessibili a causa delle feste. Va detto però che questo periodo può essere interessante per scoprire gli usi e i costumi giapponesi delle feste di fine anno.

Insomma, sta a te e solo a te decidere in quale periodo dell’anno vorresti vedere il Giappone.  

In quale periodo sogni di partire? 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar