Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Vuoi diventare insegnante privato di spagnolo?

Di Igor, pubblicato il 15/09/2017 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Come Impartire Lezioni di Lingua Ispanica?

Vorresti diventare insegnante di Lingue e Letterature Straniere, con specializzazione in Spagnolo?

Si tratta della seconda lingua più parlata al mondo. Gli Italiani non faticano affatto ad appropriarsene.

Menomale, dati i risultati da sempre insoddisfacenti con l’Inglese!

Lo Spagnolo sta prendendo sempre più piede al livello internazionale, negli scambi di mercato.

A sorpresa, diventare insegnante di Spagnolo appare oggi una scelta ancorata all’economia reale.

Genitori ed alunni sanno quanto possa aiutare, ormai, aggiungere al CV la conoscenza dello Spagnolo.

Come diventare insegnante di Spagnolo

Che percorso seguire per praticare il mestiere di insegnante di Spagnolo?

Per diventare insegnante di Spagnolo dovrai seguire un certo percorso al fine di incrementare le tue possibilità di successo!

Uno studio metodico delle basi e delle particolarità della lingua spagnola, sarà fondamentale. Dovrai studiare con metodo prima di provare l’esame di spagnolo!

Iscriviti in Lingue e Letterature Straniere.

Proseguirai specializzandoti in Spagnolo. Poi seguirai il percorso previsto, al momento, per chi aspira a diventare insegnante abilitato della scuola pubblica.

Si tratta di una delle possibilità, naturalmente. Diverse riforme ed emendamenti continuano a modificare questo percorso del combattente!

Potresti dover seguire una formazione specifica, una scuola di specializzazione. Percorsi di circa due anni.

O potresti dover – oltre a questo – preparare il cosiddetto “concorsone”. Uno studio serio e coscienzioso ti porterà via da uno a due anni. Si tratta, infatti, di dimostrare – tramite prove scritte e orali, in vari gradi di “eliminatoria” – una cultura generale, attuale, digitale, letteraria, storica, pedagogica e, naturalmente, linguistica (sintattica, glottologica, fonetica, espressiva, redazionale, etc …).

Per dirla tutta, diventare insegnante abilitato secondo il Ministero della Pubblica Istruzione significa, dopo la Laurea Specialistica, effettuare uno studio equivalente a quello di almeno altri due-tre percorsi di laurea, in ulteriori discipline umanistiche.

I posti disponibili per l’insegnamento dello Spagnolo giustificano uno sforzo simile? Fatti un’idea personale consultando il sito del Miur. Guarda le ben più numerose possibilità di insegnamento parallelo (lezioni private, insegnamento all’estero). Senza dimenticare le possibilità occupazionali generalmente intese in Europa e nel Mondo.

 

Per dimostrare di saper trasmettere le tue conoscenze di lingua spagnola dovrai far prova di saper affrontare le seguenti situazioni, in sede concorsuale:

  • Commento scritto ad un testo
  • Traduzione
  • Simulazione di una lezione
  • Innumerevoli varie ed eventuali (che dall’indizione di un concorso all’altra interverranno, imprevedibilmente)

La cosa certa è: lavorerai sodo per diventare insegnante!

Ad ogni grado dell’istruzione è così. Super individui, dalle doti inesauribili, massime e sorprendenti sono ormai richiesti per insegnare, dalla Primaria al Liceo!

E se tu fossi appassionato di Spagnolo, madrelingua o un laureato in Lingue e letterature Straniere (specializzato in Spagnolo) che non ritiene di dover sottoporsi a queste ridondanti riprove, avendo magari già ottenuto il massimo dei voti?

Non preoccuparti! Insegna Spagnolo dando lezioni private, ad esempio (a casa tua, on line, in biblioteca, a casa del discente…).

Due percorsi sono indicati:

  • Ricorrere alla mediazione di un organismo dedito al sostegno scolastico
  • Mettersi in proprio e cercare allievi tramite annunci o piattaforme on line.

Non sarà richiesto nessun titolo specifico. L’esperienza giocherà un ruolo determinante nell’attirarti la fiducia di alunni e genitori.

Che livello occorre per dare lezioni di Spagnolo?

A partire da quale livello di conoscenza della lingua spagnola potrai permetterti di insegnarlo a persone che si chiedono: “Come imparare lo Spagnolo e perfezionarsi?

Il QCER (Quadro Comune Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue) ha istituito sei livelli di competenze linguistiche:

A1: principiante

A2: elementare

B1: pre-intermedio

B2: intermedio

C1: autonomo

C2: padronanza

Che tipo di insegnante vorresti essere?

Per insegnare al livello medie, liceo ed università occorre un livello avanzato (C2).

Dovrai saper parlare spagnolo correntemente, ma anche scriverlo e padroneggiare grammatica, coniugazione, espressioni spagnole….

Se vuoi dare lezioni private il tuo livello potrà attestarsi al B2 o al C1.

Se vuoi lavorare presso un organismo di sostegno scolastico (CEPU, ad esempio), dovrai invece possedere la Laurea Specialistica in Lingue e superare dei colloqui con test annessi. Per lanciarti, invece, come lavoratore autonomo e cercare alunni tramite piattaforme on line ed annunci, non è formalmente richiesto un livello.

Con il web e grazie alle tecnologie è oggi possibile diventare prof e praticare la professione senza uscire di casa! Diventa prof di spagnolo su di una piattaforma online e dai lezioni a distanza!

Insomma, puoi insegnare privatamente anche senza possedere un livello certificato come “avanzato”!

Il livello “intermedio” consente infatti di:

  • Aiutare nei compiti
  • Dare lezioni di grammatica spagnola
  • Padroneggiare nozioni chiave dello spagnolo
  • Seguire l’apprendimento dello spagnolo da zero

Naturalmente, per quanto non esista l’obbligo di possedere determinati titoli, la Laurea in Lingue e Letterature Straniere è di certo un elemento che ti consente di attirare un gran numero di studenti e relativi genitori.

Sei bilingue?

Se lo Spagnolo è la tua Lingua Madre, se sei nativo ispanico e/o bilingue, la tua esperienza personale sarà più che sufficiente per dare lezioni private di Spagnolo!

La lingua di Cervantes non ha infatti alcun segreto per te!

Parli lo Spagnolo bene come l’Italiano?

Allora sì che puoi insegnare la lingua a degli alunni!

Sei appassionato di viaggi ed hai già effettuato un soggiorno linguistico in un Paese di lingua spagnola? Hai potuto perfezionarti in Spagnolo durante questa esperienza di full immersion all’estero?

Non esiste modo migliore per diventare bilingue del prendere lezioni di spagnolo in Spagna: un corso di spagnolo intensivo, niente casella “scuola spagnola”.

Lezioni di Spagnolo: come trovare i primi allievi a cui insegnare Spagnolo?

Dove guardare per trovare alunni di Spagnolo?

Hai scelto di dare lezioni domicilio o insegnare ad altri lo spagnolo online ma non sai come fare per scovare i tuoi primi clienti?

Datti agli annunci:

  • Negozietti di quartiere
  • Giornali locali
  • Internet

Tutto fa brodo, purché si parli di te.

Il passaparola resta fondamentale!

Perché non collegarti ad una struttura fornitore di lezioni private? Digitando ad esempio “corso spagnolo online” otterrai subito tutti i risultati che il web può proporti.

Nelle grandi città il mercato del sostegno scolastico è florido.

Passare tramite organismi intermedi rassicura i genitori, sebbene il costo sia più elevato rispetto alle lezioni private reperite in autonomia.

30 euro, in media, tasse d’ingresso escluse!

Se vuoi insegnare Spagnolo valuta bene se iscriverti ad una piattaforma online, lavorando tuttavia come autonomo.

Si tratta di micro impresa, per intenderci. Realtà in crescita, volenti o nolenti, nel Paese.

Vantaggi? Libertà di orari, prezzi e metodi.

Inconveniente? Tasse, costo della partita IVA, sorprese annuali…

Il ricorso ad un webmaster va naturalmente previsto tra i costi, per organizzare una bella vetrina tramite cui vendersi su internet.

Un profilo professionale ben evidenziato attirerà tutta la fiducia di allievi e genitori!

Come organizzare la lezione di spagnolo?

Come elaborare una buona lezione di spagnolo?

Essere un buon insegnante della lingua di Sepulveda è innanzitutto far prova di buona pedagogia.

La concentrazione richiesta quando si apprende una lingua straniera è massima.

Pianifica con precisione gli orari e i giorni di lezione, per non sovrapporre degli studenti fra loro. Per essere un buon prof di spagnolo, sii organizzato e preciso!

Come procedere?

  • Con una buona organizzazione: planning, obiettivi…
  • Prepara la tua lezione: esercizi, siti internet di riferimento, schede terminologiche … Lavora con metodo!
  • Moltiplica il ricorso ai supporti! Mostrati interessato: lezione ludica, supporti digitali …

Perché non leggere il Don Quijote in versione originale o parlare della storia della Spagna per arricchire la cultura del tuo alunno?

Come dire? Devi riuscire a suscitare in lui la voglia di apprendere!

  • Parla in Spagnolo! Il tuo studente deve avere l’impressione di assistere ad una lezione di spagnolo in Spagna.
  • Adattati al livello ed alle aspettative dell’alunno. Opta per delle lezioni di conversazione o lavora sulla padronanza delle basi: parole in Spagnolo corrente, regole grammaticali conosciute, pronuncia, accento tonico …
  • Lezione accademica o corso di conversazione, cerca di variare!
  • Gestisci bene il tempo della tua lezione: cronometra le lezioni, proponi un corso intensivo in caso di difficoltà accertate, assegna un compito ad ogni alunno per guadagnare tempo prima di ogni lezione …

In ogni caso dovrai mostrarti creativo, paziente e disponibile ad ascoltare il tuo allievo per essere un buon insegnante.

I tuoi alunni potranno poi giudicarti positivamente in seno alla piattaforma Superprof, raccomandandoti ad altri come insegnante privato.

Come fissare il prezzo della propria lezione di Spagnolo?

Quanto costa una lezione di Spagnolo?

Dipende da vari criteri!

  • Livello

Sei intermedio o avanzato? Bilingue? Nativo ispanico?

  • Quale esperienza professionale vanti?

Sei agli inizi o hai qualche anno dietro di te?

Gli insegnanti con esperienza propongono fino a 30 euro all’ora, mentre un insegnante agli esordi propone generalmente circa 18 euro all’ora.

  • Il livello del tuo studente

 

L’alunno chiede la tua collaborazione per preparare un esame come la maturità o un test impegnativo come il TOEIC o il TOEFL? Per l’ammissione, tramite concorso, ad una Scuola Specialistica o ad una Facoltà a numero chiuso? Vuole solo “rinfrescare” la lingua? È alle superiori o all’università?

  • Il ritmo delle lezioni. Quotidiane o una tantum? Corso estivo o parallelo all’anno scolastico?
  • Il tuo luogo di residenza

Eh già, le tariffe variano da una città all’altra! Roma e Milano sono tra le più care: un insegnante può arrivare a chiedere attorno ai 30 euro all’ora, mentre in provincia non si faticherà a trovare lezioni per 15 euro.

Per le lezioni a domicilio: calcola quale sarà il tuo tempo di tragitto, se sarai tu a spostarti, coi relativi costi (benzina, biglietto).

E quindi, andando ai fatti, quanto proporre?

Se non prendi in considerazione anche le tasse, alla fine dell'anno rischi di avere una brutta sorpresa. Quando calcoli la tua tariffa oraria, conteggia anche le tasse che dovrai pagare a fine anno!

Dare lezioni private dev’essere innanzitutto conveniente, dal punto di vista economico.

Sappi che non potrai fissare liberamente le tue tariffe delle lezioni di spagnolo, se non sarai autonomo.

E del resto, oggi è facile aprire una partita IVA.

Nel calcolo del tuo costo orario, insomma, devi a monte tenere conto delle tasse che pagherai.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar