Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

I migliori abiti da uomo consigliati dal maestro yoga

Di Igor, pubblicato il 26/08/2019 Blog > Sport > Yoga > Come Scegliere la Tenuta per l’Uomo al Corso di Yoga?

Cura il tuo corpo, affinché la tua anima possa aver voglia di abitarlo.

Proverbio cinese

Anche se ei un uomo, la pratica yoga ti imporrà di prestare un attimo di attenzione a quello che indossi. E ciò affinché il tuo sforzo sia il più efficace possibile, oltre che gradevole e tollerabile.

Il 30 % delle persone che praticano yoga oggi giorno, è composto da uomini. Lo indicano i dati raccolti dalle federazioni yoga in Europa.

Ed ecco che si profila la rilevanza di una nuova fetta di mercato. La creazione e la vendita di abiti per lo yoga dedicati interamente agli uomini.

Superprof oggi intende aiutarti a capire qual possa essere la tua divisa per lo yoga, se sei un uomo. Ciò al fine di migliorare il tuo gradimento durante la pratica di questa fantastica ed utile disciplina fisica e mentale.

Come vestirti per andare a praticare ad un corso yoga?

Nelle giornate di maggiore calore, l’uomo che pratichi yoga può stare anche a petto nudo. Nessun bisogno, per gli uomini, di indossare un top, durante lo yoga!

Così come per quanto concerne gli abiti femminili, anche per l’uomo saremmo portati a credere che qualsiasi indumento possa andare bene. Anche una t-shirt giornaliera. E, su questa linea, potremmo illuderci che non sia poi grave servirsi di un qualsiasi short per recarsi a praticare yoga in palestra. Ebbene, non è affatto così.

Innanzitutto, diciamo subito che quando ha luogo una sessione di yoga, si rischia naturalmente di sudare. Una maglietta ed una camicia classiche potrebbero aggravare la situazione e mettere a disagio un po’ chiunque.

Se sudare è normale, trattenere il sudore ed arrivare a puzzare è qualcosa che davvero disturba sé e gli altri. Se si può, allora, meglio evitare un fatto del genere.

In secondo luogo, diciamo che gli esercizi di yoga fanno riferimento a diversi esercizi simili allo stretching. Ci si ritrova allungati, storti, contorti, sotto-sopra, rotati…. Non conviene davvero indossare degli abiti qualunque. Potrebbero rappresentare un ostacolo oppure mettere in evidenza parti del corpo che si preferisce non mostrare.

L’ideale, allora, sarebbe acquistare degli indumenti concepiti e prodotti specificamente per lo yoga, lasciando da parte la tuta da ginnastica classica che si usa in casa e i pantaloni abbondanti preferiti per andare a correre nel bosco.

In effetti, anche se gli uomini hanno un minore numero di indumenti da indossare, sarà importante verificare che:

  • Tra uno short qualsiasi ed uno adatto allo yoga venga scelto il secondo: elastico, ma non stretto, né troppo largo, tanto da lasciare intravedere parti da tenere riparate,
  • Tra una maglietta a maniche corte ed una canottiera, sarà comunque meglio scegliere l’indumento in tessuto traspirante per facilitare l’evacuazione del sudore in eccesso.

Il pantalone corto consente una migliore circolazione dell’aria ed è particolarmente indicato per chi pratichi lo yoga Bikram. Lo stesso varrà per la canottiera.

Non scegliere mai degli abiti troppo larghi: l tua maglietta potrebbe spostarsi durante la postura e finire col soffocarti, coprendoti il volto. Inoltre, la larghezza degli abiti non consente all’istruttore di yoga di verificare certi dettagli mentre effettui la postura: gambe bene tese? Piegate, sbagliando?

Per quanto concerne la biancheria intima, la scelta sarà libera, diciamo. Alcuni preferiscono i boxer, altri la mitica mutanda sgambata… No comment! Da evitare del tutto il boxer largo, inadatto alla pratica di qualsiasi sport e dello yoga in particolare!

Dovrai comunque essere ben a tuo agio, mentre effettui i movimenti richiesti ad ogni postura.

Vantaggi dello yoga? Non ti servono calze, scarpe, ciabatte! La pratica dello yoga è esclusivamente a piedi nudi.

Che abiti per yoga da donna esistono?

Cosa devi controllare, mentre scegli ed acquisti i tuoi vestiti per praticare la lezione di yoga?

Trucchi cinematografici a parte, l’abbigliamento ha sicuramente tutta la sua importanza nello yoga. Impossibile realizzare una spaccata simile con dei jeans attillati!

Così come avviene nella pratica di ogni sport, la cosa più rilevante è assicurarsi un certo comfort!

I benefici dello yoga – pensiamo al mal di schiena che sparisce, ad esempio – non sono più messi in dubbio. Ma occorre essere adeguatamente vestiti, per praticare bene delle sequenze difficili come il saluto al sole, ad esempio. Se sei interessato allo stile, ovviamente, potrai scegliere un po’ quello che preferisci, recandoti da Decathlon oppure scegliendo su internet degli indumenti che attirino il tuo gusto estetico.

Il sopra ed il sotto dovranno essere davvero comodi, mentre pratichi yoga.

Esiste biancheria intima sprovvista di cucitura, di certo comoda per lo sport. Se ti piacciono i pantaloni lunghi, un legging stretto potrà andare benissimo

Il tuo abbigliamento durante lo yoga deve seguite la linea della tua silhouette, per quanto possibile. In tal modo l’insegnante vedrà quali sono i tuoi difetti posturali, ad esempio. Potrà dunque seguirti meglio e correggerti in caso di errore. Naturalmente, ciò non significa che tu debba indossare vestiti troppo succinti che impediscano alla pelle di respirare.

Ricordati sempre che nello yoga l’obiettivo è sì, realizzare le posture, ma anche quello di tenerle il più a lungo possibile. E respirare è fondamentale se si vuole riuscire a mantenere molto a lungo una postura.

Ecco perché occorrerà che tu scelga bene il modello ed anche la tagli dei tuoi abiti per praticare yoga.

Lascia stare i vezzi di certi vestiti aderentissimi. Non vanno davvero bene per lo yoga. Al contempo, troppo abbondanti sarebbero ugualmente scorretti.

I materiali con cui sono prodotti i vestiti è estremamente rilevante: conta quanto si può respirare con un tessuto e quanto tempo esso mette a lasciar asciugare il sudore. Il cotone bio non tossico e l’elastame sono ottimi elementi. Mentre eviterai i materiali come la lycra e la viscosa. Ottima la lana merinos, che fa parte dei materiali intelligenti. Non lesinare sulla qualità di questi indumenti. A forza di strofinarti a terra potrebbero altrimenti rovinarsi.

Fare yoga implica il fatto di dotarsi di indumenti adatti alla pratica sportiva, ovviamente. Cosi come non si va in piscina senza costume e alla partita di calcetto con le scarpe da tennis, allo stesso modo non andrai a yoga vestito da città o da trekking.

Andando a lezione di yoga e meditazione, comportati correttamente e indossa i vestiti previsti. Ti troverai benissimo e godrai fino in fondo della sessione di allenamento.

Qualche consiglio per scegliere la tua tenuta maschile per le lezioni di yoga

Tutto sta nella pratica quotidiana e in una corretta e sansa igiene di vita. Alcuni uomini possono raggiungere una flessibilità maggiore delle donne!

Verifica i seguenti requisiti, mentre selezioni degli abiti da yoga, che si tratti di pantalone o magliette:

  • Guardati allo specchio: gli abiti sono adatti alla tua morfologia?
  • Pratica qualche postura di quelle semplici che ti facciano usare il sopra ed il sotto del corpo: gli abiti sono troppo larghi? La maglietta ti scivola da sopra la testa? O è davvero stretta?
  • Verifica di poterti muovere senza dover tirare in basso e rimettere a posto la maglietta, ad esempio, o tirare su i pantaloni: alza le braccia, abbassati per toccare i tuoi alluci, corri sul posto, e verifica come si mettono i tuoi abiti …
  • Se l’abbigliamento che hai selezionato non è adeguato, chiedi consiglio al tuo insegnante di yoga, che conosce di certo alcuni negozi specializzati in abiti da yoga.
  • Evita sempre le felpe con cappuccio e preferisci i materiali traspiranti.

La scelta è spesso più ristretta per gli uomini, rispetto alle donne. Il pilates ed il fitness figurano più dello yoga nei negozi maschili di abiti sportivi.

Per i tuoi abiti per lo yoga prova sempre prima qualche cosa in negozio, anche se intendi poi acquistare in rete.

Quanti abiti ti servono per le lezioni yoga?

Sia che pratichi yoga dinamico sia che tu scelga di limitarti allo hata yoga, prevedi dei cambi fatti di materiali naturali e un modello adeguato alla tua silhouette.

Ti conviene possedere almeno tre tenute: 

  • Una da tenere nell’armadio, 
  • Una nello zaino pronto per recarti in palestra, 
  • Una nel cesto della biancheria sporca, in attesa di essere lavata (è difficile essere sempre al passo con le lavatrici oggi giorno, specialmente se i corsi di yoga prevedono due o tre lezioni a settimana). 

Il vantaggio è che un materiale sintetico asciugherà rapidamente, prima del cotone classico.

In teoria, un solo tappeto è sufficiente, per lo yoga. Ma dovrà essere di buona qualità, comodo e realizzato in un materiale in grado di non trattenere l’umidità. Il fatto di lavarlo con la spugna ad ogni lezione non sarebbe poi male, data la condizione dei pavimenti delle palestre nelle grandi città.

Che accessori dovrai avere con te durante i corsi yoga?

Questo comporta una maggiore conoscenza del proprio corpo e un maggiore dominio delle posture, a parità di preparazione. L’uomo, nello yoga, ha il vantaggio di poter praticare anche a petto nudo, senza remore!

Oltre al pantalone e alla maglietta adeguati, altri accessori potrebbero tornarti utili quando vai a lezione di yoga a Milano o a Roma:

  • Una borraccia,
  • Delle calze antiscivolo o delle calze di lana per i tempi di relax,
  • Degli scaldamuscoli, anche per gli uomini, al fine di scaldare le caviglie durante il riposo,
  • Un maglioncino o una coperta per i tempi di rilassamento
  • Un asciugamano per l’eventuale sudore,
  • Un cuscino comodo per la seduta meditativa
  • Qualcosa da sgranocchiare per dopo l’attività, se il tragitto verso casa è lungo.

La cosa più importante è avere tutto a portata di mano in un comodo zainetto. E non dimenticare, ovviamente di portare con te dei fazzoletti, non solo in caso di raffreddore invernale, ma per ripulirti tra una respirazione e l’altra.

Leggi pure un blog dedicato allo yoga. Troverai ulteriori consigli. La cosa fondamentale durante la lezione di yoga è sentirsi davvero bene.

Definizioni di abito per uomo durante i corsi di yoga

Lo yoga non è appannaggio delle donne. Sempre più numerosi sono gli uomini che ricercano la serenità tramite la pratica di questa disciplina.

A lezione di yoga: qual è la postura savasana?

Savasana è il termine sanscrito per definire la postura del cadavere. Si tratta della postura di rilassamento per definizione. Disteso a terra, rilasserai gradualmente ogni muscolo.

A lezione di yoga: cosa si intende per yoga ashtanga?

Si tratta di una forma dinamica di yoga. Si concatenano delle posture, le une dopo le altre, in maniera fluida. La concatenazione si chiama allora vinyasa. Le posture non vengono mantenute singolarmente a lungo come nell’hata yoga.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar