Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Le cose indispensabili da sapere per imparare a cucinare!

Di Francesca, pubblicato il 09/11/2018 Blog > Arte e Svago > Cucina > Corso di Cucina: le Citazioni Culinarie da Conoscere Assolutamente!

“Non può esserci una buona cucina se non viene fatta, prima di tutto, per amicizia per colui o colei a cui è destinata.” – Paul Bocuse

Esistono citazioni di ogni tipo e la cucina non ne è esclusa. Le citazioni ti aiutano ad alzarti con il piede giusto e affrontare la giornata con più positività!

Visto che la cucina coinvolge più di un milione di persone, perché non provi a iniziare proprio dalla cucina cercando di trovare il tuo pensiero positivo e la tua citazione del giorno che ti aiuterà a motivarti?

Ecco alcune delle più belle citazioni culinarie per personalizzare la tua cucina e trovare la giusta ispirazione per lanciarti in ricette da chef stellato!

1- “Non possiamo cucinare se non ci piacciono le persone. “

Joel Robuchon è stato senza dubbio lo chef stellato più famoso al mondo, con 32 stelle Michelin e ristoranti in tutto il mondo.

Sempre generoso nella trasmissione delle sue conoscenze dell’arte culinaria, amava rendere la cucina accessibile a tutti. Il suo amore per i prodotti di qualità e le ricette tradizionali spiegano questa citazione sostenendo l’amore degli altri e la condivisione come stile di vita.

2- “La gastronomia è l’arte di usare il cibo per creare felicità.”

Theodor Zeldin non era un cuoco, ma uno storico e filosofo inglese che sosteneva che, per essere felici e avere fiducia in se stessi, occorreva mangiare bene, assaggiare, gustare e assaporare piatti prestigiosi e delicati.

Mangiare e bere in compagnia è un piacere! La convivialità, prima di tutto!

Desiderare una cucina tradizionale o una cucina gastronomica significa voler essere felici. I cuochi devono essere in grado di sublimare i prodotti locali per creare la felicità del palato.

Non parliamo, forse, di orgasmo culinario quando ci godiamo un pasto ben preparato e valorizzato? E se la cucina potesse minare tutta la solitudine, la tristezza e la miseria con un perfetto abbinamento cibo-vino, un brunch con gli amici o un laboratorio di cucina rivisitato?

3- “Si impara a cucinare con quella degli altri…

…e a un certo punto, si fa la propria. ”

E se queste poche parole di Jean-François Trap diventassero il tuo proverbio del giorno? Le migliori citazioni fanno appello alla memoria e si adattano alla realtà.

Tutti hanno iniziato cucinando con la madre o con la nonna. E quando dico “prime armi”, parlo davvero delle basi: come cucinare la pasta al dente, friggere un uovo senza farlo indurire, mettere la giusta quantità di grasso per cucinare le verdure senza farle bruciare…

Il piacere della cucina viene con l’apprendimento delle sue basi, un po’ come imparare a ballare o a suonare uno strumento. Devi memorizzare i passi e avere padronanza delle prima di divertirti a rivisitare un piatto.

4- “La cucina è un po’ come il cinema. È l’emozione che conta.”

Questa citazione di Anne-Sophie Pic, proprietaria della Maison Pic, assomiglia un po’ a quella di Joel Robuchon sulla condivisione e l’emozione che dovrebbe trasmettere un piatto.

Nell’alta cucina come nella cucina casalinga, non bisogna essere egoisti. Preparando una cucina creativa, risveglieremo le papille gustative delle persone che la assaggeranno. Se c’è emozione, la degustazione sembrerà troppo breve ma la brevità di questa considerazione sarà ancora più forte.

Ricordiamo tutti un piatto, un antipasto o una pasta sfoglia che ha sconvolto le nostre papille gustative. Siamo in grado di ricordare la consistenza, il gusto e l’aspetto di questa madeleine di Proust. Un semplice odore è sufficiente a far rivivere questa emozione.

Per esempio, per me è quando sento il profumo del pane tostato al mattino. Oltre al gusto del burro caldo e della marmellata dolce sul pane croccante che si scioglie in bocca, questi sono anche momenti di vita che ricordo.

Quando un cuoco riesce a farlo, ha vinto tutto!

La cucina coinvolge tutti i sensi, sia per chi mangia che per chi prepara! Un piatto che stimola tutti i sensi!

5- “La cucina è multisensoriale…

… Si rivolge agli occhi, alla bocca, al naso, all’orecchio e allo spirito. Nessuna arte presenta questa stessa complessità.”

Proseguiamo il nostro viaggio nelle citazioni rimanendo in Francia, la patria della nouvelle cuisine. E per illustrare la chiamata alle emozioni che abbiamo visto prima, il grande chef Pierre Gagnaire spiega come la cucina si rivolga a tutti i sensi di un essere umano.

Che tu sia un cuoco o un consumatore, è importante pensare di utilizzare l’intera gamma a nostra disposizione per produrre o consumare un capolavoro. Perché un piatto si giudica almeno dal suo aspetto, dal suo odore e dal suo sapore.

Un cuoco deve tenerlo presente per evitare di sbagliare ed esistere attraverso i suoi piatti e i complimenti che riceverà.

Quali accessori da cucina dovrebbe avere ogni buon cuoco?

6- “Nei ricordi d’infanzia di ogni buon cuoco ci sono…

…una grande cucina, una cuoca in movimento, una torta in forno e una mamma. “

Barbara Costikyan, critica culinaria americana, attraverso questi meravigliosi proverbi ricorda che tutti i grandi chef traggono il gusto dalla cucina di casa.

Il patrimonio culinario di ogni persona è necessariamente legato alla sua infanzia e agli incontri che la vita mette sul suo cammino. Man mano che impariamo, la nostra cucina si abbellirà e ciò che ieri rappresentava una debolezza, oggi diventa una forza. Siamo grati di passare dai piatti semplici a un tripudio di ravioli, petto d’anatra e praline dolci!

7- “Ci si può definire cuochi soltanto se mobilitati pienamente dai cinque sensi. “

Il critico culinario condannato a morte nel libro di Muriel Barbery, Estasi culinarie, cerca di ricordare a tutti i costi il ​​miglior cibo che abbia assaggiato nella sua vita.

Nel frattempo, le sue bellissime frasi sparse per tutto il romanzo ci ricordano che possiamo solo desiderare che un cuoco usi i suoi cinque sensi per creare un piatto degno di questo nome.

L’amore, la condivisione e il dono di sé sono le chiavi per un lavoro ben fatto, specialmente nel mondo gastronomico.

La ricchezza non necessariamente implica buon gusto! Il buon gusto non dipende dalla ricchezza!

8- “La cucina è una storia d’amore…

… devi innamorarti dei prodotti e poi delle persone che li producono. “

Alain Ducasse lo ha capito e va oltre: dobbiamo “innamorarci dei prodotti” e degli artigiani che li realizzano! È meglio essere un cuore di carciofo per poter dare tutto questo amore.

Uno chef che non è più presente, Alain Ducasse ha formato il suo palazzo nella fattoria di famiglia. Tutto era a disposizione: verdure nell’orto, pesce nel fiume, carne nel pollaio o nella foresta. Dichiara che la sua famiglia ha comprato solo burro!

Comprendiamo meglio la sua passione per i prodotti originali e il desiderio di diffondere l’amore attorno a lui.

9- “Il cattivo cuoco è colui che cerca di nascondere il gusto originario dell’ingrediente invece di valorizzarlo.”

Muriel Barbery non è stata l’unica a essere ispirata dalla cucina per scrivere un romanzo. Guillaume Musso ne Il richiamo dell’angelo ci offre alcune citazioni sul buon cibo attraverso il personaggio di Jonathan, un grande cuoco di alta cucina.

Ricorda che in cucina l’obiettivo è sempre quello di sublimare l’ingrediente che decidiamo di usare. Nulla viene lasciato o scelto a caso. Devi essere in grado di giustificare l’uso di un particolare ingrediente.

Dal momento che si cerca di nascondere un sapore, il piatto non può avere successo.

10- “La grande cucina può essere un tacchino bollito…

… un’aragosta cucinata all’ultimo momento, un’insalata colta in giardino e condita all’ultimo minuto.”

Spesso si ha l’impressione che, per fare una grande cucina, sia necessario trascorrere ore e ore davanti ai fornelli, per servire un piatto complicato con molti sapori sofisticati … Ma il grande chef francese Paul Bocuse sosteneva il contrario!

Non un nome qualunque! Con il suo ristorante tre stelle Michelin e i numerosi riconoscimenti ottenuti, tra cui quello di chef del secolo, Paul Bocuse era uno che la sapeva lunga.

Questa frase è molto rassicurante per i cuochi alle prime armi. La semplicità e il minimalismo possono anche essere sofisticati e somigliare all'”alta cucina”.

Definizioni di “citazioni culinarie”

In cucina, soprattutto se sei un principiante, ti potrà succedere di imbatterti in termini sconosciuti. Ti tocca impararli per arricchire il tuo vocabolario!

Che cos’è un elettrodomestico da cucina?

Un elettrodomestico è l’unione di diversi strumenti.

Che cos’è una brunoise?

Una brunoise è il nome usato per i cubetti di verdure tagliati molti piccoli, della grandezza che spazia da 1 a 2 mm.

Quali sono i prodotti indispensabili da tenere sempre nella dispensa?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar