Pagina iniziale
Dare lezioni

Ripetizioni e lezioni private di giapponese a Roma

44 insegnanti straordinari vicini a casa tua

Qual è il tuo livello?

Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti
di giapponese a Roma

Visualizza più insegnanti

5.0 /5

Insegnanti Star con un punteggio medio di 5.0 stelle e più di 13 commenti positivi.

17 €/ora

Le migliori tariffe: 80% degli insegnanti offre la prima lezione e un'ora di lezione costa in media 17€

3 h

Rapidi come saette, gli insegnanti ti rispondono in media in 3h.

01

Trova
l'insegnante ideale

Consulta tutti i profili in piena libertà e contatta l'insegnante che avrai scelto in base ai tuoi criteri (tariffa, commenti, certificati, modalità di svolgimento delle lezioni).

02

Organizza
i corsi e le lezioni

Scrivi all'insegnante selezionato per comunicargli le tue necessità e le tue disponibilità. Organizza le lezioni e pagale in tutta sicurezza direttamente dalla tua chat.

03

Vivi
nuove esperienze

Il Pass Alunno ti permette un accesso illimitato alla banca dati di tutti gli insegnanti, maestri e coach per 12 mesi. Un anno intero per poter scoprire nuove passioni con degli insegnanti straordinari!

I nostri allievi di Roma
esprimono un giudizio sui loro insegnanti di giapponese

Scopri tutte le nostre lezioni di giapponese

Essere seguiti dai migliori insegnanti di Roma per le tue lezioni di giapponese

Corsi di giapponese a Roma

La cultura giapponese vi affascina e volete imparare a parlare giapponese nella capitale italiana? Il vostro compagno/la vostra compagna è giapponese, e avete quindi bisogno di imparare la lingua di Mishima per condividere la sua cultura? Vi state preparando per un viaggio in Giappone? Volete imparare a leggere manga in giapponese?

La lingua nipponica attira per il suo aspetto esotico, ma può lasciare inebetiti i principianti che la studiano per la prima volta.

A Roma, troverete di certo una maestra/un maestro giapponese madrelingua che vi dia lezioni giapponese e vi permetta di imparare questa splendida lingua. Potete ad esempio un’occhiata ai nostri superprof!

Ecco una breve presentazione dell’offerta di corsi giapponese sulla piattaforma romana di Superprof!

La lingua giapponese nel mondo: dal Giappone a Roma

Il giapponese — chiamato nihongo (日本語) in giapponese — è considerato come un in insieme di varianti linguistiche nipponiche risalenti alle lingue altaiche. Tuttavia, poiché la lingua giapponese è utilizzata esclusivamente dal popolo giapponese, si pensa che si tratti di un isola linguistica, ovvero che essa non abbia alcun legame di filiazione con altre lingue vive.

La lingua nipponica, lingua del paese del Sol levante — kokugo — è la lingua madre di circa 126,45 milioni di persone.

Inoltre, la diaspora giapponese, ovvero l’insieme di cittadini giapponesi espatriati al di fuori del Giappone — chiamati nikkeijin —, si è diffusa in molti paesi occidentali e asiatici: Stati Unici, Cina, Taiwan, Australia, Brasile, Perù, Filippine, Regno-Unito, Canada, Tailandia, Germania, Francia, Corea del Sud, Singapore, ecc…

Circa 2,6 milioni di Giapponesi vivono al di fuori dell’arcipelago giapponese, il che significa che in totale si contano all’incirca 130 milioni di giapponofoni nel mondo.

Terza economia più ricca del mondo dopo gli Stati-Uniti e la Cina, il Giappone è anche il quarto paese mondo per numero di esportazioni. Si tratta quindi di un attore importante a livello di commercio internazionale, fatto che assicura ai suoi cittadini un certo tenore di vita.

Nel 2016, l’Italia e il Giappone hanno celebrato il 150o compleanno delle loro relazioni diplomatiche. In effetti le relazioni bilaterali tra i due paesi nascono nel 1866, di seguito alla firma del trattato di amicizia e di commercio con Tokyo, all’epoca chiamata Edo.

Oggi il Giappone è uno dei principali partner commerciali extra-europei dell’Italia, e uno dei paesi asiatici che più investe nella penisola. Eccovi qualche dato che vi invoglierà a fare un corso giapponese con i nostri professori privati, in particolare per poter lavorare in Giappone o a Roma, in un’organizzazione (associazione, azienda) o in altri enti che coltivano i rapporto italo-giapponesi.

A Roma, si possono incontrare centinaia di persone di origine giapponese: un quarto degli 8.000 residenti in Italia abita nella capitale!

E l’immigrazione giapponese in Italia ha sempre rappresentato un afflusso di persone altamente qualificate (giornalisti, alti funzionari, universitari, professionisti): la maggior parte dei cittadini giapponesi che vivono in Italia parla bene l’italiano.

Sarà quindi facile comunicare con loro, poiché il bilinguismo favorisce il trasferimento di competenze linguistiche interpersonali. Potreste anche dare vita a un tandem linguistico: un madrelingua giapponese vi insegnerà tutti i segreti della lingua di Mishima mentre voi lo aiuterete ad imparare quella di Dante!

Nonostante un educazione elitista, i giapponesi parlano poco l’inglese: se volete viaggiare in Giappone, dovrete padroneggiare qualche frase elementare in giapponese per farvi capire.

La cultura del Giappone è molto sviluppata nella capitale italiana. Basta in effetti prendere in conto il numero di ristoranti di sushi o di ristoranti giapponesi e le strutture culturali (Istituto Giapponese di cultura, Fondazione Italia-Giappone, ecc…) per accorgersi che la cultura giapponese è molto presente in Italia e ben accolta.

La scrittura giapponese e la costruzione grammaticale del giapponese

Il giapponese ha la fama di essere una lingua difficile da imparare. Certo, non è mai facile imparare una lingua straniera, ma per il giapponese l’impresa è ancora più ardua, poiché i sistemi alfabetici giapponesi sono completamente diversi dal nostro.

Bisogna in effetti imparare il sistema di scrittura della lingua giapponese, composta da quattro metodi: i kanji, l’hiragana, il katana e i caratteri romanji, ovvero la trascrizione latinizzata delle parole giapponesi. La scrittura giapponese ha preso in prestito molti caratteri dal cinese (i kanji) e da altri sistemi (cifre arabe e lettere latine dette romanji).

Per riuscire a capire la maggior parte dei testi giapponesi bisognerebbe imparare all’incirca 2136 kanji — caratteri cinesi presi in prestito e semplificati dai giapponesi, di cui ciascuno rappresenta un’idea, e serve a scrivere le radici delle parole. Secodo alcune fonti, ne esisterebbero in totale più di 50.000, la maggior parte dei quali non sono più usati dall’antichità.

In seguito, bisogna anche imparare i due sillabari giapponesi, l’hiragana e il katakana, composti da 46 caratteri ciascuno.

Questi costituiscono la scrittura sillabica, ovvero la rappresentazione grafica dei fonemi giapponesi.

Quello che chiamiamo hiragana designa tutte le parole che non si possono leggere e scrivere in kanji, ma anche le particelle grammaticali e i furigana, o yomigana (caratteri associati ai kanji per indicarne la buona pronuncia). I caratteri katakana sono usati invece per scrivere le parole di origine straniera.

Imparando ci si renderà conto di una caratteristica della lingua giapponese: è atona. Le vocali si pronunciano come in italiano, con pochissime eccezioni.

L’alfabeto giapponese comporta un’intonazione vicina alla lingua italiana, fatto che la rende più facile da pronunciare per un italofono. È sempre più comune trovare testi giapponesi che si leggono alla yokogaki, ovvero da sinistra a destra, ma tradizionalmente il giapponese si scrive dall’alto in basso, con colonne che si seguono da destra a sinistra. Da un punto di vista grammaticale, non ci sono pronomi personali e i verbi si trovano spesso alla fine della frase.

Perché imparare la lingua giapponese?

Imparare una nuova lingua conferisce sempre una comprensione più globale delle lingue viventi, e permette di realizzare ponti linguistici dall’una all’altra. Come i corsi di inglese e i corsi di arabo, le lezioni di giapponese private nella città di Roma possono offrire opportunità inaspettate. Ecco qualche esempio non esaustivo dei vantaggi di imparare giapponese.

Per chi impara a livello principiante, un corso di giapponese permette di immergersi in una cultura ricca e multimillenaria, creando inevitabilmente un’apertura verso il mondo esterno e decuplicando la voglia di scoprire il Giappone: la Storia del Giappone, la cucina giapponese, le formule di cortesia, la religione shinto, la calligrafia giapponese, ecc…

Aumentare il proprio livello di lingua fino a un livello intermedio o avanzato è fondamentale se volete salutare la routine romana e andare a vivere in Giappone. In effetti è impossibile cercare lavoro nel paese del Sol levante se non avete una base di giapponese.

Esiste una soluzione: i corsi di giapponese intesivi a domicilio.

Perché non prendere in considerazione una nuova carriera professionale? Il ritmo sfrenato della metropoli è diventato un incubo per voi? Parlare giapponese, oltre al fatto di acquisire una buona comprensione ed espressione orale, permette di diventare insegnanti a propria volta.

Numerosi giapponesi parlano male la lingua inglese, ma tanti sono gli ambiti professionali che richiedono buone competenze linguistiche: traduzione, insegnamento delle lingue, commercio import/export, industria, turismo, ecc…

Non vi aspettate però di essere facilmente integrati alla società giapponese: anche se parlate correntemente, sarete sempre considerati come uno straniero — un gaijin. Dovrete integrare tutti i codici sociali del paese per sentirvi davvero parte integrante della cultura nipponica.

I corsi di giapponese a Roma su Superprof

In un perimetro di 20 kilometri intorno alla capitale, 103 professori privati di lingua giapponese sono a vostra disposizione per insegnarvi il giapponese: dai corsi di iniziazione ai corsi di conversazione e di fonetica, dal vocabolario giapponese per padroneggiare ogni frase a una preparazione intensiva al Japanese Language Proficiency Test (JLPT, l’equivalente del TOEIC o del TOEFL), su Superprof troverete tutto ciò di cui avrete bisogno.

Abitate a Trastevere, a Testaccio, a Ostia o vicino al Colosseo? La regione romana e i suoi dintorni pullulano d’insegnanti pronti a trasmettere le loro conoscenze sulla lingua e la cultura nipponiche.

Il prezzo medio di un’ora di lezione a Roma è di soli 18€. Se a prima vista vi sembra tanto, pensate a quanto spesso accade di spendere cifre folli ogni weekend per andare al bar con gli amici o al ristorante…

Il vantaggio è che con un’ora a settimana, si può davvero imparare a scrivere giapponese, perfezionare il proprio livello o preparare un soggiorno linguistico a Osaka, Tokyo o Fukuoka.

I nostri professori sono o madrelingua, o diplomati in lingua giapponese e hanno spesso entrambe le competenze. Sono quindi qualificati per dare lezioni a tutti i livelli e adattarsi ai vostri obiettivi linguistici.

I criteri determinanti per la vostra scelta sono:

  • La tariffa oraria,
  • L’esperienza del professore (diploma, numero di anni di pratica),
  • Il luogo in cui si tengono i corsi: privilegiate gli insegnanti più vicini a voi: se abitate in centro a Roma, evitate di cercare corsi a Ostia e viceversa,
  • Il carattere del professore: un primo corso di prova gratuito è spesso consigliato, da una parta per fare conoscenza e giudicare se si crea ua buona intesa o meno, e dall’altra parte al fine di erigere un piano di studio in funzione del livello dello studente.

Nella città del Pantheon, del Colosseo e di Castel Sant’Angelo, la cultura è onnipresente. Ed è ormai risaputo: le lingue straniere permettono di allargare il proprio orizzonte culturale.

Bisogna solo mettercisi! E per ripassare tra due lezioni, andate in un’associazione culturale italo-giapponese: potreste addirittura incontrarci nuovi amici con cui condividere la vostra passione!

I nostri migliori articoli
di giapponese