Il canto più bello è quello che contiene il più grande silenzio.

Marie Noël (1883 - 1967)

La voce umana è uno strumento di musica particolare, che si affatica e si altera: dando o seguendo un numero eccessivo di lezioni di canto, ad esempio, oppure fumando e consumando troppi alcolici, o per un’infiammazione da batterio o da virus, l’affaticamento vocale può arrivare ad impedire ogni vibrazione delle corde vocali.

Per porvi rimedio, dovrai provvedere ad una rieducazione della voce. Ma come fare? Come lottare contro la perdita di voce e per il mantenimento di una corretta fonazione? Ecco alcune tecniche utili per rieducare la tua voce e cantare come Susan Boyle!

Marcella
Marcella
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (14) 25€/h
Prima lezione offerta!
Annachiara
Annachiara
Insegnante di Canto
4.92 4.92 (13) 30€/h
Prima lezione offerta!
Selena
Selena
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (9) 35€/h
Prima lezione offerta!
Hannah
Hannah
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (4) 35€/h
Prima lezione offerta!
Kristýna
Kristýna
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (8) 19€/h
Prima lezione offerta!
Valentina
Valentina
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (26) 20€/h
Prima lezione offerta!
Cristina
Cristina
Insegnante di Canto
4.92 4.92 (12) 25€/h
Prima lezione offerta!
Filippo
Filippo
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (10) 35€/h
Prima lezione offerta!

Affaticamento vocale e perdita della voce: quali sono le cause?

Prima di tutto, le cause che portano alla modificazione della voce o alla perdita della voce possono essere diverse.

In realtà, lo stesso consiglio dovrebbe applicarsi a tutti, cantanti e non, per una salute a 360 gradi.
Stop assoluto a sigarette e alcol: il migliore consiglio per tutti i cantanti!

I suoni ottenuti per sfregamento dell’aria che esce dai polmoni e batte sulla laringe includono la produzione di linguaggio, il grido e il canto. La voce è prodotta, quindi, grazie ai polmoni, ai muscoli addominali, al diaframma, alle corde vocali e alla cavità buccale: i polmoni producono un flusso, che consente la vibrazione delle corde vocali, durante il passaggio dell’aria, mentre i muscoli della laringe regolano l’altezza del suono prodotto.

Nel corso della vita dell’individuo, le corde vocali sono sottomesse a diverse trasformazioni – naturali o meno – il che provoca un’alterazione e un affaticamento vocale.

I problemi della voce possono essere causati da diversi fattori:

  • Un’infiammazione virale o batterica delle mucose della laringe, per forti scarti temperatura, in particolare;
  • Uno sfruttamento eccessivo dell’apparato vocale;
  • Una cattiva igiene orale: tabagismo, aria troppo secca in casa, climatizzazione eccessiva, inquinamento urbano, interni affumicati, …

Il tabagismo, effettivamente, è uno dei principali responsabili della raucedine della voce e della sua perdita. Perché? Perché la nicotina diminuisce l’elasticità delle corde vocali, il che contribuisce a dare ai cantanti che fumano quel famoso timbro di voce cavernoso.

Anche nel caso in cui la respirazione non sia ottimale (a causa di un’infezione, di un raffreddore, …), la voce ne risulta modificata. Lo sport praticato in modo costante consente di liberare la respirazione addominale e l’apparato respiratorio, il che ti consentirà di lottare contro l’alterazione della tua voce.

In caso di infiammazioni – infiammazione della laringe, bronchite, infiammazione delle vie nasali, colpo di freddo, tosse, asma, … - ma anche in caso di tumori benigni, la voce sarà inevitabilmente modificata.

A seconda dei casi, vi sono diversi esercizi di logopedia che possono essere praticati per preservare o per ritrovare la propria voce. Eccone alcuni esempi.

Alcuni esercizi logopedici per disfonia: la tecnica della cannuccia per estendere le corde vocali

In caso di affaticamento delle corde vocali, di voce rauca o di assenza di voce, i cantanti pensano che vi sia una sola cosa da fare: mettere a riposo la propria voce per almeno 48 ore.

La tua immagine ne verrebbe almeno un po’ intaccata e non ci sembra proprio il caso.
Evita, fin quando possibile, i gargarismi con la cannuccia al bar!

Ma questo non è sempre possibile, soprattutto quando si devono impartire lezioni di canto o dare dei concerti. Il che, per un professionista del canto, succede anche piuttosto spesso.

Si possono allora tentare molti stratagemmi di automedicazione, come acqua calda e miele, tisane di timo e limone o trattamenti omeopatici.

Se non dovessero bastare, potrai sempre tentare con l’esercizio della cannuccia. Menzionato addirittura nel 1902 in un articolo tedesco relativo alla voce, questo esercizio trovò una teorizzazione scientifica – o quasi – negli anni Sessanta in Finlandia.

L’esercizio consiste nel prendere una cannuccia e nel cantarvi dentro. Passa da note alte a note basse e viceversa con la tua voce, ad un volume piuttosto elevato. L’esercizio va ripetuto per almeno 3 o 5 minuti, prima di tentare di parlare di nuovo, per poi cantare. Solitamente, se l’esercizio viene svolto correttamente, dovrebbe portare abbastanza rapidamente ad un sollievo generalizzato e alla liberazione della gola.

Il gioco della cannuccia provoca uno stiramento (positivo) delle corde vocali, ne riduce la compressione, e rinforza la loro capacità di creare vibrazioni. Permette di ridurre, insomma, lo sforzo necessario per emettere un suono.

A causa della fatica, le corde vocali possono gonfiarsi. Il cantante chiude la gola per cantare, il che gonfia ulteriormente le corde e così via. La cannuccia è un potente strumento per lottare contro l’abbassamento o l’estinzione della voce.

Qui trovi tutti i trucchi per rimetterti al canto al più presto!

Marcella
Marcella
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (14) 25€/h
Prima lezione offerta!
Annachiara
Annachiara
Insegnante di Canto
4.92 4.92 (13) 30€/h
Prima lezione offerta!
Selena
Selena
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (9) 35€/h
Prima lezione offerta!
Hannah
Hannah
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (4) 35€/h
Prima lezione offerta!
Kristýna
Kristýna
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (8) 19€/h
Prima lezione offerta!
Valentina
Valentina
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (26) 20€/h
Prima lezione offerta!
Cristina
Cristina
Insegnante di Canto
4.92 4.92 (12) 25€/h
Prima lezione offerta!
Filippo
Filippo
Insegnante di Canto
5.00 5.00 (10) 35€/h
Prima lezione offerta!

Altri due esercizi di logopedia per le corde vocali e per rinforzare la voce umana

La tua voce non è più armoniosa come prima? Non andare subito a consultare un foniatra o un otorinolaringoiatra. E soprattutto non ascoltare quello che viene detto nei forum sul web, dove si parla di tumori, noduli, paralisi vocali, …

Ecco, invece, due esercizi trovati sul web, che ti permetteranno di migliorare le sonorità delle corde vocali.

Come lottare contro il malfunzionamento delle corde vocali? I consigli del professore di canto e del foniatra dovrebbero bastare.
Tecniche corrette di canto e prevenzione: ecco il segreto per cantare sempre felici!

L’esercizio delle fricative labiodentali sonore

Inventato in Danimarca negli anni Trenta, questo esercizio è una tecnica di rieducazione vocale, che consente di ridurre la forza di apposizione delle corde vocali e di rinforzarne invece le loro vibrazioni.

Devi semplicemente dire V e mantenere il suono a lungo, con energia.

Il cantante apprendista sentirà delle vibrazioni tra i denti e attorno al labbro inferiore. Modifica ora la tessitura della tua voce, mantenendo una sonorità facile ad un volume medio. In questo modo, solleciti un lavoro muscolare a livello della cintura addominale, soprattutto durante la fase di espirazione. Rilassa, invece, la tensione muscolare, durante l’inspirazione.

Non è sufficiente cantare pezzi complessi, per sentire un miglioramento. Delle melodie semplici con la lettera V permettono invece di ritrovare della leggerezza e della facilità nel cantare.

L’esercizio della M

Quest’altra tecnica è stata sviluppata durante i primi anni del nuovo millennio e la si ritrova nel protocollo di rieducazione vocale intitolato Resonant Voice Therapy.

Si tratta di dire M, tenendo la nota, cercando di sentire le vibrazioni attorno al naso, durante tutto l’esercizio. In seguito, devi dire I e tenere la nota: le vibrazioni, ora, si faranno sentire dietro i denti dell’arcata superiore. Infine, devi dire U, per sentire le vibrazioni a livello delle labbra.

Superata questa prima fase, dovrai cantare delle note con questi tre suoni, l’uno dopo l’altro, trovando un’altezza di note che ti sia confortevole.

Ti focalizzerai sulla sensazione di vibrazione rispettivamente attorno al naso, dietro i denti superiori e sulle labbra, spostandoti da tonalità alte a tonalità basse, e viceversa. Questo dovrebbe consentirti di identificare l’estensione della tua voce.

Esercizi della ginnastica vocale per ritrovare la tua voce

Tutti gli esercizi di rieducazione vocale non si addicono ad ogni profilo di cantante, né ad ogni problema alla gola, alla voce o alle corde vocali. Ad ogni situazione, la tecnica corretta.

Ecco altri piccoli esercizi da mettere in pratica.

Dovremmo ispirarci più spesso al mondo della natura che ci circonda, anche per le piccole cose di tutti i giorni.
Sapresti cantare altrettanto bene e a lungo che un grillo o una cicala?

Se la voce si blocca in gola

Ogni giorno, devi fare della ginnastica facciale. L’obiettivo è quello di liberare la gola, prendendo appoggio sulle labbra e sul ventre per cantare meglio.

Devi dire kiu-ixe, esagerando l’articolazione delle sillabe: kiu con le labbra perfettamente arrotondate, ixe con un sorriso molto ampio. Il tutto va ripetuto almeno 30 volte.

Ora, mettiti a cantare delle melodie semplici, per constatare i benefici degli esercizi appena fatti.

Le corde vocali si affaticheranno meno, perché i muscoli delle labbra obbediranno meglio al movimento che sarà loro richiesto.

Se la voce non è abbastanza forte

Leggi un testo a voce alta, da 5 a 10 volte al giorno, sopprimendo le consonanti.

Effettivamente, ti accorgerai che, sopprimendo le consonanti, un testo letto permette di far vibrare molto di più la voce, il che ti consente di aumentare l’intensità della tua voce, senza affaticarla.

Se la voce è troppo dolce

Colloca le due mani sull’ombelico, pensando ad un evento che ti faccia arrabbiare. Leggi qualsiasi teso, comprimendo le mani per far risalire il suono dal ventre. Martella le consonanti e apri la bocca più che puoi, esprimendo tutte le tue emozioni (collera, tristezza, gioia, …) che escono dal ventre.

Sai come prenderti cura delle tue corde vocali?

Consulta un professionista della rieducazione vocale

Queste tecniche di allenamento e di rieducazione vocale non sono state sufficienti per ritrovare delle belle sonorità della tua voce?

A questo punto, potresti pensare di consultare uno specialista: un foniatra o un otorinolaringoiatra.

L’otorinolaringoiatra potrà prendere una fotografia delle tue corde vocali, mediante una laringoscopia, per constatare lo stato di salute della tua voce: laringite, afonia, lesioni varie, sintomi e rimedi eventuali.

Una presa in cura rapida, in seguito ad una perdita di voce, può in effetti evitarti un intervento chirurgico pesante o doloroso.

In rieducazione, questo professionista ti farà praticare degli esercizi vocali, per risolvere i problemi della voce cantata:

  • Fatica vocale,
  • Voce troppo bassa e perdita di registro,
  • Soffio nel suono, voce instabile,
  • Mancanza di elasticità del suono e delle corde vocali,
  • Difficoltà post operatorie, noduli, cisti, polipi, …

La diagnosi di un otorinolaringoiatra permetterà di valutare la disfonia di cui eventualmente soffri.

Il foniatra, invece, è un professionista del suono ortofonico, che lavora con il paziente cantante su degli esercizi di rilassamento, di tonificazione e di gestione dello sforzo vocale.

Il foniatra sarà in grado di aiutarti a gestire meglio la tua voce: ha il titolo di medico ed è incaricato di diagnosticare i problemi della voce, proponendo delle soluzioni rieducative, farmacologiche o chirurgiche. Insomma, è un professionista della rieducazione vocale. In quanto tale, rappresenta un interlocutore privilegiato per il cantante che soffra di problemi vocali e che non riesca più ad esercitare il proprio mestiere.

 

Bisogno di un insegnante di Canto?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura