C'era una volta il latino, lingua parlata in tutto l'occidente che conosciamo. Era un po' come l'inglese oggi; conoscere l'inglese ti proietta nel mondo, soprattutto quello commerciale. Oggi, la lingua che ha ispirato i poeti dell'antichità, è una lingua definita "morta o estinta", perché, è proprio morta? Non per molti, ad esempio è viva nel sistema scolastico italiano.

Il latino viene insegnato in tutti i licei a indirizzo tradizionale, dal classico, al linguistico, dallo scientifico al liceo delle scienze umane.

Cambia la durata, quinquennale per classico e scientifico, e il numero delle ore di lezione cominciando con le 4 ore del classico e le 2 ore del linguistico. Il ruolo della lingua di Marco Tullio Cicerone non può che trovare ampio spazio nella scuola italiana, visto che è la base del linguaggio e della cultura del Bel Paese.

A sua volta, il latino deve molto alla cultura greca, che però è presente nel sistema scolastico solo al liceo classico con almeno 3 ore di lezione a settimana. Ci sono molte parole italiane che derivano dal greco.

Il latino e il greco svolgono un ruolo importante anche per lo studio del francese.

Quindi l'italiano deriva da forme linguistiche  latine. E le lingue dette gallo-romanze come il piemontese e il francese? Queste due lingue cresciute in parallelo ma non contemporaneamente hanno, anch'esse, una discendenza latina più volgare che classica. Derivano da una stessa radice linguistica, però, questo non significa che i piemontesi parlino francese o viceversa (il volgare o l'anglosassone con cui si sono fuse hanno creato la differenza). E' giusto dire, però, che per parlare bene francese bisogna conoscere la forma linguistica alla base delle due lingue antiche che studiamo a scuola: il latino e il greco.

I/Le migliori insegnanti di Francese disponibili
Lydia
5
5 (27 Commenti)
Lydia
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Pauline
5
5 (26 Commenti)
Pauline
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Johanne
5
5 (37 Commenti)
Johanne
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ahmed
5
5 (23 Commenti)
Ahmed
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (8 Commenti)
Lorenzo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (27 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Anna maria
5
5 (23 Commenti)
Anna maria
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Markus
5
5 (8 Commenti)
Markus
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lydia
5
5 (27 Commenti)
Lydia
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Pauline
5
5 (26 Commenti)
Pauline
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Johanne
5
5 (37 Commenti)
Johanne
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ahmed
5
5 (23 Commenti)
Ahmed
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (8 Commenti)
Lorenzo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (27 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Anna maria
5
5 (23 Commenti)
Anna maria
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Markus
5
5 (8 Commenti)
Markus
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Influenza in francese: parole francesi che derivano dal latino

L'arrivo del latino sul territorio dei Galli è dovuto all'invasione romana a partire dal 120 a.c., portata a termine da Giulio Cesare nel 58 a.c. Prima dell'arrivo dei Romani, la lingua parlata in quel periodo era il gallese, un lessico orale, senza alcuna forma di scrittura.

Il latino è andato a riempire questo vuoto e ben presto è divento d'uso nello scritto, sia nel commercio che nell'amministrazione.

Ed è così che si sono gettate le basi per l'origine della lingua francese , e del piemontese (con la differenza che quest'ultima è rimasta lingua minoritaria!).

Dalla conquista dei Romani in Gallia si gettano le basi per la nascita del francese.
Il piemontese e il francese si sviluppano contemporaneamente dal latino, ma non sono la stessa lingua!

I Francesi sono latini?

E' importante distinguere  le due forme del latino: il volgare dall'aulico. Il primo veniva parlato dai commercianti e dai funzionari quanto l'altra deriva dall'aurea dei grandi letterati.

Il francese viene dalla lingua parlata dal popolo, dalla parte del volgo, dal volgare.

L'invasione romana non è stata solo militare, ma anche culturale e linguistica, con parole che sono diventate di uso comune. Si deve già al latino l'etimologia di gran parte delle forme lessicali francesi che poi hanno subito una modifica nella pronuncia e nell'ortografia e conservato il registro germanico della lingua dei Franchi.

Il latino stesso ha subito delle trasformazioni. Dal latino classico di autori come Seneca e Cicerone si è adattato al basso latino, poi alla lingua gallo-romanica, per integrarsi in quello che diventerà il francese parlato oggi. In un certo senso, i Francesi sono latini, o meglio, neolatini.

Per un approfondimento maggiore, trova un corso francese milano che sia adatto alle tue esigenze.

Parole italiane che derivano dal greco: all'origine delle forme del lessico moderno

Il latino non è l'unica lingua antica ad aver influenzato prefissi, suffissi e intere parole francesi. Anche il greco antico ha lasciato delle tracce nella lingua di Molière (scopri com'è percepita la lingua francese nel mondo). Spesso gli insegnanti raccomandano il latino e il greco per gli studenti che vogliono orientarsi verso i licei umanistici e scientifici.

Perché?

La lingua di Omero era usata dai grandi pensatori in filosofia e in tutte le materie scientifiche: Talete, Pitagora, Socrate, Aristotele e Platone, sono solo alcuni dei più illustri.

Le parole come biologia, chimica aritmetica derivano dal greco, come del resto i simboli matematici, come il celebre pi.

Spesso si consiglia di fare greco agli studenti che in seguito studieranno medicina o farmacia. Il vocabolario medico è farcito di parole che derivano dal greco: come il prefisso bio, che significa vita, hémo (in italiano emo) per tutto quello che riguarda il sangue, neuro per i nervi.

Il greco antico è anche presente nel francese di tutti i giorni con prefissi come mono, di, tri...

Il mondo greco ha lasciato tracce indelebili in una delle attività più importanti della vita di ogni cittadino ateniese, la politica. Il termine francese démocratie viene proprio da lì. Conosci altre parole derivanti dal greco?

I/Le migliori insegnanti di Francese disponibili
Lydia
5
5 (27 Commenti)
Lydia
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Pauline
5
5 (26 Commenti)
Pauline
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Johanne
5
5 (37 Commenti)
Johanne
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ahmed
5
5 (23 Commenti)
Ahmed
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (8 Commenti)
Lorenzo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (27 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Anna maria
5
5 (23 Commenti)
Anna maria
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Markus
5
5 (8 Commenti)
Markus
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lydia
5
5 (27 Commenti)
Lydia
23€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Pauline
5
5 (26 Commenti)
Pauline
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Johanne
5
5 (37 Commenti)
Johanne
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ahmed
5
5 (23 Commenti)
Ahmed
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (8 Commenti)
Lorenzo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (27 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Anna maria
5
5 (23 Commenti)
Anna maria
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Markus
5
5 (8 Commenti)
Markus
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La riforma della scuola francese con le lingue e culture antiche

Il latino e il greco sono al centro della tanto osteggiata riforma della scuola francese attivata nel settembre 2016.

Gli insegnanti di lettere sono tuttora sul piede di guerra e pronti a difendere le lingue antiche, dai tentativi di toglierle come opzioni nelle scuole medie francesi.

Insegnanti e genitori sono contro la cancellazione di latino e greco perché considerati la base della cultura francese.
Una foto dell'AFP documenta le proteste contro la cancellazione del latino dalle scuole medie francesi!

Persino i genitori hanno manifestato il loro disappunto!

Il programma scolastico è stato rivisto, ma gli insegnanti rimangono divisi. In base alla riforma, il latino e il greco devono essere pensati per favorire l'ortografia e la giusta scrittura delle parole francesi.

Sono note le difficoltà nell'ortografia degli studenti francesi, e ancora di più, dei non madrelingua.

Il latino e il greco vengono quindi inseriti nell'ambito dell'insegnamento interdisciplinare.

Nel concreto, significa cercare di creare una sinergia tra le materie.

Il latino e il greco sono alla base del francese, ma sono anche legati alla storia, alla matematica, alle scienze, e persino all'educazione fisica e motoria.

Così, nelle scuole medie francesi, il collège, si studia la tragedia greca. Tra le attività artistiche si consiglia di incrociare l'antica lingua greca con l'architettura.

Attraverso queste lingue antiche è anche possibile seguire l'evoluzione della fisica e della chimica.

Pensavi che il latino e il greco servissero solo per l'italiano e invece ti aiutano tantissimo anche nello studio e il perfezionamento del francese, la lingua dell'amore.

Come studiare le lingue antiche?

Queste due lingue sono le materie caratterizzanti del liceo classico in Italia. La seconda prova degli esami di maturità vede molti studenti impegnati nella versione di latino o di greco.

Studiare bene queste due lingue non ti serve solo per gli esami, ma ti aiuta anche ad apprendere le lingue correnti, come il francese, che ha subito molti cambiamenti in relazione alle riforme ortografiche della lingua.

Studiare in modo regolare

Come in ogni altra materia, queste due lingue hanno bisogno di un lavoro costante di almeno due ore al giorno.

Puoi usare il latino per rinforzare le tue conoscenze sulla grammatica francese. L'ortografia di una parola dipende infatti dalle declinazioni, il che è un ottimo esercizio per la lingua di Molière.

Anche la lingua francese deve molto al greco antico e al latino.
Studiare le declinazioni latine e greche sono un ottimo esercizio per le coniugazioni francesi!

La coniugazione del verbo francese deve molto alla declinazione linguistica ciceroniana. Questo è uno dei motivi per cui nel sistema francese, a differenza dell'Italia, gli studenti delle medie possono scegliere di studiare latino e greco come materie opzionali.

Al liceo solo il 6% degli studenti francesi continua con il latino e questo, secondo molti insegnanti, spiega la mole di errori di ortografia che si continuano a fare.

Interessarsi alla cultura latina e greca

L'esordio con il latino può essere piuttosto traumatico al primo anno di liceo.

Bisogna entrare in uno schema di ragionamento logico-matematico che ad alcuni può sembrare troppo rigoroso.

Quando ci si approccia alla letteratura e si capisce che quelle regole producono delle lingue tanto armoniose con cui trattare di gesta di uomini e di dei, si dà un senso anche a tutti quei paradigmi imparati a memoria.

E poi, diciamocelo, con la letteratura tiri un po' su la media e ti smuovi dal 4 fisso alle versioni di latino e greco!

Fare versioni regolarmente

A proposito di versioni, sono senza dubbio l'ostacolo più grande per gli studenti. La traduzione parola per parola spesso dà dei risultati poco soddisfacenti. La traduzione non deve mai essere letterale!

Non ti sembra che lo stesso valga per lo studio del francese o di qualunque altra lingua?

E' importante fare le versioni da soli e successivamente farsele correggere. E' il modo migliore per poter imparare dai propri errori. I testi di Cicerone, Cesare, Ovidio, Augusto, Orazio e Virgilio sono immancabili nei compiti in classe e a casa.

Prendere delle lezioni private

Materie quali il latino e il greco sono tanto importanti da occupare in media tre ore di lezione a settimana a scuola più lo studio autonomo a casa. L'orario cambia a seconda dell'indirizzo che scegli. Capita spesso che gli studenti abbiano delle difficoltà e si vedano abbassare la media proprio per via di queste due lingue.

Un insegnante privato può aiutare lo studente in difficoltà a rivedere gli aspetti più complessi, a usare la giusta metodologia per fare le versioni.

L'esercizio di passare dal latino all'italiano e viceversa forgia la tua elasticità mentale e ti serve come base per imparare anche il francese.

Con le lezioni private di francese puoi fissare la grammatica una volta per tutte, sia stando comodamente a casa seguendo un corso di francese online oppure grazie a un corso di francese in presenza.

Scopri quali sono i 10 ambasciatori del francese nel mondo!

Il latino e il greco antico: qual è il loro ruolo oggi?

Per quanto riguarda il nostro secolo, sarà una parte interessante scoprire come il latino sia una lingua viva ad esempio in uno stato a noi vicino:  è, infatti, una delle quattro lingue ufficiali del Vaticano. Lo puoi sentire in alcune chiese mentre alcuni sacerdoti dicono ancora la messa in questa lingua "morta".

Per i cardinali e il Papa il latino non è una lingua morta. Usano la stessa pronuncia di oltre duemila anni fa. Per gli studenti di teologia, poi, è una delle materie di base.

Il latino è una delle lingue del Vaticano.
Il latino, dall'alba dei tempi, è la lingua della Chiesa!

Puoi continuare a sentire latino anche in botanica mentre studi la vegetazione che ci circonda. Fino al 2012 i botanici avevano l'obbligo di redigere e pubblicare i loro studi descrittivi su alghe, funghi e piante in latino.

Ai nostri giorni si usa l'inglese come lingua franca per la diffusione della conoscenza, nel tentativo di raccogliere l'eredità del greco prima e del latino poi come le lingue dell'eternità.

E' curioso però che alcune opere contemporanee siano state tradotte in latino: i fumetti di Asterix, per esempio, e i primi due libri della saga di Harry Potter.

Il greco antico o dotto è tuttora una lingua ufficiale della Grecia anche se poco usato. Il greco parlato è stato introdotto nelle scuole nel 1917 e, a differenza del greco del secolo di Pericle, non ha accenti e pronuncia i dittonghi in modo diverso.

L'uso nella lingua italiana o inglese di termini ed espressioni linguistiche come ad esempio: veni, vidi, vici dimostra come questo "verbo" antico sia proprio duro a morire: mori durum, come direbbero i Romani!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

4,00 (4 voto(i))
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue