Pagina iniziale
Dare lezioni

Lezioni di yoga a Milano

33 insegnanti disponibili

Qual è il tuo livello?

Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti
di yoga a Milano

Visualizza più insegnanti

5.0 /5

Insegnanti Star con un punteggio medio di 5.0 stelle e più di 10 commenti positivi.

27 €/ora

Le migliori tariffe: 91% degli insegnanti offre la prima lezione e un'ora di lezione costa in media 27€

2 h

Rapidi come saette, gli insegnanti ti rispondono in media in 2h.

01

Trova
l'insegnante ideale

Consulta tutti i profili in piena libertà e contatta l'insegnante che avrai scelto in base ai tuoi criteri (tariffa, commenti, certificati, modalità di svolgimento delle lezioni).

02

Organizza
i corsi e le lezioni

Scrivi all'insegnante selezionato per comunicargli le tue necessità e le tue disponibilità. Organizza le lezioni e pagale in tutta sicurezza direttamente dalla tua chat.

03

Vivi
nuove esperienze

Il Pass Alunno ti permette un accesso illimitato alla banca dati di tutti gli insegnanti, maestri e coach per 12 mesi. Un anno intero per poter scoprire nuove passioni con degli insegnanti straordinari!

I nostri allievi di Milano
esprimono un giudizio sui loro insegnanti di yoga

Scopri tutte le nostre lezioni di yoga

Corso yoga Milano: trova i migliori insegnanti

Trovate un corso di yoga a Milano!

La scrittrice canadese Madelaine Ferron (1922-2010) afferma in suo romanzo che “gli uomini praticano lo stress come se fosse uno sport”.

Il quadro tracciato ad ottobre 2017 da alcuni esperti durante un incontro all’ospedale Fatebenefratelli sembrerebbe confermare quest’affermazione: almeno un italiano su 5 soffrirebbe di stress da lavoro, mentre più di 8 milioni di cittadini convivono con disturbi d’ansia e soffrono di insonnia o di depressione unipolare.

Le aree considerate la locomotiva d’Italia - La regione Lombardia e in particolare la città di Milano —  sono anche quelle più colpite da questo fenomeno.

Cifre che farebbero impallidire più di uno yogi, quando è risaputo che la pratica dello yoga — tramite le posizioni di yoga dette asana e gli esercizi di respirazione detti pranayama — aiuta a tonificare l’organismo, a rilassarsi e a mollare un po’ la presa, o ancora a imparare a gestire meglio lo stress. 

Tutti coloro che praticano yoga lo diranno: fare yoga fa bene.

Che si tratti di fare il saluto al sole ogni mattina, di fare yoga prenatale per donne incinte, di guadagnare in elasticità attraverso una serie di esercizi di stretching quotidiani, ecc…

Da ogni punto di vista, le ragioni di fare lezioni di yoga a Milano sono numerose.

Iniziate ad essere interessati?

Scoprite i nostri corsi e i nostri professori di yoga nei numerosi quartieri della capitale Lombarda.

Lezioni di yoga: tonificazione muscolare e rilassamento

Per aumentare la propria massa muscolare o eliminare le tossine, non c’è niente di meglio dello yoga.

La pratica regolare dello yoga è un po’ come una palestra moderata: gli stiramenti e gli esercizi per curare l’allineamento della colonna vertebrale con le cervicali fanno lavorare il corpo senza realizzare uno sforzo sportivo troppo intenso.

Uno sport completo che combina sviluppo personale e coaching sportivo.

Eppure, una persona principiante farà senza dubbio fatica ad acquisire le buone posture di yoga: ogni movimento sembrerà acrobatico e farà sudare chiunque desideri iniziarsi allo yoga.

Ed è proprio per questa ragione che i principianti non dovrebbero praticare lo yoga da soli, ma essere guidati e accompagnati da un professore di yoga. 

Ecco perché dovreste rivolgervi ai nostri professori milanesi!

Disciplina multimillenaria nata dai buddisti dell’India — legata al culto di Shiva, il “Dio dello yoga”, di Vishnou e di Brahma —, bisogna aspettare il XX secolo della nostra era cristiana perché lo yoga penetri nella cultura dei paesi occidentali.

Lo yoga è una disciplina molto dinamica e completa, in cui le frontiere tra lo sport e la meditazione sono permeabili. 

Scienza meditativa, lo yoga è infatti una disciplina di rilassamento guidato la cui vocazione principale è di unire il corpo, l’anima e la mente per migliorare la coscienza di sé, ritrovare la propria energia vitale, la pace interiore e i pensieri positivi.

Attraverso la serie di posture che richiede, il rilassamento e l’allenamento meditativo verso lo stato di piena coscienza, lo yoga rilassamento invade l’ambito dello sport stimolando la muscolatura (fianchi, addominali, glutei, respirazione profonda, purificazione e tonicità dell’organismo) e migliorando la condizione fisica della persona che lo pratica.

Si tratta quindi di uno sport raffinato, la cui pratica quotidiana combina esercizio fisico e attività anti-stress e migliora la conoscenza di sé.

A Milano, potrete fare corsi di hatha yoga, di yoga dinamico, di yoga vinyasa, di yoga Iyengar,  o delle sessioni di yoga tradizionale o yoga nidra, yoga kundanili, raja yoga, ecc.

E il vantaggio è che si pratica ogni lezione al proprio ritmo.

Quale forma di yoga praticare?

Quale forma di yoga scegliere?

Ce ne sono talmente tante che ci si può ritrovare un po’ smarriti nell’offerta dei corsi.

Come per i corsi di musica o i corsi di fitness, ogni disciplina comporta le proprie specificità.

Lo yoga è nato dalla religione induista e buddista. La sua pratica è stata codificata e rivelata da Shiva — nella leggenda induista — e deriva quindi più o meno direttamente da una filosofia indiana ancestrale strettamente legata all’induismo: il tantrismo.

Tuttavia, non è necessario recitare un mantra centinaia di volte per praticare lo yoga.

E fortunatamente i benefici dello yoga sono numerosi, anche se non si aderisce a testa bassa al dogma spirituale e ai riti religiosi.

Alla luce di quanto detto, che tipo di yoga scegliere?

Vi sentite piuttosto stressati? Lo yoga della risata agirà in maniera drastica contro lo stress e libererà gli ormoni del benessere (le endorfine).

Per vincere l’insonnia, ridurre l’ansia e lottare contro gli stati depressivi passeggeri, l’hatha yoga e lo yoga nidra agiranno entrambi al cuore del problema.

Tutto il benessere dello yoga a casa vostra, a Milano

Il professore e filosofo indiano Tirumalai Krishnamacharya (1888-1989) fu il fondatore dello yoga dinamico — l’hatha yoga — così come lo si pratica oggi nelle scuole di yoga.

Conoscete lo yoga ashtanga? È quello che permette di snellire la propria silhouette e di scolpire il proprio corpo o di perdere peso facendo esercizi dinamici.

Se siete invece più adatti agli esercizi di yoga moderati e progressivi, dovreste cercare un insegnante di yoga iyengar.

Per le persone spirituali alla ricerca di una migliore conoscenza di sé e di allenamenti alla meditazione consigliamo l’jnana yoga e il bhakti yoga, poiché essi si focalizzano più sull’aspetto mentale che sull’esercizio fisico.

Un tipo di yoga particolare si adatta anche all’età della persona: yoga per donne incinte, yoga per anziani, yoga per bambini…

Per aumentare la fiducia in sé stessi all’insegna della non-violenza e della gentilezza, non c’è nulla di meglio.

Dopo il vostro corso, cercate anche il massaggio ayurvedico e la riflessologia per completare il lavoro di rilassamento e di flessibilità del vostro organismo.

E se i corsi di yoga a Milano fossero in realtà un trampolino di lancio per uno stage di yoga nel sud dell’India?

I professori di yoga a Milano su Superprof

Nella seconda città più popolosa d’Italia, recensiamo più di 30 professori pronti a impartire lezioni di yoga.

La metropoli lombarda, da Brera a Lambrate, dal Quadrilatero della Moda ai Navigli, ospita professori di yoga competenti, esperti, affascinati dalla culture dell’India meridionale, pronti a mettersi a vostra disposizione per insegnarvi lo yoga.

Come scegliere un buon insegnante o un buon coach in cure energetiche?

Gettiamo prima di tutto un occhio ai prezzi delle lezioni di yoga sulla piattaforma Superprof.

Le tariffe praticate vanno dai 10 ai 70€. Perché uno scarto così ampio per solamente una trentina di professori?

Perché ci sono in realtà due formule di tariffe principali:

  • Il prezzo all’ora
  • Il prezzo alla lezione

La maggior parte degli insegnanti della capitale lombarda applicano una tariffa digressiva a seconda del numero di lezioni previste.

Dal momento che c’è sempre una fase di negoziazione per ogni transazione, non è raro che il professore vi offra gratuitamente la prima lezione.

Il prezzo può variare anche in funzione del tipo di corso proposto.

In un corso individuale si paga il lusso di un professore privato: la lezione di yoga è quindi più onerosa di un corso collettivo, in cui l’insegnante può ridurre il prezzo a seconda del numero di partecipanti.

Un altro fattore che influenza il prezzo è la formazione del professore di yoga: certi hanno imparato lo yoga in India, altri si sono formati in Italia.

Posso essere diplomati di un centro di yoga, ballerini professionisti, professori autocertificati e legittimati da una lunga serie di viaggi in India e di lezioni private con yogi indiani, ecc.

Tuttavia, Il prezzo e la qualifica del professore specializzato — diplomato in vinyasa yoga o in ashtanga yoga per esempio — non bastano.

In quanto allievi esigenti, bisogna anche che ci sia una buona corrente, un buon “feeling” tra il professore e l’alunno.

Ciò è fondamentale, anche perché lo yoga coinvolge sia il corpo che la mente.

Di conseguenza è meglio rifiutare di considerare i corsi privati di yoga come un prodotto usa e getta e consultare qualcun altro se lo scambio tra l’allievo e il professore non funziona bene.

Anche gli aspetti riguardanti il materiale pedagogico e la zona geografica in cui ha luogo il corso possono avere il loro peso.

La metropoli milanese è così vasta che andare a fare lezione di yoga al capo opposto della città rispetto a quello di residenza può richiedere molto tempo e aumentare le spese di trasporto (benzina e traffico, bus, metro) dell’alunno.

Se siete sicuri di seguire i corsi in maniera costante e duratura, sarà necessario procurarvi un tappeto di yoga.

Come scegliere il proprio tappeto di yoga?

Bisognerà tenere a mente diversi criteri, come ad esempio:

  • Lo spessore: un tappeto spesso sarà comodo per le ginocchia, uno troppo sottile potrebbe invece provocare dolori,
  • La leggerezza: un tappeto deve essere maneggevole se lo si trasporta dalla sala di danza a casa,
  • La materia: esistono una moltitudine di tappeti in plastica, ma anche in tessuto biologico,
  • Il prezzo: certi tappeti di yoga possono costare fino a più di 50€. Comparate bene le diverse caratteristiche,
  • L’uso che se ne fa (meglio investire un po’ di più se lo si usa frequentemente), le marche di tappeti di yoga, gli eventuali accessori (asciugamani, borse).

Non avrete più scuse! Inoltre perché non approfittare del bel tempo nel Bel Paese e andare a praticare lo yoga nei numerosi parchi della capitale lombarda? 

I nostri migliori articoli
di yoga