Praticare sport di combattimento implica un incontro corpo a corpo, un buon pugno e un gioco di gambe, precisione nei piedi, buona condizione fisica e determinazione, cioè una forza d'animo che - accompagnata a quella fisica - permette di mettere KO il proprio avversario.

La boxe ha origini antiche - se ne troverebbero tracce già nel VII secolo a.C. con pugilato e pancrazio - ma si è diffusa nel XVII secolo in Inghilterra.

Prima in maniera clandestina, poi codificata con regole specifiche e guantoni obbligatori, imbottiti in schiuma.

Tutti gli sport necessitano di una attrezzatura specifica. Ad esempio, se parliamo di arti marziali e delle discipline che sono parte della Fijlkam, il taekwondo richiede il dobok, mentre aikido, karate, kung fu, judo o ju jitsu prevedono che si porti un kimono.

Anche un club di boxe ha le sue regole.

Per entrare, dovrete avere nella vostra sacca:  pantaloncini, casco e scarpe da boxe, corda da saltare, proteggidenti, proteggitibia... e, ovviamente i guantoni!

Ma quali scegliere? In base a quali requisiti?

Ecco una piccola guida di Superprof sui migliori guanti da boxe per tutte le esigenze!

Intanto ecco 10 buoni motivi per scegliere di praticare la boxe!

Perché scegliere con attenzione i propri guanti da boxe?

Quando si è boxeur principianti, è importante non scegliere i primi guantoni che capitano a tiro. Si tratta in realtà di una scelta delicata, da fare conoscendo alcuni aspetti fondamentali di questo sport.

Mmmh... forse non sono questi i guantoni che vi servivano! Fatevi consigliare in un negozio specializzato.

Nella boxe - che si tratti di full contact, MMA o qualsiasi altra disciplina - vale la regola per cui con il materiale giusto si lavora meglio!

I guanti, utilizzati dai professionisti come dai principianti, permettono di proteggere contemporaneamente se stessi e il proprio avversario.

Il loro utilizzo è diventato obbligatorio per la prima volta con le Regole del Marchese di Queensberry, redatte nel 1865.

Questi accessori possono essere in materiali diversi - cuoio, ecopelle... - e servono a ammortizzare l'impatto a livello delle falangi e della zone sensibili (addome, testa, petto...).

La qualità dei guanti del boxeur influenza la tecnica e la qualità del suo combattimento così come il comfort e la sicurezza.

A nessuno verrebbe in mente  - o almeno, lo speriamo - di inserire dei mattoni all'interno dei guanti... allo stesso modo, guantoni poco imbottiti possono danneggiare le mani di chi li indossa.

Bisogna dunque fare una scelta ottimale e selezionare una marca in funzione dell'utilizzo che se ne farà.

Scoprite tutte le curiosità del mondo del pugilato!

Scegliere i guanti da boxe secondo il proprio livello di pratica

Ideale per sfogarsi, per l'autodifesa e per la fiducia in se stessi, la boxe richiede guantoni a seconda del livello e dell'utilizzo che ne si farà.

Scegliere i guanti giusti quando si è professionisti: la chiave per la vittoria!

Se si tratta di andare al club di boxe una volta alla settimana - comunque già meglio che niente! - o comunque in maniera sporadica, guanti di qualità non altissima saranno sufficienti. Diverso è se partecipate a competizioni: in tal caso vi servirà un prodotto di più alta gamma.

Di fatto, la frequenza di utilizzo influirà grandemente sul prezzo dei guantoni: un paio in similpelle da 30 € durerà certamente meno di un paio di guantoni di pelle da 100 €, ma potrebbe essere più che adatto a voi.

Anche la qualità dei materiali è una variabile importante quando si tratta di guanti.

Ne troverete di tutti i tipi, in pelle ma anche in poliuretano, meno costosi ma anche qualitativamente più scadenti rispetto a quelli in pelle, confezionati a volte a mano.

Chiaramente tra i due estremi c'è una gamma di medio livello che potrà certamente soddisfare le vostre esigenze!

Se amate il ring ma anche il cinema, ecco 10 film cult sul pugilato che non potete proprio perdere.

Scegliere il proprio paio di guanti secondo la misura e il proprio peso

Infine, ultimo criterio da considerare nella scelta del tipo di guanti è quello della misura secondo il proprio peso.

Si potrebbe infatti di primo acchito pensare che tutti i guanti da boxe sono uguali e che ci sia una misura standard e universale.

Durante l'allenamento, un guanto troppo grande vi rallenterà nei movimenti!

Tuttavia, la loro grandezza dipende in realtà dal peso del boxeur: la misura di un guanto di protezione è espresso in Oz, cioè un'oncia che equivale a 28,35 grammi.

L'Oz rappresenta il peso del guanto e il livello della sua protezione.

Più la taglia è grande, più spessa sarà la sua imbottitura e il grado di protezione. 

I  colpi di un boxeur di pesi massimi (cioè sopra gli 85 kg) con guanti troppo piccoli saranno forti ma il campo di guardia (protezione) sarà ridotto.

Guanti troppo grandi, al contrario, rallentano la velocità dei movimenti e li rendono inefficaci.

Ecco perché esistono misure diverse a seconda di chi li deve indossare!

Per calcolare la taglia corretta, ecco una lista delle principali tipologie:

  • 6 Oz : per atleti di peso inferiore a 45 kg.
  • 8 Oz : per atleti con peso compreso tra 45 e 65 kg.
  • 10 Oz : per atleti con peso compreso tra 65 e 78 kg.
  • 12 Oz : per atleti con peso compreso tra 78 e 90 kg.
  • 14 Oz : per atleti con peso superiore ai 90 kg.

Quali sono le marche dei guanti da boxe?

Certamente un boxeur non diventerà campione solo perché indossa i guanti giusti... servirà talento, determinazione e lavoro duro.

Gli accessori giusti possono però fare la differenza quando si parla di pratica regolare.

Everlast: uno dei brand di riferimento per chi bazzica il mondo del pugilato!

Ecco alcune delle marche di guanti più conosciute:

  • Adidas,
  • Bad boy,
  • Century,
  • Champboxing,
  • Domyos,
  • Elion,
  • Everlast,
  • Fairtex,
  • Grant,
  • Hayabusa,
  • Kwon,
  • Metal Boxe,
  • Montana,
  • Opro,
  • Reyes,
  • RDX Sports,
  • Ringhorns,
  • Rinkage,
  • Rumble,
  • Shock doctor,
  • Sphinx,
  • Tapout,
  • Twins,
  • Venum, 
  • Winning.

Farvi consigliare da chi è esperto in materia vi aiuterà a indirizzarvi verso il brand più adatto a soddisfare le vostre esigenze.

Scoprite anche la storia della boxe dalle origini ai giorni nostri!

Dove trovare i guanti da boxe e quanto costano?

Tutti i brand propongono diversi tipi di guanti: guanti per il sacco, per l'allenamento, guanti di sparring o per il combattimento...

I guanti di allenamento e di esordio a meno di 50 €

Se vi accostate alla boxe per la prima volta, sappiate che per cominciare potrete trovare guanti anche a 10-12 €.

Il marchio Domyos, di Décathlon, è uno dei più competitivi sul mercato: a partire da1 2,99 €, imbottiti di schiuma con rivestimento in cuoio sintetico per assorbire i colpi e chiusura con velcro,  pour absorber les coups, et fermeture en velcro, saranno perfetti per i boxeur principianti.

Anche alcuni guanti marchiati Venum, Metal Boxe, Ringhorns e Adidas hanno ottimi prezzi che oscillano tra i 21 € e i 49,99 €.

I guanti da boxe di fascia media

Per una pratica regolare di boxe, thai boxe o qualsiasi altro sport di combattimento, dovrete essere disposti a spendere qualcosina in più, in modo da non dover rinnovare troppo spesso la vostra attrezzatura.

Potrete ad esempio considerare guanti firmati Everlast, Venum, Metal Boxe, Montana o Adidas.

Budget da prevedere: compreso tra i 35 € e i 100 €.

Questi guanti di fascia media saranno perfetti per avere il massimo comfort durante gli allenamenti.

Non c'è bisogno di essere campioni del mondo per pretendere il massimo della comodità dai guanti che si indossano.

A proposito di campioni, scoprite i più grandi boxeur italiani!

I guanti di alta gamma professionale

Resistenti alla pressione, concepiti  per i boxeur di alto livello: i guanti di alta gamma sono davvero in grado di supportare l'atleta e permettergli di esprimersi al suo massimo!

Ecco quello che succede a risparmiare sulla propria attrezzatura sportiva... si finisce con l'andare al tappeto!

Il loro prezzo è certamente superiore, ma permettono di indossare un accessorio di qualità che dura nel tempo.

Twins, Leone, Sting sono probabilmente brand che avete già sentito.

Questi ultimi, ad esempio, sono approvati dalla federazione per l'utilizzo durante i campionati.

Il loro prezzo si aggira di solito intorno ai 200 €.

Spenderete qualcosa in più ma sarete sicuri di ciò che indossare per proteggere voi e il vostro avversario.

Ricordate che non si tratta solo - anzi, quasi per nulla - di una scelta estetica basata sul colore!

E ricordate anche che è bene indossare bene o sottoguanti per limitare l'usura dei guantoni stessi e limitare l'umidità sprigionata dalla sudorazione.

State meditando quali accessori mettere nella vostra sacca per andare al vostro club di boxe?

Il consiglio di chi ha dovuto affrontare questa scelta prima di voi sarà certamente utilissimo a indirizzarvi sui guantoni più indicati per il vostro livello e la frequenza della vostra pratica.

Non abbiate paura di chiedere: è una scelta importante questa, che influenzerà il vostro percorso sul ring!

Curiosi di scoprire le frasi più belle dei campioni del ring?

 

Bisogno di un insegnante di Boxe?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.