"La boxe è come un balletto senza musica e coreografia e dove i ballerini si colpiscono."

Trovare un film dedicato alla boxe - da Charlie Chaplin alla storia vera sul boxeur Rubin Carter, passando per tutti i film hollywoodiana dedicati a Mohammed Ali - non è difficile.

La boxe e gli sport di combattimento continuano ad affascinare e si sono guadagnati un genere cinematografico specifico.

Tutti noi abbiamo il nostro genere preferito: film d'azione, film di guerra, horror, biopic...

Di certo non sono da dimenticare i film che hanno fatto la storia del cinema contemporaneo, come quelli di A. Hitchcock, Woody Allen, Martin Scorsese, Clint Eastwood, Tarantino, Polanski, Ford Coppola, i fratelli Coen, D. Fincher, D. Lynch o Ken Loach.

A proposito di storia, scoprite la storia della boxe dalle origini ai giorni nostri!

Ora mettetevi comodi... la lista dei film da vedere è lunga per un cinefilo!

Ecco per voi la top 10 dei più grandi film di boxe... preparate i popcorn!

1. Charlot boxeur

Anche conosciuto come The Champion, questo film americano fu realizzato da Charlie Chaplin (1889-1977) nel 1915.

Charlie Chaplin: un monumento del cinema. Ogni suo film è un vero capolavoro!

Forse conoscete molti dei personaggi di Charles Chaplin, pietra miliare del cinema che ha recitato in più di 80 film in 70 anni di carriera!

In The Champion, Charlot è un vagabondo che si infila i guantoni da boxe per diventare lo sparring partner - il compagno di allenamento che aiuta un campione a prepararsi al match - per il boxeur Bob Uppercut, tutto per guadagnare qualche soldo.

Ma vedendo la fine che fanno tutti i candidati, Charlotte rimpiange un po' la sua presenza.

Quando arriva il suo turno, lo vediamo inserire di nascosto un ferro di cavallo nel guantone per mettere al tappeto i grandi campioni.

Il vagabondo diventa allora pugile e affronta il ring.

Questo film non parla certo della storia della boxe ma resta un ottimo momento di divertimento!

E ci insegna anche che è importante sapere come scegliere i guanti giusti per boxare!

2. La serie "Rocky"

Diventata mitica e famosa in tutto il mondo, Rocky è una serie di film scritti e realizzati da Sylvester Stallone.

In totale di tratta di 8 film, realizzati a partire dal 1976, che ripercorrono la storia (inventata) di un boxeur italo-americano, cresciuto nei quartieri poveri di Filadelfia e diventato campione mondiale di boxe: Rocky Balboa.

Rocky Balboa e Apollo Creed: una sfida sul ring che è anche una storia di riscatto!

Siamo sicuri che, se non l'avete ancora vista, questa storia di rivincita vi piacerà moltissimo!

Curiosi di scoprire anche le migliori citazioni dei campioni del ring?

3. Toro scatenato

Questo biopic - un film biografico - segue il percorso di Jake LaMotta (1922-2017).

Nelle sale nel 1980, è opera di Martin Scorsese e vede Robert De Niro nel ruolo del protagonista.

Jake La Motta, nato in un ambiente modesto, in circa 20 anni diventa famoso ovunque, grazie alle sue vittorie contro Sugar Ray Robinson et Marcel Cerdan, che lo consacrano campione del mondo di pesi massimi dal 1949 a 1951.

E poi, vediamo il declino, l'ineluttabile caduta del campione...

Unica pecca del film? Potremmo obiettare a Scorsese di essersi interessato più alla vita privata del boxeur che ai suoi combattimenti leggendari.

In ogni caso, quasi tutta la critica direbbe che si tratta di uno dei punti di riferimento in materia di film sul pugilato.

Forse una delle ragioni per cui vi verrà voglia di salire sul ring!

4. Quando eravamo re

Gli amanti della boxe diranno che questo è uno dei migliori film sul tema.

Si tratta di un documentario uscito nel 1996, sul mitico combattimento tra Mohammed Ali e George Fworeman a Kinshasa (nell'attuale Repubblica Democratica del Congo), il 30 ottobre del 1974.

La sfida fu soprannominata "The Rumble in the jungle" e è stato Mohammed Ali - Cassius Clay -  a mettere al tappeto per knock out (KO) George Foreman all'ottavo round.

Il film parla della tattica di Ali e del clima in cui il match fu organizzato, sotto la dittatura di Mobutu.

Si guadagnò un Oscar nel 1997!

5. Hurricane - Il grido dell'innocenza

Realizzato nel 1999, Hurricane è un film biografico che racconta la difficile storia del boxeur Rubin Carter (1937-2014), alias Hurricane Carter.

Proprio quando sta arrivando per lui la fama come boxeur, il protagonista va incontro a accuse infondate e una discesa agli Inferi.

Rubin Carter impara la boxe in carcere e diventa professionista. Ma poi succede che...

Tra i pugili più importanti del 1963, infila una serie di vittorie e riesce a realizzare l'impossibile: diventare uno dei candidati al titolo mondiale.

La sua ascesa continua fino alle accuse che...

Guardatelo, non vogliamo spoilerarvi tutto!

6. Girlfight

Un film di Karyn Kusama, uscito nel 2000, che fa assurgere la boxe femminile agli onori della cronaca cinematografica grazie alla storia di una giovane donna dal passato doloroso.

Originaria di Brooklyn, madre suicida, padre alcolista e violento, Diana Guzman trova nel pugilato un rifugio e un modo per fuggire alla sofferenza della sua vita.

La rabbia viene canalizzata nello sport e Diana ritrova la voglia di vivere, lontano da violenza e disillusione.

Il film ha raccolto apprezzamenti dalla critica!

7. Ali

Tra la lista dei film sul pugilato da non perdere assolutamente, c'è Ali!

Film del 2001, racconta la vita di uno dei pugili più celebri, tra la sua consacrazione a campione del mondo nel 1964 fino al combattimento con G. Foreman a Kinshasa en 1974.

Imbattuto sul ring, Mohammed Ali cambia il suo nome in Cassius Clay, si arruola nella Nation of Islam, diventa amico di Malcom X.

Interpretato da Will Smith, ad Ali è stata resa giustizia con questa pellicola da vedere e rivedere.

E a proposito di campioni, scoprite i più grandi pugili italiani di sempre!

8. Million Dollar Baby

Tra i film recenti dedicati alla boxe, non possiamo non citare questo capolavoro di Clint Eastwood.

Non perdete Million Dollar Baby (2004).

L'allenatore di boxe Frankie (Clint Eastwood) dirige una sala di boxe con il suo socio "Scrap" (Morgan Freeman).

Una giovane donna - Margaret "Maggie" Fitzgerald - rovescia gli equilibri del club e spinge Frankie a diventare il suo coach di boxe, nonostante la sua iniziale reticenza.

Forse degli allenamenti intensivi e dei consigli di Frankie, "Maggie" (Hilary Swank) arriva alla notorietà vincendo match per KO già al primo round.

Frankie vuole fermarsi perché le cose stanno andando troppo oltre.

Organizza un ultimo combattimento per il titolo mondiale: una sfida contro Billie (interpretata dalla pugile Lucia Rijker), che finisce nel dramma.

La carriera di Maggie è finita e lei chiede a Frankie di compiere l'irreparabile...

Un film che colpisce, un film profondo... forse uno dei più belli sulla boxe.

Se deciderete di guardarlo, preparate i fazzoletti!

9. Cinderella man - Una ragione per lottare

Un film di Ron Howard, uscito nel 2005, che mette in scena la storia di James J. Braddock (1905-1974), campione mondiale di pesi massimi americani dal 1935 a 1937.

A interpretare James J. Braddock è l'attore Russel Crowe... una garanzia!

All'inizio degli anni 1930, Braddock tenta di sopravvivere finanziariamente in un paese economicamente distrutto dalla Grande Depressione e accetta di fare lavoro poco gratificanti per il sostentamento suo e quello della moglie.

Spinto a combattere contro il numero 2 del mondo, si aggiudica una vittoria schiacciante al terzo round.

Ormai considerato lo sfidante favorito del campione del mondo, sarà protagonista di un match decisivo per la sua carriera contro Max Baer...

Sapete tutte le curiosità del mondo del pugilato?

10. Victor Young Perez

La vita di Victor Younki (1911-1945) è raccontata in questo bel film francese del 2013. La sua non è una carriera come un'altra: è infatti il più giovane boxeur di tutti i tempi a essere stato due colte campione di Francia (1931-1932) e campione del mondo di pesi mosca nello stesso anno.

Di nazionalità tunisina - la Tunisia era ancora una colonia francese - e di religione ebraica, arriva a Parigi all'inizio degli anni '30.

Il clima politico, economico e sociale, sempre più teso in tutto Europa, non tarda a far diventare Victor Younki vittima di antisemitismo.

Quando i rastrellamenti si intensificano, si prepara a lasciare la Francia per evitare di restarne coinvolto.

Ma non ne avrà mai il tempo...

Arrestato dalla Gestapo, viene mandato nel campo di sterminio di Auschwitz il 21 settembre 1943.

Soprannominato "il campione", è obbligato a fare boxe nel campo; i match sono arbitrati dalle SS e, mentre il vincitore ottiene una razione maggiore di cibo, chi perde viene ucciso.

Vincitore di tutti i match, muore il 22 gennaio 1945 per mano di un ufficiale delle SS che aveva precedentemente battuto sul ring.

Un film tragico e durissimo in cui Brahim Asloum interpreta il non facile ruolo di Victor Younki - alias Victor Young Perez - e porta su di sé i segni della barbarie  nazista e della guerra.

Una riflessione su come i conflitti annientino anche i talenti delle vittime, un momento per unire alla boxe qualcosa di più grande.

Avete messo in lista tutti questi film?

Vogliamo la vostra recensione!

E intanto, scoprite 10 buoni motivi per diventare pugili!

Bisogno di un insegnante di Boxe?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.