Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare fotografia significa comprenderne le caratteristiche

Di Francesca, pubblicato il 30/08/2018 Blog > Arte e Svago > Fotografia > Tutto sulla Fotografia

Comunicazione visiva, reportage fotografici, fotografia di animali, fotografia aerea, fotografia d’arte, arte contemporanea, fotografia di moda, immagini digitali o fotocamera reflex, il campo della fotografia è molto ampio.

Che tu sia un fotografo professionista o un dilettante, puoi esplorare tutti i generi per esprimere la tua creatività attraverso gli scatti più belli.

Fotografo per la stampa, fotografo di matrimoni, fotoreporter, ritoccatori, fotografo aereo, fotografo culinario, ritrattista, fotoreporter, fotografo di moda e altro…

Le professioni legate alla fotografia sono ora accessibili a tutti attraverso corsi specifici.

Non sai nulla di quella che viene considerata l’Ottava arte?

Perché fotografare o studiare la fotografia significa anche conoscere la storia dell’arte per conoscere tutto ciò che è stato fatto prima.

Fotografia contemporanea, fotogiornalismo, fotografia umanistica, fotografia analogica, fotografia digitale, fotografia paesaggistica o fotografia culinaria, ce n’è per tutti i gusti!

Che cosa si intende per fotografia contemporanea?

Nel corso della storia della fotografia, si sono susseguiti diversi stili artistici. Dall’invenzione della fotografia alla fine del XIX secolo alle pubblicazioni su Instagram negli ultimi anni, i fotografi hanno fatto molta strada.

Quindi cosa intendiamo per fotografia contemporanea?

Definita spesso fotografia moderna dai fotografi dilettanti, la fotografia contemporanea corrisponde a un’epoca definita appunto dalle date.

La fotografia contemporanea riunisce tutte le foto scattate dal 1980 a oggi.

La fotografia è una delle Belle Arti! La fotografia è a tutti gli effetti considerata un’arte dalle Belle Arti!

Sandro Miller, Sabine Pigalle, Thomas Ruff, Terry Richardson, Richard Avedon, molti artisti fotografi hanno arricchito il catalogo.

Ma occorre anche sapere che la fotografia contemporanea conosce diverse tendenze.

Parliamo in particolare della fotografia plastica.

Questa corrente definisce le opere fotografiche più grafiche che documentarie. Effettivamente questa corrente si distacca dalle fotografie utilizzate dalla stampa.

Altre correnti fanno parte della fotografia contemporanea come la fotografia pittorica o la fotografia soggettiva. Quest’ultima permette all’autore di dare il proprio look attraverso la fotografia.

Anche la fotografia di moda fa parte della fotografia contemporanea. Questo tipo di fotografia oggi occupa un posto estremamente importante.

In ogni caso, la fotografia contemporanea ha ancora davanti a sé un futuro brillante.

Che cos’è la fotografia umanista?

Alcuni decenni prima della fotografia contemporanea, la fotografia moderna ha riunito artisti come Henri Cartier-Bresson e Robert Capa.

Ma è soprattutto in questo momento che nasce la fotografia umanista.

All’indomani della Seconda Guerra Mondiale, l’Europa è devastata.

L’economia va male e tutto deve essere ricostruito. Gli orrori della guerra hanno segnato le menti di tutti e hanno scioccato i piccoli.

Tra tutto questo, molti fotografi decidono di catturare le piccole gioie della vita quotidiana.

Così Robert Doisneau fotografa una coppia che si bacia per strada. Una foto che diventa il simbolo, in tutto il mondo, della corrente francese della fotografia umanista.

Gli artisti mettono l’uomo al centro della loro creazione.

I soggetti preferiti sono uomini, bambini, donne nella vita quotidiana. Scolari, lavoratori, casalinghe, tutti vengono fotografati.

La corrente prende gradualmente piede e altri artisti si uniscono allo stile di Doisneau: Izis, Willy Ronis, Edouard Boubat, Henri Cartier-Bresson…

Molti fotografi decidono di fotografare la società dell’epoca.

Uno stile fotografico vicino alla fotografia di guerra e alla fotografia per la stampa.

Fu anche in questo momento che nacque la prima agenzia fotografica: Magnum Photos.

La campagna Lavazza realizzata da McCurry! Steve McCurry continua a fotografare con i codici della fotografia umanistica!

I fotografi sono quindi indipendenti e hanno l’opportunità di scegliere i loro soggetti. La maggior parte delle fotografie vengono poi pubblicate su quotidiani e riviste come Life o Paris-Match.

Oggi molti fotografi continuano a perpetuare la fotografia umanista.

Questa fotografia documentaria è ampiamente utilizzata nel giornalismo, ma anche esposta in gallerie d’arte come ad esempio le opere di Steve MCurry.

Fotografia paesaggistica: i nostri consigli per diventare un professionista!

Altro genere di fotografia: la fotografia paesaggistica.

Le fotografie dei paesaggi non sono una novità. Nel corso della storia della fotografia, i paesaggi hanno affascinato sia i fotografi professionisti che quelli amatoriali.

Ma quali sono i migliori consigli per realizzare le foto più belle?

Diversi elementi devono essere presi in considerazione per ottenere gli scatti migliori.

Per prima cosa devi scegliere il materiale giusto. E scegliere il materiale giusto non significa acquistare attrezzature migliori e quindi costose. Prima di tutto, devi sapere cosa ti serve per il tuo lavoro di fotografo.

Io personalmente consiglio l’uso di un treppiede. Questo attrezzo permette di stabilizzare le fotografie e di creare effetti attraverso la lunga esposizione.

Occorre anche lavorare sulla composizione. Per questo, è necessario essere in grado di esercitarsi più volte per scegliere la giusta inquadratura e per operare la regola dei terzi.

In quanto fotografo amatoriale, il miglior consiglio che abbia mai sentito è alzarsi presto o andare a dormire tardi.

In effetti, le luci sono molto più belle all’alba o al tramonto. Queste luci particolari permettono di dare un’originalità agli scatti e di distinguersi.

Proprio come il tempo.

Un paesaggio nebbioso può dar vita a fotografie splendide! Immortalare un paesaggio nebbioso porta quel qualcosa in più!

Temporali, pioggia e nebbia a volte possono creare un’atmosfera speciale.

Quindi prendi coraggio con entrambe le mani ed esci anche quando il tempo è brutto!

Lasciati anche ispirare da altri fotografi, che possono darti delle idee.

Ciò non significa che devi copiarli, ma capire cosa ti piace di loro.

In ogni caso, la fotografia paesaggistica significa soprattutto saper osservare, trasmettere le proprie emozioni e divertirsi!

Forse i consigli più importanti.

Quali sono le fotografie che hanno fatto la storia?

Avrai certamente una foto che ti trotterella in testa. Il tipo di foto che ti segna e che non riesci a dimenticare.

O il tipo di foto davanti a cui si dice “aaaah sì” senza necessariamente sapere chi si nasconde dietro quello scatto.

Da Yann Arthus-Bertrand a Robert Doisneau, quali sono i fotografi che hanno fatto la storia con uno scatto?

  • Il bacio dell’Hotel de Ville di Robert Doisneau,
  • La bambina e l’avvoltoio di Kevin Carter,
  • Ragazza afgana dagli occhi verdi di Steve McCurry,
  • Tank Man di Jeff Widener,
  • Cuore di Voh Yann Arthus Bertrand,
  • V-J Day in Times Square di Alfred Eisenstaedt,
  • La ragazzina bruciata dal napalm di Nick Ut,
  • La giovane Omayra Sanchez di Nevado del Ruiz di Frank Fournier,
  • Attivista di Manaus di Luiz Vasconcelos,
  • L’esecuzione di Saigon di Eddie Adams,
  • La morte di Aylan da Nilüfer Demir,
  • Il ritratto del Che di Alberto Korda,
  • L’uomo che cade di Richard Drew,
  • Sfondo di Windows di Chuck O’Rear,
  • L’immolazione di Thich Quang Duc di Malcom Browne.

Sappi che dietro ognuna di queste fotografie si nasconde una storia. La storia di un uomo, una donna, il destino storico di un buddista o di un rivoluzionario.

Storie che hanno segnato noi, l’umanità intera e la storia della fotografia. Scatti indimenticabili.

L’evoluzione della fotografia culinaria

Chi non ha mai scattato una foto di una ricetta o di un piatto appena servito?

La fotografia culinaria è ormai diffusa tra i fotografi dilettanti ma anche tra i fotografi professionisti.

Perché questa professione esiste.

È abbastanza possibile diventare un fotografo culinario professionista. Ma allora per chi lavorare?

I fotografi culinari professionisti possono lavorare in maniera indipendente. Effettuano poi diversi scatti per diverse aziende al fine di realizzare delle pubblicità.

La luce è tutto nelle foto dei cibi! La luce è fondamentale nella fotografia culinaria!

Ristoranti, produttori, non mancano i clienti.

È anche abbastanza fattibile essere impiegati a tempo pieno di un’azienda o creare istantanee per libri di cucina.

Cosa sarebbe un libro di ricette senza immagini per rendersi conto del risultato?

È quindi sufficiente seguire corsi di fotografia o prendere lezioni di fotografia culinaria per comprenderne i meccanismi.

Perché, prima di tutto, la fotografia culinaria è una natura morta, uno stile molto utilizzato in pittura.

Permette di lavorare su diverse tecniche e di imparare a controllare la luce. Ma devi essere in grado di comprenderne le basi.

Quindi non esitare a seguire alcuni account Instagram. Oggi molto numerosi sul social network, i racconti di fotografia culinaria possono farti trovare l’ispirazione giusta e farti migliorare. 

 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar