Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Delle lezioni di disegno per apprendere la tecnica del dipinto acrilico

Di Igor, pubblicato il 23/10/2018 Blog > Arte e Svago > Disegno > Un Maestro Disegno per Imparare la Pittura Acrilica!

“La pittura è facile quando non ne sai niente. Quando ne sai qualcosa, invece, è piuttosto difficile

Edgar Degas

Stando ad un sondaggio realizzato da Harris Interactive, moltissimi di noi si interesserebbero alla pratica del canto, della pittura, della scultura e della fotografia, se ne avessero i mezzi. E allora perché non trovarsi i mezzi ed il tempo necessari per dipingere con i colori acrilici? Occorre prendere lezioni di pittura acrilica o si può cavarsela da soli?

Pittura murale o pittura decorativa, la pittura acrilica è usata soprattutto per la pratica artistica. Appretti, colori primari, additivi smaltati, lavaggi, sotto-strati, pittura extra fine, ecco come dipingere con dei colori acrilici.

Cos’è la pittura acrilica? Corsi disegno per imparare

Appena iniziato a prendere lezioni di disegno e pittura o desideri dedicartici? Non sai ancora che tipo di pittura usare e a cosa dedicarti? Chiedi ad un buon insegnante di disegno.

I corsi di disegno e pittura ti aiuteranno a praticare diverse tecniche: matita, inchiostro di china, pastelli secchi, gouache, acquerello, sanguinella, carboncino, pittura ad olio, etc.).

Ma sai cos’è la pittura acrilica e da dove provenga?

Non si tratta infatti di un metodo “classico” e datato come la pittura ad olio. La pittura acrilica è un metodo piuttosto recente!

Secondo la definizione di Wikipedia, “la pittura acrilica è un tipo di pittura che ricorre ai pigmenti mischiati a resine sintetiche e a tecniche pittoriche corrispettive”.

Questo tipo di pittura non è sempre esistita, come invece l’acquerello. La pittura ad olio ha anch’essa una lunga storia. Invece la pittura acrilica, come scoprirai a lezione di disegno e pittura, è piuttosto recente.

La comparsa delle prime pitture sintetiche risale agli anni 1930, in USA. Queste pitture sono usate, in origine, per dipingere macchine ed edifici. Sono alcuni artisti ad avere l’idea, ad un certo punto, di utilizzarle per fini espressivi.

Scoprilo studiando la storia della pittura con un buon maestro di disegno.

A questo punto, sempre in USA, emerge una marca di riferimento, per gli stampatori americani. Si tratta della Magma di Leonor Colour e Sam Golden, l’anno è il 1949. E la pittura così prodotta viene subito messa sul mercato.

Artisti come Barnett Newman o Morris Louis ricorrono allora a questa pittura mescolata ad essenza di trementina per colorare le loro opere.

Ma la pittura come la conosciamo oggi, per l’esattezza, risale al 1963. È il chimico Henry Levinson che inventa questa pittura diluibile in acqua. Per una resa ancora più artistica. Liquitex è il nome di questa prima pittura.

Ed è proprio questa che usò Andy Warhol per quelli che saranno poi i suoi capolavori.

La pittura acrilica giunge in Europa solo negli anni Sessanta. Pierre Alechinsky la scopre ed importa dopo essere stato a lungo negli USA. Studia la storia della pittura moderna seguendo un corso di disegno ed arti pittoriche a domicilio.

La pittura così come oggi è realizzata, nasce allora: con pigmenti leggermente triturati, sintetici o naturali.

Il legante è costituito di acqua e resina acrilica, che portano alla texture finale.

Chiedi a lezione di disegno e pittura come si mescolano i pigmenti per ottenere degli ottimi risultati.

Perché utilizzare la pittura acrilica? Chiedilo ad un insegnante disegno

Quali sono le specificità della pittura acrilica ed i suoi vantaggi, rispetto ad altre tecniche pittoriche?

La particolarità della pittura acrilica è la sua facilità di impiego. Mescolata con un po’ d’acqua, si stende con semplicità, senza emanare odori particolarmente forti.

Essa può adoperarsi su una vasta gamma di supporti, cosa che rende gli artisti polivalenti!

Tuttavia, la pittura acrilica, a differenza della pittura ad olio, secca rapidamente. Non si può, allora, tornare sul colore steso ed asciugato, cambiando idea su qualche dettaglio.

Hai tutti gli strumenti che potranno servirti una volta con il pennello in mano? Come iniziare a dipingere acrilico?

Una caratteristica che per certa gente può costituire un vantaggio. Per altri un vero e proprio ostacolo. Sei fra quelli che amano fare i ritocchi immediatamente quando dipingi? O a lezione di disegno ti hanno trasmesso la pazienza, prima di apportare modifiche? Un buon maestro di disegno e pittura ti illustrerà la differenza tra le tempistiche delle diverse pitture.

Tra le pitture acriliche ne esistono di diverso tipo: alcune richiedono comunque un certo tempo di attesa.

L’acrilico può essere utilizzato, ad esempio, come stato inferiore su un quadro dipinto ad olio.

Segui un corso di disegno e pittura per scoprire se puoi permetterti di mischiare due tecniche di pittura differenti e come.

Tuttavia, la resa sarà meno entusiasmante se invece spalmi pittura acrilica sopra la pittura ad olio.

La pittura acrilica è usata per ogni sorta di opera! Essa è la più diffusa per imparare, specialmente nelle scuole e nei laboratori in cui si tengono stage e lezioni private di disegno e coloritura.

Durante i miei anni di studio ho usato personalmente l’acrilico per realizzare delle copie.

Recati nei principali musei del mondo e copia i vari Monet, Courbet, Delacroix, Dali, De Vinci, Picasso, Cezanne, Degas, Klimt, Rubens, Botticelli, Renoir, Rembrandt, Van Gogh, Manet, sono copiabili con maggiore facilità se si ricorre alla pittura acrilica. A volte riuscivo addirittura a riprodurre un’opera in un’unica sessione.

Corsi di disegno per utilizzare l’acrilico

La pittura acrilica è una tecnica pittorica molto maneggevole. È possibile lavorare a coltello o diversamente. Di che sfogarsi.

Ma come si usa questa pittura?

Per quanto non esista uno schema tipico per applicare la pittura acrilica, eccoti qualche indicazione di massima.

Puoi iniziare con l’applicare uno strato di pittura acrilica sulla tua tela, al fine di lisciare la superficie. Questa pittura servirà anche da sfondo dell’opera intera. Se la tua composizione è piuttosto chiara, evita di apporre uno strato troppo scuro di colore.

La pittura non deve essere troppo compatta, ma leggermente diluita. Scegli una tinta vicina alla tua opera generale.

Alcuni artisti decidono, in seguito, di tracciare direttamente le forme col pennello sulla tela. Senza far precedere il tutto da un altro lavoro. Se però non sei sicuro di te, opta sempre per uno schizzo a carboncino, a matita, con la graffite o altra tecnica.

Non ti resta che testarla, per scoprire tutte le sfumature che ti consentirà di applicare. L’acrilico è un metodo che ti consente di sviluppare la tua creatività!

In seguito, potrai dare il colore alla tua opera. Comincia con gli elementi più lontani. Potrai sempre ripassare i contorni degli oggetti in primo piano, se dovessi farli accidentalmente sparire.

Dipingi la tua tela partendo dal più chiaro e procedendo col più scuro.

Potrai ultimare la colorazione aggiungendo ombre per fare più rilievo al tuo disegno.

In seguito, occorrerà proteggere la tela con una vernice speciale, che trovi in negozio per artisti. Eviterai di far rovinare, col tempo, al tua tela.

Un corso di disegno per imparare a dipingere con l’acrilico

Conoscere la teoria va bene, ma metterla in pratica è ancora meglio. Come si impara da soli la pittura acrilica, avendo tempo libero?

Diverse opzioni sono disponibili, in base alle tue disponibilità, ma anche al tuo carattere ed ai tuoi desideri.

Imparare a dipingere ai corsi disegno della scuola dell’arte

Se non sai cosa fare nella vita, sei ancora al liceo, puoi optare per frequentare la scuola d’arte.

L’accademia della belle arti o altre importanti scuole di pittura e disegno insegnano agli alunni tutti i tipi di tecniche pittoriche (acquerello, acrilico, pittura ad olio, gouache, pastelli, china, etc.) perché ognuno possa poi scegliere.

Seguire un laboratorio artistico e dei corsi disegno

Per imparare a disegnare o apprendere a dipingere senza magari farne per forza la tua professione, potresti frequentare un atelier di artisti. Tenuti da pittori e disegnatori bravi, propongono spesso lezioni e corsi di disegno, tecniche pittoriche e quant’altro. Potrai riceverne nozioni di base o approfondire stili precisi.

Stage intensivi, schizzi, ritratti, diari di viaggio, pittura al coltello, acrilico su tela, pittura su vetro, pittura su porcellana, pittura su seta, tutto è possibile.

I benefici che avrai dal confronto diretto e immediato con gli altri sono innumerevoli. Imparare a dipingere assieme ad altri è molto istruttivo!

Contattare le associazioni d’arte per un corso di disegno

Spesso più accessibile rispetto all’atelier d’artista, delle interessanti lezioni di disegno e pittura sono proposte a volte da associazioni presenti nelle grandi città. Lezioni serali, settimanali: è possibile imparare a dipingere con l’acrilico a tutti i livelli.

Può trattarsi di occasioni per scambiare chiacchiere con altri allievi di corsi di disegno e pittura e condividere trucchi e consigli.

Rivolgersi ad un insegnante privato per un corso disegno

Se hai problemi di tempo, ti converrà trovare un insegnante di disegno e pittura a domicilio.

Un insegnante di educazione artistica alla scuola media, ad esempio, o uno studente dell’Accademia delle Belle Arti, potrà proporti i suoi servigi, facendoti progredire nella tecnica e nella creatività.

Imparare a dipingere da autodidatta: il tuo corso di disegno

Molta gente amerebbe scoprire i trucchi della pittura con un buon insegnante di disegno, o frequentando una scuola, ma non ha tempo ne soldi.

Ma i tutorial su internet aiutano queste persone a dar sfogo ai propri desideri.

Anche da soli, su Internet, è possibile scoprire come si dipinge e colora.

Pittura ad acqua, pittura ad acquerello, pittura astratta, matite colorate, matite a pastello, nature morte, diversi temi sono approfondibili tramite Internet.

Che materiale utilizzare per la pittura acrilica? I consigli di un maestro disegno

La pratica della pittura acrilica, su tela, carta o altro, domanda alcuni accessori. Il materiale per la pittura deve essere preso in conto, predisponendo il budget generale per gli artisti.

Gomma, diluente, cavalletto, smalto acrilico, vaso di pittura, bomba, saccoccia, legante acrilico, aerosol, acqua raggia, cosa comprare?

La pittura è ovviamente il primo elemento da acquistare per praticare la pittura acrilica. Tuttavia, alcuni corsi di pittura propongono di usare materiale messo a disposizione dagli organizzatori.

Prima di comprare della pittura, controlla le indicazioni tipo “asciugatura rapida”.

I tubetti di pittura acrilica sono generalmente grandi, meno cari rispetto alla pittura ad olio. Si tratta di una buona alternativa.

Ti converrà anche comperare il sostegno. Album Fabiano, tela di cotone, tela di lino, tela sintetica, sta a te decidere cosa vorrai fare.

Invece, per quanto concerne i pennelli, ti consigliamo di fare attenzione. Non acquistarne di troppo piccoli e sottili. La pittura acrilica è un tipo di pittura piuttosto pesante. Per i dettagli potranno bastarti uno o due piccoli pennellini. Per il resto ti sconsigliamo vivamente di adoperare strutture più spesse e lunghe, che ti aiuteranno, se sei ancora inesperto.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar