Il 20 dicembre 2o12 è la data in cui i Maya hanno calcolato la  fine del proprio calendario.

In tutto il mondo ci sono stati episodi di corse a bunker e supermercati, alternati a feste sfrenate in occasione della fine dei tempi basata su uno dei calendari più accurati e famosi della storia dell'umanità: quello dei Maya.

Questo testimonia quanto ricca, potente e geniale sia stata l'influenza della civiltà maya dopo secoli dalla sua scomparsa.

Il popolo maya ci ha lasciato in eredità scoperte scientifiche e allo stesso tempo credenze e superstizioni, quasi in contrasto con la loro avanzata civiltà.

Allo stesso tempo, la bellezza architettonica, l'amore per la palla, un po' come il calcio moderno, e punizioni esemplari per la violazione delle norme sociali sono stati al centro della vita sociale.

Iniziamo il nostro viaggio nell'America centrale, in particolare nella penisola dello Yucatan dove si sviluppò la civiltà Maya. Ci concentreremo su alcune delle scoperte più significative dei Maya.

I migliori insegnanti di Storia disponibili
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
31€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (14 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (5 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Claudia
5
5 (26 Commenti)
Claudia
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
31€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (14 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (5 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Claudia
5
5 (26 Commenti)
Claudia
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Cronologia dei Maya

Il Plitz è il gioco dei Maya, ancora praticato in Messico.
Giocare a palla era uno sport, ma anche una feroce gara che faceva perdere letteralmente la testa ai Maya!

 Nonostante sul territorio occupato dai Maya siano state trovate tracce di insediamenti umani di oltre 8.000 ani fa, la data di inizio della loro civiltà ancora non è stata accertata.

La maggior parte degli archeologi è concorde nell'identificare l'inizio della civiltà maya intorno al 1800 a.c., con i primi insediamenti e le coltivazioni di mais, fagioli, zucca e peperoncino, ingredienti che tutt'ora fanno parte della dieta della regione dello Yucatan e non solo.

Uno degli eventi principali della storia dei Maya fu la grande migrazione che avvenne intorno al IX secolo e che portò all'abbandono di città e terre coltivate. I motivi sono tuttora sconosciuti, ma sono da attribuire probabilmente a siccità, sovrappopolamento e dalla conseguente erosione della terra e nascente conflittualità.

All'arrivo degli Spagnoli nel XVI secolo i guerrieri maya non erano più così numerosi; fu così che i conquistadores attaccarono e conquistarono l'ultima città maya, Itza Nojpeten visitata nel 1525 e totalmente distrutta nel 1697.

La durata della civiltà maya è ancora oggetto di dibattito tra gli studiosi, ma generalmente viene suddivisa in 5 periodi:

  • Aracaic0, dall'8000 al 2000 a.c.
  • Preclassico: dal 2000 a.c. al 250 d.c.
  • Postclassico: dal 950 al 1539
  • Periodo di contatto con gli Spagnoli: dal 1511 al 1697

All'interno di ogni periodo ci sono ulteriori suddivisioni: arcaico, medio, tardo. Le date inoltre, possono fluttuare perché tuttora non si possono assegnare con certezza delle date agli eventi.

Scopri alcuni fatti straordinari della storia degli aborigeni australiani.

Civiltà maya: il territorio

I Maya si svilupparono all'interno dell'area culturale mesoamericana che occupa l'odierno Messico, in America centrale.

All'apice della loro civiltà, i Maya occupavano tutta la penisola dello Yucatan, nel Messico sud-orientale e si estendeva più a sud verso gli attuali Belize e Guatemala, Honduras ed El Salvador.

Questo vasto territorio aveva la costa, pianure e i celebri altipiani maya, una catena montuosa che si estende dall'altopiano della regione messicana del Chiapas fino al Guatemala.

Il terreno coltivabile e l'acqua erano sufficienti per l'intera popolazione, ma i Maya furono in grado di modificare il paesaggio naturale costruendo città imponenti e meravigliose tra cui Chichen Itza e  Tulum, nell'odierno Messico, e Tikal in Guatemala. Attualmente queste città sono importanti centri archeologici che hanno portata alla luce la struttura politica dei Maya, le conoscenze in matematica e astronomia, oltre all'arte.

L'agricoltura fiorente dei Maya era resa possibile dall'ingegneria e dalla ricchezza del territorio.
I Maya vivevano in un territorio fertile e ricco d'acqua!

La politica ai tempi dei Maya

Nonostante avessero una cultura comune e occupassero un vasto territorio, i popoli maya non costituirono mai un impero unico.

Piuttosto, i Maya vivevano in città-stato, proprio come gli Antichi greci, ed erano governati da un re o da un'elite, in rari casi da un consiglio. I diversi regni erano connessi tra di loro tramite il commercio, le relazioni diplomatiche e un sistema di tributi.

Gli stati più potenti potevano imporre dei tributi ai vicini più deboli militarmente. Questi tributi potevano essere monetari e non.

All'inizio, i Maya erano governati dai capi tradizionali, ma nel periodo classico la leadership divenne più centralizzata e potente.

I re occupavano la loro posizione per discendenza e diritto divino: il legame politico con altri governanti era un modo per mantenere il potere.

L'armonia della società maya si basava sull'obbedienza e sulla lealtà ai governatori.

Chi si ribellava al potere costituito veniva punito severamente. Nel periodo classico i sacrifici umani venivano usati come uno strumento di controllo sociale.

I migliori insegnanti di Storia disponibili
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
31€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (14 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (5 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Claudia
5
5 (26 Commenti)
Claudia
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
31€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (14 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (5 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Claudia
5
5 (26 Commenti)
Claudia
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La società maya

Le due maggiori classi sociali erano i nobili e il popolo che avevano modi completamente diversi di vivere.

Al vertice, naturalmente, c'erano i regnanti seguiti dai nobili che acquisivano il titolo per concessione regale o perché erano proprietari di terre, indipendentemente dal re.

Anche i capi religiosi facevano parte della classe dirigente, così come i capi dell'esercito. Nella nobiltà erano anche inclusi:

  • funzionari statati
  • esattori delle tasse
  • capi delle piantagioni (in particolare il caffè)
  • capi di spedizioni commerciali
  • religiosi di alto rango
  • amministratori locali

I figli dei re dovevano dimostrare di essere in grado di difendere il regno prima di ereditarlo, per questo dovevano prima assumere un rango militare.

Le figlie spesso sposavano i figli di altri re, per mantenere buone relazioni politiche e consolidare il potere all'interno di ogni regno.

La classe del popolo includeva servi della gleba, schiavi, contadini e lavoratori in generale.

Un comune mercante aveva la possibilità di arricchirsi tramite il commercio ma non poteva ostentare la propria ricchezza con ornamenti, abiti, nè migliorare le condizioni della propria famiglia.

Scopri anche come era stratificata la società egizia.

Le credenze religiose dei Maya

I Maya osservavano il culto degli antenati; tanta era la devozione che i morti venivano seppelliti sotto le case!

Oltre ai propri antenati, i Maya veneravano circa 200 dei. I più importanti erano quelli legati alla creazione, alla fertilità, alla pioggia e al fulmine e alla morte.

Anche tra le divinità esisteva una gerarchia, per cui alcuni dei erano più potenti e riveriti rispetto ad altri. Alcuni dei venivano anche derisi.

La vastità del territorio maya era tale per cui lo stesso dio poteva avere nomi diversi, a seconda delle regioni.

Il dio Itzama, per esempio, era il dio del sole, dell'acqua e della scrittura, mentre Ixchel era la dea della luna, dell'ostetricia e della medicina.

I numerosi dei maya erano legati a eventi naturali e attività umane.
Le piramidi Tikal in Guatemala avevano una funzione cerimoniale!

I Maya e la scienza

Le conoscenze dei Maya erano altamente sviluppate e portarono a grandi conquiste per l'umanità.

Tecnologia

Basta guardare i resti dell'architettura maya per capire quanto avanzata fosse la loro tecnologia per l'epoca: linee simmetriche, precise dovute alle conoscenze geometriche e matematiche.

La pietra inoltre veniva tagliata e trasportata anche senza l'uso di metallo e ruota.

Un'altra peculiarità dei Maya fu l'uso di colori brillanti, ottenuti con un misto di colore e mica, un minerale molto presente nella zona, e usati per decorare gli edifici e il corpo umano.

Gli studiosi scoprirono che i Maya erano in grado di lavorare la gomma con altri materiali per renderla più resistente. Questo processo si chiama vulcanizzazione ed era già usata 3000 anni fa.

La pietra vulcanizzata serviva per creare borse e indumenti impermeabili, copertine per libri e palle con cui giocare.

Il calendario Maya

Il calendario che usiamo attualmente è quello gregoriano, risalente al medioevo. Millenni prima i Maya avevano adottato un precisissimo calendario.

Il calendario Maya più corto era chiamato Tzolkin e aveva un ciclo di 260 giorni. Veniva usato per determinare le attività agricole e pianificare le cerimonie religiose. Più o meno dura quanto una gravidanza.

Il calendario Haab era un calendario di 365 giorni, come il nostro, ed era diviso in 18 mesi da 20 giorni ciascuno. Gli ultimi 5 giorni dell'anno erano considerati i più sfortunati, quindi i Maya rimanevano a casa evitando ogni attività.

Il calendario lungo veniva usato per calcolare tutti i cicli lunari dall'inizio dei tempi. Per capire meglio il calendario Maya è necessario conoscere la loro matematica.

Matematica

A differenza del sistema numerico delle civiltà mesopotamiche, basato sul valore 60, la matematica dei Maya era vigesimale, quindi basata sul numero 20.

Adottavano un sistema numerico usando 3 simboli e lo zero.

Nel sistema numerico maya un punto rappresentava l'unità, una linea verticale aveva il valore di 5 unità, mentre lo zero era raffigurato da una conchiglia.

Usando bastoncini, pietre e conchiglie, tutti i Maya potevano usare la matematica nella loro vita quotidiana!

Dato che il sistema numerico maya si basava sul 20 (il nostro si basa sul 10), il calcolo del loro calendario era il calendario Haab moltiplicato per 204.

360 x 20= 57,600,000 – esattamente il giorno che cadeva il 21 dicembre 2012, dopo il quale il calendario ricominciava!

Secondo qualche articolo recente, ci sarebbe stato un errore di battitura nel calendario maya, per cui la fine del mondo (o meglio del calendario) sarebbe in realtà il 21 dicembre 2021!

Qual era il sistema di calcolo usato dagli Inca?

La scrittura Maya ha lasciato tracce sulle piramidi.
Ai Maya si deve anche la diffusione della scrittura nella zona!

Scrittura maya

Il sistema grafico dei Maya includeva oltre 800 simboli. Alcuni cono logosillabici, nel senso che un simbolo rappresenta un'intera parola, un po' come nella scrittura cinese e giapponese.

Altre forme di scrittura maya prevedevano l'uso di parole formate da sillabe. Circa 300 glifi maya sono considerati sillabici.

Questo sistema di scrittura fu il più sviluppato nell'America pre-colombiana, ma solo i nobili potevano apprenderlo.

Questo significa che i lavoratori che eseguirono i geroglifici su pareti, sculture e vasellame non erano in grado di leggere e scrivere!

Scribi, religiosi e leader militari usavano la scrittura per raccontare la propria vita su corteccia di alberi, che poi veniva nascosta sotto gli animali.

Questi libri descrivono la vita ai tempi dei Maya, le azioni militari, gli eventi politici e sociali come i giochi con la palla e i festival.

La complessità delle antiche civiltà come quella dei Maya non può essere raccontata in poche righe. Ci sono ancora molte cose da scoprire!

Scopri anche la cultura azteca!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue