Eccellente
commenti

La nostra selezione di insegnanti privati e private di filosofia a Genova

Visualizza piĂą insegnanti

5,0 /5

Il voto medio dato ai e alle nostre insegnanti di filosofia a Genova è di 5,0 con più di 20 commenti.

15 €/ora

Le migliori tariffe: il 98% dei e delle nostre insegnanti offre la prima ora di lezione. In media, le lezioni di filosofia a Genova costano 15€.

2 h

Veloci come saette, le nostre e i nostri insegnanti ti rispondono in 2h.

Imparare Filosofia a Genova non è mai
stato così facile.

2. Organizza le tue lezioni private di filosofia a Genova

Parla con l'insegnante di filosofia per condividere le tue necessità e disponibilità. Programma le lezioni di filosofia e pagale in tutta sicurezza attraverso la chat Superprof. Conoscere la filosofia a Genova non è mai stato così a portata di mano.

3. Vivi nuove esperienze

Il "Pass Alunno" ti consente l'accesso illimitato a tutti gli e tutte le insegnanti, tutor, docenti, prof, alle masterclass di Filosofia a Genova, o in altre cittĂ , oppure online, per 1 mese. Un mese intero per scoprire nuove passioni.

Le domande piĂą frequenti:

đź’ˇ Per quale motivo prendere ripetizioni di filosofia a Genova?

Una buona conoscenza della filosofia e della storia del pensiero è essenziale sia per questioni di cultura generale, sia per portare a termine con buoni risultati il percorso scolastico e universitario. I corsi a domicilio di filosofia con un/un'insegnante ti consentiranno di imparare più velocemente.

In modo completamente indipendente, potrai scegliere l'insegnante che preferisci e organizzare il primo incontro.

 

Un'interfaccia apposita è disponibile per messaggiare con il/la professore/essa per pianificare le lezioni di filosofia in tutta sicurezza.

Il nostro motore di ricerca ti permetterĂ  di trovare la perla rara tra 97 insegnanti di filosofia a Genova.

 

Fai click e lancia la ricerca!

đź’¸ Quanto costa in media un corso a domicilio di filosofia e storia del pensiero a Genova e nei dintorni?

Il costo medio di un corso privato di filosofia a Genova è di 15 €.

L’esperienza dei/delle professori/esse, il luogo dove si svolgeranno le lezioni (internet o a domicilio dell'alunno/a) e la posizione geografica o ancora la regolarità dei corsi e il tempo sono fattori che possono influire sul prezzo delle lezioni.

 

Il 97% dei/delle maestri/e offrono la prima ora di lezione.

 

💻 Si può approfondire la filosofia antica, moderna e contemporanea via webcam con un/una insegnante di Superprof?

Certamente! La maggior parte dei/delle nostri/e insegnanti, oltre a dispensare lezioni presenziali, propongono corsi a distanza.

 

Le lezioni via webcam sono meno care rispetto ai corsi a domicilio perché non ci sono supplementi di trasporto e sono più flessibili con l'orario perché si risparmia il tempo del tragitto.

Le lezioni di filosofia a distanza sono un'eccellente opportunitĂ  per continuare a imparare senza uscire di casa.

 

👨‍🏫Quanti/e insegnanti privati/e sono disponibili per impartire corsi privati di filosofia e storia del pensiero a Genova?

97 prof di filosofia propongono lezioni private a Genova e nei comuni circostanti.

 

Non esitare e trova il/la professore/essa che piĂą ti ispira. Dove? A Genova!

 

Per poter fare la scelta giusta, esamina loro curricula.

✒️ Quanto sono apprezzati/e i/le professori/esse di filosofia a Genova ?

Gli/le allievi/e danno agli/alle insegnanti di filosofia un punteggio medio di 5,0 su cinque su un campione di 20 commenti.

 

In caso di incertezze riguardo al funzionamento della piattaforma, l'équipe Superprof è a tuo servizio per proporti rapidamente una soluzione (per telefono o mail dal lunedì al venerdì).

 

Cerchi altre informazioni?

Vuoi imparare Filosofia a Genova?

Potrai scegliere tra moltissimi insegnanti di Filosofia di talento!

Visualizza piĂą insegnanti Inizia subito

La tua prima lezione di filosofia a Genova

Filosofia a Genova: filosofia e intelligenza artificiale

Perché accostare due temi apparentemente così lontani come filosofia e intelligenza artificiale alla città di Genova?

Sembra strano, ma è proprio così: le questioni che le equipe di ingegneri, matematici, fisici ed informatici tentano di risolvere per creare una macchina che ragioni come la mente umana hanno soluzioni che necessitano di molta filosofia.

Il ruolo della tecnologia

Solo dei team interdisciplinari possono riuscire a replicare nei pc quelle capacità di analisi e valutazione che per noi umane sono scontate, ma che nelle macchine (allo stato attuale delle cose) sono solo agli albori. Il “deep learning” (apprendimento profondo) è la possibilità di creare macchine in grado di apprendere ed auto-perfezionarsi. Ma per tagliare questo traguardo tecnologico è necessario capire il funzionamento della mente umana, del modo in cui l’uomo osserva ed analizza i problemi: e tutto ciò non è possibile se non si inseriscono nei team anche dei filosofi. Intelligenza artificiale e filosofia condividono concetti come intelligenza, azione, coscienza, epistemologia e persinolibero arbitrio.

I quesiti dei filosofi sull’Intelligenza Artificiale

Se gli ingegneri trovano indispensabile la presenza di un pensatore, tuttavia, non bisogna pensare che per il filosofo la cosa sia priva di interesse; anzi! Se la tecnologia tenta di creare degli animali o delle persone artificiali, il filosofo può trarre tutta una serie di implicazioni di carattere etico e non solo, che lo aiutino ad approfondire temi e a rispondere a domande, che, sin dall’epoca di Platone, gli uomini di scienza (filosofica) si pongono:

  • Platone (riprendendo Socrate) si interroga su come distinguere “pietà” da “non pietà”: secondo gli esperti in materia, si tratta della prima comparsa del concetto di algoritmo;
  • Aristotele e il suo sillogismo; si tratta del primo sistema deduttivo di ragionamento formale: la conclusione è la conseguenza delle premesse;
  • Cartesio: la mente e la realtĂ  materiale sono fatte di due sostanze diverse, che corrispondono a leggi del tutto diverse, mente e corpo interagiscono, pur essendo distinti, in virtĂą di un processo misterioso ed inspiegabile;
  • Leibniz: fu un grande sostenitore del materialismo, cioè di quella corrente che sostiene che le leggi fisiche governano tutto il mondo, in particolare il cervello;
  • David Hume: diede impulso allo sviluppo del ragionamento matematico: nel principio di induzione, le regole generali sono acquisite in virtĂą di associazioni ripetute tra i loro elementi;
  • Husserl: per lui è impossibile rappresentare la mente, per la sua complessitĂ , mediante regole meccaniche;
  • Russel (e il positivismo logico): tutta la conoscenza può essere caratterizzata da teorie logiche connesse;
  • Heidegger: l’intera costruzione del meccanismo della mente è frutto di un’elaborazione teorica che non corrisponde ad una descrizione fenomenologica. Il filosofo propose un rovesciamento dell’affermazione di Cartesio “cogito ergo sum” che divenne “sum, ergo cogito” cioè “sono dunque penso”. 

I quesiti dell’Intelligenza Artificiale posti alla filosofia

Il filosofo, poi, può aiutare a rispondere ad una serie di quesiti, fondamentali per l’uomo del presente e per quello del futuro:

  • Una macchina può essere intelligente? Può agire in modo intelligente?
  • In cosa si distinguono intelligenza umana e intelligenza artificiale? E cervello umano e computer?
  • Una macchina può raggiungere uno stato di coscienza?

Ovviamente, per rispondere a queste domande il filosofo di Genova (ma anche quello di Roma o di Napoli) deve definire prioritariamente alcuni concetti:

  • cosa si intende con “intelligenza” e cosa con “coscienza”?
  • quali sono le “macchine” di cui si parla?

Si capisce, ancora una volta, come non sia possibile continuare il lavoro sull’IA senza l’intervento della filosofia.

Studiare filosofia a Genova

Appurato, dunque, che nessuno può permettersi di separare i due ambiti, quello tecnologico dell’intelligenza artificiale e quello teorico della speculazione filosofica, eccoci arrivati al legame tra questi e la città ligure.

A Genova, presso il Dipartimento di AntichitĂ , Filosofia e Storia, in via Balbi, sono attivati diversi indirizzi del corso di studi triennale in Filosofia:

  • Epistemologico
  • Storico – teoretico
  • Etico – politico
  • Psicopedagogico

Gli studi possono essere completati con la Laurea magistrale in Studi Filosofici, occasione per scoprire l’importanza dell’apertura mentale, della flessibilità e del pensiero critico, soprattutto per chi desideri poi lavorare nello sviluppo di contenuti informatici e, quindi, a stretto contatto con matematici, fisici, ingegneri, informatici, in una grande equipe impegnata nello sviluppo di progetti di Intelligenza Artificiale.

A Genova, poi, vengono formati anche gli scienziati (intesi in senso classico): la Scuola Politecnica, che ha sede in via Montallegro, propone, tra le altre cose, percorsi per futuri ingegneri:

  • Biomedici
  • Elettronici
  • Informatici
  • Meccanici

Le lauree magistrali consentono ai giovani ingegneri di specializzarsi in:

  • Bioengineering
  • Compueter engineering
  • Internet and multimedia engineering
  • Robotics engineering

Non mancano master di specializzazione e dottorati di ricerca.

Non è finita, perché presso l’Istituto Italiano di Tecnologia di via Morego, ci si occupa di promuovere l’eccellenza nella ricerca di base e nella ricerca applicata nei domini del Computational Science, del Life Tech, dei Nanomaterialse della Robotics. L’Istituto poi diventa anche sede di interessanti incontri sul tema dell’IA, come quelli che si sono tenuti la scorsa estate e fortemente voluti nientepopodimeno che dal G20: Artificial Intelligence and Robotics in the perspective of social challenges e Visioni del futuro. Intelligenza Artificiale e Robotica: dialogo tra scienza e società.

Insomma, tutto ciò per dire che la Genova dell’università è in grado di preparare filosofi ed ingegneri, che potranno lavorare assieme ad importanti progetti sull’IA. E il riconoscimento di questo valore arriva anche dal mondo della ricerca e del business internazionale.

Non è raro, infatti, trovare eventi o finanziamenti importanti nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale, dove equipe multidisciplinari lavorano assieme per sviluppare le tecnologie del presente e del futuro.  Anche perché, proprio qui a Genova, si trovano infrastrutture all’avanguardia, applicazioni nella robotica, studio dell’intelligenza umana e sviluppo di software e architetture avanzate basate su machine learning.

Tutto questo ha consentito a Genova di entrare nella ELLIS – European Laboratory for Learning and Intelligent Systems (Laboratorio europeo per l'apprendimento e i sistemi intelligenti), una rete europea costituita da 30 laboratori d’eccellenza internazionali. Le eccellenze italiane di questa rete europea (che vuole competere nel settore con Usa e Cina) sono tutte genovesi.

E tu, che sei appassionato di filosofia e di intelligenza artificiale, hai mai pensato di cercare la tua strada a Genova o in un altro centro di ricerca che si occupi di IA? Potresti essere proprio tu a trovare quella soluzione filosofica che tanti ingegneri, informatici, matematici e fisici, stanno cercando, arrovellandosi da tempo, senza individuare!

Che cosa vuoi imparare?