Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Il piano, uno strumento musicale da avere a tutti i costi

Di Catia, pubblicato il 16/02/2018 Blog > Musica > Piano > Per Quale Motivo e Come Comprare il Tuo Primo Pianoforte!

Quando si decide di comprare un pianoforte bisogna prendersi del tempo. Acquistare un piano acustico o digitale non è una scelta che può essere fatta all’improvviso, come quando ti viene voglia di mangiare la cioccolata.

Bisogna prima farsi delle domande:

  • Cosa comporta l’acquisto di un pianoforte per il mio salone?
  • E’ uno strumento abbastanza completo per imparare a suonare la musica?
  • Questo acquisto sarà utile?
  • Quanto mi costerà?
  • Come posso scegliere il mio pianoforte?
  • Dove posso comprare strumenti musicali?
  • Quali sono le eventuali spese annesse per accessori, materiali, manutenzione ecc.?

Ecco, in 5 tappe, la dimostrazione che comprare un pianoforte non è altro che un buon investimento.

Se vuoi diventare un pianista, suonare jazz o musica classica e conoscere Chopin o Beethoven a mena dito, devi assolutamente avere un pianoforte in casa.

Il pianoforte uno strumento musicale completo

Il piano è il re degli strumenti e suonarlo comporta molti benefici per il pianista sia quando è all’opera sia, più in generale, nella sua vita sociale.

Ci sono vantaggi fisici, mentali e sociali quando s'impara a suonare il pianoforte. Suonare il piano mette in moto il tuo corpo: è l’ingrediente giusto per una vita sana, felice e creativa?

Suonare il pianoforte ti permette di far lavorare diverse parti del corpo.

L’esercizio della mente e delle mani, per ricordare e suonare uno spartito per pianoforte

L’intero organismo si mette all’opera davanti alla tastiera: cervello, occhi, mani, piedi, posizione della schiena e respirazione. Suonare il piano richiede concentrazione, ossia la capacità di focalizzarsi sullo spartito e sui tasti dello strumento.

Gli occhi leggono lo spartito per pianoforte e registrano le note sulla tastiera. Ogni nota suonata dalle mani è coordinata dal cervello che dirige l’esecuzione.

Ripetendo gli esercizi tecnici e la concatenazione degli accordi del pianoforte, la mente del pianista impara a trattare un gran numero di informazioni simultaneamente.

La coordinazione mano-piede al pianoforte è fondamentale per il tempo

Agli apprendisti pianisti si raccomanda di usare il piede per migliorare la loro esecuzione al pianoforte.

Con il piede destro viene azionato il pedale di risonanza che serve ad estendere il suono delle note e degli accordi.

Con il piede sinistro l’allievo si crea un punto di riferimento ritmico battendo la durata per rimanere inquadrato nel tempo.

Infine, per suonare il pianoforte bisogna assumere la corretta postura. Le spalle non devono essere ricurve ma ben tese all’indietro, la schiena deve essere dritta e allineata con l’osso sacro per favorire la respirazione.

La pratica del pianoforte accresce le capacità di memorizzazione, ascolto e destrezza

La memoria lavora a pieno ritmo suonando il pianoforte.

L’apprendista musicista si abitua a sollecitare sempre di più le sue capacità di memorizzazione e concentrazione. E’ uno dei motivi per cui dovresti scegliere il pianoforte, uno strumento completo.

Suonare il piano e migliorare il proprio livello conferisce anche un senso di riuscita che aumenta la fiducia in se stessi.

La capacità di ascolto e la destrezza di un pianista sono continuamente stimolati.

Durante il processo di apprendimento si sviluppa l’orecchio musicale. Il pianista sente le note e gli accordi e il suo ascolto passivo diventa attivo, tecnico, esperto.

Infine, il piano favorisce lo sviluppo psico-motorio e aumenta la motricità che a sua volta alimenta la destrezza.

Comprare il pianoforte: un investimento finanziario e personale

Non ti basterà rompere il salvadanaio per fare questo investimento. Imparare a suonare il pianoforte ha un costo anche in termini di tempo.

Devi essere pronto a investire tempo e denaro in un pianoforte! Comprare un piano rappresenta un investimento materiale e immateriale!

Se hai un budget limitato potresti subire il fascino delle tastiere o dei pianoforti digitali.

Infatti, il prezzo del tuo pianoforte richiede un budget crescente a seconda della tipologia:

  • 100-300€ per una tastiera di bassa gamma
  • 300-700€ per una tastiera di gamma superiore
  • 700-1.200€ per un pianoforte digitale medio
  • oltre 1.500€ per un piano digitale buono
  • a partire da 3.000€ per un piano verticale
  • a partire da 9.000€ per un pianoforte a coda di seconda mano

Considera anche lo spazio che ti serve. Un piano a coda ha senso se sei già un pianista avanzato, se non un professionista.

Se hai appena cominciato a studiare pianoforte e hai intenzione di continuare con questo strumento a corde percosse opta per un piano digitale. Potresti cavartela con 500€.

Avere un piano a casa è un investimento personale: devi dedicare del tempo alla pratica di questo strumento se vuoi fare passi avanti.

Come minimo, devi passare 15 minuti davanti al tuo strumento. Il massimo sarebbe dai 30 ai 60 minuti al giorno.

Suonare i pianoforte ha un costo. Il pianoforte è uno strumento pregiato che richiede uno sforzo finanziario molto grande.

Ma ci sono anche dei costi immateriali legati al pianoforte, come il tempo, l’energia, la motivazione e la volontà che vengono investiti nella pratica di questo strumento.

Come comprare il tuo primo pianoforte

Per acquistare il pianoforte più adatto a te devi tenere in considerazione diversi parametri.

Prima di dare il via allo studio del pianoforte considera tutti gli aspetti di questo strumento, dal costo alla manutenzione alle lezioni private. Prenditi tutto il tempo necessario per scegliere il tuo pianoforte!

Per esempio, dovresti:

  • essere cosciente dell’investimento necessario
  • paragonare le caratteristiche acustiche, le opzioni, le rifiniture delle diverse marche di pianoforti
  • provare gli strumenti che rientrano nel tuo budget
  • comprare un piano secondo il tuo livello attuale e quello che vorresti raggiungere in futuro
  • considerare il modo in cui imparerai, se con lezioni di piano, corsi online, da autodidatta ecc.
  • valutare lo spazio che hai a casa

Il suono del tuo pianoforte cambia a seconda del luogo in cui è collocato: per un monolocale o uno studio è meglio un piano verticale, mentre per i grandi spazi va bene un pianoforte a coda.

Quale tipo di piano scegliere?

Ci sono tre tipologie di pianoforti:

  • Pianoforte digitale:
  1. E’ l’ideale per i principianti perché ti permette di “farti le dita” con un tocco morbido;
  2. E’ un piano componibile, facile da trasportare, anche se cambi spesso appartamento;
  3. Inoltre, ti permette di convivere con il vicinato, visto che puoi suonarlo con le cuffie a tutte le ore, anche di notte, senza dare fastidio a nessuno.
  • Pianoforte verticale:
  1. E’ il pianoforte più diffuso che richiede però una certa dimestichezza;
  2. Dato che pesa tra 200 e 250 kg e che costa 1.500-2000€, puoi considerarlo un vero pezzo d’arredamento;
  3. Ha un’ottima sonorità.
  • Piano a coda:
  1. E’ un pianoforte di lusso;
  2. Dona valore aggiunto alla tua casa;
  3. E’ un investimento per la vita da non prendere alla leggera visto che il prezzo per uno strumento di seconda mano è in media di 10.000€.

Ecco alcune marche che potresti comprare:

  • Yamaha DGX-650WH
  • Kawai Serie CN
  • Steinbgraeber B 192

Puoi comprare il tuo pianoforte in un negozio di musica oppure online. Se compri su internet puoi trovare prezzi più favorevoli ma non hai né la possibilità di provare lo strumento, né i consigli di un professionista.

Come scegliere un pianoforte

Prima di comprare il pianoforte dei tuoi sogni devi verificare le componenti dello strumento:

  • Pedali: devono essere flessibili, precisi e devi stare comodo
  • Tastiera: per un principiante è meglio scegliere tasti di minore pesata
  • Leggio: per avere le mani e la testa liberi dagli spartiti
  • Lo stato della tavola armonica

Se vuoi comprare un piano di seconda mano fai molta attenzione alla tastiera. Verificare lo stato del pianoforte ti evita spiacevoli inconvenienti e danni nascosti!

Chiedi consiglio alle persone che ti circondano: i tuoi famigliari, gli amici, quelli che conoscono la tua personalità e la tua sensibilità.

Se segui un corso di pianoforte puoi sempre chiedere al tuo insegnante.

Quali sono gli accessori per pianoforte da preventivare?

Ci sono molti accessori che accompagnano il pianista e ne facilitano l’esecuzione.

Per prima cosa, devi poterti sedere. Sbarazzati della sedia comune e compra una bella panca rivestita in velluto. Lo sgabello è un accessorio fondamentale per suonare il pianoforte, soprattutto per la postura.

Per suonare il pianoforte devi andare a tempo. Per questo un metronomo è estremamente utile, se non ne hai già uno integrato nel tuo pianoforte digitale e se vuoi evitare le app per smartphone.

Aggiungi anche una copertura anti-polvere e una borsa o un panno per la tastiera che proteggono il tuo strumento.

Per te che sei all’inizio dello studio del pianoforte e hai dei vicini che non vuoi disturbare, le cuffie da attaccare al tuo cordofono digitale fanno parte degli accessori indispensabili per il piano!

Le cuffie Sennheiser, Yamaha e Roland sono di buona qualità.

C’è un altro dettaglio non indifferente: quando compri il tuo pianoforte cerca di trattare con il negoziante per includere nel prezzo alcuni accessori complementari.

Ecco, ora sei pronto per cominciare a studiare pianoforte, hai tutto quello che ti serve, tranne un insegnante di piano. Cerca nelle scuole di musica, tra gli insegnanti di piano a domicilio o sui siti che offrono lezioni di pianoforte online.

Quali sono le dimensioni di un pianoforte verticale?

Quale tipo di pianoforte comprare?

Entriamo nel dettaglio dell’acquisto del tuo primo pianoforte e mettiamo che hai scelto un piano verticale. Si tratta di un vero investimento per te, per cui nulla deve essere lasciato al caso, a cominciare dalle dimensioni del tuo piano a muro!

Il piano a muro, per chi lo ignora, è un piano verticale dove il suono proviene dalla vibrazione delle corde che sono tese su una tavola armonica verticale. Nella famiglia dei pianoforti a muro trovi:

  1. Il pianoforte da studio: spesso viene usato per i bambini ed è lo strumento adatto ai principianti. Le sue misure vanno da 108 a 113 cm.
  2. Il pianoforte per l’espressione musicale: è uno strumento più adatto ai pianisti di livello medio-alto e misura 113-122 cm.
  3. Il pianoforte di pregio: è lo strumento dei professionisti e misura 122-131 cm.

Per quanto riguarda il peso, con 120-300 kg, un piano verticale sarà sempre più leggero di un piano a coda che pesa 600 kg.

Domanda: le dimensioni del piano verticale corrispondono a quelle del salone o della camera dove vuoi posizionarlo?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar