La Seconda guerra mondiale, avvenuta meno di 100 anni fa, ha cambiato irrevocabilmente l'allineamento socio-politico di praticamente tutte le grandi nazione e il suo impatto si fa sentire ancora oggi. Di tratta infatti di uno degli eventi più studiati della storia umana.

Curiosamente però c'è un sostanziale disaccordo su quale evento abbia effettivamente iniziato il conflitto globale. Un eminente storico britannico, Alan J. P. Taylor, sostiene che le guerre europea e sino-giapponese siano iniziate allo stesso tempo e si siano fuse nel 1941.

Antony Beevor, un altro storico, attribuisce la data effettiva di inizio di questo conflitto globale alle battaglie combattute dal Giappone contro le forze mongole e russe lungo il confine russo, a Khalkhyn Gol, iniziate nel maggio 1939.

Un ultimo, importante contributo fa risalire l'inizio della seconda guerra mondiale al secondo round di combattimenti tra Italia ed Etiopia iniziato il 3 ottobre 1935. A quel tempo, molti paesi si stavano ancora riprendendo dagli effetti della Grande Depressione e i pensieri di guerra molto probabilmente venivano dopo la sopravvivenza e la ricostruzione delle economie nazionali.

Visto da questa prospettiva, qualcuno potrebbe pensare che sia strano che l'unico paese europeo che ha sofferto di più della Depressione sia stato l'autore della guerra più sanguinosa di tutti i tempi. L'analisi convenzionale pone l'effettivo inizio della seconda guerra mondiale in Europa il 1 settembre 1939, data dell'invasione della Polonia da parte delle forze naziste.

Quell'evento e quella data saranno il nostro trampolino di lancio mentre ci lanciamo nell'esame di tattiche e armi, alleanze e innovazioni che sono costate così tante vite e hanno cambiato l'umanità per sempre.

I/Le migliori insegnanti di Storia disponibili
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Preludio alla seconda guerra mondiale

Foto di Daria Sannikova da Pexels
La Società delle Nazioni si riunisce nel 1930.

La fine della Prima guerra mondiale lasciò la Germania tatticamente isolata perché tutti i suoi alleati si arresero o capitolarono. Inoltre, quasi tutte le nazioni della Terra avevano dichiarato guerra alla Germania prima della cessazione delle ostilità.

Quindi possiamo immaginare che nessuno avesse fretta di allinearsi con le forze tedesche. Inoltre, tutti erano troppo occupati a riprendersi dai doppi colpi della guerra e della depressione economica.

Lasciato a se stesso, il presidente della Germania mise a capo della cancelleria un uomo precedentemente condannato per tradimento, qualcuno che aveva visioni del mondo radicali e intendeva promulgarle, che il mondo lo volesse o no.

Adolf Hitler fece uscire il suo paese dalla Grande Crisi attraverso un triplice approccio che includeva il riarmo, il più grande sostegno economico alle casse del paese.

Chiaramente, solo questo avrebbe dovuto essere un'indicazione del suo intento!

Egli "programmò" bambini di appena 10 anni all'ideologia nazista attraverso l'adesione obbligatoria ai gruppi della Gioventù hitleriana.

Successivamente, sarebbero stati arruolati nel servizio militare.

Nessuno tuttavia dovrebbe in alcun modo credere che il globo fosse stato privo di conflitti tra le guerre mondiali; scaramucce di vario genere divamparono con sorprendente regolarità durante quegli 11 anni.

Quindi sarebbe comprensibile che, mentre la Germania veniva vituperata da tutti a livello internazionale, l'attenzione del mondo non era costantemente rivolta alle sue faccende interne.

Altrove nel mondo...

  • La guerra civile russa, infuriata per cinque anni (1917-22)
  • La guerra civile finlandese durò poco meno di un anno (1918)
  • Il conflitto legato al confine polacco-ceco è andato avanti per decenni
  • La guerra in Indocina assorbì la maggior parte della potenza militare e del denaro della Francia, seguita poco dopo dalla guerra franco-siriana (1920)

Come appare evidente furono anni di conflitti in tutto il globo. Tuttavia, il nostro breve elenco mostra che tutti i vicini della Germania erano impegnati; nessuno aveva le risorse per monitorare le vicende tedesche.

E la Gran Bretagna cosa faceva nel periodo tra le due guerre? Ebbe parecchi problemi: la rivolta di Malabar, la rivolta di Ikhwan, la rivolta di Cipro...

Tutto sommato, quasi nessuno alzò un sopracciglio quando la Germania annesse l'Austria. Quella reazione tiepida probabilmente portò Hitler a credere di poter semplicemente prendere qualsiasi terra volesse, attraverso il bullismo politico o con la forza.

Durante il Blitz di Londra, le stazioni della metropolitana servirono come rifugi antiaerei.
Durante il Blitz di Londra, le stazioni della metropolitana servirono come rifugi antiaerei.

Il teatro europeo

Dopo diversi incidenti lungo il confine tedesco-polacco, l'effettiva invasione della Polonia ebbe luogo sotto forma di battaglia. Le forze polacche resistettero per sette giorni a un assalto su più fronti che includeva la guerra navale. La Gran Bretagna inviò immediatamente un ultimatum alla Germania di cessare ogni attività militare; 48 ore dopo, Francia, Australia e Nuova Zelanda si unirono al Regno Unito nel dichiarare guerra alla Germania, poiché non fu data alcuna risposta all'ultimatum. Sebbene nessuno di questi alleati fornisse supporto diretto alla Polonia, essi istituirono un blocco navale inteso a limitare le rotte di rifornimento, e quindi la guerra.

La Germania rispose attaccando le varie flotte con i sottomarini, dando il via alla Battaglia dell'Atlantico. A terra, invece, una volta che la Wehrmacht raggiunse Varsavia, la Russia entrò in Polonia da est. Non la consideravano un'invasione, poichè la Polonia era caduta e quindi era considerata “in palio”. Dopo aver diviso la Polonia con la Russia, Hitler estese un'offerta di pace alla Francia e al Regno Unito, ma insistette sul fatto che la Polonia sarebbe rimasta sotto il controllo tedesco e sovietico.

I francesi e gli inglesi respinsero all'unanimità quei termini. Se non fosse stato per il maltempo, l'attacco di Hitler alla Francia sarebbe stato immediato. Le sue truppe aggirarono la linea Maginot nel maggio del 1940. La resa totale arrivò solo sei settimane dopo.

Nel frattempo, la Russia, apparentemente incoraggiata dall'audacia nazista, annesse rapidamente Lettonia, Lituania ed Estonia. I finlandesi non erano così entusiasti dell'invasione russa; combatterono con forza e conclusero il conflitto con perdite minime. Potresti pensare che l'emulazione della tattica nazista da parte della Russia avrebbe inevitabilmente portato a un'alleanza, ma le due potenze non poterono concordare sui punti salienti e alla fine si rivoltarono l'una contro l'altra.

Ciò lasciò la Germania a combattere una guerra su due fronti con un solo alleato. L'alleanza Hitler-Mussolini fu fondata sul desiderio reciproco di sottomettere il mondo intero alla propria leadership, così immaginarono un asse Berlino-Roma attorno al quale avrebbe ruotato la politica globale.

Guerra nel Pacifico

Per paura di essere colonizzato dalle potenze occidentali, come lo era stata la Cina, e per la necessità di risorse grezze non presenti nel suo arcipelago, il Giappone era deciso a dominare il Pacifico. A tal fine, le forze giapponesi avevano invaso la Cina due anni prima dell'inizio della guerra in Europa, sebbene nessuno dei due paesi avesse formalmente dichiarato guerra all'altro.

I giapponesi si spinsero poi oltre, lanciando attacchi a sorpresa alle colonie europee: Malesia, Singapore, Hong Kong e Filippine. Da lì, con le loro portaerei e flotte di aeroplani, non parve una gran cosa impegnarsi negli Stati Uniti attraverso un attacco a sorpresa a Pearl Harbor.

I giapponesi riuscirono a fare qualcosa che nemmeno Winston Churchill poteva fare... Mentre gli americani avevano sostenuto gli sforzi bellici alleati attraverso contributi civili e monetari, l'attacco del Giappone al loro avamposto del Pacifico forzò la loro mano: ora erano costretti a unirsi ai combattimenti a fianco delle potenze alleate. I Big Three si incontrano a Potsdam per allineare il mondo.

Il neoeletto primo ministro britannico Clement Attlee insieme al presidente americano Truman e al leader sovietico Stalin a Potsdam

Seconda Guerra Mondiale: Conclusioni

La battaglia di Midway si rivelò decisiva ma la fine dell'aggressione giapponese arrivò solo dopo i bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki. I giapponesi firmarono la resa formale il 2 settembre 1945. Sebbene la morte di Hitler il 30 aprile 1945 sia generalmente considerata la fine delle ostilità in Europa, la Germania capitolò con una resa incondizionata l'8 maggio.

E, per numerosi anni a seguire, molti paesi hanno vissuto sotto misure di austerità mentre ricostruivano le loro città, la loro economia; le loro vite...

In sostanza, la guerra più sanguinosa della storia si riduce a due fazioni, gli Alleati e le potenze dell'Asse composte da Germania, Italia e Giappone, che si contendono la supremazia al costo di milioni di vittime. Non solo quelli che morirono nei bombardamenti e nei campi di concentramento, macchia oscura sull'umanità, ma quelli che soffrirono sotto il regime fascista di Mussolini e quelli che morirono nel massacro di Nanchino.

Lezioni apprese: la Germania, avendo causato entrambe le guerre mondiali, non doveva essere lasciata incustodita. La Conferenza di Potsdam stabilì che le forze armate francesi, britanniche e americane avrebbero occupato il paese e lo fecero per i successivi 45 anni. Anche la sede del potere, Berlino, sarebbe stata divisa in quattro settori. I sovietici, membri di quell'alleanza, furono anche accusati di occupare il territorio tedesco. Tuttavia questi rivendicarono l'intera metà di Berlino insieme alla parte della Germania assegnata loro alla Conferenza di Yalta e l’annessero come proprio territorio. Ciò fece sì che gli Alleati si rivoltassero contro i sovietici, inaugurando la Guerra Fredda. Anche a seguito di questa seconda guerra globale, le potenze alleate si unirono per formare l'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico nel 1949.

Oggi questo patto di difesa comprende 29 nazioni. Questa è ovviamente una ripartizione molto semplicistica, lungo linee di potere e regioni di influenza che omettono completamente la campagna del Nord Africa, la campagna d'Italia, la campagna del Mediterraneo e del Medio Oriente... Né dice nulla sui passi da gigante nella scienza, nella tecnologia e nella raccolta di informazioni militari. Alan Turing ha implementato Enigma, una macchina per la decrittazione dei codici che ha notevolmente fatto avanzare il campo della crittoanalisi.

La Seconda guerra mondiale ha lasciato tracce importanti nella storia degli eserciti.
La Seconda guerra mondiale ha lasciato tracce importanti nella storia degli eserciti.

Il carro armato, principalmente un supporto delle truppe di fanteria nella prima guerra mondiale, divenne un componente principale dei combattimenti a terra.

Naturalmente, ciò ha portato a cannoni più potenti, in grado di distruggere i carri armati. Ernest Rutherford divise l'atomo nel 1917, ma fu Enrico Fermi colui a cui si attribuisce la creazione della bomba atomica. Le donne hanno contribuito pesantemente allo sforzo bellico; ancora oggi, Rosie the Riveter è un simbolo di emancipazione femminile.

Dalle ceneri è venuto fuori anche molto bene... ma che terribile mucchio di ceneri fu la seconda guerra mondiale!

Leggi di più sugli eventi storici che hanno cambiato il corso della politica e dell'economia in tutto il mondo su Superprof!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.