Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Tutti i consigli per fotografare i paesaggi più belli

Di Francesca, pubblicato il 29/08/2018 Blog > Arte e Svago > Fotografia > Imparare Fotografia Paesaggistica: i Nostri Consigli per Diventare un Professionista!

Che tu sia un fotografo esperto o alle prime armi, le splendide foto di paesaggi che vedi hanno tutte alcune cose in comune.

La realtà della fotografia paesaggistica è che non dipendi soltanto dalle tue capacità e abilità di vedere e comporre un’immagine, ma anche da Madre Natura.

Indipendentemente dal tempo che incontrerai, esistono innumerevoli opportunità di scattare fotografie di paesaggi spettacolari.

La fotografia è un’arte che attrae sempre più persone.

Marchi come Canon o Nikon stanno sviluppando fotocamere reflex che sono ora accessibili anche ai budget più limitati.

Ma la fotografia oggi passa anche attraverso gli smartphone, in grado di catturare qualsiasi immagine, anche di notte.

Secondo un recente studio, la maggior parte delle persone che pratica la fotografia digitale utilizza una compatta o uno smartphone.

Allora perché non inizi a scattare fotografie dei più bei paesaggi intorno a te?

Durante un corso di fotografia è possibile imparare il lato tecnico di questa disciplina (foto notturne, post-produzione, sfondo, tempo di posa, evitare le sfocature, imparare a fare belle fotografie, il bilanciamento del bianco, comprendere l’obiettivo e il diaframma, scegliere il materiale della fotocamera, utilizzare la macro…).

Una bella vista con la giusta luce: ecco cosa devi fare! Fondamentalmente, tutto ciò che devi fare è trovare una bella vista con la giusta luce!

Segui tutti i nostri consigli e suggerimenti per diventare un vero professionista della fotografia paesaggistica.

Fotografia paesaggistica: definizione

Come la ritrattistica o la natura morta, la fotografia paesaggistica è un genere a sé stante.

Tutto ciò richiede la padronanza di alcune basi e conoscenze prima di cimentarvisi. E soprattutto un sacco di allenamento.

Ma sai davvero che cos’è la fotografia paesaggistica?

La fotografia paesaggistica è una fotografia il cui oggetto è il paesaggio.

Anziché limitarti a impostare la fotocamera su f / 16, a installare un obiettivo grandangolare e a utilizzare la regola dei terzi, ti aiuteremo a pianificare in maniera più efficace, a comporre i tuoi scatti e a comprendere i segreti delle immagini paesaggistiche di successo.

Esercitati a scattare foto in campagna! La campagna è un ottimo esercizio per le tue fotografie!

Ma come definire un paesaggio?

Ecco una definizione:

Estensione spaziale, naturale o trasformata dall’uomo, che ha una certa identità visiva o funzionale.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, anche la città di New York può essere oggetto di una fotografia paesaggistica, un paesaggio urbano.

Scopri di più sulla fotografia contemporanea!

L’importanza delle attrezzature

L’abito non fa il monaco. Proprio come la fotocamera non fa il fotografo.

Avere la migliore fotocamera o la fotocamera più costosa presente sul mercato non ti garantirà automaticamente la possibilità di scattare foto migliori.

Le scelte fotografiche di un artista vengono effettuate con la composizione, la luce, l’inquadratura, ecc.

Un fotografo mediocre con un mezzo professionale non farà foto migliori.

Tuttavia, alcuni accessori possono facilitare i tuoi scatti quando si tratta di andare a caccia di paesaggi.

L'attrezzatura fotografica serve a scattare buone fotografie! L’attrezzatura a volte può essere utile per scattare una buona fotografia!

Un treppiede

Il treppiede stabilizza la fotocamera per scattare la foto desiderata.

Hai notato che alcune delle tue foto sono risultate sfocate?
Ciò potrebbe essere dovuto al tremore delle mani.

Ancora più importante quando si scatta con una lunghezza focale molto lunga.

Il treppiede, oltre a garantire una stabilizzazione integrata, contribuisce a evitare questi tremori.

Il treppiede consente anche effetti come la lunga esposizione.

Consiste nel lasciare l’obiettivo aperto per alcuni secondi. La fotografia cattura quindi tutti i movimenti del paesaggio. Questa tecnica viene spesso utilizzata per i movimenti delle cascate o per immortalare le stelle.

Le batterie

Durante una passeggiata, può essere utile pensare di portare con te diverse batterie in modo da avere sempre un po’ di aiuto.

Infatti, a differenza della fotografia in studio, la fotografia paesaggistica richiede spesso di star fuori per diverse ore per scattare una fotografia di ciò che si desidera.

Se la batteria si esaurisse sarebbe davvero un peccato.

Scopri anche che cos’è la fotografia umanista!

La composizione

La composizione è certamente l’elemento più importante nell’arte della fotografia.

Per questo è importante conoscere la regola dei terzi.

Questa permette di essere guidati nella realizzazione delle fotografie, soprattutto agli inizi.

Allora, di cosa si tratta?

La regola dei terzi consiste nel posizionare gli elementi più importanti di una fotografia sulle linee che tagliano l’immagine in nove o anche nei punti di intersezione di questi.

È quindi necessario tagliare la foto con due linee verticali e due linee orizzontali, in parti uguali.

Quindi prova, per quanto possibile, a posizionare gli elementi su queste linee.

Ma le regole sono anche fatte per essere trasgredite.

Potrebbe essere interessante seguire questa regola all’inizio e poi staccartene gradualmente quando inizi a sentirti a tuo agio con la tecnica.

La seconda domanda da porre è se mettere un elemento in primo piano oppure no.

L’uso di un elemento in primo piano (una panchina, un albero, una fermata dell’autobus…) consente nel dare una maggiore profondità alla fotografia.

La scelta della profondità di campo è una parte importante di uno scatto di uno splendido scenario.

Di solito, le foto panoramiche richiedono che la stragrande maggioranza della fotografie sia nitida (in primo piano e sullo sfondo), quindi è necessaria una profondità di campo maggiore rispetto a quando si scatta un ritratto di qualcuno.

Ma una profondità di campo più bassa può anche essere un potente strumento creativo se usata correttamente, in quanto può isolare il soggetto mantenendolo pulito, mentre il resto dell’immagine risulta sfocata.

Tuttavia, tutto dipende dall’elemento. Questo a volte può rovinare la foto se non porta nulla a tutto ciò.

Sta a te valutare in base alla situazione e ai tuoi gusti artistici.

Alzarsi presto o andare a dormire tardi

Questo è il consiglio che molti fotografi professionisti ti daranno. Che si tratti di fotografia di paesaggi o di un altro genere, la luce è fondamentale per scattare una buona fotografia.

E la luce migliore è molto presto al mattino e a tarda notte (in estate).

Solitamente, quando il sole sorge o tramonta, la luce si fa più interessante.

Le foto migliori si realizzano sempre all'alba! La luce migliore è quella del mattino. Approfittane!

Molti professionisti utilizzano questa luce per dare un aspetto originale ai loro scatti.

Quindi non esitare a puntare la sveglia molto presto e a goderti le prime luci del mattino.

Sfruttare i fenomeni meteorologici

Ma cosa c’entrano?

Anche se sono elementi importanti da tenere in considerazione quando pensi di trascorrere la giornata all’aperto, i fenomeni meteorologici possono anche regalare scatti molto belli.

In effetti, la nebbia può essere una vera fonte di ispirazione e può creare atmosfere molto particolari. L’opportunità di distinguersi da altri fotografi.

Quindi presta attenzione ai cambiamenti di temperatura. Pianifica di fare un po’ di monitoraggio in anticipo in modo da non farti sorprendere dall’arrivo della nebbia.

Ma non è solo la nebbia che può abbellire i tuoi scatti.

Alcuni fotografi si sono fatti conoscere immortalando impressionanti fenomeni come temporali e fulmini.

Le nuvole possono anche creare un’atmosfera davvero speciale per le tue foto più belle.

L’opportunità di dare carattere al tuo portfolio.

Scopri tutto ciò che c’è da sapere sulla sulla fotografia celebre

Scegliere il paesaggio giusto

Scegliere il paesaggio giusto non significa scegliere il paesaggio perfetto, ma quello che ti emoziona.

Fare fotografie è un’arte.

E come ogni arte, devi essere in grado di usare i tuoi sentimenti e le tue emozioni per ritrasmetterli con ogni mezzo (pittura, fotografia, incisione, musica, scultura, danza…).

Molti grandi fotografi sostengono che le fotografie tecnicamente perfette non sono mai le migliori.

Se ami un ambiente, avrai più voglia di fotografarlo! Bisogna amare un ambiente per fotografarlo!

Proprio di recente, una fotografia è stata premiata con il World Press Photo Award sebbene risulti piuttosto sfocata. Tuttavia, i difetti di questa immagine sono il simbolo di ciò che rappresenta: il difficile cammino dei migranti.

Non serve scattare la foto perfetta ma la foto che ti tocca.
Solo così sarai anche in grado di raggiungere un pubblico sempre maggiore.

Aiutati con un treppiede

Se desideri scattare le foto migliori, nel momento migliore della giornata, con la migliore qualità possibile, allora un treppiede è l’elemento fondamentale.

La fotografia in condizioni di scarsa illuminazione (ad esempio alla mattina presto o al tramonto) senza treppiede richiederebbe un aumento della sensibilità ISO per evitare il movimento della fotocamera, il che significa più rumore nelle immagini.

Se desideri immortalare uno scenario utilizzando una bassa velocità dell’otturatore o una lunga esposizione (ad esempio, per catturare il movimento delle nuvole o dell’acqua), non sarà possibile mantenere la fotocamera abbastanza immobile per evitare di scattare immagini offuscata.

Lasciati ispirare dagli altri

Per essere in grado di sviluppare il tuo senso artistico, ti consigliamo fortemente di frequentare con una certa regolarità mostre fotografiche (per dilettanti o professionisti).

Affrontare se stessi agli occhi degli altri permette di interrogarsi. Questo è il modo in cui comprendiamo ciò che ci piace o no e ciò che ci tocca.

Ma attenzione, questo non significa copiare un fotografo.

Soltanto di ispirarti a diversi stili per trovare la tua strada.

E le mostre non sono le uniche fonti di ispirazione. Oggi è molto facile accedere a innumerevoli fotografie.

L’arrivo del social network Instagram permette ormai a chiunque di condividere le proprie fonti di ispirazione ma anche i propri scatti.

Non esitare a seguire nuovi fotografi, un’occasione per ampliare un po’ di più il tuo sguardo critico ogni giorno.

Imparare a osservare

“Tutto viene bene a chi sa aspettare! “

Nella fotografia paesaggistica è importante prendersi del tempo. Non c’è bisogno di correre e di premere il pulsante per scattare una bella foto.

Al contrario.

È fondamentale imparare a osservare il paesaggio e le luci. Prendendoti del tempo imparerai anche a centrare meglio le tue fotografie.

Perlustra la situazione e poi scatta! Prenditi il tempo necessario per capire ciò che si trova di fronte a te prima di attivare il dispositivo!

Ma la tecnica fotografica non è tutto.

Ovviamente devi conoscere le basi:

  • la profondità di campo,
  • la nitidezza,
  • il tempo di esposizione,
  • il controluce,
  • il bilanciamento del bianco,
  • il grandangolo,
  • il teleobiettivo,
  • la tecnica del bokeh,
  • la modalità manuale,
  • il grilletto,
  • la sensibilità,
  • lo shutter,
  • l’attenzione,
  • eccetera

Ma imparare la tecnica fotografica significa anche dialogare con il tuo cuore.

E che tu abbia una macchina fotografica digitale o analogica, devi prenderti del tempo per pensare.

Divertiti!

L’ultimo consiglio che posso darti come fotografo amatoriale è che devi trovare il modo di divertirti.

Proprio come le emozioni, le tue foto saranno meno belle se non ci metti il cuore. Quindi non forzarti a fare foto quando non ne hai voglia.

E a volte cerca di dimenticare le regole della tecnica fotografica.

Troppe regole uccidono le regole.

Prosegui nell’apprendimento dell’Ottava arte con una full immersion nella fotografia culinaria!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar