Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Consigli per intraprendere la tua attività di insegnante di Yoga

Di Igor, pubblicato il 30/01/2018 Blog > Sport > Yoga > Come Trovare degli Allievi per le Tue Lezioni Yogi?

Su Internet si trovano tante domande di persone alla ricerca di insegnanti di Yoga. La disciplina si è diffusa moltissimo in Occidente. Lo stress, la vita sfrenata, la concorrenza, la competizione, la smania di successo, le questioni finanziarie e famigliari, incitano sempre più persone a cercare un rifugio, una via per riscoprire spiritualità e serenità.

Come fanno, dal canto loro, gli insegnanti di Yoga per reperire degli allievi?

Se ne fai parte, avrai capito che, dopo la decisione di insegnare Yoga, occorre fare di tutto per potersi assicurare un introito minimo a fine mese.

La realtà del coaching e dell’insegnamento privato è questa: senza cliente, non metti pane al dente!

Ed eccoti, allora, qualche trucchetto per rendere stabile, duratura la tua attività di insegnante privato di Yoga.

E se non ti bastassero, segui la guida completa di Superprof!

Fai valere la tua esperienza

Prima di ogni cosa, impara a venderti bene. L’aspetto commerciale è molto legato a quello della comunicazione, cosa che può apparire lontanissima dallo Yoga. Eppure, lo Yoga insegna che bisogna sapersi dare da fare, per riuscire a vivere dignitosamente.

Sapersi vendere correttamente. Come? Mettendo in risalto il proprio percorso di studio, di formazione e la propria esperienza nella pratica dello Yoga.

Se vuoi insegnare Yoga avrai di certo seguito una formazione in materia. Se invece non hai ancora un titolo certificato, ma tantissima pratica alle spalle, ti consigliamo vivamente di rivolgerti presso un ente certificatore per vedere cosa ti convenga fare.

Troverai i primi allievi proprio grazie alla certificazione di una lunga ed apprezzabile esperienza nella pratica dello Yoga.

Di cosa sei specialista:

  • Vinyasa Yoga?
  • Hatha Yoga?
  • Karma Yoga?
  • Kundalini Yoga
  • Ashtanga Yoga?
  • Yoga prenatale?

Se hai seguito una formazione in India, ad esempio, raccontala, mettila nel CV. Specialmente se hai avuto la fortuna di stare al fianco di un insegnante esperto che ti ha fatto scoprire Yoga Sutra di Patanjali, l’arte del rilassamento e quella della meditazione. Metti in risalto tutto ciò.

Inserendola nel tuo CV e nella tua presentazione, otterrai sicuramente molte domande da parte di persone interessate a praticare lo Yoga delle origini. Sta a te non deluderle. Soprattutto se hai imparato lo Yoga con un maestro indiano, il nome della tua scuola è un’informazione importante!

La cosa servirà per rassicurare le persone interessate ma dubbiose. Farà da fattore incoraggiante, in grado di far sì che ti contattino. Che contattino proprio te.

Ti sei dato anche tu alla pratica dello Yoga, perché volevi gestire bene lo stress, migliorando la tua flessibilità corporea e mentale? Se sei riuscito a trovare l’armonia fisica e spirituale, potrai far leva proprio su questi aspetti, sulla possibilità di questa trasformazione, per farti conoscere al meglio. La gente ti contatterà quanto prima, se vedrà in te la possibilità di scacciare via, ansia, paura, stanchezza fisica…

Fai leva sulla tua esperienza di vita per incoraggiare i potenziali allievi. Ecco intendiamo per «vendersi».

E poi sapresti organizzare una lezione di Yoga?

Parla coi tuoi conoscenti della tua nuova attività di insegnante di Yoga

Prima di preoccuparti di pubblicizzarti nella tua città, ti consigliamo di parlare col tuo entourage della tua nuova attività di insegnante di Yoga.

Durante le serate con amici e conoscenti potresti iniziare a spargere la voce sul tuo ruolo di insegnante di Yoga. Niente di meglio che un “aperi-cena” tra amici per lanciare la tua nuova attività!

Comincia dalla tua famiglia, per esempio. Coi tuoi famigliari puoi anche iniziare a dare la prime lezioni di Yoga ad un pubblico ristretto. Prova con loro le sequenza di posture con cui intendi far rilassare mente e corpo.

Se frequenti un gruppo di amici, non dimenticare, di tanto in tanto, di fare sapere loro che stai iniziando una nuova attività e sei alla ricerca di amici.

Frequenti delle palestre? Perché non chiedere lì, di poter reperire allievi e dare lezioni?

Se hai appena lasciato il tuo vecchio impiego per dedicarti alla carriera di insegnante di Yoga sfrutta tutti i legami intrecciati fin qui. Spiega a tutti che lo Yoga rappresenta il modo per farli rilassare, stare bene, anche in mezzo a grossi problemi d’ogni sorta e soprattutto dopo una pesante giornata di lavoro stressante.

Alcuni professionisti non pensano a sfruttare le reti amicali e professionali del passato e del presente per avere un input nella nuova attività. Si tratta di pudore, insicurezza…paura di disturbare. Ma bisogna vincere questo blocco, e pensare al futuro professionale.

Tenendo lezioni con allievi che già conosci, sarai subito a tuo agio e ti allenerai al meglio per il contatto con futuri pubblici di sconosciuti. Testa le tue lezioni di Yoga dinamico, Kundalini Yoga o Raja Yoga in un clima sereno e amichevole.

Metti anche degli annunci

Nonostante Internet, ancora oggi i classici annunci funzionano a meraviglia.

Comprando il pane, attività quotidiana, è facile prendere ed affiggere il numero di telefono. Anche i volantini si trovano spesso a lato della cassa di un piccolo negozietto di quartiere. Nei paesini, i negozianti sono ben felici di aiutare i conoscenti nel lancio di una nuova attività. Si tratta di solidarietà.

Fatti conoscere anche questo metodo antico, ma sempre efficace.

E poi segui questi 7 trucchi su come spiegare lo Yoga ai tuoi allievi!

Il tuo annuncio in questo modo spiccherà tra tutti gli altri e sarà notato prima e meglio. Distingui i tuoi annunci usando del colore sui post-it!

Fai un giro della tua città: quali sono i punti nevralgici? Ecco, è proprio lì che dovrai lasciare opuscoli, biglietti da visita, volantini…

Indica precisamente:

  • I tuoi dati anagrafici;
  • La tua esperienza;
  • I tuoi titoli e certificazioni;
  • I prezzi;
  • Un dettaglio sulla lezione di Yoga che darai (precisa se si tratti di Hatha Yoga, Yoga Iyengar, Yoga Ashtanga, Yoga Nidra, Bikram Yoga, etc. e in cosa consista una sessione);
  • Inserisci recapito telefonico e quant’altro(email, Facebook, etc …);
  • Disponibilità orarie;
  • Collocazione geografica e confini che puoi raggiungere per dare lezioni;
  • Specifica se dai lezioni via webcam.

Su un volantino non si può dilungarsi troppo. Cerca di essere sintetico e chiaro.

Non dimenticare di menzionare che proponi una prima lezione di prova gratuita, per far sì che la gente prenda coraggio.

Puoi scegliere fra diverse opzioni:

  • Un foglio di carta scritto a mano o stampato da pc;
  • Dei volantini fronte e retro in formato A6;
  • Dei simpatici bigliettini da visita;

Oltre a piccoli manifestini da affiggere nei negozi, puoi anche mettere gli annunci nelle cassette della posta e sui parabrezza delle auto. Inoltre potresti tappezzare scuole superiori ed università. Se abiti vicino a qualche facoltà universitaria, è probabile che la zona sia frequentata da studenti universitari che, in vista di un esame, si sentono stressati. Proprio loro potrebbero aver bisogno di te e delle tue lezioni di Yoga.

Dedica attenzione e tempo alla preparazione di un bel volantino: usare carta ecologica si confà perfettamente allo spirito yogi.

Sembra un dettaglio, ma potrebbe fare la differenza tra te e la concorrenza.

A proposito, sapresti fare il prezzo della tua lezione?

Non dimenticare Internet

Da pochi anni Internet è parte integrante del nostro quotidiano. Non è praticamente più pensabile di poterne fare a meno. Se ti serve una qualsiasi informazione, su qualsiasi tipo di argomento, ecco che ti rivolgerai a Google. Non è vero?

Ed anche chi vuole saperne più sullo Yoga e trovare un insegnante di Yoga vicino casa propria fa così. Renditi ben visibile in rete, moltiplicando gli annunci on line.

E soprattutto, appoggiati a SuperProf, nato proprio per agevolare il contatto tra alunni ed insegnanti.

Le lezioni di Yoga sono prevalentemente tenute da insegnanti privati, con status di lavoratori autonomi. Ed ecco perché costoro creano il proprio annuncio gratuitamente su Superprof.

A differenza dagli altri siti di annunci, in cui si rischia di perdersi nella massa, su SuperProf, ognuno dispone di uno spazio personale.

Su questo sito, allora, hai tutto lo spazio che ti possa servire per redigere una scheda precisa con la tua presentazione, le tariffe, le disponibilità e la tua localizzazione. Certi insegnanti vi aggiungono un breve video per mostrare qualche postura di Yoga ed esporre le proprie idee di base.

Cerca di spiegare per bene ai tuoi allievi questo approccio terapeutico alle esigenze spirituali di ognuno. Un approccio capace di assicurare saggezza interiore, equilibrio mentale e buone condizioni fisiche.

Il passa-parola: una tecnica molto efficace

Ogni studio e molte interviste lo mettono in evidenza: il passa-parola è un metodo super-efficace per reperire clienti. Ma richiede pazienza, ovviamente.

Sarà sicuramente un metodo “all’antica”, ma ciò non toglie che anche all’epoca di internet possa funzionare benissimo. Da indipendente, la cosa più difficile è trovare i primi allievi. Poi, il passaparola farà il resto!

Un’indagine del 2015, condotta dal Boston Consulting Group, su un campione di  227 000 consumatori del mondo intero mostra proprio questo. Il 50 % delle persone intervistate per la ricerca afferma di consultarsi con i conoscenti stretti, prima di prendere una decisione. Ci si consulta molto poco con il web, invece, a grande sorpresa.

Avrai di certo avuto anche tu l’esperienza di un prodotto o una pratica consigliata da un amico. Avendo fiducia in lui, ti sei lanciato ciecamente su quanto da lui già testato. No?

Oltretutto, tieni conto che anche il passa-parola favorisce la fidelizzazione.

Insomma, come spiegartelo ancora? Devi parlare il più possibile, attorno a te, della tua attività e della tua pratica dello Yoga Ashtanga, del Kriya Yoga o dello Yoga integrale.

Quando finalmente avrai davanti a te i tuoi primi allievi, cerca di prenderti davvero cura di loro. Mostrati paziente e pronto ad ascoltarli. Se costoro apprezzeranno il tuo modo di fare, di certo coopteranno amici e parenti affinché vengano a scoprire te e la tua attività. Effetto “palla di neve”.

L’avrai capito: trovare degli allievi è difficile all’inizio della tua attività. Le tue tariffe di Yoga dovranno quindi essere competitive. Ma, appena ti sarai costruito un nocciolo duro di praticanti, vedrai che le tue lezioni saranno frequentatissime.

E tu, come organizzeresti il tuo corso di Yoga?

L’ultimo consiglio dato da un’insegnante yogini: sul medio lungo periodo, privilegia un mercato di nicchia. Trovare dove imparare l’Hatha Yoga è piuttosto semplice; al contrario, lo Yoga per bambini o per donne incinte è molto più raro.

Il tuo target sarà più ridotto, è vero. Ma, in quanto esperto o esperta, potrai aumentare le tue tariffe e quindi disporre meglio del tuo tempo libero.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 2 voti)
Loading...
avatar