Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare fotografia con i grandi: le immagini più famose della storia della fotografia

Di Francesca, pubblicato il 26/04/2019 Blog > Arte e Svago > Fotografia > Fotografie Celebri: un Corso di Fotografia con i 15 Scatti che Hanno Fatto la Storia

 

Tutti noi, un giorno o l’altro, ci siamo imbattuti in una o due fotografie di successo, quelle che hanno segnato la storia degli ultimi cento anni.

E ci siamo chiesti molte cose, in merito a questo universo fantastico che è il mondo fotografico.

Le vicende politiche più dense di dettagli e conseguenze, i fatti di cronaca più spettacolari, i mutamenti sociali più rilevanti, sono stati tutti forieri di almeno una grossa e famosa foto ciascuno.

La storia della fotografia è stata contrassegnata da numerosi scatti rimasti impressi nello spirito del mondo intero.

Eventi di costume, calamità naturali, trasformazioni climatiche. Tutto, presto o tardi, è stato documentato in modo così accorato da lasciare il segno e varcare le nazioni, prima ancora dell’avvento di Internet.

Oggi, poi, la foto assume aspetti ancor più totalizzanti e sorprendentemente comunicativi, grazie alla rete.

Una foto fa subito il giro del pianeta. Ed è subito virale.

Chiunque possiede qualcosa con cui fotografare. Le tecniche sono alla portata di tutti. Ma cosa esiste, specificamente, di propriamente insito nell’universo fotografico?

Grandi reportage di fotogiornalismo, fotografia analogica, fotografia digitale, fotografia di moda, paesaggistica, ritrattistica, eventi storici o fotografia artistica, tutti gli stili fotografici fanno parte della classifica dei più famosi scatti della storia della fotografia.

Ecco come trovare un corso di fotografia adatto a te!

Accompagnati da una fotocamera Leica, Canon o Nikon, molti fotografi sono diventati famosi dopo aver effettuato uno scatto sorprendente.

Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, Raymond Depardon e Robert Doisneau non sono gli unici ad aver lasciato delle tracce.

Altri fotografi, noti anche come fotografi della carta stampata, fotoreporter, fotografi di guerra e fotogiornalisti, hanno prodotto immagini molto toccanti.

Integrati in agenzie come la Magnum o la Gamma-Rapho, questi grandi fotografi si sono fatti un nome.

Tutto questo viene spiegato durante il corso di fotografia, come introduzione!

Inquadratura, scatto, sensibilità, ogni fotografia testimonia un’epoca.

Scopri le fotografie che hanno fatto la storia. Di certo, molte, le hai già viste, fin da bambino. I libri di testo, a scuola, ne sono pieni.

1. Il bacio all’Hotel de Ville di Robert Doisneau

Partiamo da qualcosa di noto ed arci noto, anche a chi possegga una bassa sensibilità artistica, relativamente all’universo della fotografia. Siamo certi che oggi, leggendo il titolo del presente articolo, vi aspettavate da subito di veder riprodotta e descritta questa foto. È così? Fatecelo sapere nei commenti. A Superprof siamo sempre lieti di interagire con i nostri lettori.

Partiamo con i dettagli allora. Via!

Ecco come trovare un corso fotografia torino adatto a te!

Pubblicata sulla rivista americana Life nel 1950, la fotografia “Il bacio all’Hotel de Ville” ha fatto il giro del mondo. Con orgoglio nazionale francese alle stelle, naturalmente!

Il successo, questa volta, non è legato ad un eccesso di presunzione dei transalpini, però. Si tratta di un successo alquanto meritato e riconosciuto, per l’appunto, a livello internazionale. La foto è arcinota in tutto il pianeta, infatti; Grandi e piccini la riconoscono a prima vista, se interrogati. Ed in molti si recano a vedere proprio specificamente questa foto, quando ne hanno l’occasione.

E per una buona ragione, questa foto è diventata il simbolo della corrente fotografica umanista. Eh già … Una corrente condotta da Robert Doisneau, l’autore di questa foto, con il desiderio di mostrare le cose più belle dell’umanità dopo tanti anni di guerra.

Lo scatto, insomma, non è un semplice scatto, è un riassunto della speranza, dopo la disperazione. È l’indicatore di una ricerca di pace, felicità e benessere a venire, preferibilmente immediato.

Robert Doisneau tendeva quindi a fotografare gli uomini e le donne di Parigi ma non solo. Naturalmente, la capitale francese, dopo anni di lotte pluridirezionali – interne ed interne esterne – e dopo l’esperienza dell’occupazione, dei partigiani, dei collaborazionisti…rappresentava il luogo in cui andava colta questa rinascita, prima che altrove. In cui era anche più facile scorgere questa rinascita.

 

Un bacio che ha fatto la storia! Una delle fotografie più famose di sempre!

 

Un momento di quotidianità che è passato alla storia!La città più bella del mondo, insomma, non poteva non finire con l’essere anche la città del più famoso scatto del dopoguerra immediato più noto al mondo.

Doisneau, comunque, non è stato solo il fotografo dell’amore e delle belle e giovani coppie. Tutt’altro.

L’artista, in momenti diversi, fotografa scolari, coppie, ma anche senzatetto. La realtà parigina e delle grandi metropoli, insomma.

Un modo per lui di congelare la società del tempo. Di preservarla, di sottolinearla e di coglierne tutti gli aspetti salienti e dettagliati.

2. La bambina e l’avvoltoio di Kevin Carter

Questa fotografia ha suscitato a lungo polemiche. E non poche.

Trova un corso fotografia online e scopri la storia di questo fotografo e dei suoi prodotti.

Scattata nel 1993 dal giovane fotografo Kevin Carter, essa mostra la gravità della carestia nel Sudan meridionale. La foto mostra la conoscenza transnazionale dei tempi nostri. Mostra anche il tentativo e la sensibilità di un artista, interessato dal far conoscere le storture della nostra civiltà a tutti.

Kevin Carter, per testimoniare questa miseria e far reagire l’opinione pubblica internazionale, immortalò una bambina emaciata e raggomitolata su se stessa.

 

Una foto che ha suscitato numerose polemiche! Dietro di lei, un avvoltoio sembra osservarla!

Il fotografo ricevette il Premio Pulitzer per questa fotografia, ma venne accusato di non reagire a questa situazione. In realtà, la sua sensibilità era davvero elevata, fuori dal comune. Non si trattava affatto di un affarista dell’arte e dello scatto. Tutt’altro. Del resto, la sua vicenda personale ne fu prova. Porrà fine alla sua esistenza pochi mesi dopo.

Alla fine si scoprirà che la bambina è stata ritrovata sana e salva.

Per scoprire il contesto di questa foto, consigliamo vivamente il film “The Bang Bang Club“.

Scopri anche che cosa è la fotografia contemporanea!

Tutto si apprende con gradualità, se trovi un insegnante che ami anche presentare le fotografie famose durante le lezioni private.

3. La giovane ragazza afgana dagli occhi verdi di Steve McCurry

Sicuramente avrai già incrociato lo sguardo con la giovane afghana dagli occhi verdi. Diciamo che si tratta di un’altra foto culto, che tutti noi abbiamo memorizzato.

Scattata nel giugno del 1984, questa foto è apparsa sulla copertina della nota rivista National Geographic. Una rivista cult per gli amanti della fotografia, della natura, delle problematiche del mondo, della conoscenza geopolitica. Il mondo scoprì così Sharbat Gula, una ragazza rifugiata di 12 anni in Pakistan.

Il colore dei suoi occhi ha segnato le nostre menti. La ragazza è stata recentemente ritrovata e ha reincontrato il fotografo Steve McCurry che nel frattempo è diventato molto famoso. Inutile dire che ognuno di noi avrebbe voluto partecipare a tale incontro. Ciò significa che la foto ha sortito il suo effetto: ha stregato tutti, ha sensibilizzato tutti, ha colto nel segno. Il verde di quegli occhi non poteva non ipnotizzare ed incidersi nelle immagini fisse. Anche questa foto rappresenta un oggetto universalmente noto e classificabile. Basta fare una prova.

Due occhi difficili da dimenticare! I suoi occhi verdi hanno fatto il giro del mondo!

4. Tank Man di Jeff Widener

La foto di Jeff Widener, scattata nel 1989, è il simbolo della ribellione di uno studente contro la repressione cinese dell’esercito.

Questa foto è stata scattata durante una manifestazione volta alla richiesta di una maggiore libertà e una minore corruzione. Di fronte a un numero sempre maggiore di dimostranti, il governo cinese inviò il suo esercito.

La storia ci è ben nota, ma rivedere questa foto è davvero emozionante, ogni volta. Certamente, essa appartiene alle foto famose che hanno incitato molti di noi ad imbracciare una macchina fotografica, un giorno, per denunciare qualcosa. Oggi diremmo, anzi, uno smartphone.

Siamo certi che un buon corso di fotografia comprenderà, all’inizio o alla fine, una presentazione delle foto famose, con una critica tecnica e contenutistica.

Trova il tuo corso di fotografia roma, un buon reporter amerà presentarti la storia della fotografia contemporanea mostrandoti, ad ogni lezione, una di queste foto famose, ed altre a te meno note, ma conosciutissime dagli addetti ai lavori. Vedrai che sarà come studiare la politica dell’ultimo cinquantennio, senza che la cosa ti pesi troppo. Sarà una rispolverata della storia recente, non solo un corso di storia della fotografia, ad esempio.

 

Uno studente cinese è stato in grado di fermare i carri armati! Lo studente che ha bloccato i carri armati!

Da parte sua, l’autista rifiutò anche di avanzare, andando contro gli ordini dei suoi superiori. Scopri da solo cosa successe poi. Lo sai già? Chiedi ai tuoi conoscenti. Effettua un sondaggio, per notare fin dove la curiosità suscitata da uno scatto famoso possa spingere la gente ad istruirsi, informarsi, a leggere e a guardare immagini e foto famose. Digita, su Internet, “fotografie famose e fatti reali”.

Potresti scoprirti una passione per la storia recente, per la geopolitica, potresti sviluppare una tua coscienza ideologica, inaspettatamente. È questo il potere dell’arte. Anche la fotografia fa parte delle arti in grado di risvegliare la coscienza. Anzi, oggi giorno, lo fa più di qualunque altro mezzo.

Internet amplifica il potere istruttivo delle foto famose. Tutto circola e si trasmette in un lampo. Basta saper scattare e cogliere l’attimo.

Vuoi saperne di più sulla foto in generale? Qui a Superprof trovi molti insegnanti che tarano il corso di fotografia sulle richieste dell’allievo. Scopri di cosa si tratta.

Scopri anche che cosa è la fotografia umanista!

5. Cuore di Voh di Yann Arthus Bertrand

Nell’era della tardiva sensibilizzazione alla questione climatica ed ambientale, nell’epoca in cui toccava ad una ragazzina di nome Greta, scuotere l’opinione pubblica circa l’imminente catastrofe ambientale, non si può ignorare il messaggio di questa foto sconvolgentemente bella. Non è solo una delle foto famose, è uno scatto naturalistico, che ritrae una bellezza immensa e richiama l’immensità del pericolo paesaggistico e naturale che corre l’intero pianeta. Lo spettacolo ritratto, infatti, è in totale trasformazione, sta per perdersi … l’immagine non più realistica.

Copertina del magnifico libro La Terra vista dal cielo, il Cuore di Voh è una delle fotografie più famose del non meno noto Yann Arthus Bertrand.

Scattata nel 1990, la foto mostra la mangrovia, una foresta tra terra e acqua in Nuova Caledonia.

Questo tipo di vegetazione si trova su oltre il 75% della superficie delle coste tropicali, l’equivalente di quasi 15 milioni di ettari presenti nel mondo. Il dato è impressionante, a dir poco!

Lo sfruttamento da parte dell'uomo sta provocando la distruzione di questo paesaggio! Uno splendido paesaggio che sta scomparendo poco a poco!

Attraverso questa fotografia, Yann Arthus-Bertrand, esperto di fotografia paesaggistica, spera di sensibilizzare l’umanità relativamente ai problemi ecologici di questo secolo.

6. V-J Day in Times Square di Alfred Eisenstaedt

Un altro scatto degno di finire sul sito dell’agenzia Magnum Photos!

Fu alla fine della Seconda Guerra Mondiale che il fotografo Alfred Eisenstaedt colse questo momento tra un soldato americano e un’infermiera a Times Square, negli Stati Uniti.

Questa foto, pubblicata sulla rivista Life, è stata scattata il giorno della resa giapponese, il 14 agosto 1945.

Dopo molto tempo, Greta Friedman è stata individuata come la protagonista di questa famosa fotografia.

Un bacio che segna la fine della Seconda Guerra Mondiale! Questo bacio è il simbolo della fine della Seconda Guerra Mondiale!

7. La bambina bruciata dal napalm di Nick Ut

Tutte le guerre sono ingiuste e controverse. Quella del Vietnam (1955-1975) forse ancora di più!

Una tragedia inestimabile, in termini di perdite di ogni sorta: economiche, morali, umane. Foriera di ferite insanabili ferite a livello psicologico, politico, fra nazioni, fazioni e continenti che presero parte al dibattito.

Chi non conosce questa foto, capostipite delle foto famose collegate a vicende umanitarie sconvolgenti? Chi di noi non si è chiesto cosa provasse la povera bambina nuda mentre correva, per sfuggire al crudelissimo attacco chimico?

Chi non si è detto che, al di là del rischio fisico, la bambina soffrisse per quella fuga inattesa, in condizioni a dir poco disumane?

E questo senza pensare al dolore fisico dovuto agli effetti delle sostanza chiave con cui gli americani condussero una guerra lunga, quanto iniqua e inaccettabile?

Dimostrazioni, rivendicazioni, molte persone in quel periodo chiesero a gran voce la fine del massacro.

Ma era tutto inutile, lo Stato americano aveva deciso di dar fondo alle proprie munizioni, alla psiche di migliaia di soldati statunitensi che non si sarebbero mai ripresi, di massacrare un popolo che non aveva alcuna colpa, soprattutto essendo composto di civili inermi.

Questa foto rappresenta quindi il massacro che stavano cercando di fermare, i pochi illuminati, intellettuali, coscienziosi uomini qualunque e studenti di tutto il mondo.

 

Una foto simbolo della guerra nel Vietnam! Una ragazzina ustionata fugge dagli attacchi con il napalm, la benzina gelificata usata per le bombe incendiarie!

Che ne fu della povera bambina? È la domanda che tutti si chiedono guardando la foto… Successivamente subirà 17 innesti cutanei. Un evento che l’ha segnata nel profondo. 

8. La giovane Omayra Sanchez di Nevado del Ruiz di Frank Fournier

La storia di questa foto è tragica come sembra.

Chi può aver scattato una foto alla povera bambina che rischiava la vita?

La foto è fra le foto famose, per il soggetto ritratto, per la sua tragedia o per la bizzarria del fotografo che la scatto?

Vediamo una giovane colombiana intrappolata tra le macerie della sua casa in seguito all’eruzione vulcanica di Nevado del Ruiz nel 1985, vicino alla città di Armero. Come è possibile che la si sia fotografata? L’autore dello scatto fu un antesignano della “scattomania” attuale (quella che avviene tramite smartphone), che ci abitua a tutto. Ma all’epoca si trattava di una condotta alquanto discutibile…imbarazzante quasi…

 

Una giovane vittima dell'eruzione del vulcano!

Omayra Sanchez, intrappolata per tre giorni prima di soccombere alle sue ferite!Bloccata dai detriti e dal fango, i soccorsi non riuscirono a salvarla in tempo. La tredicenne morì davanti agli occhi del mondo.

Ora, naturalmente, in molti posero la domanda relativa all’opportunità di una foto… La risposta giustificazionista non tardò ad arrivare…

Il fotografo Frank Fournier dirà in seguito: ”Volevo che la gente sapesse chi fosse“. Di che rabbrividire….

9. L’attivista di Manaus di Luiz Vasconcelos

Il Brasile è la terra di tutti i desideri. Questo è risaputo…ma piuttosto riduttivo.

Il Brasile è stato terra dei pochi diritti, per quanto riguarda i più disagiati.

Con l’avvento dello sviluppo economico, Molte aziende cercarono di spostare migliaia di persone per installare grandi dighe in nome della modernità e del comfort. Naturalmente la cosa non poteva avvenire semplicemente…

 

La resistenza a Manaus, in Brasile! Il fotografo Luiz Vasconcelos sul posto riuscì a cogliere un momento forte della resistenza!

Ed ecco in quest’altro scatto appartenente alla lista delle foto famose, cosa accade…:Una donna del movimento dei senza terra resiste alla polizia, venuta per cacciare gli abitanti dalle terre rubate dallo Stato.

Una foto importante se si considerano le grandi repressioni del governo brasiliano nei confronti dei giornalisti.

Guardandola oggi, ci sembra strano che il Brasile sia poi riuscito ad imporsi sui media, con la partecipazione di migliaia di giovani alla comunicazione democratica della nostra era globalizzata.

 

10. L’esecuzione di Saigon di Eddie Adams

Siamo nel corso di una grande tragedia bellica e geopolitica, nonché umanitaria. Nel bel mezzo della guerra del Vietnam, il fotografo Eddie Adams seguì un esercito del Paese per alcuni giorni. Prese parte alla vita dei soldati e dei civili inermi. Immaginiamo la sua sensibilità di uomo e di fotografo come al suo apice, per forza di cose.

In maniera inattesa, il fotografo si trovò ad assistere all’esecuzione di un prigioniero comunista credendo di partecipare a un semplice interrogatorio. Entrò nel vivo della vicenda, della storia, dunque. Pur non essendovi probabilmente preparato.

Ecco perché, Dopo aver ottenuto il Premio Pulitzer, l’ormai celebre reporter dirà di questa foto: “Il colonnello ha ucciso il prigioniero, ma io ho ucciso il colonnello con la mia macchina fotografica. ”

 

Un'immagine che ha sconvolto il mondo intero! Una fotografia shock!

11. La morte di Aylan di Nilüfer Demir

Siamo tristemente giunti ai nostri giorni. Naturalmente, è evidente che le foto famose, salvo quelle dell’immediato dopoguerra e della rinascita economica negli anni cinquanta, hanno spesso portato alla luce immense tragedi, drammi umanitari… La foto scopre realtà tristissime, le avvicina a noi ignari e fortunati occidentali europei…A settembre 2015 una foto risvegliò le coscienze: un piccolo rifugiato viene trovato morto su una spiaggia turca.

Un bambino siriano deceduto in mare. Le migrazioni d’oggi.

La foto simbolo del trattamento dei migranti siriani che desiderano andare in Europa!Il fotografo Nilüfer Demir spiegò in seguito: “Fotografandoli, volevo semplicemente riflettere il dramma di queste persone”.

Sai che cos’è la fotografia culinaria?

12. Il ritratto del Che di Alberto Korda

Chi di noi, a prescindere dalla proprie convinzioni politiche, non ricorda chi fosse il Che? In un modo o in un altro, un giorno, ci siamo imbattuti nella sua iconica immagine. Ed in che modo, in partica, questo personaggio ha potuto assurgere ad icona di tutte le rivoluzioni? Su una maglietta, una borsa o un berretto, il ritratto di Che è apparso un po’ ovunque.

Ma qual è la storia di questo scatto?

Meritava la diffusione che ha avuto? Come approfondire l’analisi di questa storica foto entrata nelle foto famose?

La si può scoprire nelle lezioni di fotografia, ma anche qui!

Scorri le fotografie famose e scopri anche chi era che Guevara.

Fu Alberto Korda che nel maggio del 1960 realizzò il famoso ritratto del rivoluzionario durante la sepoltura delle vittime dell’esplosione del Courbre.

La foto venne premiata come “fotografia più famosa e icona mondiale del ventesimo secolo” dal Maryland Institute of Art.

Una foto che ha fatto il giro del mondo! Un ritratto mitico!

13. L’uomo che cade di Richard Drew

Realizzata durante gli attacchi dell’11 settembre 2001, la foto mostra un uomo che cade da una delle torri gemelle del World Trade Center.

La caduta dal World Trade Center di New York! L’uomo che cade di Richard Drew!

Diverse persone sono saltate nel vuoto per evitare di soffocare tra i fumi tossici dei piani vicini all’impatto con l’aereo.

14. Lo sfondo di Windows di Chuck O’Rear

Nel gennaio del 1995, il fotografo del National Geogrpahic Chuck O’Rear scattò questa foto nella contea di Napa, in California.

Il famosissimo sfondo per pc di Windows! L’immagine utilizzata come sfondo del pc da Windows!

Diverse fotografie dell’artista saranno quindi utilizzate come sfondi.

15. L’immolazione di Thich Quang Duc di Malcom Browne

Questo scatto realizzato a Saigon ha scioccato il mondo intero! Uno scatto che ha scioccato un intero Paese e il mondo intero!

Il monaco buddista Thich Quang Duc si immolò nelle strade di Saigon per denunciare le azioni anti-buddiste del tempo. 11 giugno 1963, una data che ha segnato la storia del Paese e della gente.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar