ll Museo del Louvre, visto da circa 10 milioni di persone all'anno è senza dubbio il massimo museo di Parigi e il più visitato in Francia, dove puoi vedere magari per la prima volta in mostra opere favolose. Oltre alle sue collezioni permanenti (circa 380 mila oggetti) anche per le mostre temporanee, il Louvre ospita alcune fra le più grandi opere d'arte al mondo, tra dipinti, sculture e reperti archeologici!

Ogni capolavoro presente sotto la piramide del Louvre, raccolto in ogni ala a partire dai primi anni, come la Nike di Samotracia o la Venere di Milo, dal San Giovanni Battista alla Vergine delle Rocce all'Angelo di Raffaello, merita davvero uno sguardo e pochi musei al mondo possono vantare una tale collezione!

Ma è il primo distretto di Parigi il luogo dove il Louvre si trova, proprio accanto al Jardin des Tuileries e al Palais des Tuileries. È il sito culturale più visitato in Francia, più della Torre Eiffel e di Notre Dame de Paris, ed è uno dei musei d'arte più visitati in Europa.

Superprof ti invita a scoprire i più grandi dipinti del Museo del Louvre a Parigi, un vero tempio della cultura aperto tutti i giorni dell’anno, un luogo da vedere se hai intenzione di visitare Parigi!

La Gioconda di Leonardo da Vinci

Non è facile vedere questo quadro da vicino a causa della folla perpetua di turisti che si accalcano a scattare una foto!
La Monnalisa è una fra le opere d'arte più note al mondo, oltre che una fra le più copiate e fotografate!

Ci sono nascoste nel Louvre opere inestimabili che avrai senz'altro visto in foto. Nessuno degli altri musei parigini può vantare questa nobile crosta, conosciuta come la Monnalisa, il celebre ritratto femminile realizzato da Leonardo da Vinci! Ogni adulto e ogni bambino la conoscerà! Un'opera spesso controversa perché prima era in Italia, ma fu in realtà lo stesso Leonardo a trasferirla.

Questo gioiello d'arte degli anni del Rinascimento è un passaggio obbligato se si intende visitare il Louvre. Il capolavoro fu acquisito da Francesco I alla morte dell'artista, essendo il re di Francia un suo patrono.

Questo capolavoro è stato una fonte di ispirazione senza precedenti per tutti gli artisti che sono venuti dopo Leonardo: la tecnica, il sorriso, l'aspetto e il paesaggio del capolavoro continuano ad affascinare e di incuriosire gli appassionati di arte sino ad oggi!

Sempre di Leonardo la galleria ha esposta in una sua ala la Vergine delle Rocce, altro lavoro famosissimo e San Giovanni Battista.

Ma quali sono i quadri piu famosi del MET?

L’incoronazione di Napoleone: un capolavoro conservato al Louvre di Jacques Louis David

Il quadro sull'incoronazione di Napoleone è un capolavoro realizzato tra il 1805 e il 1807 da Jacques Louis David, pittore neoclassico francese, dedicato al celebre e controverso imperatore. Il lavoro raffigura l’incoronazione di Napoleone I, avvenuta nella Cattedrale di Notre Dame a Parigi. Questa incoronazione simboleggia l'inizio del regno di Napoleone che durò dal 1804 al 1814. Nel capolavoro possiamo vedere Napoleone incoronare l'imperatrice Giuseppina dopo essere stata benedetta da Papa Pio VII.

Questo capolavoro nell’arte francese rappresenta un imperatore d'oltralpe: un ritratto dipinto da Winterhalter nel 1853 rappresenta Napoleone III, nipote del primo imperatore!

La zattera della Medusa al Museo del Louvre

Ci sono al Louvre tele favolose. Potremmo pensare che la zattera della Medusa di Théodore Géricault rappresenti una scena mitologica,come molti altri dipinti al Louvre: tuttavia non è così! Il capolavoro raffigura il naufragio della fregata Méduse, una nave della marina coloniale d'oltralpe arenata nel 1816 vicino alla Mauritania.

Di 147 naufraghi sopravvissero solo dieci alla tragedia. Questo capolavoro raffigura con forza la disperazione causata da fame, disidratazione,  attacchi di follia e persino cannibalismo che i sopravvissuti hanno dovuto vivere. Questa fu una fra le più amate dagli artisti romantici francesi e ha ispirato, tra gli altri, William Turner, Eugene Delacroix, Gustave Courbet,  Edouard Manet. Il lavoro fu acquistato dal Louvre nel 1824, poco dopo la morte dell'artista e ora è conservato nel settore dedicato  alla pittura!

Quali sono i quadri più famosi da vedere?

La libertà che guida il popolo di Delacroix

Il dipinto La Libertà che guida il popolo è un olio su tela di Eugène Delacroix, uno dei più grandi pittori francesi!
In foto la Libertà che guida il popolo è un olio su tela di Eugène Delacroix!

Realizzato nel 1830, il dipinto raffigura una scena rivoluzionaria, in cui una folla di cittadini armati cammina dietro una donna, che costituisce un’allegoria della libertà. I corpi sul campo mostrano la violenza del conflitto e l'importanza della rivolta.

Il concetto di libertà è un elemento chiave del contesto storico del diciannovesimo secolo, e conquistarla con le armi si è rivelato spesso il modo più efficace:

    "Abbiamo una sola libertà: la libertà di combattere per conquistare la libertà" - Henri Jeanson

Fu solo nel 1874 che il capolavoro fu trasferito qui dove divenne uno dei più amati. È spesso considerato il simbolo della rivoluzione e della democrazia d'oltralpe.

Un'opera italiana da scoprire: Le nozze di Cana

Il dipinto Le nozze di Cana  del pittore veneziano Paolo Veronese risale agli anni Sessanta del Cinquecento. L’opera fa riferimento  a un passaggio del Nuovo Testamento in cui Gesù trasforma miracolosamente l'acqua in vino. Il capolavoro affianca ai personaggi biblici delle figure veneziane contemporanee del XVI secolo.

Questo capolavoro è considerato una fra le opere più importanti create dall'artista, cui un monastero veneziano richiese questa magnifica opera religiosa.  Tuttavia non è certo l'unico pittore ad aver rappresentato questa scena: sono molti pittori che hanno scelto di rappresentare questo celebre passo evangelico, e, tra gli altri, possiamo citare Giotto, Gerard David e Giuseppe Maria Crespi.

Ora è conservato ed esposto nel Museo del Louvre, proprio di fronte alla Gioconda ... insomma, bisogna vedere questa ala se andate a visitarlo!

E cosa va assolutamente scoperto al Museo d’Orsay?

Francesco I: un dipinto di Jean Clouet

Il re di Francia Francesco I, rappresentato in questa tela da Jean Clouet intorno al 1530, fu uno dei più grandi mecenati tra i monarchi nell'era moderna. È una parte importante della storia del luogo, in particolare per le sue acquisizioni artistiche come La Gioconda!

Il suo desiderio di finanziare gli artisti fu enorme,  legato senza dubbio alla necessità di affermare il suo potere, ma anche per via di una sua infinita sensibilità in materia: "Perché tale è il nostro piacere" - Francesco I

Altri re di Francia sono presenti qui, come il capolavoro dedicato al Luigi XIII incoronato dalla vittoria, il profilo molto famoso di Luigi XIV o il Ritratto di Luigi XVIII. Sono tanti i volti reali che ricordano la storia della monarchia parigina!

Grandi dipinti: La Grande Odalisca

Ingres ci porta in un mondo romantico e orientale, tra realismo anatomico e bellezza femminile!
Ingres ci porta in un mondo romantico e orientale, tra realismo anatomico e bellezza femminile!

Jean-Auguste-Dominique Ingres è probabilmente uno dei pittori francesi più famosi del diciannovesimo secolo. Il suo capolavoro La Grande Odalisca del 1814 è un esempio del suo lavoro, denso e di qualità.

Il capolavoro fu commissionato da Caroline Murat, sorella di Napoleone I. Tuttavia, con la caduta dell'Impero, l'ordine non verrà mai pagato da parte della regina!

Possiamo citare altre importanti opere dell'artista:

  •  Edipo spiega l'enigma alla Sfinge (1827),
  •  Louise de Broglie, contessa di Haussonville (1845),
  •  Ritratto della principessa Albert de Broglie (1853),
  •  Giovanna d'Arco all'incoronazione del re Carlo VII, nella cattedrale di Reims (1854),
  •  Il bagno turco (1859-1863).

Ingres ha uno stile a cavallo tra neoclassico e orientalismo onirico che rende le sue tele francesi veri e propri capolavori, molti dei quali sono accuratamente conservati qui!

Ecco invece cosa vedere al Prado!

Il baro con l'asso di quadri di de la Tour

Il baro con l'asso di quadri è una tela del pittore Georges de La Tour risalente al 1636-1638 e conservato nel dipartimento di pittura del Museo. Considerato uno dei capolavori del pittore e dell'arte in generale, è un passaggio obbligatorio per chi visita il celebre museo!

Il capolavoro rappresenta tre persone che giocano a carte e una cameriera. Uno di loro imbroglia nascondendo un asso di diamanti dietro la schiena, perché ovviamente stanno giocando a soldi. Tuttavia, il suo segreto potrebbe essere rivelato dalla cameriera ...

De La Tour è stato ispirato dai temi di Caravaggio, in particolare per il baro, ma anche per il personaggio posto di tre quarti, indietro.

In questo quadro è evidente l'uso della luce derivato da Caravaggio, grande maestro italiano!
In questa foto è evidente l'uso della luce derivato da Caravaggio, un vero maestro italiano!

La storia di Alessandro Magno, ciclo pittorico di Charles Le Brun

La storia di Alessandro è un ciclo pittorico di numerosi dipinti del pittore Charles Le Brun, i quali rappresentano l'epopea di Alessandro Magno in tutta l'Asia, in particolare la sua guerra contro i persiani di Dario.

Questa monumentale opera è composta da diversi dipinti distinti:

  •  Il passaggio di Granique (1665),
  •  L'ingresso di Alessandro a Babilonia o Trionfo di Alessandro (1665),
  •  La battaglia di Arbela (1669),
  •  Alessandro e Porus (1665-1673).

Tuttavia, Le Brun dipinse sì temi storici, ma realizzò anche dipinti su temi religiosi, mitologici, militari e storici, senza scordare i suoi innumerevoli disegni!

La battaglia di Davide e Golia: uno dei capolavori da scoprire

Se pensi di aver visto tutto di questo quadro, aspetta di vedere che bella mostra fa il retro!

Questo quadro di Daniele Ricciarelli del 1550-55, noto come Daniele da Volterra, è un'opera estremamente interessante perché è composta da un dittico rotante: il lavoro La battaglia di David e Golia ha due lati, che grazie a un piedistallo si può ammirare girando intorno alla cornice.

L'artista rappresenta una scena celebre dell'Antico Testamento: la lotta tra l’ebreo David e il filisteo Golia, la famosa lotta tra l'uomo e il gigante.

Questa tela, realizzato su due lati, ci racconta come Davide abbia ucciso Golia, ponendo fine alla guerra tra i loro due popoli. Un capolavoro da vedere!

Dopo questa veloce visita al museo, potresti voler andare a vederlo con i tuoi occhi, per scoprire ogni tipo di capolavoro, dagli oggetti dalla Mesopotamia ai capolavori di genere.

Il primo sabato di ogni mese l'ingresso è gratuito, e ciò può motivarti ad andare a Parigi! Puoi anche prendere lezioni di storia dell'arte con Superprof per approfondire le tue conoscenze!

Altre opere

Dal San Giovanni Battista alla Vergine delle Rocce che gioca con il bambino, entrambe di Leonardo, all'Angelo di Raffaello Sanzio la lista è molto lunga anche perché perché ci vorrebbe tutta una galleria da dedicare alle opere nascoste in ciascuna ala del museo. Come la meno conosciuta Madonna col Bambino di Cima da Conegliano, messa in mostra proprio qui, ma che prima era in Italia. Perciò, buona visita alla scoperta dei gioielli nascosti del Louvre!

Bisogno di un insegnante di Disegno?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 3 vote(s)
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.