Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

I consigli per identificare e trovare il piano dei tuoi sogni

Di Catia, pubblicato il 12/02/2018 Blog > Musica > Piano > Come si Sceglie un Pianoforte?

Qualunque sia l’ambito, professionale, personale o anche amoroso, il concetto di scelta ideale è difficile da definire.

D’altronde, l’ideale in sé è impossibile da ottenere. Ma tralasciamo l’aspetto filosofico e consideriamo la domanda del giorno:

“Come si procede quando di decide di comprare un pianoforte?”

Qual è il pianoforte ideale?

Ecco la prima domanda che ci si deve fare.

La cosa più logica da fare è passare dal “piano ideale” al “piano che più ci corrisponde”.

La frase è più lunga, ma è anche più vicina alla realtà. Quello che è l’ideale per Paolo non lo sarà per Luca.

Vedrai che ci sono diversi elementi da prendere in considerazione prima di scegliere un pianoforte.

Questi elementi renderanno la pratica e la progressione con il tuo strumento più efficaci e piacevoli.

Vediamo insieme alcuni aspetti da considerare per poter scegliere IL pianoforte.

Scegli il pianoforte più adatto agli obiettivi che devi raggiungere! Esiste davvero il piano ideale?

Quello che dovrebbe essere il TUO pianoforte ideale.

Alcuni elementi importanti da tenere in conto per fare la tua scelta

Un piano è costituito da diverse parti che formano un meccanismo. E’ importante conoscerne i componenti se vuoi acquistare il tuo primo piano.

Conoscere bene i componenti di un piano ti permette anche di identificare meglio il cordofono che fa per te.

Gli elementi importanti da considerare e conoscere in un pianoforte sono facilmente identificabili.

I pedali

Che ce ne sia solo uno come nella maggior parte dei piani elettrici, o tre come nei piani digitali, verticali o a coda, i pedali sono un elemento indispensabile per un pianoforte.

L’apprendimento del piano è completo solo quando impari a usare i pedali, coordinare le mani e il piede che lavora sull’effetto eco.

E’ molto importante testare la rapidità, la precisione, il comfort del pedale di risonanza.

Un cattivo pedale avrà un impatto fortemente negativo sull’esecuzione al piano. Verifica, quindi, che i pedali funzionino bene al momento dell’acquisto.

La tastiera

Sembra scontato, ma bisogna assolutamente controllare la tastiera prima di scegliere un piano. Esistono diversi tipi di tastiera, con un numero di tasti che può scostarsi di molto dai canonici 88, a seconda che si scelga una tastiera elettrica o un piano vero e proprio, anche se digitale.

Il numero dei tasti di un pianoforte ne influenza il suono. Non prendere alla leggera la scelta di una tastiera per il tuo piano!

E’ soprattutto il tocco che conta. In base ai tuoi gusti e al tuo modo di suonare, dovrai scegliere una tastiera morbida, o una più dura. Questo si traduce in tasti più o meno pesanti.

Un consiglio: se sei agli inizi con il pianoforte, opta per una tastiera morbida. I tasti saranno più leggeri al tatto e risparmierai tempo ed energie.

Il leggio

E’ l’ultimo elemento da verificare. Devi poter posare i tuoi spartiti senza che ti creino disturbi mentre suoni.

Non c’è niente di più fastidioso per un pianista dell’avere un leggio da piano che non regge gli spartiti.

Se gli spartiti cadono possono essere molto fastidiosi. Certo, è un dettaglio, ma non totalmente indifferente. Un buon leggio fa parte degli accessori indispensabili per un pianista.

Con il pianoforte, come per ogni altro strumento, ogni dettaglio è importante e ti permette di progredire più rapidamente.

Altri elementi da verificare prima di scelgiere un pianoforte

Una volta che avrai osservato diversi pianoforti e che la scelta comincia a farsi strada c’è una seconda tappa da seguire. Si tratta di fare il punto prima di dire l’ultima parola sul piano scelto.

Dopo aver verificato gli elementi fondamentali di un piano, devi capire bene le differenze che ci sono tra i pianoforti per principianti che siano piani digitali, verticali o a coda.

In questo modo, potrai concentrarti sul piano che meglio ti corrisponde. Alcune ricerche prima dell’acquisto del tuo strumento possono fare la differenza, soprattutto se sei un principiante che desidera imparare a suonare il piano.

Su internet ci sono molte pagine dedicate a questo argomento e puoi trovare molte informazioni utili.

Contemporaneamente, devi considerare il posto dove intendi mettere il piano. Sarebbe un vero peccato ritrovarsi con un pianoforte che non entra nello spazio che gli avevi riservato.

Devi anche pensare al budget di cui disponi per poterti permettere di pagare il prezzo del pianoforte che hai scelto.

Comprare un pianoforte è un bell'investimento, considera tutti gli aspetti prima di fare questo passo. Qual è il budget per un pianoforte?

Comprando un piano in un negozio specializzato c’è sempre un margine per la negoziazione.

Infine, è importante definire fin dall’inizio l’uso che vuoi fare del piano nel medio e lungo termine.

Di qui la necessità di essere pienamente coscienti dei propri desideri e dei propri obiettivi nella pratica del pianoforte.

E’ chiaro che un pianista professionista non ha gli stessi obiettivi di chi suona per piacere o per rilassarsi. Conoscere la frequenza e la durata dell’uso del proprio strumento fa parte delle cose da sapere prima di fare acquisti. Non ci compra un pianoforte come se fosse un paio di scarpe!

Chi può aiutarti nella scelta del piano?

Farsi consigliare è importante quando si vuole comprare uno strumento musicale in generale, e ancor più un pianoforte. E’ bene circondarsi di persone competenti che sappiano orientarti.

In effetti è facile perdersi nella vasta offerta:

  • piano digitale
  • piano a coda
  • piano silenzioso
  • piano da concerto
  • piano di seconda mano
  • piano acustico
  • piano verticale

Innanzitutto, le prime persone a cui chiedere consiglio sono i genitori, se l’aspirante pianista è un bambino. In generale, la famiglia offre consigli concreti perché conosce l’aspirante musicista, i suoi spazi e il budget di cui dispone.

In secondo luogo, se l’apprendista pianista segue delle lezioni, può, anzi, deve, chiedere consiglio al suo insegnante. Per il suo vissuto, il suo approccio e la sua esperienza con la musica, è uno dei consiglieri più credibili e il suo avviso deve essere preso in seria considerazione.

Se puoi, coinvolgi il tuo insegnante nell’acquisto presso un negozio o su internet.

Infine, puoi anche chiedere il parere dei professionisti della musica con cui hai a che fare. Puoi trovare indicazioni sulle riviste specializzate o chiedere direttamente nei negozi di musica.

Spesso i venditori di strumenti musicali sono dei veri appassionati e sarebbe un peccato non approfittare della loro esperienza.

Quando si ha la passione, spesso si danno consigli disinteressati. Chiedere il parere di un esperto è anche una buona occasione per confrontarsi, soprattutto se sei un principiante.

Ultimi consigli per trovare il pianoforte ideale

Non ci sono delle regole universali per scegliere il tuo piano ideale.

A volte pasta un colpo di fulmine per trovare il tuo pianoforte ideale. Qual è il pianoforte dei tuoi sogni?

E’ tutta una questione di precisione, pazienza e organizzazione. Comprare un pianoforte è un vero investimento. Per la precisione, è un investimento sul lungo termine, per cui nessun dettaglio deve essere lasciato al caso.

A seconda dei tuoi obiettivi nello studio del pianoforte, è meglio optare per uno strumento di seconda mano e in buono stato piuttosto che per un pianoforte nuovo. A meno che tu non preveda un uso intensivo, o per fini professionali.

Prima di cominciare la ricerca, definisci con chiarezza il tuo budget in modo da non superarlo. Non tralasciare l’aspetto emotivo.

Non dimenticare che lo studio del pianoforte è e deve rimanere un piacere. Lo strumento in sé deve rendere il musicista fiero. Se l’aspetto estetico, la sonorità o il tocco non ti convincono, lascia perdere.

Prova sempre lo strumento prima di comprarlo. Puoi anche suonare lo stesso brano su diversi strumenti per metterli a confronto e schiarirti le idee prima di scegliere l’uno o l’altro.

Ovviamente, solo nei negozi di musica è possibile provare un piano. Anche qui, si tratta di fare una scelta tra un negozio vero e proprio e un negozio online. Calcola anche gli eventuali accessori.

Banco, metronomo, lampada…

Considera che il pianoforte da solo non è sufficiente. Devi quindi prevedere la spesa per le componenti accessorie.

Un ultimo consiglio è quello di evitare i pianoforti con il telaio in legno.

Il legno ha un ciclo di vita, si usura. Indipendentemente dalla manutenzione che richiede, come la  levigatura e la verniciatura, il legno si deteriora e può avere degli effetti negativi sulla chiarezza del suono di un pianoforte.

Ecco perché è meglio evitare i vecchi piano in legno. 

Fa in modo di accordare il piano regolarmente, se non è elettrico. Il piano è uno strumento di pregio, ma è anche molto capriccioso.

La scelta di uno strumento che ti accompagnerà per buona parte della tua vita non può essere lasciata al caso. Devi prendere la questione sul serio.

Inoltre, devi chiarire i tuoi obiettivi:

  • Imparare a suonare il piano?
  • Prendere delle lezioni di piano?
  • Completare l’apprendimento del solfeggio?
  • Suonare con la mano sinistra?
  • Trovare nuovi suoni per i tuoi accordi?
  • Provare un nuovo metodo d’insegnamento al piano?
  • Accompagnarti durante un semplice corso di musica?

Una volta che avrai trovato il tuo piano ideale sarà tutto più facile.

Il miglioramento sarà costante e avrai un elemento in più durante le esercitazioni: il piacere.

E’ il piacere che farà di te un musicista completo e una persona realizzata.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar