Se dovessimo fare un sondaggio informale, potremmo tranquillamente scommettere che anche chi non ha frequentato il liceo classico conosce almeno il nome di un filosofo greco e almeno un racconto mitologico dell'Antica Grecia, per non parlare di Alessandro Magno.

Se ci allargassimo anche allo sport, siamo sicuri che tutti sarebbero in grado di nominare almeno una disciplina olimpionica del tempo: lancio del giavellotto, corsa col carro o semplicemente, lo sport olimpico per eccellenza, la maratona, nata proprio nell'Antica Grecia.

Che dire poi dell'architettura greca?

Il Partenone è uno dei simboli della Grecia riconosciuti in tutto il mondo. E' talmente famoso che puoi trovare dei duplicati a Regensburg, in Germania, dove viene chiamato il Memorial Walhalla e nel Tennessee, negli Stati Uniti.

A pensarci bene, gli abitanti del Tennessee devono essere dei veri amanti della Grecia visto che hanno dato ad alcune città dei nomi greci: Atene, Antiochia, Smirne, Sparta e altri ancora.

In tema di commemorazioni, il Museo Nazionale di Scozia, detto anche Edinburgh's Folly, ossia la Follia di Edimburgo, si è ispirato al tempio di Atena.

Si sanno molte cose sulla civiltà classica, a partire dai Greci e proseguendo con i Latini!

In parte è grazie al lavoro centenario degli archeologi che hanno portato alla luce i gioielli dell'Antica Grecia: dalla poesia all'artigianato, dai filosofi alle divinità a quelli che venivano considerati miti.

Anche se riducessimo all'osso le scoperte e conoscenze che abbiamo sull'Antica Grecia, questo articolo sarebbe praticamente interminabile.

Allora, facciamo un percorso diverso dando per scontato che tutti conosciamo le fondamenta della civiltà greca e le antiche civiltà che l'hanno preceduta, l'evoluzione di Sparta e Atene e l'impronta che hanno lasciato sull'Europa in generale.

Partiamo anche dal presupposto che tu conosca la filosofia, l'organizzazione politica, la lingua e le scienze, il sistema educativo e le arti che caratterizzavano l'Antica Grecia del periodo classico dal V al IV secolo.

Se parti da queste basi, allora Superprof ti guiderà in questo viaggio omerico cercando di trasportarti nella Grecia antica per vedere come si viveva in quei tempi.

I/Le migliori insegnanti di Storia disponibili
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Cronologia della civiltà greca arcaica

La storia greca dagli albori alla conquista romana fa parte del programma di greco del liceo.
L'Acropoli è il centro della legge e della sapienza!

La regione che identifichiamo come Grecia è stata abitata da tempi immemori, ma quanto ci è voluto a sviluppare la cultura che conosciamo?

Detto in altri termini: cosa si intende per Antica Grecia?

Dai ritrovamenti archeologici sappiamo che le popolazioni che abitavano la regione erano cacciatori; i resti delle attività umane risalgono al 6000 a.c., in pieno periodo neolitico.

In realtà la storia antica, convenzionalmente, inizia molto più avanti intorno all'800-500 a.c.

In quel periodo, la civiltà minoica con al centro Creta era stata spazzata via dalle invasioni Doriche,  e il periodo buio greco che ne conseguì (1100-750 a.c.) era appena giunto al termine.

Questo periodo buio copre la fine dell'epoca micenea e l'inizio della scrittura della lingua greca.

I Micenei avevano introdotto diverse innovazioni in ingegneria, architettura e arti belliche, ma ciò non li salvò dagli attacchi dei Dori che combattevano con armi di ferro.

I Dori erano un popolo montuoso proveniente dalla parte sud-occidentale della Macedonia. Riuscirono a farsi strada nel cuore della Grecia, provocando il declino delle prime civiltà della penisola.

La società micenea, fatta di gerarchie, un sistema politico severo e attività regolamentate oltre che una leadership accentrata nei palazzi del potere, entrò presto nel caos.

In questo periodo, si moltiplicarono i piccoli villaggi agricoli e con essi la decentralizzazione del potere che permise alla società di riorganizzarsi.

I resti archeologici mostrano che gli stati-nazione iniziarono a comparire nell'800 a.c.

Questo processo determinò il passaggio dal periodo buio al periodo classico (510-323 a.c.), ma quello che divide il medioevo greco dallo splendore classico è definito periodo arcaico e va dal 600 al 480 a.c.

Quanto era sviluppata la cultura egizia in questo periodo? Gli Aztechi verranno molti secoli dopo!

In questi 300 anni di storia si gettarono le basi per la nascita della democrazia e lo sviluppo di una fiorente attività intellettuale e artistica.

Vediamo quali furono le condizioni che ne permisero la crescita.

Periodo arcaico: la riorganizzazione dopo il periodo buio

La frase "caduta dei palazzi" indica la fine della civiltà micenea, quando le sofisticate città costruite furono abbandonate.

Alcuni abitanti si ritrovano in piccoli villaggi, altri iniziarono uno stile di vita nomade.

Le popolazioni agricole si stabilirono come città-stato, polis, crearono fortificazioni e tessero relazioni con le vicine polis.

La parola politica viene dal greco polis.

Questi insediamenti dovevano essere piuttosto attenti alle relazioni diplomatiche: intessevano scambi commerciali con le città vicine, ma erano dotate di cultura, leggi e strutture politiche proprie.

I cittadini più ricchi venivano scelti o si auto-selezionavano come leader, formando un'oligarchia che non era molto diversa dai monarchi spodestati nel periodo precedente.

Anche gli oligarchi venivano deposti, questa volta da tiranni che approfittavano delle crisi economiche per conquistare e mantenere il potere. Una volta riavviata la ripresa economica, i cittadini cacciavano i tiranni e si riprendevano il potere.

Questo ciclo continuo di oligarchia e tirannia continuò a caratterizzare la vita politica greca fino al VI secolo a.c.

Nel VI sec. a.c. nacque una nuova forma di espressione politica: la democrazia, ossia il potere del popolo.

Ai tempi, questo potere era detenuto solo dagli uomini liberi: donne, schiavi e stranieri ne erano esclusi.

Questa nuova era politica richiedeva una serie di leggi e ci fu un lavoro monumentale di scrittura delle leggi.

A questo periodo di stabilità economica, conseguì un aumento della popolazione. Le città-stato greche non bastarono più e iniziò un periodo di colonizzazione verso il Mediterraneo e l'Anatolia.

Scopri la storia di un altro tipo di colonizzazione e l'impatto che ebbe sui Maya.

I/Le migliori insegnanti di Storia disponibili
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La vita nel periodo arcaico

La società greca, nonostante i progressi in ambito politico e filosofico, rimaneva essenzialmente una società agricola. Questo significava che le attività della vita quotidiana ruotavano attorno alla semina e al raccolto.

La raccolta degli ulivi richiedeva ore intense di lavoro.

Le olive venivano raccolte percuotendo l'albero con un bastone; poi venivano messe in cesti, lavorate per essere trasformate come olio alimentare o per prodotti di bellezza.

Anche la raccolta del grano era molto faticosa e dopo il duro lavoro sui campi, se avanzava qualche momento per il riposo, veniva dedicato al culto degli dei.

I Greci di buona famiglia trascorrevano il tempo con spettacoli teatrali.
Andare a teatro era molto comune dell'Antica Grecia!

Nel tempo libero, in onore di qualche celebrazione o festa speciale, i Greci trascorrevano il tempo al teatro. La tragedia e la commedia, suonano familiari a tutti noi e fu il poeta e attore Tespi a regalarci la prima tragedia.

Se al teatro non c'era nulla di interessante, si poteva trascorrere il tempo partecipando a un dibattito di politica e filosofia.

Oltre a questo, si potevano fare giochi da tavola: una sorta di scacchi, dadi e astragali, piccoli ossi di bovini, e biglie avevano la meglio.

Quali tipi di giochi si facevano in Mesopotamia?

La religione nell'Antica Grecia

Vale la pena ricordare che nonostante la mitologia greca evochi molte divinità, la religione in Grecia aveva una funzione a se stante e molto diversa dal racconto.

Come molte altre civiltà, i Greci riflettevano sulle origini e sul significato della vita: le divinità davano un senso e una profondità alla vita stessa.

Uno dei modi per manifestare il proprio credo religioso era raccontare e scrivere le storie degli dei. Una delle storie più significative è quella di Ercules: dimostra come l'essere umano debba faticare per guadagnarsi un posto tra gli dei, nonostante discenda da loro.

"La religione e gli dei erano parte della vita quotidiana."

La sfinge e i suoi indovinelli rappresentano le difficoltà poste dalle divinità agli uomini.
Divinità e mito si intrecciano nella vita quotidiana degli antichi greci!

Anche gli Inca avevano delle divinità legate alla loro vita quotidiana.

A tavola, per esempio, le persone riservavano un posto per Estia, la dea della casa e si prendevano cura di un altare domestico eretto in suo onore.

Il Partenone era stato edificato per il culto di Atena, la dea della giustizia. In ogni angolo della penisola attica si trovavano monumenti dedicati alle divinità:

  • Zeus: il signore degli dei e del cielo
  • Era: la moglie di Zeus; patrona della città di Argo
  • Poseidone: il dio del mare, fratello di Zeus e padre di Tritone
  • Demetra: la dea del raccolto, la cui figlia, Persefone fu rapita da Ade
  • Atena, la dea della sapienza, della giustizia delle arti, della guerra e figlia prediletta di Zeus
  • Apollo: dio del sole e della profezia; fratello gemello di Artemide
  • Artemide: dea della luna, della caccia e degli animali
  • Ares: dio della guerra, venerato soprattutto in Tracia
  • Afrodite: dea dell'amore e della bellezza, sposa di Efesto
  • Efesto: dio del fuoco, inizialmente scacciato dall'Olimpo, riguadagnò il suo posto forgiando trono d'oro e altri beni preziosi
  • Ermes: il messaggero degli dei, aveva dei calzari alati
  • Estia: la dea del focolare domestico
  • Dioniso: dio del vino e dell'uva, venerato soprattutto in ambito rurale

Nonostante credessero in tutti gli dei dell'Olimpo, ogni città-stato aveva le proprie divinità protettrici e persino un dio preferito, come nel caso di Atena e dal cui nome deriva la città di Atene.

I giochi olimpici venivano svolti come tributo agli dei.

Stando ai ritrovamenti archeologici, le Olimpiadi iniziarono intorno al 700 a.c. durante il periodo arcaico, probabilmente in segni di devozione nei confronti di Zeus. Solamente i Greci, e non altre popolazioni come i Macedoni, potevano farne parte.

Ne erano escluse anche le donne che non avevano i diritti di cittadinanza.

Qual era la condizione delle donne tra i popoli nativi australiani?

La fine del periodo arcaico

Questo periodo di relativa pace della storia della Greca durò per circa 300 anni, anche se secondo alcuni studiosi la sua durata fu ben più breve: dal 66 al 480 a.c.

Il periodo arcaico preparò la Grecia per la sua massima espressione culturale con il periodo classico.
Durante il periodo arcaico iniziarono le statue iniziarono ad assumere fattezze umane e non divine!

La conquista da parte dei Dori che posero fine alla civiltà micenea (600-1100 a.c), ridusse i cittadini greci al ruolo di schiavi, costringendoli a fuggire dalle loro case.

Nel periodo buio che ne conseguì, da 1100 all'800 a c, la Grecia perse memoria dello splendore raggiunto con le civiltà minoica e micenea.

Progressivamente, i Greci fecero ritorno nelle loro case, stabilendosi in piccoli clan, per poi tornare alle città-stato. Anche se l'economia era essenzialmente agricola, in questo periodo arcaico furono fatti dei progressi dal punto di vista accademico: il matematico Pitagora visse in questo periodo e anche i due grandi poemi epici, l'Iliade e l'Odissea risalgono all'era arcaica.

A scuola studiamo per lo più il periodo classico, quello che seguì l'epoca arcaica. Ma fu proprio in questi anni che si gettarono le basi per l'avanzamento della filosofia, dell'arte, della matematica che la futura potenza, Roma, avrebbe reso proprie contribuendo a espandere la cultura greca in tutta l'Europa.

Scopri l'influenza di altre antiche civiltà sulle società moderne.

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue